Caricamento in corso...
 
 
Versione ePub

Versione HTML base



Legislatura 16ª - 2ª Commissione permanente - Resoconto sommario n. 349 del 18/10/2012


Il senatore CALIENDO (PdL) fa presente che a causa del poco tempo disponibile per l'esame dei nuovi emendamenti dei relatori non ha avuto cognizione del fatto che i relatori stessi abbiano deciso di cambiare la formulazione "ivi compresi quelli diffusi per via telematica" nell'altra "comprese le testate giornalistiche diffuse per via telematica". Pertanto non ha presentato uno specifico emendamento sul punto che sarebbe invece a suo parere necessario, e ciò per il motivo opposto a quello segnalato dai senatori Vita e D'Ambrosio, dal momento che a suo parere che la nuova formulazione appare più restrittiva, nel senso che si riferisce alle sole edizioni telematiche dei giornali cartacei, laddove sarebbe indispensabile che la nuova disciplina ricomprenda nelle disposizioni recate dalla legge sulla stampa tutte le pubblicazioni telematiche che, appunto ai sensi dell'articolo 5 della legge stessa, risultino registrate e che abbiano un direttore responsabile, fermo restando che, come  ha detto il senatore Vita, con altro e più ponderato disegno di legge andrà chiarito per quali forme di informazione e comunicazione telematica tale registrazione possa eventualmente diventare obbligatoria, e più in generale quale debba essere la disciplina della informazione con tali mezzi.