«
»

Favorevole o contrario? Meglio condizionato. Venti anni di pareri del Senato sugli atti trasmessi dal Governo

Foto Favorevole o contrario? Meglio condizionato. Venti anni di pareri del Senato sugli atti trasmessi dal Governo

Decretazione d'urgenza, leggi di delega, esercizio del potere regolamentare: negli ultimi decenni il Governo ha allargato in maniera notevole la propria attività normativa, accentuando, a partire dalla XIII legislatura, l'utilizzo della legislazione delegata e dei provvedimenti di delegificazione quali strumenti di attuazione del proprio programma.

Allo sviluppo del ruolo normativo dell'Esecutivo il legislatore ha però accompagnato l'obbligo, per il Governo, di coinvolgere il Parlamento in funzione consultiva e di chiederne il parere non solo per i decreti delegati o per i regolamenti di delegificazione ma, in maniera sempre più sistematica, anche per gli altri tipi di atti. Dal 1996 al 2016 il parere delle Commissioni parlamentari è stato chiesto 2.786 volte. Con quali risultati? In che misura i pareri sono stati recepiti? Qui la prima analisi statistica sulle procedure adottate dal Senato, i pareri votati dalle Commissioni e i riscontri forniti dal Governo.

  • Tabelle e istogrammi

FINE PAGINA

vai a inizio pagina