«
»
Banche dati

Descrizione

Opera su emendamenti e subemendamenti ai disegni di legge discussi in Aula e nelle Commissioni a partire dalla XIV legislatura.

La numerazione degli emendamenti è indicativa del numero dell'articolo cui si riferiscono.

Esempi di numerazione:

1.200 : emendamento all'art.1

1.200 (testo 2) : nuovo testo dell'emendamento 1.200

1.200/20 : subemendamento all'emendamento 1.200 dell'articolo 1

TIT1 : emendamento al titolo del disegno di legge

Casi particolari di numerazione:

x1.20 : emendamento all'articolo 1 del ddl di conversione di decreto-legge

01 : emendamento premissivo

  • ordini del giorno ad articoli dei ddl o ai ddl nel loro complesso: sono riconoscibili dal prefisso G (G 1.1 : ordine del giorno relativo all'articolo 1)
  • questioni sospensive indicate dal prefisso QS
  • questioni pregiudiziali indicate dal prefisso QP
  • proposte di coordinamento indicate dal prefisso Coord
  • proposte di stralcio indicate dal prefisso S

Fascicoli

Gli emendamenti di Aula vengono inseriti nei fascicoli.

I fascicoli sono bozze di stampa prodotte prima di ogni discussione del ddl e vengono indicati con numerazione ascendente (fascicolo 1, fascicolo 2,....); a volte, poco prima dell'apertura della seduta i Senatori o il Governo redigono nuovi emendamenti che verranno pubblicati sugli annessi ai fascicoli, anch'essi indicati con numerazione ascendente (annesso I, annesso II, ...); se invece nuovi emendamenti vengono redatti e discussi durante la seduta, verranno pubblicati nell'allegato A della seduta stessa (pubblicato nell'allegato A).

FINE PAGINA

vai a inizio pagina