«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 53 (Nuova Serie), ottobre 2019

Le attività della Sezione IFLA Library and Research Services for Parliaments in conferenza ad Atene

Ringraziamo per il contributo la dott.ssa Paola Mandillo, Consigliere parlamentare di professionalità bibliotecaria della Camera dei deputati e Membro dello Standing Committee della Library and Research Services for Parliament Section dell'IFLA.

*************************

Dal 22 al 23 agosto 2019 ha avuto luogo ad Atene, presso il Parlamento greco, la 35a Pre-Conferenza annuale della Sezione IFLA Library and Research Services for Parliaments (IFLAPARL). La Conferenza, dedicata al tema "Biblioteche parlamentari e Servizi di ricerca: sostenere il dialogo per il cambiamento", ha visto la partecipazione di 120 delegati, provenienti da più di 50 Paesi e, nel corso dei suoi lavori, sono state svolte oltre 20 presentazioni (accessibili dalla pagina Pre Conference 2019 del sito web di IFLAPARL).

Nel primo giorno della conferenza, inaugurata dal Presidente del Parlamento greco Konstantinos Tassoulas, si sono tenute le presentazioni concernenti la biblioteca e il servizio di ricerca del parlamento ospitante.

Dagli interventi è emerso che la biblioteca parlamentare greca si presenta come una realtà assai dinamica che ha come missione primaria l'attività di informazione ai deputati, ma che svolge anche un'intensa attività di reference per i cittadini, trattandosi di struttura aperta al pubblico e dotata di un catalogo accessibile on line. Fondata nel 1844, vanta un patrimonio di circa 750.000 volumi e permette l'accesso al full text di articoli pubblicati in diversi e-journals e ad oltre 12.000 e-books. Le collezioni della biblioteca sono ospitate in tre sedi: la Biblioteca principale, che si trova nel palazzo del Parlamento; la Biblioteca Benakis e la Biblioteca civica presso l'ex Manifattura tabacchi, presenti in aree limitrofe della città. Per svolgere le attività di consulenza ai membri del Parlamento, che è organo unicamerale e si compone di 300 membri, la biblioteca opera inoltre in sinergia con il servizio di ricerca e, dal 2017, cura una propria pagina Facebook (presentazione di E. Droulia). Dal 1994 la biblioteca ha inoltre implementato l'attività di organizzazione di mostre per commemorare rilevanti eventi storici e per la valorizzazione del patrimonio culturale nazionale (presentazione di M. Kamilaki). A tale fine essa collabora anche con altre istituzioni, come ad esempio si è verificato di recente, con la partecipazione alla Commissione nazionale per la celebrazione del 2020 come "anno di Antonis Samarakis", noto scrittore greco (presentazione di M. Vlassopoulou). Per tutelare la sua ricca collezione di giornali e periodici antichi, alcuni risalenti al XVIII secolo, sia greci che stranieri, la biblioteca ha poi avviato un importante programma di digitalizzazione (presentazione di E. Antonarakou) e dal 2016 ha istituito il dipartimento per gli archivi parlamentari che si occupa della gestione e della conservazione del materiale documentario prodotto dal Parlamento, nonché di documenti, materiale fotografico e audiovisivo di interesse storico-politico, provenienti anche da collezioni private (presentazione di I. Theodossi). Altro dipartimento operante presso la biblioteca è quello per la conservazione e la salvaguardia dei volumi e delle opere d'arte possedute dall'istituto che è responsabile del restauro del materiale danneggiato (presentazione di M. Sakellariou). Con riferimento al servizio di ricerca del Parlamento, è emersa in particolare la sua attività di collaborazione internazionale con analoghi servizi, specialmente nel contesto europeo (presentazione di E. Kanellopoulou).

Sempre nel corso della prima giornata della conferenza, si sono tenuti i cosiddetti Lightning Talks, brevi presentazioni su progetti, avviati nell'ambito della comunità IFLAPARL, per migliorare l'attività di informazione per l'utenza parlamentare e per i cittadini nel nuovo contesto della comunicazione digitale. Accanto alle presentazioni relative a singole esperienze nazionali (Brasile, Corea del Sud, Egitto, Spagna, Tailandia, Ungheria), sono state svolte alcune presentazioni riguardanti nuovi progetti avviati da organismi che agiscono in contesti sovranazionali, come la Biblioteca del Parlamento europeo, il Servizio di ricerca del Parlamento europeo (EPRS) e il neo costituito Istituto parlamentare africano di Yaounde (Camerun), nato nel dicembre 2018.

Il secondo giorno della conferenza si è aperto con una sessione dedicata agli aggiornamenti circa le attività promosse da associazioni o istituzioni che operano in macro aree geografiche (regional groups), come l'Associazione delle Biblioteche parlamentari dell'Asia e del Pacifico (APLAP), l'Associazione delle Biblioteche parlamentari dell'Africa dell'Est e del Sud (APLESA) e il Centro europeo per la ricerca e la documentazione parlamentare (ECPRD). Nella medesima sessione è stata inoltre presentata la nuova piattaforma open data Parline (data.ipu.org), lanciata dall'Unione interparlamentare (UIP) nell'agosto 2018 e sono state illustrate le recenti attività del Library, Museum and Documentation Center del Parlamento iraniano.

Successivamente, i lavori sono proseguiti con la presentazione del progetto Parliamentary Research and Library Service Ethics Checklists, promosso da alcuni membri dello Standing Committee della Sezione IFLAPARL, volto a favorire la discussione circa i principi etici che guidano coloro che operano nella comunità IFLAPARL. Le IFLAPARL Ethics Checklists si presentano come un questionario suddiviso in sette sezioni, ognuna delle quali contiene una lista di domande su temi eticamente rilevanti. Si tratta di uno strumento che può essere utilizzato da ciascun servizio di ricerca o biblioteca parlamentare per valutare il proprio livello di attenzione alle questioni etiche e le soluzioni individuate per garantire un'offerta di informazione e di documentazione di alto livello qualitativo, imparziale, obiettiva, aggiornata e di facile accesso (Presentazione di I. Watt, presidente dello Standing Committee della Sezione dall'agosto 2019, Regno Unito).

L'ultima sessione della Conferenza è stata dedicata allo svolgimento di quattro workshop: il primo sui lavori della Sezione per la definizione delle nuove IFLA Guidelines for Parliamentary Libraries, che costituiranno una revisione delle IFLA Guidelines for Legislative Libraries del 2009 (a cura di L. Gassie, Congressional Research Service, Usa); il secondo concernente l'impatto della società digitale sui Parlamenti (a cura di S. Bebbington, Library of Parliament, Canada); il terzo riguardante la gestione del cambiamento nel contesto dei servizi di ricerca e delle biblioteche parlamentari (a cura di I. Watt); il quarto relativo ai progetti di ricerca e per l'innovazione nel medesimo contesto (a cura di F. Fitsilis, Scientific Service for Parliament, Grecia).

*************************

All'indomani della Pre Conferenza, si è aperto, sempre ad Atene, l'85° Congresso generale dell'IFLA (il World Library and Information Congress - IFLA WLIC 2019) sul tema Libraries: dialogue for change, che si è svolto dal 24 al 30 agosto 2019.

Alcune sessioni del Congresso sono state organizzate e gestite dallo Standing Committee della Sezione IFLAPARL. In particolare, il 26 agosto 2019 si è tenuta la 'Sessione aperta' sul tema Informing dialogue, enabling change in cui sono state svolte cinque presentazioni dedicate a nuovi strumenti promossi in alcuni Paesi (Cile, Canada, Ghana, Brasile, Svezia) per migliorare l'informazione sui progetti di legge all'esame delle assemblee legislative e su altri temi di interesse parlamentare. Nel corso della sessione, cui hanno partecipato più di 100 delegati, sono stati organizzati tavoli di discussione per favorire uno scambio di opinioni sui temi trattati e un confronto circa le diverse esperienze professionali (le presentazioni sono accessibili dalla pagina IFLAPARL Open session all' 85° IFLA WLIC 2019 ).

Il 27 agosto 2019 è stata poi organizzata una sessione del Congresso, insieme ad altre sezioni dell'IFLA, denominata Knowledge café, in cui sono stati organizzati tavoli di discussione su alcuni temi riguardanti ad esempio l'uso dei social media nel contesto bibliotecario; progetti innovativi di formazione e di motivazione del personale; l'implementazione di servizi digitali per rispondere agli attuali bisogni informativi degli utenti.

Durante il Congresso si sono inoltre svolte due riunioni dello Standing Committee della Sezione, in cui sono state compiute verifiche sulle attività svolte nel corso dell'anno e sono state discusse le prossime iniziative della Sezione, in particolare oggetto del nuovo Action Plan 2019-2020 (accessibile dalla pagina: IFLAPARL Publications).

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina