Comunicati

Eccidio Sant'Anna di Stazzema. Presidente Casellati: rinnovare la memoria è dovere di ogni cittadino

12 Agosto 2021

"Il 12 agosto di 77 anni fa, a Sant'Anna di Stazzema, l'orrore nazifascista si manifestò in tutta la sua crudeltà: 560 civili inermi, di cui 130 bambini, vennero trucidati in un vero atto terroristico premeditato.
Fu uno dei crimini più gravi mai accaduti sul nostro territorio, a cui solo chi ripudia i valori della dignità della persona, della libertà e della democrazia, può arrivare.
Rinnovare la memoria di questo tragico evento è un dovere di ogni cittadino della Repubblica, per onorare le vittime e trasmettere alle nuove generazioni l'importanza degli ideali su cui la nostra Nazione è stata costruita".
Lo ha dichiarato il Presidente del Senato Elisabetta Casellati ricordando l'eccidio di Sant'Anna di Stazzema.

Fine pagina

Vai a: