Caricamento in corso...
 
 
XML (376 KB) Versione ePub Versione PDF (694 KB)

Versione HTML base



Legislatura 18¬ - Aula - Resoconto stenografico della seduta n. 006 del 02/05/2018


BALBONI - Al Ministro dell'interno - Premesso che, a quanto risulta all'interrogante:

come ampiamente riportato dalla stampa, il giorno 13 aprile 2018, alle ore 6 circa, una giovane operatrice della cooperativa sociale "Acquacheta", che si occupa dell'accoglienza dei migranti nel comune di Portico san Benedetto (Forlì), sarebbe stata chiusa in una stanza per almeno 15 minuti da parte di due nigeriani ospiti della struttura, i quali insieme ai circa 40 richiedenti asilo ivi ospitati protestavano per il ritardato pagamento del pocket money;

i due responsabili del grave fatto avrebbero chiesto il pagamento immediato degli arretrati in cambio della liberazione dell'ostaggio;

l'operatrice chiedeva l'intervento delle forze dell'ordine che intervenivano prontamente e riuscivano a riportare la situazione sotto controllo;

i due responsabili venivano quindi denunciati alla competente autorità giudiziaria;

la protesta terminava soltanto dopo alcune ore, quando il sindaco intervenuto in loco assicurava il pagamento immediato di tutto quanto richiesto dai richiedenti asilo, nonostante le difficoltà di bilancio del Comune, che non riuscirebbe a far fronte con uguale tempestività alle richieste dei cittadini italiani altrettanto bisognosi,

si chiede di sapere quali iniziative e misure urgenti si intenda adottare per prevenire ulteriori episodi come quello descritto e per garantire il diritto alla sicurezza e alla libertà degli operatori impegnati presso le strutture di accoglienza.

(4-00081)