«
»
Archivio storico - Fondi

Ronchey Alberto

Laureato in giurisprudenza, iniziò giovanissimo la carriera giornalistica al quotidiano «La Voce Repubblicana» del quale fu poi direttore. Lavorò anche al «Mondo» e, come editorialista, al «Resto del Carlino» dal 1955 al 1956. Corrispondente politico da Roma del «Corriere d'Informazione» dal 1956 al 1959 e collaboratore nello stesso periodo del «Corriere della Sera», dal luglio 1959 al 1961 fu corrispondente da Mosca per «La Stampa», giornale del quale fu anche inviato speciale e infine direttore dal 1968 al 1973. In seguito svolse un'intensa attività pubblicistica come editorialista del «Corriere della Sera» e della «Repubblica», titolare della rubrica "Il dubbio" su «L'Espresso» e collaboratore di «Panorama». Negli stessi anni lavorò anche alla RAI. Ricoprì la carica di ministro per i Beni culturali e ambientali dal giugno 1992 al maggio 1994, nel primo governo Amato e nel governo Ciampi. Dopo l'esperienza governativa, venne nominato presidente della società Rizzoli-Corriere della Sera, carica che ricoprì fino al 1998.

Il Fondo raccoglie le carte relative all'attività giornalistica ed editoriale, nonché alla breve esperienza di governo alla quale si riferiscono numerosi fascicoli tematici. Interessante anche la sezione fotografica, all'interno della quale sono conservate numerose immagini della società russa della fine degli anni '50. Ricca di materiale a stampa, nel suo complesso la documentazione abbraccia un arco temporale che va dal 1949 al 2009.

FINE PAGINA

vai a inizio pagina