«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 50 (Nuova Serie), aprile 2019

Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore. 23 aprile 2014

UNESCOSi è celebrata il 23 aprile la Giornata mondiale del libro e del diritto d'autore, istituita dall'Unesco con la 28 C/Resolution 3.18 del 15 novembre 1995 riprendendo una tradizione spagnola d'inizio Novecento. La scelta del giorno è legata agli anniversari della morte di Miguel de Cervantes e di William Shakespeare (ma il mese di aprile ha visto anche la nascita di Vladimir Nabokov e di altri scrittori più vicini a noi nel tempo).

A questi collegamenti letterari ideali si aggiunge il richiamo ad una suggestiva tradizione catalana: durante la ''festa del libro e delle rose'' gli uomini omaggiano con rose le proprie dame - in cambio appunto di un libro - nel giorno di San Jordi (San Giorgio, patrono di Barcellona). L'origine dell'usanza sarebbe nella leggenda secondo cui il santo donò, alla principessa che aveva salvato da un drago, una rosa nata dal sangue del mostro sconfitto; nel corso del tempo i librai spagnoli avrebbero dato nuova vita alla tradizione regalando una rosa per ogni libro venduto.

La Giornata del libro è dunque particolarmente sentita a Barcellona, ma dal 2001 l'Unesco nomina ogni anno anche una Capitale mondiale del libro, che per il 2014 è Port Harcourt in Nigeria.

In Italia, tra le manifestazioni promosse dalla Commissione Nazionale Italiana per l'Unesco si segnalano anche quest'anno fiere del libro e dell'editoria, letture e dibattiti, convegni e presentazioni, oltre alla seconda edizione dell'originale esperimento "Pagine viaggianti": una forma di book-crossing nelle metropolitane romane, resa possibile dalla collaborazione con l'azienda comunale di trasporti urbani, per regalare libri (provenienti da donazioni private) ai passeggeri, ma anche per raccoglierne altri da destinare a case-famiglia e istituti penitenziari.

Nella Giornata s'inserisce, come d'abitudine già dal 2007, anche il Polo bibliotecario parlamentare, che ha aggiunto una data del mese di aprile (quest'anno, sabato 19) al calendario delle aperture straordinarie dell' "Insula sapientiae", percorso culturale attraverso l'intero complesso domenicano di Santa Maria sopra Minerva organizzato periodicamente dalle biblioteche di Senato e Camera dei deputati in collaborazione con la Biblioteca Casanatense.

maggiolibriMa attorno alla Giornata mondiale del libro ruotano numerose altre iniziative di sensibilizzazione e promozione della lettura: collettore principale a livello nazionale in Italia è la campagna Il Maggio dei libri, che si è scelto di far partire proprio dal 23 aprile, e che dal 2011 s'impegna a portare i libri nei contesti più vari per far conoscere il valore sociale della lettura come momento di crescita. Così fino al termine del mese di maggiosi sono sviluppati in tutta la Penisola eventi, progetti per le scuole, giornate in biblioteca, incontri letterari, concorsi a premi, letture per bambini, presentazioni di libri, appuntamenti in libreria e molte altre proposte che i vari enti hanno segnalato tramite il sito Internet del Centro per il libro e la lettura.

Infine, per non dimenticare l'altro elemento su cui la giornata mondiale invita a riflettere - il diritto d'autore - l'Associazione italiana biblioteche ha pubblicizzato la propria adesione alla campagna di sensibilizzazione "The right to e-read" lanciata da EBLIDA (European Bureau of Library, Information and Documentation Associations) già dal 2013. In quest'ambito, la ricorrenza del 23 aprile ha dato occasione per sollecitare a sottoscrivere la petizione alla Commissione europea per la definizione di un quadro giuridico chiaro che, pur tutelando il copyright, consenta alle biblioteche di acquistare e prestare e-book, garantendo così ai cittadini "il diritto alla lettura in digitale".

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina