Caricamento in corso...
 
 
Versione ePub Versione PDF (1124 KB)

Versione HTML base



Legislatura 17¬ - Aula - Resoconto stenografico della seduta n. 746 del 24/01/2017


SANGALLI (PD). Signor Presidente, non farò perdere troppo tempo all'Assemblea illustrando rapidamente questo ordine del giorno, che ha la finalità di sottolineare - cosa che abbiamo già avuto modo di fare nel dibattito, la settimana scorsa - quanto in Venezuela vi sia la forte presenza di una comunità italiana, ma anche la forte presenza di interessi economici e di investimenti di imprese italiane che operano in quel Paese su grandi infrastrutture, su grandi commesse pubbliche e su interventi di valore strategico per quel Paese. Vi sono grandissime imprese italiane esposte su quel mercato e vi sono anche medie imprese che collaborano e che operano all'interno di queste filiere, soprattutto sulle grandi infrastrutture tecnologiche (ferrovie e così via).

Con l'ordine del giorno in esame si chiede al Governo una particolare attenzione nei confronti di queste imprese, anche utilizzando quei meccanismi di supporto economico che in altre circostanze, a parità di difficoltà - soprattutto per le imprese ad avere i pagamenti da parte del Paese committente - si sono messi in atto. In questo senso, si impegna il Governo a valutare la possibilità di utilizzare strumenti di carattere risarcitorio a favore dei cittadini e delle società italiane che vantino crediti nei confronti del Governo e degli enti pubblici venezuelani, in modo tale che la difficoltà di quel Paese non diventi sistemica, coinvolgendo anche le imprese che adesso continuano ad operare lì, ma che dovranno operarvi ancora di più in futuro, quando si sarà normalizzata la situazione di quel Paese, per dare al Venezuela, Paese nostro amico, il futuro che merita. (Applausi del senatore Colucci).