Comunicati

Casellati: "Ripartiamo dall'Italia delle eccellenze. Le criticità ci sono ma il nostro Paese ha le risorse per affrontarle"

31 Dicembre 2019

Il Presidente del Senato Elisabetta Casellati ha dichiarato, commentando il discorso di fine anno del Capo dello Stato: "Condivido le parole del Presidente Mattarella sull'immagine dell'Italia nel mondo, laddove il nostro Paese è considerato di più e meglio di quanto non facciamo noi stessi".

"Ritengo giusto il riferimento alle criticità che vanno affrontate in via prioritaria - ha aggiunto il Presidente del Senato - dal lavoro per i giovani al sostegno al tessuto economico e produttivo, dal rilancio del Mezzogiorno alla tutela dell'ambiente e dei territori a rischio di dissesto idrogeologico fino al supporto alle famiglie e alla popolazione anziana che gli squilibri demografici stanno rendendo sempre più prevalente".

"Il Presidente Mattarella - ha continuato il Presidente Casellati - con grande sensibilità e chiarezza, ha indicato agli italiani le leve che il Paese deve azionare per tornare a guardare il futuro con fiducia: quelle leve sono le nostre eccellenze storiche e naturali e le tante risorse umane, scientifiche, sociali e culturali che possono garantire anche ai nostri giovani grandi possibilità di sviluppo, così come è stato per le generazioni precedenti".

"L'Italia di domani, come ha sottolineato il Capo dello Stato, deve guardare all'esempio delle nostre forze dell'ordine e forze armate, costruttori di pace ed eroi della quotidianità; a quello dei volontari che con solidarietà e altruismo contribuiscono a migliorare la qualità della vita del Paese, e ai tanti giovani che con responsabilità e passione si impegnano a costruire una società più equa e più moderna. E' questa l'Italia che può trovare al proprio interno le ragioni per guardare al futuro con rinnovata speranza e ottimismo. Alle istituzioni spetta poi il compito di rafforzare la fiducia garantendo ai cittadini risposte efficaci e tempestive", ha concluso.

Fine pagina

Vai a: