Comunicati

Casellati: "Diritti universali, per la piena affermazione decisivo investire sui giovani"

Giornata dei diritti dell'uomo. Cerimonia di premiazione del concorso "Testimoni dei diritti"

10 Dicembre 2018

«Nel 70esimo anniversario della Dichiarazione dei Diritti dell'Uomo, avere la conferma che nel nostro Paese crescono giovani così preparati e attenti, apre il cuore alla speranza di un domani migliore, più giusto, più equo, più rispettoso dei principi democratici».
Lo ha dichiarato il Presidente del Senato, Elisabetta Casellati, a commento della cerimonia di premiazione del concorso "Testimoni dei diritti" tenutasi oggi nell'Aula di Palazzo Madama.
«Oggi al Senato abbiamo vissuto una giornata di straordinario valore simbolico. Sul tema cruciale dei diritti universali, i ragazzi premiati hanno dato prova di estrema sensibilità e grande passione. A dimostrazione che ogni investimento sulla conoscenza dei singoli è un'assicurazione sul futuro dell'umanità intera».
«Per la piena ed effettiva affermazione dei principi sanciti dalla Dichiarazione del 1948, c'è ancora molta strada da fare. Ma l'obiettivo - ha concluso il Presidente del Senato - è alla portata se le istituzioni e la società continueranno a dialogare con i giovani, stimolandoli a tradurre quei valori universali nel vivere quotidiano».

Il concorso "Testimoni dei diritti" è rivolto alle classi prime e seconde delle scuole secondarie di primo grado. Sono risultati vincitori, ex aequo:
1. I.C. "Duilio Cambellotti" di Rocca Priora (Roma) con il progetto "Diritto alla cittadinanza"
2. I.C. "E. Fermi" di Macerata, con il progetto "Non uccidere i miei sogni"
3. I.C. "Giovanni XXIII" di Palagiano (Taranto), con il progetto "Mondo unito... Mondo amico"
4. I.C. di Porto Viro (Rovigo), con il progetto "Viaggi e miraggi"

Questi, invece, i progetti che sono stati giudicati meritevoli di menzione speciale:
1. I.C.S. "Antonio de Curtis" di Aversa (Caserta), con il progetto "Il dono del sentire. Affettività e legalità"
2. I.C. di Zevio (Verona), con il progetto "L'istruzione è la base dell'umanità e della civiltà"
3. I. C. "P. Ramati" di Cerano (Novara), con il progetto "Il diritto di stare bene"
4. I.C. "G. Galilei" di Pezze di Greco (Brindisi), con il progetto "Il coraggio senza confini... Diventare cittadini consapevoli a scuola"
5. I.C. "Monsignor Saba" di Elmas (Cagliari), con il progetto "Non di solo pane..."

Fine pagina

Vai a: