Comunicati

GIORNO DELLA MEMORIA SUL TERRORISMO, CASELLATI: «IMPORTANTE RICORDARE TUTTE LE VITTIME»

09 Maggio 2019

«Bisogna coltivare il ricordo. Non c'è Paese senza memoria. Non ci può essere un'idea di futuro senza gli insegnamenti del passato». Lo ha detto il Presidente del Senato Elisabetta Casellati nella "Giornata nazionale in memoria delle vittime del terrorismo" che si celebra oggi.
«Nella giornata in cui lo Stato italiano ha scelto di onorare il ricordo delle vittime del terrorismo - ha aggiunto il Presidente Casellati - ritengo doveroso rivolgere un pensiero particolare a tutti coloro che non hanno mai avuto una pagina dedicata nei manuali di storia. E mi riferisco a chi ha perso la vita non in quanto bersaglio di mani assassine, ma solo perché si trovava al posto sbagliato e nel momento sbagliato».
«Penso agli agenti delle scorte, agli autisti, alle vittime inermi delle stragi: alle 85 persone che si trovavano a passare per la stazione di Bologna in quel terribile 2 agosto 1980 o a chi era all'interno della Banca dell'Agricoltura il 12 dicembre 1969, solo per citarne alcuni. Elencare i loro nomi significa sgranare un rosario doloroso che va ad aggiungersi ai magistrati, i politici, i docenti universitari, i funzionari, i sindacalisti, i giornalisti, gli uomini delle forze dell'ordine che sono caduti nell'esercizio del proprio dovere. Ma tra coloro che hanno perso la vita in atti terroristici non ci sono vittime di serie A o di serie B: hanno tutti lo stesso peso e lo stesso diritto a non cadere nell'oblio e a ottenere giustizia e verità» ha concluso.

Fine pagina

Vai a: