Caricamento in corso...
 
 
Versione ePub Versione PDF (1124 KB)

Versione HTML base



Legislatura 17¬ - Aula - Resoconto stenografico della seduta n. 746 del 24/01/2017


ANGIONI, CUCCA, LAI - Al Ministro della salute - Premesso che:

esiste un accordo collettivo nazionale che disciplina le modalità d'accesso alla graduatoria annuale regionale per la medicina generale;

per l'inclusione nella graduatoria i medici devono presentare o inviare con plico raccomandato, entro il 31 gennaio all'Assessorato regionale per la sanità o ad altro soggetto individuato dalla Regione, alla quale intendano prestare la propria attività, una domanda unica;

l'amministrazione regionale, sulla base dei titoli e dei criteri di valutazione previsti, predispone la graduatoria regionale, approvata e pubblicata dall'Assessorato, sul Bollettino ufficiale della Regione entro il 31 dicembre, con valore dall'anno solare successivo a quello della pubblicazione;

considerato che:

annualmente ottengono il diploma di formazione specifica in medicina generale circa 1.000 medici, che dovranno attendere ancora un altro anno per l'inserimento nella graduatoria con tempi di attesa ingiustificati e che si aggiungono ad un percorso di studi particolarmente lungo;

nei prossimi anni è previsto il pensionamento di molte migliaia di medici della medicina generale, senza che si sia creato, in tutto il Paese, il relativo ricambio di medici provvisti dei titoli richiesti dall'attuale normativa,

si chiede di sapere:

se il Ministro in indirizzo ritenga ipotizzabile, e con quali modalità, rivedere le procedure e i tempi per l'inserimento nella graduatoria regionale, al fine di consentire ai nuovi medici che acquisiscono il diploma di formazione in medicina generale di evitare l'attesa di almeno un altro anno per l'inserimento nella graduatoria stessa;

se ritenga ipotizzabile rendere meno rigida la suddetta graduatoria predisponendo, per i medici, un'altra finestra d'accesso durante l'anno solare.

(3-03415)