«
»
L'Amministrazione del Senato

Segretari parlamentari

I Segretari parlamentari (in numero di 120 alla data del 1° febbraio 2018) svolgono mansioni attinenti all'istruttoria ed alla formulazione di elaborati documentali, tecnici o contabili, relativi ad operazioni che richiedono attività di ricerca o progettazione. L'attività di documentazione e di studio svolta dai Segretari parlamentari risulta molto diversificata in relazione alle molteplici attività peculiari di ogni area operativa dell'Amministrazione.

Negli Uffici direttamente legati all'attività parlamentare i Segretari parlamentari collaborano al lavoro preparatorio delle sedute dell'Assemblea e delle Commissioni e all'elaborazione dei processi verbali e dei comunicati recanti il riassunto dei lavori parlamentari; provvedono a raccogliere e classificare tutta la documentazione relativa a testi legislativi per i quali sia effettuata la verifica di quantificazione degli oneri finanziari; forniscono - in collaborazione con i Consiglieri - assistenza tecnico-documentaria nei diversi e specifici settori di competenza delle Commissioni, svolgendo anche ricerche sulla legislazione comparata e tenendo i rapporti con il Centro europeo di ricerca e documentazione parlamentare.

Negli Uffici preposti alle relazioni esterne e alla comunicazione istituzionale i Segretari parlamentari svolgono gli adempimenti relativi alla preparazione ed allo svolgimento delle visite di personalità ospiti del Presidente del Senato e si occupano delle manifestazioni alle quali partecipano altri Organi o Istituti dello Stato; collaborano con i Consiglieri parlamentari alla cura dei rapporti dell'Amministrazione con gli organi di informazione ed elaborano la rassegna stampa quotidiana; attendono alla predisposizione e alla diffusione di informazioni attinenti alla legislazione ed alla sua attuazione; forniscono supporto negli incontri formativi con le scuole; curano gli adempimenti connessi alle procedure di collegamento tra il Senato, le istituzioni dell'Unione Europea e altri organismi internazionali.

Presso gli Uffici amministrativi i Segretari parlamentari collaborano alla predisposizione degli atti contrattuali propedeutici all'acquisizione di beni e servizi, curandone gli adempimenti fino al perfezionamento; si occupano inoltre di attività contabili, di gestione delle risorse umane, di progettazione, realizzazione e conduzione di impianti e sistemi tecnologici, di analisi e raccolta di requisiti per lo sviluppo interno di applicazioni informatiche di supporto sia al settore amministrativo che parlamentare.

Ai Segretari parlamentari possono essere devolute anche ulteriori mansioni, per lo svolgimento delle quali abbiano adeguate capacità culturali e professionali.

I concorsi pubblici per l'accesso alla carriera di Segretario parlamentare prevedono tra 3 e 4 prove scritte e tra 6 e 9 prove orali e tecniche, a seconda delle diverse professionalità.

Nell'ultimo concorso bandito per Segretari parlamentari con mansioni di documentarista (2001) i candidati ammessi al concorso sono stati chiamati a sostenere una prova preliminare consistente in 50 quesiti a risposta multipla di lingua straniera.

I candidati che hanno superato la prova preliminare sono stati chiamati a sostenere le seguenti prove scritte:

  1. storia dal 1848 ai giorni nostri, anche con riferimento all'evoluzione dei sistemi politici dei principali Stati europei;
  2. organizzazione costituzionale dello Stato, con particolare riferimento all'organizzazione ed al funzionamento delle Camere;
  3. metodologia e tecnica dell'organizzazione documentaria e/o archivistica, e della ricerca bibliografica, anche in ambiente informatizzato, nelle discipline giuridiche, economiche, sociali e storiche.

I candidati che hanno superato le prove scritte sono stati chiamati a sostenere le seguenti prove orali e tecniche:

  1. storia dal 1848 ai giorni nostri, anche con riferimento all'evoluzione dei sistemi politici dei principali Stati europei;
  2. organizzazione costituzionale dello Stato, con particolare riferimento all'organizzazione ed al funzionamento delle Camere;
  3. metodologia e tecnica dell'organizzazione e della ricerca documentaria e bibliografica nelle discipline giuridiche, economiche, sociali e storiche;
  4. elementi di gestione, tenuta e organizzazione degli archivi correnti elettronici e di deposito;
  5. ascolto di un brano registrato nella lingua straniera prescelta per la prova preliminare e successive domande e conversazione sul brano ascoltato;
  6. utilizzazione di personal computer per l'elaborazione e lo scambio di documenti nonché ricerca di informazioni, con particolare riguardo per le banche dati accessibili via internet presso i principali siti di rilievo per il lavoro parlamentare.

La carriera dei Segretari parlamentari, sotto il profilo giuridico, è suddivisa in tre fasce stipendiali, ciascuna della durata di dodici anni. La progressione giuridica ed economica è regolata dall'anzianità di servizio e da un sistema di valutazione. I parametri di valutazione sono diversificati in ragione della preposizione o meno ad incarichi di coordinamento. Sono di seguito riportati i fattori di valutazione dei Segretari parlamentari ai quali non sono attribuiti incarichi:

1) Capacità di utilizzare strumenti e tecnologie
2) Competenza tecnica e aggiornamento professionale
3) Disponibilità e flessibilità operativa
4) Iniziativa e capacità di risolvere i problemi
5) Qualità degli elaborati prodotti
6) Impegno realizzativo

Per i Segretari parlamentari con almeno sei anni di anzianità, ai quali siano stati attribuiti incarichi di coordinamento (di durata annuale) uno specifico fattore di valutazione consiste nella capacità di programmazione, coordinamento e controllo.

Ai Segretari parlamentari ai quali siano stati attribuiti i predetti incarichi viene corrisposta una indennità di funzione.

La promozione alla fascia economica superiore e la progressione stipendiale di carriera sono subordinate al superamento di verifiche di professionalità periodiche sulla base del predetto sistema di valutazione.

Riepilogo retribuzioni annue assunti a decorrere dal 1° agosto 2013 »

FINE PAGINA

vai a inizio pagina