Comunicati

Aggressione ex parlamentare Arturo Scotto: dichiarazione del Presidente Casellati

02 Gennaio 2020

"L'aggressione commessa ai danni dell'ex parlamentare Arturo Scotto in Piazza San Marco a Venezia è un fatto intollerabile per un Paese civile e democratico.
Un episodio sconcertante che va isolato e condannato fermamente anche per scongiurare il rischio che possa diventare 'spaventosa normalità'.
L'Italia ha chiuso più di 70 anni fa le porte al fascismo.
E il vergognoso ripetersi di aggressioni verbali, e adesso anche fisiche, che inneggiano all'antisemitismo è un fenomeno che la politica, le istituzioni e i cittadini italiani non possono più sottovalutare".

Lo dichiara il Presidente del Senato, esprimendo la sua solidarietà ad Arturo Scotto, vittima di un'aggressione di matrice fascista nella notte di Capodanno.

Il Presidente Casellati aggiunge: "Dell'episodio di Venezia colpisce la disinvoltura con cui i giovani aggressori hanno infangato la memoria di uno dei simboli più tragici della Shoah come Anna Frank.
Oggi è più che mai necessario contrapporre a questa deriva culturale l'impegno a trasmettere alle nuove generazioni la conoscenza della storia, i valori della convivenza civile e il rifiuto di ogni forma di violenza su cui è stata eretta la nostra architettura democratica".

"Solo così - conclude il Presidente del Senato - si potrà estirpare una volta per tutte dalla nostra società la radice dell'antisemitismo che, come ho più volte ricordato, è un mostro che si nutre di pregiudizi velenosi e di falsificazioni presentate come verità".

Fine pagina

Vai a: