Caricamento in corso...
 
 
Versione ePub

Versione HTML base



Legislatura 17ª - Commissioni 1° e 2° riunite - Resoconto sommario n. 30 del 01/03/2017


            Il senatore CALIENDO (FI-PdL XVII) dichiara di condividere in larga parte le considerazioni tecniche testé svolte dal senatore Casson. Si chiede poi, più in generale, se abbia senso confermare un'impostazione di politica migratoria che è stata elaborata in un periodo nel quale il numero di ingressi era molto più basso rispetto a quello attuale. Si chiede altresì se abbia senso sia la proposta di ridefinizione di alcuni aspetti dei procedimenti innanzi alle Commissioni territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale, sia la concreta soluzione prescelta per eliminare un grado di giudizio di merito. A tale riguardo segnala  come modello alternativo, preferibile rispetto a quello previsto dall'articolo 6 del decreto legge, l'altro - utilizzato in diversi casi dal legislatore - in cui vi sono controversie nelle quali l'impugnazione avverso le determinazioni assunte da organi amministrativi specializzati viene proposta davanti alla Corte di appello competente per territorio, con un giudizio di merito in unico grado.

Più in generale ritiene che il provvedimento si caratterizza per la sussistenza di numerosi profili di criticità di rilievo costituzionale, organizzativo e funzionale, che possono ravvisarsi anche ad una prima sommaria valutazione, e che in materia di migrazione sia necessario muoversi nell'alveo degli istituti e dei principi generali dell'ordinamento vigente, anziché esperire strade sperimentali ed eccessivamente innovative.

 

            Il seguito dell'esame è infine rinviato.