«
»
Comunicati stampa del Senato

Il Senato per l'Europa. In arrivo capolavori, mostre e libri

17 Marzo 2017

Accesso libero e gratuito per i cittadini

L'esposizione straordinaria del Torso del Belvedere. Una mostra di 140 prime e rare edizioni dei libri che hanno "fatto l'Europa". Il debutto nell'editoria con due collane nuove di zecca. Oggi per il Senato è una giornata di grande rilievo non solo politico e istituzionale, ma anche sul fronte della cultura.

In occasione dell'anniversario dell'Unità d'Italia e dell'inizio delle celebrazioni del 60° anniversario dei Trattati di Roma, alle 15.30 saranno infatti ufficialmente aperte due mostre a Palazzo Madama. La prima in Sala Nassirya, dove è esposto il Torso del Belvedere, capolavoro del I secolo a.C. firmato dall'ateniese Apollonio e custodito nei Musei Vaticani, amatissimo da Michelangelo (vi si è ispirato, tra l'altro, per i celebri Ignudi della Cappella Sistina) e concesso in via del tutto straordinaria grazie alla collaborazione tra il Senato e il Governatorato dello Stato della Città del Vaticano. Il Torso sarà visibile al pubblico dal 18 al 26 marzo, secondo il calendario e le modalità già comunicate. Alla storia dell'opera e alla sua influenza sugli artisti europei è dedicata una pubblicazione che è possibile scaricare gratuitamente dal sito del Senato (http://www.senato.it/pubblicazioni).

Secondo appuntamento in Sala Koch, con la mostra sui libri che hanno fatto l'Europa: 140 prime e rare edizioni a stampa delle opere fondamentali firmate dai padri del pensiero economico e politico europeo. Pubblicate tra il 1468 e il 1950, in stato di perfetta conservazione, vanno dalla prima edizione stampata del "De Civitate Dei" di Agostino d'Ippona al "Manifesto di Ventotene" di Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi, da "Il Principe" di Niccolò Machiavelli al "Dei delitti e delle pene" di Cesare Beccaria. Le opere provengono per la gran parte da collezioni private italiane ed estere, integrate da quattro pregiate edizioni provenienti dalla Collezione Goldsmith della Senate House Library, University of London. La mostra sarà aperta al pubblico dal 18 marzo al 20 giugno, secondo il calendario e le modalità già comunicate. La guida alla mostra sarà scaricabile dal sito del Senato.

Terzo evento culturale della giornata, il debutto di due collane editoriali - "Biblioteca Europa" e "Biblioteca Italia" - con cui il Senato si pone l'obiettivo di rendere accessibili a tutti, gratuitamente e con grande facilità, documenti e ricerche fondamentali per la conoscenza della storia europea e italiana. I testi curati ed editi dal Senato sono infatti scaricabili gratuitamente attraverso il sito istituzionale (www.senato.it/pubblicazioni) a partire da oggi, 17 marzo e, entro il 25 marzo, cioè a 60 anni esatti dalla firma dei Trattati, tramite le piattaforme digitali più diffuse (Kindle, Kobo, Apple). La versione tradizionale, in forma cartacea, sarà invece disponibile presso la libreria del Senato al mero costo di stampa.

Le due collane, dedicate in particolar modo a studenti e insegnanti, offriranno non solo i classici ma anche testi inediti.

La "Biblioteca Europa" inizia con le seguenti pubblicazioni (con presentazione del Presidente Pietro Grasso e guida pratica per la lettura):

1) I Trattati europei vigenti

2) Diritti dell'uomo e del cittadino, raccolta delle dichiarazioni e norme sui diritti umani vigenti in Europa

3) Discorsi delle due donne che si sono succedute alla Presidenza del primo Parlamento europeo eletto direttamente dai cittadini nel 1979, la decana Weiss e la Presidente eletta Veil, con nota introduttiva sull'evoluzione delle modalità di elezione del Parlamento europeo

4) Il Manifesto di Ventotene nella versione italiana, inglese e francese

5) Ritratti inediti di dodici donne che hanno fatto l'Europa, appartenenti ai 6 Paesi fondatori, con introduzione storica

6) I Santi Patroni d'Europa, con introduzione storica

7) La ratifica dei Trattati di Roma nel Senato della Repubblica (Atti parlamentari in formato digitale)

8) I discorsi sull'Europa tenuti nell'Aula del Senato in occasione delle tappe fondamentali della costruzione dell'Unione europea (Atti parlamentari in formato digitale)

"Biblioteca Italia" esordirà invece con le seguenti pubblicazioni, già in preparazione:

1) La Costituzione vigente

2) La riproduzione anastatica firmata il 27 dicembre 1947 entrata in vigore il 1° gennaio 1948

3) Le donne che hanno fatto l'Italia: ritratti inediti di alcune protagoniste degli ultimi otto Secoli di storia della Nazione

4) La Costituzione italiana e Palazzo Giustiniani

Biblioteca Europa e Biblioteca Italia continueranno ad arricchirsi con ulteriori pubblicazioni periodiche.

FINE PAGINA

vai a inizio pagina