Caricamento in corso...
 
 
Versione ePub

Versione HTML base



Legislatura 17ª - Commissioni 1° e 2° riunite - Resoconto sommario n. 34 del 15/03/2017


La senatrice STEFANI (LN-Aut) illustra l'emendamento 1.1, volto a sostituire l'articolo 1 del decreto-legge con l'introduzione di una competenza del giudice di pace sulle domande di protezione internazionale, al fine di rendere più efficiente rapido ed economico l'accertamento del diritto alla protezione medesima; l'emendamento 1.19, finalizzato all'ampliamento del numero delle sezioni specializzate in materia di immigrazione, protezione internazionale e libera circolazione dei cittadini dell'Unione europea; l'emendamento 2.10; l'emendamento 6.18, volto a precisare al comma 3-quinquies dell'articolo 11 del decreto legislativo n. 25 del 2008 - come introdotto dall'articolo 6, comma 1, lettera a) del decreto-legge - che nel caso di rifiuto o irreperibilità del richiedente, la domanda di protezione internazionale sarà dichiarata inammissibile; l'emendamento 6.72, teso a specificare che la proposizione del ricorso di cui all'articolo 6, comma 1, lettera g) del decreto-legge - "capoverso art. 35-bis" in materia di controversie in materia di riconoscimento della protezione internazionale - non sospende l'efficacia esecutiva del provvedimento impugnato; nonché gli emendamenti 6.77 - volto ad introdurre ulteriori eccezioni alla regola prevista dal citato articolo35-bis del decreto legislativo n. 25 del 2008 secondo cui la proposizione del ricorso sospende l'efficacia esecutiva del provvedimento impugnato -  6.78, 6.89 e 7.10.