«
»

Mercoledì 4 Ottobre 2017 - 890ª Seduta pubblica

(La seduta ha inizio alle ore 16:32)

L'Assemblea ha respinto la richiesta di dichiarazione d'urgenza, ai sensi dell'articolo 77 del Regolamento, in ordine al disegno di legge n. 2768 sulla disciplina degli stupefacenti e delle sostanze psicotrope.

Il sen. Ciampolillo (M5S), illustrando la richiesta, ha ricordato che il disegno di legge non liberalizza l'uso della cannabis ma consente la coltivazione di quattro piante per uso terapeutico. Hanno dichiarato voto favorevole alla richiesta di urgenza i sen. De Cristofaro (SI-Sel), Falanga (ALA), Lucrezia Ricchiuti (Art.1-MDP) e Gaetti (M5S). I sen. Giovanardi (FL) e D'Ambrosio Lettieri (GAL) hanno rilevato che il problema da affrontare, attraverso atti amministrativi, è la produzione insufficiente da parte dell'istituto farmaceutico militare degli analgesici contenenti i principi attivi della cannabis. Il sen. Gasparri (FI-PdL), nel dichiarare voto contrario, ha rilevato che la procedura d'urgenza ha un valore propagandistico a sostegno della liberalizzazione e che l'autoproduzione di cannabis non rappresenta una soluzione valida rispetto alla finalità curativa. Anche la sen. De Biasi (PD) e il sen. Buemi (Aut) hanno annunciato voto contrario, rinviando allo specifico ddl incardinato alla Camera e osservando che un farmaco deve essere prodotto da istituti accreditati. Il sen. Centinaio (LN) ha annunciato voto contrario, non condividendo l'urgenza del provvedimento.

La Presidenza ha disposto l'inversione dell'ordine del giorno, passando alle ratifiche di accordi internazionali: l'Assemblea ha approvato definitivamente il ddl n. 2807 recante accordi sul trasporto aereo (Ratifica ed esecuzione dei seguenti Accordi: a) Accordo euromediterraneo nel settore del trasporto aereo tra l'Unione europea e i suoi Stati membri, da un lato, e il Governo dello Stato d'Israele, dall'altro, fatto a Lussemburgo il 10 giugno 2013; b) Accordo sullo spazio aereo comune tra l'Unione europea e i suoi Stati membri e la Repubblica moldova, fatto a Bruxelles il 26 giugno 2012; c) Accordo sui trasporti aerei fra l'Unione europea e i suoi Stati membri, da un lato, gli Stati Uniti d'America, d'altro lato, l'Islanda, d'altro lato, e il Regno di Norvegia, d'altro lato, con Allegato, fatto a Lussemburgo e Oslo il 16 e il 21 giugno 2011, e Accordo addizionale fra l'Unione europea e i suoi Stati membri, da un lato, l'Islanda, d'altro lato, e il Regno di Norvegia, d'altro lato, riguardante l'applicazione dell'Accordo sui trasporti aerei fra l'Unione europea e i suoi Stati membri, da un lato, gli Stati Uniti d'America, d'altro lato, l'Islanda, d'altro lato, e il Regno di Norvegia, d'altro lato, fatto a Lussemburgo e Oslo il 16 e il 21 giugno 2011).

Dopo la relazione della sen. De Pietro (Misto), hanno annunciato voto favorevole i sen. Dalla Tor (AP), Lucidi (M5S) e Malan (FI-PdL), che hanno criticato l'accorpamento di più accordi internazionali in un unico ddl, e Sangalli (PD), che ha auspicato l'istituzione di una specifica sessione per la discussione dei trattati.

L'Assemblea ha approvato in via definitiva il ddl n. 2808 recante accordi di cooperazione culturale (Ratifica ed esecuzione dei seguenti Accordi: a) Accordo di cooperazione tra il Governo della Repubblica italiana ed il Governo degli Emirati Arabi Uniti, nell'ambito della cultura, arte e patrimonio, fatto a Dubai il 20 novembre 2012; b) Accordo tra il Governo della Repubblica italiana ed il Governo della Repubblica di Malta in materia di cooperazione culturale e di istruzione, fatto a Roma il 19 dicembre 2007; c) Accordo di cooperazione scientifica e tecnologica tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo del Montenegro, fatto a Podgorica il 26 settembre 2013; d) Accordo di cooperazione culturale, scientifica e tecnica tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica del Senegal, fatto a Roma il 17 febbraio 2015; e) Accordo tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica slovacca sulla cooperazione in materia di cultura, istruzione, scienza e tecnologia, fatto a Bratislava il 3 luglio 2015; f) Accordo di collaborazione nei settori della cultura e dell'istruzione tra il Governo della Repubblica italiana ed il Governo della Repubblica di Slovenia, fatto a Roma l'8 marzo 2000). Dopo la relazione della sen. Fattorini (PD), hanno annunciato voto favorevole i sen. Dalla Tor (AP) e Lucidi (M5S).

L'Assemblea ha approvato definitivamente il ddl n. 2809, Ratifica ed esecuzione dell'Accordo tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo di Costa Rica sullo scambio di informazioni in materia fiscale, con Allegato, fatto a Roma il 27 maggio 2016. Dopo la relazione della sen. Bertorotta (M5S), hanno svolto dichiarazione di voto favorevole i sen. Dalla Tor (AP), Petrocelli (M5S) e Sangalli (PD).

L'Assemblea ha approvato il ddl n. 2823, Ratifica ed esecuzione dell'Accordo tra il Governo della Repubblica italiana ed il Governo della Repubblica francese relativo all'attuazione di un servizio di autostrada ferroviaria tra l'Italia e la Francia, fatto a Lussemburgo il 9 ottobre 2009. Il testo passa alla Camera dei deputati. Dopo la relazione del sen. Corsini (Art.1-MDP), hanno svolto dichiarazione di voto favorevole i sen. Dalla Tor (AP), Silvana Comaroli (LN) e Stefano Esposito (PD). Il sen. Scibona (M5S) ha annunciato voto contrario. Il sen. Cioffi (M5S) non ha partecipato al voto.

L'Assemblea ha approvato il ddl n. 2772, Ratifica ed esecuzione dei seguenti trattati: A) Convenzione relativa alla costruzione e all'esercizio di un impianto laser europeo a elettroni liberi a raggi X, con allegati, fatta ad Amburgo il 30 novembre 2009; B) Protocollo di adesione del Governo della Federazione russa alla Convenzione del 16 dicembre 1988 sulla costruzione e sulla gestione del laboratorio europeo di radiazione di sincrotrone (ESRF), fatto a Grenoble il 23 giugno 2014 e a Parigi il 15 luglio 2014. Il testo passa alla Camera. Dopo la relazione del sen. Sangalli (PD), hanno annunciato voto favorevole i sen. Dalla Tor (AP) e Ornella Bertorotta (M5S), che ha evidenziato il duplice interesse, tecnico scientifico e politico economico, del provvedimento.

L'Assemblea ha approvato in seconda deliberazione il ddl costituzionale n. 2643-B, Modifiche allo statuto speciale per il Trentino-Alto Adige/Südtirol in materia di tutela della minoranza linguistica ladina. Hanno svolto dichiarazione di voto favorevole i sen. Consiglio (LN), Loredana De Petris (SI-Sel), Mancuso (AP), Endrizzi (M5S) e Malan (FI-PdL). Il testo passa alla Camera.

(La seduta è terminata alle ore 18:51 )

FINE PAGINA

vai a inizio pagina