Caricamento in corso...
 
 
XML (376 KB) Versione ePub Versione PDF (694 KB)

Versione HTML base



Legislatura 18¬ - Aula - Resoconto stenografico della seduta n. 006 del 02/05/2018


TOSATO - Ai Ministri del lavoro e delle politiche sociali e dello sviluppo economico - Premesso che:

prosegue la mobilitazione dei lavoratori nella sede della GSK Manufacturing SpA di via Fleming a Verona, divisione della GlaxoSmithKline, dopo la paventata decisione del gruppo di vendere gli stabilimenti che producono le cefalosporine (oltre a quello di Verona, due nel Regno Unito);

da luglio 2017 i quasi 300 lavoratori del sito veronese non hanno notizie sul proprio futuro occupazionale, nonostante le ripetute richieste di informazioni ed intendimenti al gruppo;

le voci di una possibile riorganizzazione a livello europeo, pur se non ancora ufficializzate, hanno gettato nel panico tutti i lavoratori della multinazionale;

dopo il blocco degli straordinari, quindi, i lavoratori hanno ora proclamato lo sciopero: giovedì 3 maggio 2018, per 8 ore, intendono incrociare le braccia non soltanto i quasi 300 dipendenti addetti alla divisione, ma anche tutti coloro che lavorano nello stabilimento di via Fleming, oltre 500 in totale,

si chiede di sapere:

se e quali provvedimenti di propria competenza, anche in termini di moral suasion, i Ministri in indirizzo intendano urgentemente adottare a salvaguardia dei livelli occupazionali;

se non ritengano opportuno convocare urgentemente un tavolo istituzionale con tutte le parti coinvolte affinché possano essere chiariti gli intendimenti della multinazionale ed i risvolti sul piano occupazionale delle decisioni assunte dai vertici del gruppo.

(4-00078)