Comunicati

Senato&Cultura, Palazzo Madama omaggia Genova

09 Ottobre 2020
Il Presidente del Senato Elisabetta Casellati, domani 10 ottobre alle ore 11 aprirà "Omaggio a Genova", il XIV appuntamento di "Senato&Cultura", la rassegna che vede il Senato della Repubblica e la Rai impegnati a valorizzare il patrimonio artistico e le "eccellenze" del mondo culturale italiano.
L'evento, condotto da Andrea Delogu, si svolgerà nell'Aula di Palazzo Madama e celebrerà, appunto, le eccellenze e le tradizioni culturali e artistiche di Genova in tutte le sue varie declinazioni.
Il programma prevede in apertura l'esibizione della cantautrice Giua, del musicista Stefano Cabrera e del Trio Amadei, che eseguiranno "Canto degli Italiani" di Goffredo Mameli.
Seguirà l'indirizzo di saluto del Presidente del Senato e quindi un omaggio al grande Fabrizio De André, al quale verranno dedicati un breve filmato realizzato dalla Fondazione De André e le esibizioni di Giua, Stefano Cabrera e Trio Amadei, che ne eseguiranno due dei brani più celebri.
Successivamente nell'emiciclo si alterneranno il sindaco di Genova Marco Bucci, il cantante Vittorio De Scalzi, l'attrice Carla Signoris e l'atleta paralimpico Andrea Devicenzi.
A chiudere l'evento, che sarà trasmesso in diretta su Rai3, sarà il violinista Massimo Quarta il quale, accompagnato dalla pianista Stefania Redaelli, si esibirà con il "Cannone", il violino costruito da Giuseppe Guarneri del Gesù e appartenuto al grande Niccolò Paganini di cui il musicista interpreterà "La Campanella".
Per consentire il pieno rispetto delle norme anti-CoVid e del distanziamento sociale, l'accesso all'aula da parte del pubblico sarà ridotto.
MODALITÀ DI ACCREDITO STAMPA ALL'EVENTO
Le richieste di accredito da parte dei giornalisti dovranno essere inviate entro venerdì 9 ottobre alla mail: accrediti.stampa@senato.it.
Le richieste di fotografi e operatori radio-tv devono contenere i dati anagrafici completi e gli estremi del documento d'identità. Per i giornalisti non iscritti all'Associazione Stampa Parlamentare, è necessario indicare il numero di tesserino dell'Ordine dei Giornalisti. Entrata da ingresso di piazza Madama.

Fine pagina

Vai a: