«
»
Newsletter
a cura dell'Ufficio stampa
e dell'Ufficio ricerche sulla legislazione comparata
del Senato della Repubblica

La newsletter #ParlamentiWeb è una finestra aperta sull'attività di altri Parlamenti in Europa. Nasce per allargare lo sguardo oltre i confini nazionali e offrire a chi è interessato una selezione rapida e sintetica di alcuni argomenti discussi e affrontati a Strasburgo, Londra, Parigi, Berlino, Madrid, così come riportati dai rispettivi siti web. Non è uno strumento di monitoraggio sistematico delle attività parlamentari dei Paesi presi in esame. Quindi non ha nessuna pretesa di completezza. E' aperta però al contributo diretto di chiunque sia interessato a segnalare notizie e novità utilizzando la piattaforma Twitter, con l'hashtag #ParlamentiWeb. La newsletter è curata dall'Ufficio stampa e internet e dall'Ufficio ricerche sulla legislazione comparata del Senato.

07 Dicembre 2018

  • --- In primo piano ---

    PARLAMENTO EUROPEO

    - Rafforzamento del Fondo sociale europeo
    - Visti umanitari: "Il diritto di essere ascoltati senza rischiare la vita"
    - Maggiore trasparenza e stop ai comportamenti scorretti: la Commissione affari costituzionali propone modifiche alle norme interne del Parlamento
    - Elezioni europee: regolamento per evitare nuovi casi " Facebook/Cambridge Analytica"
    - Shopping online: addio a blocchi geografici e reindirizzamenti automatici

    REGNO UNITO - HOUSE OF COMMONS

    - Cinque giorni di dibattito sulla Brexit. Voto finale martedì 11
    - Governo battuto sulla pubblicazione della consulenza legale
    - Online il rapporto del Governo sugli effetti economici di lungo termine della Brexit
    - Commissione interni: allarme sicurezza per il dopo-Brexit
    - Rapporto sulle nuove tecnologie basate sulla fisica quantistica
    - Inchiesta sulla violenza contro le donne nelle comunità Rom

    REGNO UNITO - HOUSE OF LORDS

    - Dibattito sulla Brexit con due mozioni contrapposte. Voto finale lunedì 10
    - Detenzione degli immigrati: lettera del ministro
    - Equità intergenerazionale: le domande per il ministro dell'edilizia

    FRANCIA - ASSEMBLÉE NATIONALE

    - "Gilet gialli": audizione del ministro dell'interno
    - Mozione di censura delle opposizioni contro il governo
    - Intervento del governo sulla fiscalità ambientale
    - Approvata la legge sulle telefonate commerciali

    FRANCIA - SÉNAT

    - "Gilet gialli": audizione del ministro dell'interno
    - Violenza nelle scuole: ascoltati i rappresentanti dei presidi
    - Servizio civile universale: audizione

    GERMANIA - BUNDESTAG

    - Mercoledì 12 dicembre informativa al Bundestag del Cancelliere Merkel sui vertici Ue e G20
    - Approvazione della legge sulle opportunità di qualificazione
    - Modifica della normativa in materia di energia
    - Strategia digitale: intervista alla responsabile della Linke per la Rete

    SPAGNA - CONGRESO DE LOS DIPUTADOS

    - Ricevuto dal Re il Comitato Consultivo per la Celebrazione del 40° anniversario della Costituzione
    - L'Ufficio di Presidenza del Congresso approva il bilancio interno per il 2019
    - La Presidente Pastor riceve dalla Giunta direttiva dell'Associazione dei Mezzi di Informazione una targa per testimoniare il rispetto dei valori costituzionali e la difesa del diritto alla libertà di espressione e informazione
    - I Presidenti delle Cortes presenziano all'inaugurazione della mostra "Il potere dell'arte" da parte dei Sovrani al Museo Regina Sofia
    - Si è svolta la nuova edizione delle "Giornate delle Porte Aperte al Congresso"
    - I Presidenti delle Cortes presenziano all'inaugurazione della mostra "Democrazia 1978-2018" da parte dei Sovrani Emeriti Juan Carlos e Donna Sofia
    - Le Cortes Generali rendono omaggio ai giornalisti della Transizione
    - I Presidenti delle Cortes assistono all'Auditorio Nazionale al concerto organizzato per celebrare il 40° anniversario della Costituzione
    - I Presidenti delle Cortes presiedono le cerimonie solenni organizzate al Congresso per celebrare il "Giorno della Costituzione" alla presenza dei Sovrani

    SPAGNA - SENADO

    - Si è svolta la nuova edizione delle "Giornate delle Porte Aperte al Senato"
    - La Commissione Industria, Turismo e Commercio approva mozioni
    - La Commissione Giustizia approva il parere sulla proposta di riforma della Legge di regolazione del Potere Giudiziario; la Commissione per la Funzione Pubblica e la Commissione Lavoro, Migrazioni e Sicurezza Sociale approvano mozioni
    - Il Presidente del Senato riceve la visita dell'Ambasciatore della Repubblica Ceca

    *****************************

    PARLAMENTO EUROPEO

    Rafforzamento del Fondo sociale europeo contro la povertà e la disoccupazione
    La Commissione per l'occupazione del Parlamento ha votato a favore dell'aggiornamento delle norme contro la disoccupazione e la povertà in Europa. La relazione, votata nella Commissione per l'occupazione e gli affari sociali il 3 dicembre, propone di aumentare i fondi dell'ESF+ nel bilancio a lungo termine 2021-2027 dell'UE e richiede un'attenzione particolare per la disoccupazione giovanile e per i bambini. L'obiettivo del Parlamento è quello di rafforzare ulteriormente la dimensione sociale europea con un rinnovato Fondo sociale europeo, il Fondo sociale europeo plus (ESF+), per creare piena occupazione, aumentare la produttività del lavoro e la mobilità occupazionale, migliorare l'educazione e i sistemi di formazione e, infine, promuovere l'inclusione sociale e il diritto alla salute. Il nuovo regolamento dovrà ora essere negoziato con il Consiglio e la Commissione.
    (Link)

    Visti umanitari: "Il diritto di essere ascoltati senza rischiare la vita"
    Un sistema europeo di "visti umanitari" per raggiungere l'Europa senza mettere in pericolo la propria vita. E' la proposta della risoluzione approvata dalla Commissione per le libertà civili, in programma per le votazioni nella seduta plenaria del prossimo 11 dicembre. La risoluzione lancia un appello alla Commissione affinché studi una legislazione che permetta a chi cerca protezione internazionale di fare domanda per un visto presso un'ambasciata o un consolato europeo. "Oltre il 90% delle persone richiedenti asilo in Europa sono arrivate qui per vie illegali. Nostro dovere è chiederci il perché. La risposta è che per queste persone non c'era alcun modo legale di poter raggiungere l'Europa", afferma l'autore della relazione, lo spagnolo Juan Fernando López Aguilar, membro dei Socialisti e democratici, in una video-intervista. "La nostra proposta - aggiunge - vuole dare il diritto di essere ascoltati, senza rischiare la propria vita o mettendola, assieme a quelle dei propri cari, nelle mani dei trafficanti di esseri umani".
    (Link)

    MEPs propose more transparent legislative drafting and use of allowances
    Giovedì 6 dicembre la Commissione affari costituzionali ha approvato modifiche alle norme interne sul funzionamento del Parlamento europeo. Le principali modifiche riguardano le norme di condotta dei deputati (comprese le regole di trasparenza e le misure per prevenire le molestie), gli intergruppi, le interrogazioni e le interpellanze parlamentari, le procedure relative ai partiti politici e alle fondazioni. Secondo le nuove regole, gli attori chiave del processo legislativo - relatori e presidenti di commissione - dovranno pubblicare online tutte le riunioni programmate con i rappresentanti di interessi. Il sito web del Parlamento dovrà consentire ai deputati di pubblicare informazioni sull'utilizzo dell'indennità di spesa generale. Le nuove norme dispongono anche sanzioni per i deputati che si rendono responsabili di "comportamenti scorretti" (ad esempio, esporre striscioni nelle sedute plenarie), "linguaggio offensivo" (diffamazione, discorsi di odio o incitamento alla discriminazione), nonché qualsiasi tipo di molestia psicologica o sessuale. La proposta è stata elaborata da un gruppo di lavoro con rappresentanti di tutti i gruppi politici. La relazione - redatta da Richard Corbett (S&D, Regno Unito) - è stata approvata all'unanimità. L'Assemblea dovrebbe votare sulle proposte in gennaio.
    (Link) (Regolamento in vigore, formato pdf).

    EU Elections: new rules to prevent breaches of data used to influence elections
    In vista delle elezioni europee, la Commissione affari costituzionali ha espresso il proprio consenso alla proposta che introduce sanzioni ai partiti politici che violano deliberatamente le regole per la protezione dei dati personali. Le nuove disposizioni mirano a proteggere il processo elettorale da campagne di disinformazione online basate sull'uso improprio dei dati personali degli elettori. In pratica, una volta che l'autorità nazionale di controllo accerta che si è verificata una violazione, l'Autorità europea per i partiti politici e le fondazioni può decidere una sanzione pecuniaria. Alcuni casi recenti, come lo scandalo Facebook/Cambridge Analytica, mostrano infatti come le vulnerabilità dei sistemi di protezione dei dati possano minare il dibattito democratico e le libere elezioni. La relazione di Rainer Wieland (PPE, DE) e Mercedes Bresso (S&D, IT) è stata adottata all'unanimità. Dopo la votazione in Commissione, la plenaria dovrà approvare il mandato per i negoziati inter-istituzionali, il cui esito dovrà essere adottato dal Parlamento nel suo insieme e dal Consiglio prima che possa entrare in vigore. Il regolamento sarà quindi vincolante e direttamente applicabile in tutti gli Stati membri il giorno della sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'UE.

    Shopping online libero: addio a blocchi geografici e reindirizzi automatici
    Una buona notizia per chi ama fare shopping online: dal 3 dicembre, le restrizioni geografiche - come il reindirizzamento automatico - non sono più ammesse, grazie al nuovo regolamento. I negozi online in tutta l'Unione devono dare accesso a beni e servizi in vendita a tutti i consumatori UE, indipendentemente da dove si trovino. Gli eurodeputati hanno votato l'approvazione del regolamento il 6 febbraio 2018. Uno studio della Commissione europea ha analizzato migliaia di siti internet di e-commerce in tutta l'Unione e ha scoperto che solo nel 37% dei casi gli utenti di un paese UE sono riusciti a completare gli acquisti su un sito di un altro paese UE. Nel resto dei casi gli utenti si sono trovati di fronte a qualche tipo di restrizione, chiamata appunto "geo-blocking".
    (Link)

    *****************************

    REGNO UNITO - HOUSE OF COMMONS

    Cinque giorni di dibattito sulla Brexit. Voto finale martedì 11
    Da martedì 4 dicembre, i deputati sono impegnati a discutere l'accordo di recesso dall'Unione Europea frutto del negoziato tra il governo guidato da Theresa May e Bruxelles. Al termine di cinque giorni di dibattito, martedì 11 dicembre, i deputati esprimeranno la loro volontà con un voto sulla mozione dove si legge: "Questa Camera approva, ai fini dell'articolo 13, paragrafo 1, lettera b), della legge dell'Unione Europea (Ritiro) del 2018, l'accordo di ritiro presentato lunedì 26 novembre 2018 con il titolo "Accordo sul ritiro del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord dall'Unione europea e dalla Comunità europea dell'energia atomica" e il quadro per le future relazioni presentato all'Assemblea lunedì 26 novembre 2018 con il titolo "Dichiarazione politica che definisce il quadro delle future relazioni tra l'Unione europea e il Regno Unito" (scheda riassuntiva sul dibattito).

    Governo battuto sulla pubblicazione della consulenza legale
    Il dibattito è stato aperto martedì 4 dal Primo Ministro, Theresa May. "Questo accordo - ha detto - merita il vostro sostegno per ciò che raggiunge per tutto il nostro popolo e per il Regno Unito". Per il leader dell'opposizione, Jeremy Corbyn, "l'accordo che abbiamo davanti a noi renderebbe più povero il nostro Paese"; il suo unico risultato è che ha unito conservatori e membri di ogni partito di opposizione "in una straordinaria coalizione" contro la Brexit delineata dal governo. Il governo è stato poi sconfitto - con 311 voti contro 293 - nella votazione della mozione illustrata dal ministro-ombra per l'uscita dall'Ue, Keir Starmer (vedi resoconto). La mozione critica duramente il governo per non aver rispettato la richiesta votata dalla House of Commons il 13 novembre 2018, per la pubblicazione integrale della consulenza legale fornita dall'Attorney General al governo.

    Brexit and the economy: Government analysis of the long-term impact
    La House of Commons Library pubblica il rapporto del Governo sugli effetti della Brexit sull'economia del Regno Unito. Il rapporto analizza gli effetti di 5 diversi scenari, ciascuno dei quali viene confrontato con uno scenario invariato, cioè con il Regno Unito che resta membro a pieno titolo dell'UE.

    1. Accordo proposto dal governo ("Chequers") sulla base del Libro bianco del luglio 2018: unione doganale di fatto con l'UE, limitati ostacoli agli scambi (in 15 anni una diminuzione del Pil compresa tra 0.6% e 2.5%)
    2. Proposta "Chequers minus", simile alla precedente ma con maggiori barriere commerciali (da -2.1 a -3.9)
    3. Accordo commerciale in base al quale il Regno Unito diventa membro dello Spazio economico europeo (EEA - European Economic Area); è compresa la libera circolazione delle persone ma non l'unione doganale con l'UE (diminuzione del Pil dell'1.4%)
    4. Accordo di libero scambio (Free Trade Agreement - FTA): niente dazi sulle merci e barriere "non tariffarie" uguali a quelle di un accordo commerciale tipico con l'UE (diminuzione del Pil tra - 4.9 e - 6.7 per cento)
    5. Nessun accordo: le future relazioni commerciali tra Regno Unito e UE si basano sulle norme dell'Organizzazione mondiale del commercio (WTO), piuttosto che su un accordo commerciale bilaterale (lo scenario peggiore in termini economici, con una diminuzione del Pil tra 7.7 e 9.3 punti percentuali)

    Il risultato principale dell'analisi è che quanto più elevati saranno gli ostacoli agli scambi tra Regno Unito e UE, tanto più in basso sarà spinto il PIL. Un risultato pienamente in linea con altri studi che esaminano l'impatto potenziale della Brexit sull'economia.
    (Link)

    Committee warns of serious risk of security downgrade with PM's deal
    Nella sua relazione sui preparativi del ministero degli interni per la Brexit, la Commissione per gli affari interni avverte che la dichiarazione politica concordata dal Regno Unito e dall'Unione europea è seriamente carente di dettagli sulle disposizioni in materia di sicurezza, dogane e frontiere e vi è il rischio concreto che la posizione britannica venga indebolita nel futuro partenariato. Serie preoccupazioni desta in particolare la possibilità che il Regno Unito non abbia più accesso alle principali banche dati e strumenti di cooperazione in materia di sicurezza. La Commissione avverte inoltre che vi è un rischio significativo che le disposizioni transitorie scadano prima che vengano concordate tutte le nuove regole in materia di sicurezza.
    (Link)

    MPs encourage Government to fully explore potential of quantum technologies
    Il Regno Unito ha una posizione di leadership a livello mondiale nelle ricerche sulla fisica quantistica. Il rapporto "Quantum Technologies" pubblicato dalla Commissione scienza e tecnologia illustra come il "National Quantum Technologies Programme" potrebbe rendere il Regno Unito leader anche nei settori industriali delle tecnologie basate sulla fisica quantistica. L'ufficio governativo per la scienza ha stimato nel 2016 che le tecnologie quantistiche potrebbero crescere fino ad un valore pari all'intero settore manifatturiero dell'elettronica di consumo (circa 240 miliardi di sterline all'anno in tutto il mondo).
    (Link)

    Violence against women and girls from GRT communities examined
    La Commissione per le donne e le pari opportunità sta svolgendo una inchiesta sulla violenza contro le donne all'interno delle comunità Rom. Il 5 dicembre la Commissione ha ascoltato esperti, esponenti delle forze di polizia e delle associazioni di sostegno. La Commissione cerca di approfondire i fattori che portano alla violenza e agli abusi nelle comunità Rom, le barriere che le donne incontrano quando cercano di sfuggire a situazioni di sopraffazione, le misure preventive che possono essere adottate per prevenire gli abusi e il rapporto con le organizzazioni di beneficenza e di sostegno.
    (Link)

    *****************************

    REGNO UNITO - HOUSE OF LORDS

    UK withdrawal agreement: Lords debates Brexit deal
    Mercoledì 5 e giovedì 6 dicembre dibattito dedicato alla Brexit. La conclusione è prevista lunedì 10. La discussione verte su due mozioni. La prima, presentata dalla baronessa Evans di Bowes Park (conservatore), propone che l'Assemblea prenda atto dell'accordo di ritiro negoziato dal governo e del quadro per le future relazioni con l'Unione europea. La seconda mozione, proposta dal leader dell'opposizione, baronessa Smith di Basildon (laburista), sottolinea che spetta alla Camera dei Comuni l'ultima parola in merito alla questione, ma esprime tutta la propria contrarietà all'esito dei negoziati, affermando che l'accordo di ritiro arrecherebbe gravi danni alla futura prosperità economica, alla sicurezza interna e all'influenza del Regno Unito nel mondo. Se la mozione della baronessa Smith sarà approvata, non fermerà l'accordo di ritiro, ma metterà a verbale il disappunto dell'Assemblea.

    Immigration Minister writes to Chair of JCHR
    La Commissione per i diritti umani ha pubblicato la lettera del ministro dell'immigrazione, Caroline Nokes, sui piani del governo per la riforma del sistema di detenzione degli immigrati. La priorità, afferma il ministro, è promuovere il rispetto delle leggi e delle condizioni di ingresso dei singoli individui nel Regno Unito, incoraggiare il rimpatrio volontario, proteggere le persone vulnerabili.
    (Link)

    Housing Minister faces Committee's questions on delivering generational fairness in housing provision
    La Commissione speciale sull'equità intergenerazionale ascolterà martedì 11 il ministro dell'edilizia Kit Malthouse in merito ai bisogni abitativi della popolazione. In particolare, i Lords chiedono informazioni sulla pianificazione degli interventi, la progettazione di alloggi per una popolazione che invecchia, le disposizioni specifiche per l'acquisto della prima casa, le regole per il settore privato degli affitti, i prodotti ipotecari intergenerazionali e il finanziamento a lungo termine delle iniziative comunitarie.
    (Link)

    *****************************

    FRANCIA- ASSEMBLÉE NATIONALE

    Manifestations des gilets jaunes
    Lunedi 3 dicembre la Commissione leggi ha ascoltato in audizione il ministro dell'interno Castaner e il segretario di Stato presso il ministero dell'interno Nunez circa gli eventi accaduti in occasione delle manifestazioni dei "gilet gialli".
    (Video)

    Déclaration du Gouvernement sur la fiscalité écologique et ses conséquences
    Mercoledì 5 dicembre - all'indomani dell'annuncio delle misure destinate a riportare "distensione e serenità nel paese" in seguito alle proteste dei "gilet gialli" - il primo ministro francese Edouard Philippe ha fatto una dichiarazione "sulla tassazione ambientale e le sue conseguenze sul potere d'acquisto" davanti ai deputati dell'Assemblea Nazionale. E' seguito un dibattito che ha visto interventi dei rappresentanti di tutti i gruppi e si è concluso con l'approvazione della dichiarazione del governo con 358 voti favorevoli e 194 contrari.
    (Video)

    L'opposition de gauche déposera la semaine prochaine une motion de censure contre le gouvernement
    Emmanuel Macron ha annullato l'aumento dell'imposta sul carburante previsto per il 2019, ma in Assemblea l'opposizione non disarma. I deputati socialisti hanno deciso di firmare una mozione di censura contro il governo, insieme ai comunisti e ai membri di "France insoumise". Olivier Faure, primo segretario del PS, vuole che la rabbia dei gilet gialli trovi un'eco politica e istituzionale: la mozione di censura - ha detto - serve a dimostrare che ci sono altri modi possibili per contestare le misure del governo. Altrimenti - ha aggiunto Faure - se la rabbia non trova una staffetta nelle istituzioni della Repubblica, ci sarà solo la strada.... La mozione non dovrebbe essere presentata prima di lunedì, nel tentativo di riunire altri gruppi parlamentari. Per essere adottata, la mozione deve ricevere almeno 289 voti; i gruppi socialisti, comunisti e LFI dispongono in totale di 62 seggi.
    (Link)

    Adoption en séance publique de deux propositions de loi
    Giovedì 6 dicembre l'Assemblea ha adottato, in seduta pubblica, le seguenti decisioni:
    - approvato il progetto di legge per promuovere il riconoscimento delle persone che si prendono cura della famiglia (58 voti favorevoli e nessuno contrario);
    - approvata la proposta per migliorare la salute visiva degli anziani con perdita di autonomia (unanimità);
    - respinta la proposta di risoluzione che invita il governo a creare un fondo specifico per l'oncologia e la ricerca pediatrica (25 voti contrari e 14 favorevoli)
    (Video)

    L'Assemblée adopte la loi contre le démarchage téléphonique
    I deputati hanno adottato giovedì un disegno di legge contro le chiamate telefoniche inopportune. Solo in Francia, il settore della "sollecitazione telefonica" rappresenta 270.000 posti di lavoro diretti. Il disegno di legge cerca quindi di conciliare tra due preoccupazioni spesso contrapposte: da un lato, una migliore protezione dei consumatori infastiditi dalle continue chiamate sui loro telefoni fissi e, dall'altro, la conservazione dei posti di lavoro.
    (Link)

    *****************************

    FRANCIA - SÉNAT

    Gilets jaunes
    Martedì 4 dicembre la Commissione leggi del Senato, come il giorno precedente quella dell'Assemblea Nazionale, ha ascoltato in audizione il ministro dell'interno e il segretario di Stato per l'interno sulle "sommosse, le aggressioni contro le forze dell'ordine e gli atti di vandalismo e di distruzione avvenuti a Parigi e in altre città francesi in occasione delle manifestazioni delle ultime settimane e in particolare il 1° dicembre". La Commissione ha inteso chiarire con i rappresentanti del Governo i metodi usati per fronteggiare le proteste, e quali nuove disposizioni siano necessarie per assicurare lo svolgimento ordinato delle manifestazioni e prevenire episodi di violenza. (Video)

    Violence dans les établissements scolaires
    Mercoledì 5 dicembre la Commissione cultura, istruzione e comunicazione, ha audito i rappresentanti dei presidi sul tema della violenza nelle scuole. L'indagine della Commissione prende avvio da alcuni gravi episodi avvenuti in una scuola di Créteuil nel mese di ottobre. In seguito a questi fatti, molti professori hanno testimoniato sui social media la loro esperienza quotidiana di atti di inciviltà e di teppismo, a fronte di un insufficiente sostegno da parte delle istituzioni.
    (Link)

    Service national universel
    Mercoledì 5 dicembre la Commissione esteri e la Commissione cultura hanno audito il Gen. Ménaouine, direttore del Servizio civile, che guida il Gruppo di lavoro per il Progetto volto a creare un Servizio civile universale. L'audizione ha avuto come tema la presentazione del Rapporto che contiene i risultati della lunga e articolata consultazione svolta per conto del Governo tra studenti, rappresentanti di associazioni giovanili, enti pubblici e istituzioni sulla proposta di un servizio civile universale.
    (Link)

    *****************************

    GERMANIA - BUNDESTAG

    Questa settimana il Bundestag non si è riunito. Il calendario dei lavori fissa la prossima seduta al 12 dicembre, con un'informativa del Cancelliere sui vertici Ue e G20
    (Link al calendario dei lavori)
    (Link all'ordine del giorno della seduta)

    Befragung der Bundesregierung mit der Bundeskanzlerin
    Interrogazione a risposta immediata al Governo con il Cancelliere federale

    La settimana di sedute in plenaria al Bundestag si aprirà mercoledi 12 con lo svolgimento di un'interrogazione al Governo sulla precedente riunione del Consiglio dei ministri e su temi di attualità. Con ogni probabilità, il Cancelliere Angela Merkel terrà un'informativa in vista del Consiglio europeo di Bruxelles del 13 e 14 dicembre e sugli esiti del vertice dei venti più importanti paesi industrializzati ed emergenti (G20) che si è svolto a Buenos Aires il 30 novembre e il 1° dicembre 2018. In base all'articolo 106 del Regolamento del Bundestag, il mercoledì, dopo la riunione del Consiglio dei ministri, i membri del parlamento acquisiscono una prima informazione sugli eventi e i temi discussi nell'ambito della riunione del Governo e possono porre domande in modo spontaneo. Art.106 del Regolamento del Bundestag: "Nelle settimane di seduta è previsto lo svolgimento di interrogazioni a risposta immediata, in occasione del quale i membri del Bundestag possono rivolgere interrogazioni di interesse attuale al Governo nell'ambito della sua responsabilità e prioritariamente riguardo alla precedente seduta del Consiglio dei Ministri".
    (Link alla notizia)
    (Link al Regolamento del Bundestag)

    Bundestag senkt den Beitrag zur Arbeitslosenversicherung
    Riduzione dell'importo del contributo per l'assicurazione contro la disoccupazione

    Venerdì 30 novembre il Bundestag ha approvato a larga maggioranza il disegno di legge governativo (19/4948, 19/5419, 19/5647 n. 17) sulle opportunità di qualificazione, nella versione modificata dalla Commissione per il Lavoro e gli Affari sociali (19/6146) e sulla base di una relazione della Commissione Bilancio sulla fattibilità finanziaria ai sensi dell'articolo 96 del Regolamento del Bundestag (19/6147). Oltre ai gruppi di maggioranza, anche Fdp e Alleanza90/I Verdi hanno votato a favore del progetto, riconoscendo in esso la politica del primo passo. Il gruppo Afd e la Linke si sono astenuti. La legge prevede un'estensione del sostegno alla formazione continua da parte dell'Ufficio federale del lavoro, al fine di preparare i dipendenti al cambiamento strutturale digitale già durante la loro attività e di prevenire la disoccupazione. Inoltre, il periodo dell'assicurazione contro la disoccupazione entro il quale devono essere acquisiti i diritti è esteso a 30 mesi. Il contributo all'assicurazione contro la disoccupazione scenderà al 2,5% del salario lordo nel 2019. Inoltre, sarà abolito l'attuale limite temporale per il regime di occupazione a breve termine di 70 giorni. Hubertus Heil, ministro federale del Lavoro e degli Affari sociali, ha espresso la sua soddisfazione per le migliori opportunità di formazione per i dipendenti.
    (Link alla notizia)
    (Link agli atti 19/4948, 19/5419, 19/5647)
    (Link alla relazione della Commissione bilancio)

    Anreize für mehr Wettbewerb bei Wind- und Solaranlagen gesetzt
    Incentivi per una maggiore concorrenza nei sistemi eolici e solari
    Venerdì 30 novembre il Bundestag ha approvato ampie modifiche alla legge sull'energia. Con i voti di Cdu/Csu ed Spd, i deputati hanno votato a favore del "Progetto di legge di modifica della legge sulle fonti energetiche rinnovabili, della legge sulla cogenerazione, della legge sull'industria energetica e di altre normative in materia di energia" (19/5523), come modificata dalla Commissione per l'economia e l'energia (19/6155). L'opposizione ha votato contro.
    (Link alla notizia)
    (Link al ddl)

    Domscheit-Berg vermisst ganzheitliche Digital-Strategie der Regierung
    Domscheit-Berg lamenta la mancanza di una strategia digitale del governo

    Dal punto di vista di Anke Domscheit-Berg, incaricata del gruppo della Linke al Bundestag per la politica della Rete, il governo federale non ha una strategia integrata per la fornitura di infrastrutture digitali. Un modello riconoscibile del governo federale è quello di fissare obiettivi di espansione che non saranno raggiunti, afferma Domscheit-Berg in un'intervista al settimanale "Das Parlament" pubblicata lunedì 3 dicembre.
    (Link all' intervista)

    *****************************

    SPAGNA - CONGRESO DE LOS DIPUTADOS

    El Consejo Asesor del 40 aniversario ha sido recibido por S.M. el Rey, Felipe VI, y por el Rey Don Juan Carlos
    Il 3 dicembre, il Comitato Consultivo per la Celebrazione del 40° anniversario della Costituzione spagnola, costituitosi il 27 novembre 2017 per la definizione delle misure finalizzate alla commemorazione della ricorrenza, è stato ricevuto da Sua Maestà il Re Felipe VI e dal Re Emerito Juan Carlos. Si ricorda che il Comitato, presieduto dai Presidenti delle Cortes Generali, è composto da personalità di prestigio provenienti dal mondo accademico e culturale spagnolo, come costituzionalisti, parlamentari, cattedratici, accademici e rappresentanti di istituzioni culturali. In tale occasione, la Presidente del Congresso dei deputati, Ana Pastor, ha tenuto un discorso in cui ha sottolineato come "la Costituzione, che fu di tutti e per tutti, senza esclusioni, deve continuare ad essere di tutti dopo aver regolato la vita degli spagnoli per i suoi primi 40 anni". Alla vigilia del 6 dicembre, data culmine prevista dal programma delle celebrazioni, la Presidente Pastor, nel ringraziare il Re per l'onore di aver ricevuto il Comitato, ha parlato a nome del medesimo Comitato per informare il Sovrano in ordine ai lavori e ai risultati raggiunti. "Non farò una memoria dettagliata - ha precisato la Pastor - tuttavia voglio dire che durante questi mesi i dati dei visitatori e dei partecipanti agli eventi organizzati, i comunicati stampa e le tracce nelle reti, lasciano bene intendere che, così come deciso dal Comitato consultivo nella sua prima riunione, questa avrebbe dovuto essere una commemorazione popolare, partecipativa, che raggiungesse il maggior numero possibile di spagnoli". "Il Comitato consultivo che oggi ricevete - ha proseguito la Pastor - con l'altissimo livello istituzionale, politico, accademico, professionale e intellettuale dei suoi componenti, è stato straordinariamente attivo e operativo". Dopo aver ringraziato il Governo per il sostegno ricevuto nello svolgimento dell'attività, la Pastor ha omaggiato la Corona quale "vertice del nostro sistema costituzionale", nonché "primo servitore e garante dell'ordine costituzionale". "Tanto dentro, quanto fuori della Spagna - ha detto la Pastor rivolgendosi al Re - Vostro padre e oggi Vostra Maestà avete incarnato, in modo costante, la massima e permanente rappresentazione della Nazione, come la prima delle nostre istituzioni".
    [Comunicato stampa del Congresso]
    [Comunicato stampa del Senato relativo alla costituzione del Comitato]
    [Comunicato stampa del Congresso relativo alla costituzione del Comitato]
    [Atto di costituzione del Comitato Consultivo]

    La Mesa aprueba el presupuesto del Congreso para 2019
    Il 3 dicembre, l'Ufficio di Presidenza del Congresso dei deputati ha approvato il bilancio interno per il 2019, che contempla una previsione di spesa pari a 90.945.794,06 euro, con un incremento del 4,55% rispetto al bilancio approvato per l'esercizio 2018. Il Capitolo I, relativo alle 'Spese per il personale', sale a 40.933.492,18 euro (+4,42% rispetto al 2018); il Capitolo II, relativo alle 'Spese correnti e per servizi' sale a 34.794.835,86 euro (+5,62%), con un incremento dell'8,68% delle spese riconducibili alla voce 'Studi e lavori tecnici' a causa degli interventi destinati ad aumentare la cybersicurezza del Congresso; il Capitolo III, 'Spese finanziarie' si mantiene sul livello precedente (4.000 euro); il Capitolo IV, 'Trasferimenti correnti' scende dell'1.87%, stabilendosi a 11.360.706,02 euro; infine il Capitolo VI, 'Investimenti reali', aumenta del 18,19%, con una spesa pari a 3.852.760 euro, sempre destinata all'acquisizione di materiale hardware destinato ad implementare la sicurezza dei sistemi informativi.
    [Comunicato stampa]

    La Asociación de Medios de Información muestra su compromiso con la Constitución
    Il 3 dicembre, gli editori spagnoli rappresentati dalla Giunta direttiva dell'Associazione dei Mezzi di Informazione (Asociación de Medios de Información, AMI), si sono recati in visita al Congresso per incontrare la Presidente Pastor, alla quale hanno donato una targa per testimoniare il rispetto dei valori costituzionali e la difesa del diritto alla libertà di espressione e informazione, compiendo tale gesto proprio nella settimana in cui la Costituzione spagnola compie 40 anni. Dopo l'incontro, i membri AMI hanno visitato, insieme alla Presidente Pastor, la mostra allestita al Congresso "Il potere dell'arte", organizzata dalle Cortes in collaborazione con il Museo Nazionale Regina Sofia, che intende esporre la relazione tra l'arte e il periodo costituzionale.
    [Comunicato stampa]
    [Fotonotizia]

    Los Reyes inauguran la exposición 'El poder del arte' en el museo Reina Sofía
    Il 3 dicembre, nell'ambito delle celebrazioni previste per il 40° anniversario della Costituzione, i Sovrani di Spagna hanno inaugurato la mostra "Il potere dell'arte", allestita dal Museo Regina Sofia in collaborazione con le Cortes Generali. Hanno preso parte all'evento, tra gli altri, la Presidente del Congresso, Ana Pastor, il Presidente del Senato, Pío García-Escudero, e il Ministro della Cultura e dello Sport, José Guirao.
    [Fotonotizia]

    Primer día de Puertas Abiertas 2018
    Segundo día de Puertas Abiertas 2018
    Il 3 e il 4 dicembre, si è svolta la nuova edizione delle "Giornate delle Porte Aperte al Congresso". In tali giorni, tutti i cittadini hanno potuto visitare la Camera bassa con orario continuato e senza necessità di prenotazione anticipata, semplicemente presentando all'ingresso un documento di identità valido. La Presidente del Congresso, Ana Pastor, ha ricevuto i primi visitatori, ha successivamente compiuto il percorso di visita e si è infine recata a visitare la mostra "Costituzioni 1812-1978".
    [Fotonotizia relativa al 1° giorno]
    [Fotonotizia relativa al 2° giorno]

    Exposición 'Democracia 1978-2018'
    Il 4 dicembre, nell'ambito delle celebrazioni previste per il 40° anniversario della Costituzione spagnola, i Sovrani Emeriti Juan Carlos e Donna Sofia, hanno inaugurato la mostra "Democrazia 1978-2018" presso la Caixa Forum de Madrid. All'evento hanno preso parte, tra gli altri, la Presidente del Congresso dei deputati, Ana Pastor, e il Presidente del Senato, Pío García-Escudero.
    [Fotonotizia]

    Las Cortes Generales rinden homenaje a los periodistas de la transición por el 40 aniversario de la Constitución
    Il 4 dicembre, nell'ambito delle celebrazioni previste per il 40° anniversario della Costituzione, le Cortes Generali hanno reso omaggio ai giornalisti della Transizione, anni delicati in politica, durante i quali i professionisti dell'informazione, redattori e grafici, ebbero il merito di far conoscere alla popolazione, con penna e immagini, i progressi che si stavano compiendo sul piano democratico al Congresso e al Senato, raccontando la cronaca politica e gli eventi che segnarono i negoziati propedeutici al varo della Costituzione del 1978. La Presidente del Congresso, Ana Pastor, ha sottolineato il ruolo attivo svolto dai cronisti nella storia recente della Spagna, che è andato ben oltre quello di essere "meri spettatori"; la Pastor ha ringraziato lo "sforzo di apertura" compiuto da questi professionisti, che giunsero perfino a "creare una sorta di parlamento di carta per trasferire e costituzionalizzare i cambiamenti politici che si producevano in Spagna". Il Presidente del Senato, Pío García-Escudero, ha sottolineato come "la storia del forgiarsi della democrazia liberale nel nostro paese, che inizia con Cadice e culmina nella Costituzione del 1978, è anche la storia della lotta per la libertà di espressione e il diritto all'informazione". Per García-Escudero, "la qualità di un sistema democratico passa sempre per la buona salute del diritto all'informazione", motivo per cui "attaccare la libertà di espressione è il modo più diretto di attaccare la libertà di pensiero". Il Presidente del Senato ha spiegato che questo omaggio è anche una "testimonianza di solidarietà nei confronti di tutti quei giornalisti che anche oggi in tante parti del mondo non esitano a mettere a rischio la loro libertà e la loro stessa incolumità in difesa dei diritti e delle libertà dei loro concittadini". All'evento, conclusosi con la consegna, da parte dei Presidenti delle Cortes, di una targa commemorativa a ciascuno dei giornalisti premiati per il lavoro svolto, hanno preso parte i membri degli Uffici di Presidenza del Congresso e del Senato, deputati e senatori.
    [Comunicato stampa del Congresso]
    [Comunicato stampa del Senato]
    [Fotonotizia]

    'Carta Magna', una sinfonía para 40 años de Constitución
    La sera del 5 dicembre, all'Auditorio Nazionale si è tenuto un concerto per celebrare il quarantennale della Costituzione spagnola. L'evento, presieduto dai Sovrani spagnoli, si è svolto alla presenza della Presidente del Congresso dei deputati, Ana Pastor, del Presidente del Senato, Pío García-Escudero, del Presidente del Governo, Pedro Sánchez, e dei Presidenti del Tribunale Costituzionale e del Consiglio Generale del Potere Giudiziario. Trasmesso in diretta dalla radiotelevisione pubblica e sulla pagina web delle istituzioni coinvolte, il concerto ha visto, come protagonista principale, la compositrice Iluminada Pérez Frutos, che ha messo in scena per la prima volta l'opera "Carta Magna" e diretto la Nona Sinfonia di Beethoven, con l'ausilio dell'Orchestra sinfonica e il Coro RTVE. L'opera originale, composta per l'occasione su incarico delle Cortes Generali, è una sinfonia concertante per 7 solisti e orchestra sinfonica, per la cui redazione la Pérez si è ispirata al Polittico dei Padri Costituenti, i sette ritratti dei padri costituenti realizzati da Hernán Cortés Moreno, che campeggiano nella Sala Costituzionale del Congresso. Con il suo peculiare formato di sinfonia concertante, in cui 7 solisti si affrontano su un piano di uguaglianza con l'orchestra che li accompagna, ascolta, risponde e replica, l'opera vuole porsi quale metafora del processo che condusse all'adozione della Costituzione, durante il quale trionfò il dialogo permanente tra i 7 padri costituenti e le Cortes Generali. Nell'opera, la Pérez ha inteso utilizzare "un linguaggio che potesse incontrare il gusto del pubblico, che fosse intellegibile e trasmettesse un sentimento di festività e ottimismo". Con la sua opera, l'artista ha inoltre voluto "captare la pluralità delle conversazioni intrattenute tra i padri Costituenti, i quali, mettendo da parte visioni conflittuali, riuscirono a costruire un clima di tolleranza attraverso il quale le loro diverse prospettive politiche poterono convergere in una Costituzione che, per 40 anni, è servita a costruire una società aperta". Secondo i Presidenti delle Cortes, l'opera serve a celebrare "la convivenza delle differenze e la volontà di comprensione che caratterizzò la Transizione"; sottolineando l'aspetto "festivo e ottimista" della composizione, i Presidenti ne hanno infine sottolineato l'intenzione di parlare "di riflessione, di ricerca intellettuale e di consenso".
    [Comunicato stampa]
    [Programma del Concerto]

    Los Reyes presiden la celebración del 40º Aniversario de la Constitución organizado por las Cortes Generales
    Il 6 dicembre, i Sovrani, la Principessa delle Asturie e l'Infanta Donna Sofia, hanno presieduto la seduta solenne, svoltasi in mattinata nell'emiciclo del Congresso dei deputati, per commemorare il 40° Anniversario dell'approvazione per via referendaria della Costituzione spagnola. Il programma dei festeggiamenti previsti per il "Giorno della Costituzione" ha avuto inizio alle 10 con il solenne alzabandiera in Piazza del Descubrimiento, presieduto dal Presidente del Senato, Pío García-Escudero, e dalla Presidente del Congresso dei deputati, Ana Pastor, che a seguire hanno passato in rassegna le truppe e assistito alla parata militare. I Re, la Principessa delle Asturie, l'Infante Donna Sofia e i Sovrani Emeriti Juan Carlos e Donna Sofia, giunti alla sede del Congresso, sono stati accolti dai Presidenti delle Cortes Generali, dal Presidente del Governo e dai Presidenti del Tribunale Costituzionale e del Consiglio Generale del Potere Giudiziario. A seguire, i sovrani sono stati condotti nel Salone dei Passi Perduti della Camera bassa, dove hanno incontrato i membri degli Uffici di Presidenza e i Capigruppo di entrambi i rami del Parlamento, gli ex Presidenti del Governo e i padri costituenti. Nella seduta parlamentare è stato intonato l'inno nazionale, al termine del quale il Re Felipe VI e la Presidente del Congresso, Ana Pastor, hanno pronunciato discorsi solenni.
    [Comunicato stampa]

    *****************************

    SPAGNA - SENADO

    Las Jornadas de Puertas Abiertas comienzan mañana
    El Senado recibe a 3.526 personas durante sus Jornadas de Puertas Abiertas
    Il 4 e il 5 dicembre si è svolta la nuova edizione delle "Giornate delle Porte Aperte al Senato", che quest'anno coincide con la celebrazione del 40° anniversario della Costituzione Spagnola. Con l'occasione, il Presidente del Senato, Pío García-Escudero, insieme ai membri dell'Ufficio di Presidenza e ai Capigruppo della Camera Alta, ha accolto i cittadini in arrivo per la visita. Nei giorni indicati, il Senato è stato aperto per le visite dalle h. 10 alle h. 19, con orario continuato e senza necessità di prenotazione anticipata, essendo sufficiente per l'ingresso la mera presentazione di un documento di identità valido. Il totale dei visitatori è stato pari a 3.526 persone.
    [Comunicato stampa 1]
    [Comunicato stampa 2]

    Acuerdos adoptados por la Comisión de Industria, Turismo y Comercio del 3 de diciembre
    Nella seduta del 3 dicembre, la Commissione Industria, Turismo e Commercio, ha approvato le seguenti mozioni:

    • una mozione, presentata dal Gruppo Socialista, approvata all'unanimità, che impegna il Governo alla definizione di politiche pubbliche di sostegno all'industria nella cornice della futura Legge sul Cambiamento Climatico e per la Transizione Energetica;
    • una mozione, presentata dal Gruppo Popolare, approvata all'unanimità, che impegna il Governo a dare impulso alla partenza dalla città di Alicante/Alacant del giro del mondo a vela "Alicante 2021" (Volvo Ocean Race);
    • una mozione, presentata dal Gruppo Popolare, approvata all'unanimità, che impegna il Governo a compiere uno studio di fattibilità sulla collocazione di un 'Parador de Turismo' nel Monastero di Santa María La Real di Nájera (La Rioja).
    [Comunicato stampa]

    Acuerdos adoptados por las comisiones del 4 de diciembre
    Nella seduta del 4 dicembre, la Commissione Giustizia ha approvato il parere sulla proposta di riforma della Legge Organica n. 6 del 1985, di regolazione del Potere Giudiziario, in ordine all'adozione di misure urgenti in applicazione del Patto di Stato in materia di violenza di genere.
    La Commissione per la Funzione Pubblica, riunita in pari data, ha invece approvato le seguenti mozioni:
    • una mozione, presentata dal Gruppo Misto, approvata all'unanimità, che impegna il Governo all'adozione di diverse misure in relazione ai pannelli informativi che annunciano opere e iniziative dell'Amministrazione Generale dello Stato;
    • una mozione, presentata dal Gruppo Nazionalista Partit Demòcrata - Agrupación Herreña Independiente-Coalición Canaria, che impegna il Governo a riconoscere al personale impiegato nelle aziende pubbliche Aena, S.A. ed ENAIRE, i medesimi diritti dei dipendenti pubblici in tema di incompatibilità;
    • una mozione, presentata dal Gruppo Nazionalista Partit Demòcrata - Agrupación Herreña Independiente-Coalición Canaria, che impegna il Governo ad adottare specifiche misure in relazione al precariato dei lavoratori della Società Statale Poste e Telegrafi;
    • una mozione, presentata dal Gruppo Popolare, che impegna il Governo ad adottare specifiche misure per migliorare le condizioni lavorative del personale al servizio delle Amministrazioni Pubbliche.
    Infine, la Commissione Lavoro, Migrazioni e Sicurezza Sociale, ha approvato le seguenti mozioni:
    • una mozione, presentata dal Gruppo Unidos Podemos-En Comú Podem-En Marea, approvata all'unanimità, che impegna il Governo all'adozione delle misure necessarie al controllo e alla fiscalizzazione delle cooperative freelance o di fatturazione;
    • una mozione, presentata dal Gruppo Misto, che impegna il Governo a includere la professione di 'Policía Foral' di Navarra nel novero dei lavori usuranti, con l'obiettivo di introdurre specifici indici di correzione dell'età pensionabile per tale categoria di lavoratori;
    • una mozione, presentata dal Gruppo Esquerra Republicana, che impegna il Governo ad adottare specifiche misure per il miglioramento delle condizioni dei lavoratori del trasporto di merci su strada;
    • una mozione, presentata dal Gruppo Basco, che impegna il Governo ad adottare le modifiche normative necessarie ad estendere i contratti di formazione e apprendistato;
    • una mozione, presentata dal Gruppo Socialista, che impegna il Governo a rafforzare la sicurezza giuridica nell'ambito del lavoro nell'economia digitale;
    • una mozione, presentata dal Gruppo Popolare, che impegna il Governo all'adozione di misure di sostegno al settore imprenditoriale valdeorrese dell'ardesia.

    [Comunicato stampa]

    El Senado recibe al embajador de la República Checa
    Il 5 dicembre, il Presidente del Senato, Pío García-Escudero, ha ricevuto la visita dell'Ambasciatore della Repubblica Ceca, Ivan Jančárek.
    [Comunicato stampa]

    *****************************

Abbonarsi alla newsletter

* Campo obbligatorio

FINE PAGINA

vai a inizio pagina