Legislatura 16ª - 7ª Commissione permanente - Resoconto sommario n. 165 del 03/02/2010


OSSERVAZIONI APPROVATE DALLA COMMISSIONE SULL'ATTO DEL GOVERNO N. 169

 

"La Commissione, esaminato, per quanto di competenza, lo schema di decreto legislativo in titolo,

 

preso atto che lo schema di decreto legislativo in titolo:

§                                               dà attuazione alla delega contenuta nella legge n. 88 del 2009 ("legge comunitaria 2008");

§                                               è volto a recepire nell'ordinamento interno la direttiva europea n. 65 del 2007, sul coordinamento delle disposizioni normative degli Stati membri in materia di esercizio delle attività televisive;

§                                               ha come obiettivo la predisposizione di una nuova disciplina flessibile e semplificata dei servizi dei media audiovisivi, in considerazione dell'evoluzione tecnologica degli ultimi anni;

§                                               a tal fine reca numerose modifiche al "Testo unico della radiotelevisione" (d. lgs. n. 177 del 2005), la cui denominazione viene modificata in "Testo unico dei servizi di media audiovisivi e radiofonici",

 

premesso di non concordare sull'opportunità di includere nel testo una rigida regolamentazione di internet,

 

       condivisa l'esigenza di assicurare una più articolata ed efficace tutela dei minori rispetto alla comunicazione radiotelevisiva,

 

esprime osservazioni favorevoli con le seguenti condizioni:

 

1.                                             All'articolo 6, comma 1, occorre sostituire il riferimento al decreto legislativo n. 140 del 2006 con quello al decreto legislativo n. 68 del 2003, atteso che la Direttiva n. 2001/29/CE - citata nel predetto articolo 6 - è stata recepita nell’ordinamento nazionale con tale atto non con il decreto legislativo n. 140 del 2006, con cui è stata, invece, recepita la Direttiva n. 2004/48, sul rispetto dei diritti di proprietà intellettuale (cd. "enforcement"). Inoltre, occorre sostituire le parole "dell’articolo 78-ter" con le seguenti: "dei predetti principi e diritti".

2.                                             Al medesimo articolo 6, comma 2, lettera b), occorre sostituire le parole "e salve le disposizioni in materia di brevi estratti di cronaca" con le seguenti:  "fatte salve le disposizioni di cui al Capo V del Titolo I della legge 22 aprile 1941, n. 633, per scopi d'informazione giornalistica".

3.                                             All'articolo 16, occorre ripristinare le quote previste dall'attuale articolo 44 del T.U. della radiotelevisione per la promozione della diffusione e produzione di opere europee.

4.                                             Al medesimo articolo 16, occorre altresì ripristinare l'attribuzione ai produttori indipendenti delle quote di diritti residuali dopo lo sfruttamento dell'opera da parte degli operatori radiotelevisivi, prevista invece dal comma 4 dell'attuale articolo 44 del T.U. della radiotelevisione.

5.                                             All'articolo 17, comma 1, lettera tt), capoverso 35-bis, occorre sostituire il riferimento al Ministro per le politiche giovanili e le attività sportive, non più presente nell'attuale assetto governativo, con quello corretto di Presidente del Consiglio dei ministri o Sottosegretario di Stato da lui delegato allo sport".