«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 61 (Nuova Serie), febbraio 2021

Scaffale digitale

Ampliamento delle risorse elettroniche accessibili per l'emergenza COVID-19

La conclamata pandemia COVID-19 e il protrarsi delle conseguenti misure emergenziali, che vedono in larghe zone del mondo la chiusura sia delle attività produttive sia di servizi pubblici come le biblioteche, sta inducendo tutte le comunità professionali che gravitano attorno al libro e alla documentazione a ripensare le proprie strategie di comunicazione in modo globale.

La Biblioteca del Senato lo ha fatto enucleando tra le proprie risorse quelle fruibili anche a distanza, ora riassunte in una nuova pagina nell'indice del proprio sito (Emergenza COVID-19 Servizi a distanza e risorse digitali), e pubblicizzando le iniziative proprie e del Polo bibliotecario in un articolo presente in questo stesso numero di "MinervaWeb".

Più in generale, ovunque si moltiplicano le iniziative di "solidarietà digitale", che puntano ad aumentare la condivisione di risorse in rete, grazie anche all'apporto di numerosi editori e piattaforme per la fruizione di risorse bibliografiche online. Alcune di queste notizie rimbalzano sui social, altre circolano nelle mailing list professionali, altre ancora sono riservate dai fornitori di risorse elettroniche ai propri clienti, tra cui molti sistemi bibliotecari.

Le biblioteche di Senato e Camera, da metà marzo chiuse al pubblico ma attive in telelavoro per garantire la mediazione informativa e l'accesso a risorse e servizi a distanza, monitorano costantemente una situazione in continua evoluzione e stanno raccogliendo le segnalazioni ritenute più rilevanti.

Il risultato di questa selezione è pubblicato sulle pagine web del Polo bibliotecario parlamentare nella nuova pagina Emergenza COVID-19 - accesso alle banche dati, dedicata alle possibili modalità di consultazione di risorse digitali da remoto.

Sono qui visibili sia modalità aggiuntive a quelle ordinariamente disponibili (via Extranet e VDI), dedicate agli utenti istituzionali, per l'accesso alle risorse elettroniche commerciali sottoscritte dal Polo bibliotecario parlamentare, sia le opzioni - rivolte a tutti gli utenti della rete - di accesso aperto a collezioni digitali, a cui in questo periodo vari editori offrono abbonamenti gratuiti.

Grati per la sensibilità di chi amplia in queste circostanze la propria offerta documentale, vogliamo però ricordare che già da molti anni, e in tutto il mondo, le biblioteche stanno contribuendo alla digitalizzazione del patrimonio bibliografico e alla sua messa a disposizione gratuita per un pubblico sempre più vasto.

In particolare, esistono - e non da oggi - molte biblioteche digitali ad accesso libero, realizzate da istituzioni culturali e ben distinte dai servizi commerciali.

La Biblioteca del Senato segnala le principali tra queste risorse nella pagina delle Ricerche guidate, in particolare ai collegamenti "Libri: e-book e full-text" e "Articoli di periodici: full-text", mentre per chi si interessa di fondi antichi rinviamo alla sezione "Manoscritti e libri antichi", nella medesima pagina, e al link Risorse esterne per la ricerca su edizioni antiche e fondi speciali.

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina