Comunicati

Casellati: «Tempi lunghi nei processi, vera emergenza del nostro sistema giudiziario»

16 Febbraio 2019

«Gli errori giudiziari sono un tema di stringente attualità per il nostro Paese: i numeri ci dicono che in Italia si verificano circa mille casi di ingiusta detenzione all'anno e non bisogna mai dimenticare che dietro a ogni singolo caso vi è un dramma umano: donne e uomini illegittimamente privati della propria libertà e la cui vita affettiva, sociale e lavorativa è stata fortemente pregiudicata».

Lo ha affermato stamattina il Presidente del Senato, Elisabetta Casellati, nel corso dell'inaugurazione dell'anno giudiziario presso le Camere Penali di Padova.

Il Presidente Casellati ha dichiarato inoltre: «Ancora più allarmanti sono i dati relativi alla durata dei processi, che portano il nostro sistema giudiziario a risultare tra gli ultimi in Europa in termini di efficienza. Il mancato rispetto del precetto costituzionale della ragionevole durata del processo nuoce non solo all'imputato ma anche alle parti offese: vittime del reato tanto quanto di un sistema incapace di dare una risposta rapida alla loro legittima domanda di giustizia».

«Per uscire da questa situazione - ha concluso il Presidente del Senato - servono sicuramente interventi normativi, ma serve soprattutto investire nella giustizia: rafforzare gli organici dei magistrati e del personale amministrativo, specie nei territori più sguarniti e in sofferenza; approntare ed attuare un progetto di potenziamento delle strutture giudiziarie e, più in generale, lavorare sull'efficienza nella gestione dei processi».

Fine pagina

Vai a: