Comunicati

Gabriella Muscolo nominata componente dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato. Comunicato congiunto Camera e Senato

02 Aprile 2014

Il Presidente del Senato della Repubblica, Pietro Grasso, e la Presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, con determinazione in data odierna, adottata d'intesa tra loro, hanno nominato componente dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato la dottoressa Gabriella Muscolo, magistrato presso il Tribunale di Roma ove svolge le funzioni di giudice del Tribunale dell'impresa e giudice presso la sezione specializzata per la proprietà industriale, con competenza interna in materia di diritto della proprietà industriale e intellettuale, diritto della concorrenza e diritto degli appalti comunitari.

I componenti dell'Autorità sono scelti, secondo quanto previsto dalla legge istitutiva (legge n. 287/1990), tra persone di notoria indipendenza tra i magistrati del Consiglio di Stato, della Corte dei Conti o della Corte di Cassazione, i professori universitari ordinari di materie economiche o giuridiche, e le personalità provenienti da settori economici dotate di alta e riconosciuta professionalità.

La dott.ssa Muscolo, in magistratura dal 1985, nominata nel 2005 magistrato di Cassazione, sin dall'inizio della sua carriera ha trattato questioni relative alla materia commerciale, bancaria, societaria e contrattuale, nonché al diritto dei consumatori, alla proprietà industriale e intellettuale e all'antitrust. Ha preso parte a commissioni ministeriali e ha più volte rappresentato l'Italia, in sede europea e in sede internazionale, con riferimento alle materie del mercato e della libera circolazione delle persone e delle società.

Nel 2009 è stata nominata, per due successivi mandati triennali, membro della Camera allargata dell'Ufficio europeo dei Brevetti. Nel corso degli anni ha svolto in modo costante attività di formazione per i magistrati anche nel quadro di progetti della Commissione europea.

È autrice di numerose pubblicazioni di diritto societario, industriale e della concorrenza, di antitrust.

Fine pagina

Vai a: