«
»

Parità vo cercando. 1948-2018, settant'anni di elezioni in Italia: a che punto siamo con il potere delle donne? (aggiornamento)

Foto Parità vo cercando. 1948-2018, settant'anni di elezioni in Italia: a che punto siamo con il potere delle donne? (aggiornamento)

Il 18 aprile 1948 si sono tenute le prime elezioni politiche dell'Italia repubblicana. Poche le donne in quella I legislatura: 49 in tutto, il 5 per cento. Ci sono voluti quasi 30 anni (e altre sette legislature) perché nel 1976 fosse superata soglia 50 elette, e altri 30 anni per avere, nel 2006, più di 150 donne in Parlamento. Nella XVII legislatura, per la prima volta, la compagine femminile alla Camera e al Senato ha raggiunto il 30,1 per cento. Quota 300 è stata superata solo nel 2018: con 4.327 donne in lista - su 9.529 candidati, quasi la metà - le elette sono state 334. Un parlamentare su tre oggi è donna e per la prima volta nella storia della Repubblica la seconda carica dello Stato è al femminile: il Senato ha infatti eletto il suo primo presidente donna.

E al governo? Nessuna donna è stata presidente del Consiglio. Su oltre 1500 incarichi di ministro in 65 differenti governi, le donne ne hanno finora ricoperti 83 (cinque nel governo attuale), di cui 41 senza portafoglio. Il cammino verso la parità è ancora lungo anche a livello locale: su 20 regioni ci sono due governatrici in carica, e ogni 100 sindaci 87 sono uomini.

Seeking for equality 1948-2018. Seventy years of elections in Italy: how are women faring in terms of power?

The first general election in Republican Italy was held on 18 April 1948. In Parliament there were only 49 women, equal to five percent. Almost 30 years and seven parliaments went by before Italy had more than 50 women in Parliament. It happened in 1976. It then took another 30 years to top the threshold of 150 women MPs, in 2006. In The 17th Parliament, for the first time, women elected in the Chamber of Deputies and in Senate reached a total of 30.1%. The 18th Parliament is experiencing a new record: 35%, over one third of women MPs.

At the upper echelons of the Republic, the path to parity has been just as long: only 83 women were appointed ministers thus far, out of 1,500 appointments. No woman has ever been appointed President of the Council of Ministers. The Senate had to wait the 2018 elections to see a woman as its first President . Only two of Italy's regions have a female governor and just 13 out of 100 mayors are women.

  • Tabelle e istogrammi

FINE PAGINA

vai a inizio pagina