Caricamento in corso...
 
 
Versione ePub Versione PDF (1124 KB)

Versione HTML base



Legislatura 17¬ - Aula - Resoconto stenografico della seduta n. 746 del 24/01/2017


CALDEROLI (LN-Aut). Domando di parlare.

PRESIDENTE. Ne ha facoltà, senatore Calderoli, Mi dica qual è il problema.

CALDEROLI (LN-Aut). Signora Presidente, quando qualcuno mi dice di stare tranquillo, di solito è il momento in cui la tranquillità scompare. Francamente non è possibile chiedere al Parlamento di votare senza sapere quale sia la richiesta.

Richiamo proprio l'articolo da lei citato...

PRESIDENTE. Mi scusi, senatore Calderoli, ma lei è arrivato adesso in Aula. Nel pomeriggio ho visto che era assente.

CALDEROLI (LN-Aut). Guardi, che lei non veda chi è presente in Aula è un'altra questione.

PRESIDENTE. Lei non può dire questo. Io ho dato lettura della richiesta della senatrice Mussini. (Commenti del senatore Candiani).

CALDEROLI (LN-Aut). Mi ascolti: sul Regolamento è scritto che, per invertire l'ordine del giorno, si devono seguire le medesime modalità. Ciò vuol dire che c'è una richiesta del senatore Malan sottoscritta da otto senatori. È sì o no?

PRESIDENTE. Formalmente scritta non l'abbiamo.

CALDEROLI (LN-Aut). Guardi che non stiamo parlando di patatine!

PRESIDENTE. No, non stiamo parlando di patatine.

CALDEROLI (LN-Aut). E allora c'è o meno la richiesta?

PRESIDENTE. Senatore Malan, formalizzi la richiesta. Credo che il suo Gruppo abbia più di otto senatori.

CALDEROLI (LN-Aut). Ma l'ha già fatta votare!