«
»
Comunicati stampa del Senato
  • Maggio 2017

    • Mercoledì 24

      Lezioni di Costituzione. Venerdì 26 maggio a Palazzo Madama la cerimonia conclusiva del progetto didattico organizzato da Senato, Camera e MIUR

      Il Senato della Repubblica ospiterà venerdì 26 maggio la cerimonia conclusiva della decima edizione del progetto "Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione". Nell'Aula di Palazzo Madama saranno presenti 240 studenti e docenti, in rappresentanza di 59 istituti scolastici del nostro Paese. Inizio alle ore 11, con l'intervento del Presidente del Senato Pietro Grasso, che presiederà con il Vice Presidente della Camera Simone Baldelli.

      L'iniziativa di formazione "Lezioni di Costituzione" è organizzata dal Senato della Repubblica e dalla Camera dei deputati, d'intesa con il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, ed è rivolta alle scuole secondarie superiori di secondo grado. Obiettivo: avvicinare i giovani ai valori e ai principi della Carta costituzionale, favorirne la crescita civile, sviluppando il senso della legalità, l'impegno per la democrazia e la partecipazione.

      Gli elaborati pervenuti quest'anno - risultato di una selezione fra oltre 100 progetti inviati agli Uffici scolastici regionali - sono stati sottoposti a un Comitato di valutazione composto dalla Senatrice Questore Laura Bottici, dalla Senatrice Segretaria di Presidenza Silvana Amati, dai Senatori Paola Pelino e Lucio Romano, dal Vice Presidente della Camera Luigi Di Maio, dalla Deputata Segretaria di Presidenza Caterina Pes e dal Deputato Pino Pisicchio e dal Capo del Servizio ispettivo del MIUR Francesco Branca.

      Il Presidente Grasso annuncerà in Aula i progetti vincitori, dando la parola ai rappresentanti degli Istituti. Oltre ai premi assegnati per le 4 categorie previste dal bando, saranno consegnati 3 premi speciali: in ricordo dell'Ispettrice del Miur Marta Genoviè De Vita, il secondo intitolato alla Deputata siciliana Alessandra Siragusa, prematuramente scomparsa nel dicembre 2013, e il terzo sull'articolo 11 della Costituzione con particolare riferimento alle Istituzioni dell'Unione europea, in occasione della ricorrenza del sessantesimo anniversario della firma dei Trattati di Roma.

      A conclusione, il Presidente del Senato e il Vice Presidente della Camera consegneranno le targhe ai giovani vincitori.

      La cerimonia sarà trasmessa in diretta televisiva dalla Rai, a cura di Rai Parlamento.

      Manchester. Il Presidente Grasso: avverseremo la barbarie con gli strumenti del diritto e della democrazia come abbiamo fatto con il terrorismo e la mafia

      "Mentre a Palermo ricordiamo Giovanni Falcone e Paolo Borsellino in un giorno di dolore ma soprattutto di speranza e unione, colpisce come un pugno la notizia dell'eccidio disumano di persone inermi, ragazzi, bambini a Manchester". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in una dichiarazione.
      "Mi stringo con affetto a coloro che sono stati colpiti da questo crimine e a tutto il popolo britannico. Noi non cederemo al ricatto della paura - aggiunge il Presidente Grasso - e avverseremo la barbarie con gli strumenti del diritto e della democrazia, come abbiamo fatto in Italia con il terrorismo e la mafia".

      Il Senato aderisce alla "Notte dei Musei"

      Sabato 20 maggio apertura straordinaria di Palazzo Madama

      Il Senato della Repubblica aderisce alla "Notte dei Musei" con l'apertura straordinaria al pubblico di Palazzo Madama dalle ore 20 alle ore 24 di sabato 20 maggio.

      Le visite, gratuite e della durata di circa un'ora, sono curate da personale del Senato, che illustra i principali aspetti storici, artistici e istituzionali delle sale di rappresentanza e dei luoghi più suggestivi di Palazzo Madama.

      L'ingresso è in Piazza Madama 11. Ogni 30 minuti potrà accedere un gruppo di 40 visitatori. L'ultimo ingresso sarà alle ore 24. A partire dalle ore 8.30 ciascun visitatore potrà richiedere, fino ad esaurimento, un massimo di due biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 20 e le 24.

      Il Presidente del Senato Grasso riceve il Comitato di Redazione de l'Unità

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama i rappresentanti del Comitato di Redazione del quotidiano "l'Unità".
      I giornalisti Umberto De Giovannangeli, Massimo Solani e Maria Zegarelli hanno illustrato al Presidente del Senato la grave situazione del giornale e lo stato delle relazioni tra sindacato e azienda, evidenziando che "l'amministratore delegato ha sospeso il pagamento degli stipendi fin quando il sindacato non convincerá ex colleghi, che hanno vinto una causa di lavoro, a rinunciare ai propri diritti riconosciuti da una sentenza".
      Inoltre il sindacato ha esposto al presidente Grasso la propria preoccupazione rispetto ad una misura più volte minacciata e senza precedenti nell'editoria: i licenziamenti collettivi di venti giornalisti a fronte di una redazione composta da 28 unità
      Il Presidente Grasso ha espresso la propria solidarietà ai lavoratori che vedono minacciato il proprio futuro, in un contesto di perdurante crisi del settore editoriale. L'auspicio, ribadito dal Presidente del Senato, è che il quotidiano l'Unità riesca a superare le difficoltà attuali, ritrovando quel ruolo di rilievo che ha ricoperto per decenni nella pluralità informativa del nostro Paese.

      Il Presidente Grasso interverrà alla presentazione del "Treno dei bambini" e del libro "Noi su questa terra che balla... a proposito di terremoti"

      Martedì 16 maggio il Presidente del Senato, Pietro Grasso, interverrà alla presentazione della quinta edizione dell'iniziativa "Treno dei bambini", promossa dal "Cortile dei Gentili", e del libro "Noi su questa terra che balla ...a proposito di terremoti". L'incontro sarà ospitato dal Pontificio Consiglio della Cultura, in Via della Conciliazione 5, a partire dalle ore 11. E' previsto l'intervento del Cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura.

      Con l'aiuto del senatore a vita Renzo Piano e di diversi esperti, il libro "Noi su questa terra che balla" cerca di spiegare ai bambini il fenomeno sismico, aiuta a prendere familiarità con termini come "magnitudo", "epicentro", "ipocentro", "litosfera", e fornisce una piccola guida pratica per affrontare i terremoti. Nell'introduzione, testi del Presidente Grasso e del Cardinale Ravasi. Il libro - che ha ottenuto il Patrocinio del Senato della Repubblica - verrà consegnato a Papa Francesco il 3 giugno dai piccoli provenienti dalle zone terremotate del Centro Italia che partecipano all'iniziativa del "Treno dei Bambini".

      Corea di Huntington: martedì 16 in Senato la delegazione dell'iniziativa internazionale "Mai più nascosta". Incontro con il Presidente Grasso, la Senatrice Cattaneo e la Presidente della Commissione Sanità De Biasi

      Martedì 16 maggio, alle ore 15, il Presidente del Senato, Pietro Grasso, la Senatrice a vita Elena Cattaneo e la Presidente della Commissione Igiene e Sanità, Senatrice Emilia Grazia De Biasi, incontreranno nell'Aula di Palazzo Madama una delegazione internazionale di persone affette dalla Malattia di Huntington, familiari e rappresentanti di associazioni. L'incontro rientra nella settimana di iniziative della comunità Huntington mondiale, riunita a Roma per la campagna "HDdennomore - Mai più nascosta", che culminerà il 18 maggio con una udienza speciale di Papa Francesco in Vaticano.

      La drammatica condizione in cui versano le famiglie del Sud America, l'area più colpita dall'Huntington (fino a mille volte più della media), è al centro delle iniziative programmate nella Capitale. In particolare, nell'incontro in Senato si parlerà dell'emarginazione da ogni forma di vita sociale che i malati di Huntington devono spesso subire - in aggiunta alle sofferenze fisiche provocate dalla patologia - a causa di un terribile pregiudizio. I movimenti involontari e la mimica facciale alterata, oltre agli aspetti psichiatrici conseguenti alla malattia, comportano infatti - soprattutto nelle zone più povere - l'allontanamento fisico o la segregazione di queste persone, considerate come "indemoniate".

      La Corea di Huntington è una malattia ereditaria neurodegenerativa, "che provoca la morte dei nostri neuroni nelle aree cerebrali che controllano il movimento e alcune funzioni cognitive", come spiega la Senatrice Cattaneo, da oltre vent'anni impegnata nelle ricerche su questa gravissima patologia.

      A Roma sono attese circa 2 mila persone, provenienti da Venezuela, Brasile, Colombia, Argentina, Stati Uniti, Nuova Zelanda, Belgio, Germania, Inghilterra, Irlanda, Lapponia, Norvegia, Polonia e Spagna.

      In occasione dell'incontro con il Presidente Grasso, il Senato renderà pubblico un dossier che documenta lo stato delle politiche pubbliche sulla malattia in Italia, l'impegno delle Istituzioni, le sofferenze e la fragilità delle persone affette da malattie neurodegenerative e dei loro familiari.

      Via libera degli Uffici di Presidenza di Camera e Senato al ruolo unico dei dipendenti

      Comunicato stampa congiunto Senato-Camera

      Gli Uffici di Presidenza dei due rami del Parlamento, riuniti in contemporanea a Montecitorio e a Palazzo Madama, hanno assunto la decisione definitiva per l'istituzione del ruolo unico dei dipendenti della Camera e del Senato.
      È la più importante e radicale riforma interna delle Amministrazioni di Senato e Camera dalla nascita della Repubblica.
      Gli Uffici di Presidenza hanno anche varato i protocolli di intesa che consentiranno alle due Amministrazioni di operare congiuntamente in aree strategiche della propria attività, potenziando la qualità del servizio offerto e la sua economicità: nascono pertanto il Polo della documentazione parlamentare, il Polo informatico parlamentare, si rafforzano il già esistente Polo bibliotecario parlamentare e la collaborazione fra gli Archivi storici.
      La confluenza dei dipendenti della Camera e del Senato in un unico ruolo consentirà una maggiore efficienza nella gestione delle risorse umane, la flessibilità nell'impiego delle diverse professionalità, la valorizzazione del merito e l'incremento della produttività. D'ora in poi i concorsi per l'accesso al ruolo unico delle Amministrazioni parlamentari saranno unificati
      Procede nella stessa direzione di incremento dell'efficienza e della semplificazione anche la convergenza di molti servizi finora gestiti separatamente. Un'unica stazione appaltante si occuperà delle gare per l'affidamento all'esterno dei lavori e dei servizi. I progetti e le attività nel settore dell'informatica saranno fortemente integrate tra i due rami del Parlamento, come anche le attività di documentazione e ricerca nel solco di una collaborazione stretta che è avviata già da molto tempo.
      Sono questi risultati e obiettivi che il Senato e la Camera si erano prefissati fin dall'inizio della legislatura e che giungono oggi a definizione, realizzando un ulteriore e decisivo elemento di un convinto e radicale processo di riforma, innovazione e razionalizzazione perseguito dalle due Camere nell'attuale legislatura.

      Presidenti Grasso e Boldrini su istituzione ruolo unico dipendenti Parlamento

      Dichiarazione congiunta

      E' motivo di grande soddisfazione la decisione presa oggi dai due Uffici di Presidenza di istituire il ruolo unico dei dipendenti di Senato e Camera. Un'innovazione profonda nella storia della struttura parlamentare, un segno rilevante della sua capacità di autoriforma. Maggiore efficienza, un impiego più flessibile e razionale delle risorse, percorsi di carriera decisi non più dall'anzianità di servizio ma dal merito, secondo criteri di selettività e trasparenza. Riteniamo che anche così si dia la risposta dovuta ai tanti cittadini che in questi anni chiedono istituzioni rappresentative più 'aperte'.

      Vogliamo ringraziare le amministrazioni delle due Camere e le rappresentanze sindacali dei dipendenti per il contributo che hanno fornito ad una riforma non facile e attesa da molto tempo.

      Il ruolo unico, al quale le Camere hanno lavorato fin dal 2014, nasce per mettere a disposizione della collettività una macchina parlamentare che funzionerà in modo più razionale, a vantaggio di tutti.

      Assemblea parlamentare dell'Unione per il Mediterraneo: Senato e Camera ospitano il Vertice degli Speaker e la Sessione plenaria. Intervengono Grasso, Boldrini, Gentiloni, Tajani, Mogherini

      COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO SENATO DELLA REPUBBLICA - CAMERA DEI DEPUTATI

      Si svolgerà a Roma venerdì 12 maggio, presso l'Aula del Senato, il IV Vertice dei Presidenti dei Parlamenti dell'Assemblea parlamentare dell'Unione per il Mediterraneo (AP-UpM). Contestualmente, la Camera dei deputati ospiterà, nelle giornate del 12 e 13 maggio, la sessione plenaria della medesima Assemblea.

      In Senato, al Vertice degli Speaker, apriranno i lavori gli interventi introduttivi del Presidente del Senato Pietro Grasso e della Presidente della Camera Laura Boldrini. Interverrà il Presidente del Consiglio dei Ministri, Paolo Gentiloni. Seguiranno i contributi del Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani e dei Presidenti dei Parlamenti di Turchia, Ismail Kahraman, ed Egitto, Ahmed Abdel Ali Aal, che compongono il Bureau di Presidenza dell'Assemblea; quindi gli interventi degli altri Presidenti dei Parlamenti dei paesi che compongono l'Assemblea UpM. Al termine verrà adottata una Dichiarazione finale del Vertice sul tema del lavoro e dello sviluppo sostenibile nella regione euro-mediterranea.

      Alla Camera si svolgeranno i lavori delle Commissioni: Politica; Economia; Diritti delle Donne; Cultura; Energia e Ambiente. Il 13 maggio alla sessione plenaria parteciperanno circa 300 parlamentari provenienti dagli oltre 40 paesi appartenenti all'Unione per il Mediterraneo. Sono previsti gli interventi dell'Alto rappresentante dell'Unione europea per gli affari esteri e la sicurezza Federica Mogherini, del Segretario Generale dell'Unione per il Mediterraneo, Fatallah Sijilmassi e del professor Enrico Giovannini, portavoce dell'Alleanza italiana per lo Sviluppo Sostenibile.

      Vertice e Sessione concludono l'anno di Presidenza di turno del Parlamento italiano, sotto la co-presidenza dei Presidenti Grasso e Boldrini.

      Compongono la delegazione italiana anche i senatori Antonio D'Alì e Maria Mussini e l'onorevole Khalid Chaouki. Nell'anno di presidenza italiana sono stati affrontati i temi più importanti dell'attualità internazionale: contrasto al terrorismo, gestione dei flussi migratori, diritti delle donne, occupazione e sviluppo sostenibile.

      Domani nell'Aula del Senato la celebrazione del "Giorno della memoria" dedicato alle vittime del terrorismo

      L'Aula del Senato della Repubblica ospiterà domani, martedì 9 maggio, la celebrazione del "Giorno della memoria" istituito con la legge n. 56 del 2007 "al fine di ricordare tutte le vittime del terrorismo, interno e internazionale, e delle stragi di tale matrice".
      La cerimonia avrà inizio alle 10.55 con l'esecuzione dell'Inno nazionale da parte degli studenti del Liceo Scientifico "Farnesina" di Roma.
      L'introduzione e la conduzione sono affidati al direttore del quotidiano "la Repubblica" Mario Calabresi, figlio del commissario Luigi Calabresi assassinato il 17 maggio 1972.

      Porteranno la loro testimonianza il padre di Walter Rossi, Francesco Rossi, la vedova di Claudio Graziosi, Silvana Perrone Graziosi, il figlio di Carlo Casalegno, Andrea Casalegno. Uno studente leggerà un testo del giornalista Cesare Martinetti in memoria dell'avvocato Fulvio Croce.
      Il programma prevede quindi l'intervento di una studentessa dell'Istituto Professionale Statale "J.B. Beccari" di Torino.

      Prenderà quindi la parola il Presidente del Senato, Pietro Grasso.

      La cerimonia si concluderà con la premiazione delle 3 scuole vincitrici del concorso "Tracce di memoria", bandito dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, in collaborazione con la "Rete degli archivi per non dimenticare" e con la Direzione generale per gli archivi. Sarà il Presidente del Senato a consegnare le targhe ai rappresentanti delle scuole vincitrici, con il Sottosegretario all'Istruzione Vito De Filippo.

      Nell'Aula di Palazzo Madama saranno presenti: il Presidente della Repubblica emerito Giorgio Napolitano, la Vice Presidente della Camera Marina Sereni, il Ministro dell'Interno Marco Minniti, i Presidenti delle Associazioni dei familiari delle vittime.

      La cerimonia sarà trasmessa in diretta televisiva da RaiUno, a cura di Rai Parlamento, dal canale satellitare, dalla webtv e dal canale YouTube del Senato.

      Prima della celebrazione in Aula, alle ore 9, il Presidente del Senato renderà omaggio ad Aldo Moro in Via Caetani, in rappresentanza del Presidente della Repubblica, a 39 anni dal ritrovamento del corpo dell'ex Presidente del Consiglio ucciso dalle Brigate Rosse.

      Consob. La Vice Presidente Lanzillotta rappresenta il Senato alla presentazione della Relazione per l'anno 2016

      La Vice Presidente, Linda Lanzillotta, rappresenterà il Senato della Repubblica alla presentazione della Relazione per l'anno 2016 della Consob.

      La cerimonia si terrà, lunedì 8 maggio, alle ore 11, a Palazzo Mezzanotte, a Milano.

      La Vice Presidente Lanzillotta rappresenta il Senato alla Conferenza "She moves"

      La Vice Presidente Linda Lanzillotta interviene oggi, in rappresentanza del Senato della Repubblica, alla Conferenza internazionale delle e dei parlamentari G7/G20
      "She moves", dedicata al tema: "The Challenges of a World on the Move: Migration and Gender Equality, Women's Agency and Sustainable Development" (le sfide di un mondo in movimento: uguaglianza di genere, agency delle donne e sviluppo sostenibile). La Conferenza si svolge nell'Auletta dei Gruppi della Camera dei deputati, a partire dalle ore 14.

      Il Vice Presidente Gasparri rappresenta il Senato alla celebrazione del 156° anniversario della costituzione dell'Esercito italiano.

      Il Vice Presidente Maurizio Gasparri, rappresenterà il Senato della Repubblica alla celebrazione del 156° Anniversario della Costituzione dell'Esercito Italiano.

      La cerimonia si terrà domani, alle ore 11, all'Ippodromo militare "Gen. C.A. Pietro Giannattasio", a Roma.

      Libertà di stampa: il Presidente Grasso riceve delegazione di "#NoBavaglioTurco"

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto a Palazzo Madama la delegazione dell'iniziativa "#NoBavaglioTurco", in occasione del sit-in che si è svolto oggi a Roma. La delegazione ha consegnato al Presidente Grasso il testo della risoluzione approvata all'unanimità dal Comitato esecutivo della Federazione internazionale dei giornalisti (Ifj) che, alla vigilia della Giornata Mondiale della Libertà di Stampa, "ribadisce la propria solidarietà agli oltre 150 giornalisti e operatori dei media detenuti in Turchia".
      L'elenco dei giornalisti detenuti è stato consegnato al Presidente Grasso insieme all'anteprima del documento "Journalist is not a crime" che Amnesty International renderà noto domani e al messaggio inviato alla Federazione Nazionale della Stampa Italiana (Fnsi) dal Presidente della Federazione Internazionale dei Giornalisti, Philippe Leruth, in appoggio alla manifestazione odierna.
      Il Presidente del Senato ha ricordato che il diritto all'informazione è la premessa per l'esercizio delle libertà democratiche e deve essere oggetto di tutela ovunque nel mondo, e che lo Stato di diritto richiede che le esigenze di sicurezza non prevalgano sui diritti fondamentali dei cittadini e sul diritto di espressione.

      La Vice Presidente Lanzillotta rappresenterà il Senato alla celebrazione della Festa del Lavoro

      La Vice Presidente Linda Lanzillotta rappresenterà il Senato della Repubblica alla celebrazione della Festa del Lavoro in programma lunedì 1° maggio, al Quirinale, a partire dalle ore 11.

      Senato: Palazzo Madama aperto al pubblico per la Festa del Lavoro.

      Sabato 6 maggio, in occasione di "Open House Roma", sarà possibile visitare anche Palazzo Giustiniani

      Lunedì 1° maggio, Festa del Lavoro, e sabato 6 maggio, in occasione dell'iniziativa "Open House Roma", il Senato della Repubblica apre le porte ai visitatori.
      Ecco il quadro completo delle aperture dal 28 aprile al 6 maggio:

      - Venerdì 28 e sabato 29 aprile, lunedì 1° maggio e venerdì 5 maggio sarà possibile visitare Palazzo Madama e la mostra "Libri che hanno fatto l'Europa. Governo dell'economia e democrazia dal XV al XX secolo", allestita in Sala Koch. La mostra è stata realizzata in occasione del 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma e propone una selezione di 140 prime e rare edizioni, dal 1468 al 1950, di opere dei padri del pensiero economico, giuridico e politico europeo.
      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato, che illustra i principali aspetti storici, artistici e istituzionali delle sale di rappresentanza e dei luoghi più suggestivi di Palazzo Madama. L'orario di accesso è dalle ore 10 alle ore 18 (ultimo ingresso alle ore 17.30). E' necessario ritirare un biglietto di accesso presentandosi presso l'ingresso di Piazza Madama n. 11 il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi. Ciascun visitatore potrà richiedere, fino a esaurimento, un massimo di quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18, con intervalli di trenta minuti.
      Lungo il percorso di visita, è possibile ammirare l'unico calco esistente a grandezza naturale del "Torso del Belvedere". L'opera originale, attribuita allo scultore ateniese Apollonios e risalente al I secolo a.C., fa parte delle collezioni di scultura classica dei Musei Vaticani, ed è stata esposta in Senato, in via del tutto eccezionale, dal 18 al 26 marzo.

      - Sabato 6 maggio, in occasione di "Open House Roma", sarà possibile visitare Palazzo Madama e Palazzo Giustiniani. I biglietti d'ingresso ai Palazzi sono gratuiti e potranno essere ritirati presso le portinerie, in Piazza Madama 11 e in Via della Dogana Vecchia 29, a partire dalle ore 8,30. Per Palazzo Giustiniani ciascun visitatore potrà richiedere, fino ad esaurimento, un massimo di due biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10.00 e le 18.00, con intervalli di trenta minuti.

      Legge elettorale: il Presidente Grasso riceve i rappresentanti del Comitato contro l'Italicum

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama i rappresentanti del "Comitato per il no" e del "Comitato contro l'Italicum", promotori della petizione "Restituire la sovranità agli elettori".

      I rappresentanti dei due Comitati - Alfiero Grandi, Pietro Adami, Mauro Beschi, Massimo Villone, Alfonso Gianni, Anna Falcone, Felice Besostri e Antonio Esposito - hanno consegnato le firme, poco meno di 30 mila, raccolte in calce alla petizione rivolta ai Presidenti di Senato e Camera e hanno ricordato gli obiettivi principali dell'iniziativa: chiedere al Parlamento di approvare con urgenza una nuova legge elettorale coerente con i principi della Costituzione, ed esprimere la netta contrarietà ai capilista bloccati, alle candidature multiple e al premio di maggioranza.

      Il Presidente Grasso ha accolto le firme e ringraziato i rappresentanti dei Comitati per gli elementi di riflessione e di impulso all'attività parlamentare offerti dalla loro iniziativa.

      Del Grande. Presidente Grasso riceve sostenitori di "#iostoconGabriele": "Libertà di stampa valore irrinunciabile. Un abbraccio a Gabriele, lo aspetto presto in Senato"


      "La libertà di stampa è un valore irrinunciabile. Gabriele Del Grande stava rendendo un servizio alla collettività, documentando senza pregiudizi e con grande rispetto una realtà drammatica come quella della fuga dalle aree di guerra". E' quanto ha dichiarato il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ricevendo oggi a Palazzo Madama i promotori della conferenza stampa organizzata dal Presidente della Commissione per i diritti umani, sen. Luigi Manconi, nell'ambito delle iniziative "#iostoconGabriele".
      Erano presenti Valerio Mastandrea, Concita De Gregorio, Andrea Segre, Rachele Masci, Daniele Vicari,.
      "Seguo il fermo di Gabriele Del Grande in costante contatto con la Farnesina. E' importante che il Ministro Alfano personalmente e il Ministero degli Esteri abbiano avviato un dialogo con le autorità turche. Ed è molto positivo che i funzionari del nostro Consolato a Smirne stiano lavorando per incontrare presto Gabriele", ha affermato il Presidente Grasso, aggiungendo: "Io credo nelle nostre istituzioni. In questo momento bisogna lasciarle lavorare con fiducia, per favorire la positiva e rapida soluzione del caso".
      L'incontro si è concluso con una nota di speranza. "Un abbraccio a Gabriele. Lo aspetto presto in Senato", ha detto il Presidente Grasso, affidando questo messaggio agli amici e ai colleghi di Del Grande.

      Senato. La Vice Presidente Lanzillotta interviene domani all'incontro "Il ruolo delle Autorità indipendenti"

      La Vice Presidente Linda Lanzillotta interverrà domani, giovedì 6 aprile, in rappresentanza del Senato, all'incontro "Regolazione e giurisdizione. Il ruolo delle Autorità indipendenti. In ricordo di Antonio Preto", in programma alle ore 17 in Sala Caduti di Nassirya, a Palazzo Madama.

      "Industria 4.0": domani convegno in Sala Zuccari. Intervengono: il Presidente Grasso, il Sen. De Poli e il Ministro Calenda

      "Industria 4.0. Investimenti, produttività e innovazione per il futuro delle imprese". E' il titolo del convegno che si svolgerà domani, mercoledì 5 aprile, nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, a partire dalle ore 15.30. Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, prenderà la parola per un indirizzo di saluto. I lavori saranno introdotti e presieduti dal Senatore Questore Antonio De Poli.
      Sono previsti gli interventi del Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda, del Direttore generale "D.G. Connect European Commission" Roberto Viola, del Chief Operating Officer di Intesa San Paolo Eliano Lodesani e del Direttore dell'Istituto di Tecnologie Industriali e di Automazione del Cnr Tullio Tolio.
      I lavori saranno trasmessi in diretta streaming dal canale YouTube del Senato.

      Senato. Vice Presidente Lanzillotta a Düsseldorf per meeting internazionale su digitalizzazione e lavoro al femminile

      La Vice Presidente del Senato Linda Lanzillotta, Ambassador per l'Italia e membro dell'Executive Board del "Women in Parliaments Global Forum", parteciperà domani, mercoledì 5 aprile, in rappresentanza del Senato, alla Conferenza internazionale "Digitalisation: policies for a digital future".
      La Conferenza si svolge a Düsseldorf ed è al centro di due giorni di iniziative e incontri organizzati dalla Presidenza tedesca del G20 sui temi della digitalizzazione. Sarà l'occasione per approfondire il ruolo delle donne in questo processo e individuare le politiche che possono trasformare la digitalizzazione in una leva che concorra alla realizzazione della parità di genere.

      Attentato San Pietroburgo: messaggio del Presidente Grasso

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha inviato ai Presidenti delle Camere della Federazione Russa una lettera con la quale esprime "affettuosa solidarietà al popolo russo" e la più netta condanna della "violenza rivolta in qualsiasi forma contro civili inermi". Il Presidente Grasso ribadisce infine la massima determinazione ad "avversare il terrorismo con le armi del diritto e della cooperazione internazionale".

      Disposto lo scioglimento del Gruppo Conservatori e Riformisti

      Il Gruppo Conservatori e Riformisti da tempo è sceso al di sotto della consistenza minima di 10 senatori richiesta dal Regolamento.
      Il Presidente del Senato ha pertanto disposto lo scioglimento del Gruppo.

      Per garantire la funzionalità degli organi del Senato, in attesa di eventuali diverse indicazioni da parte degli interessati, i Senatori finora iscritti al Gruppo Conservatori e Riformisti saranno considerati appartenenti al Gruppo Misto.

      Giornata mondiale della consapevolezza sull'autismo: luci blu su Palazzo Madama

      Il Senato della Repubblica aderisce all'iniziativa internazionale in occasione della "Giornata mondiale della consapevolezza sull'autismo", istituita nel 2007 dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite per il 2 aprile di ogni anno.

      La facciata di Palazzo Madama sarà illuminata da una luce blu dalle 20 di oggi fino all'alba del 2 aprile.

      "Il Parlamento ha approvato la "legge sul dopo di noi", la numero 112/2016, che intende operare una vera e propria rivoluzione", ha ricordato il Presidente del Senato, Pietro Grasso, giovedì 30 marzo, in occasione della presentazione in Sala Capitolare del film "Tommy e gli altri". "Siamo ancora nella fase attuativa - ha aggiunto il Presidente Grasso - e sarà fondamentale mantenere con tutti i soggetti coinvolti una linea di dialogo che eviti sviste, errori strategici e miopie burocratiche. Un'altra buona notizia è stata l'inserimento, dopo oltre 15 anni di attesa, dell'autismo nei Livelli Essenziali di Assistenza garantiti dallo Stato, assicurando diagnosi precoci, trattamenti personalizzati, prestazioni domiciliari, riabilitazione "mediante l'impiego di metodi e strumenti basati sulle più avanzate evidenze scientifiche". Sono segnali - ha concluso il Presidente del Senato - che voglio interpretare davvero come una nuova consapevolezza sul tema dell'autismo".

      Senato: sabato 1 aprile aperto al pubblico

      Sabato 1 aprile 2017 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.
      Nell'occasione sarà possibile visitare la mostra realizzata in Sala Koch per il 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma: "Libri che hanno fatto l'Europa. Governo dell'economia e democrazia dal XV al XX secolo", una selezione di 140 prime e rare edizioni, dal 1468 al 1950, in stato di perfetta conservazione, di opere dei padri del pensiero economico, giuridico e politico europeo, che vanno dalla prima edizione stampata del "De Civitate Dei" di Agostino d'Ippona al "Manifesto di Ventotene", da "Il Principe" di Niccolò Machiavelli al "Dei delitti e delle pene" di Cesare Beccaria.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Per i diversamente abili è disponibile un apposito servizio di accompagnamento. Durante il percorso è possibile conoscere la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, apprezzarne il valore storico-artistico e comprenderne le trasformazioni.
      Dopo l'esposizione dell'originale del Torso del Belvedere in occasione del 60° anniversario dei Trattati di Roma, è ora possibile ammirare, lungo il percorso di visita al Senato, l'unico calco dello stesso Torso del Belvedere proveniente dai Musei Vaticani.

      Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18, con intervalli di trenta minuti.

      Palazzo Madama e Palazzo Giustiniani possono essere visitati anche con il tour virtuale, disponibile nel sito del Senato e come "app" per i dispositivi Android, iOS e Windows Mobile.

      Tutela del risparmio. Domani convegno promosso dalla Commissione Finanze e tesoro del Senato. Interverranno Marino, Marcucci, Vegas, Visco, Padoan

      "La ricchezza della nazione. Educazione finanziaria e tutela del risparmio". E' il titolo del convegno promosso dalla Commissione Finanze e tesoro del Senato della Repubblica che si svolgerà domani, giovedì 30 marzo, nella Sala Capitolare di Palazzo della Minerva, a partire dalle ore 15.

      Interverranno: il Presidente della Commissione Finanze, sen. Mauro Maria Marino, il Presidente della Commissione Istruzione pubblica e beni culturali, sen. Andrea Marcucci, il Presidente della Consob, Giuseppe Vegas, il Governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, il Ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan.

      Sono inoltre previsti gli interventi di componenti della Commissione Finanze e tesoro, di rappresentanti dell'Associazione Bancaria Italiana e di associazioni dei consumatori, dei consulenti finanziari, del settore assicurativo e creditizio.

      Il convegno sarà trasmesso in diretta streaming dai canali webtv e YouTube del Senato.

      La Vice Presidente Lanzillotta rappresenterà il Senato domani in Campidoglio alla tavola rotonda "I tamburi per la pace 2017"

      La Vice Presidente Linda Lanzillotta interverrà, in rappresentanza del Senato, alla tavola rotonda "I tamburi per la pace 2017 - 1.000 ragazze e ragazzi per la pace e per l'Europa", in programma lunedì 27 marzo, in Campidoglio, nella Sala della Protomoteca, a partire dalle ore 9.30, nell'ambito delle celebrazioni per il 60° anniversario dei Trattati di Roma.

      Trattati di Roma: la Vice Presidente Lanzillotta rappresenterà il Senato alla cerimonia di domani in Campidoglio

      La Vice Presidente Linda Lanzillotta rappresenterà il Senato della Repubblica alla cerimonia celebrativa del 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma, che avrà luogo domani, sabato 25 marzo, a partire dalle ore 10, nel Palazzo dei Conservatori in Campidoglio, nella Sala degli Orazi e Curiazi.

      Il Senato aderisce all'iniziativa "Earth Hour"

      Sabato 25 marzo, dalle 20:30 alle 21:30, saranno spente le luci sulla facciata principale di Palazzo Madama. Il Senato della Repubblica aderisce così a "Earth Hour" (L'Ora della Terra), iniziativa globale del WWF dedicata alla sfida ai cambiamenti climatici.

      Fatti di Londra: messaggio del Presidente Grasso al Lord Speaker

      "A nome mio personale e del Senato della Repubblica, desidero manifestare i nostri sentimenti di solidarietà e di affettuosa vicinanza ai membri del Parlamento, ai feriti, ai parenti delle vittime e a tutti i cittadini britannici". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, nel messaggio inviato al Lord Speaker della Camera dei Lords.
      "Eventi drammatici come quello di ieri - scrive il Presidente Grasso a Lord Fowler - colpiscono in eguale misura ciascun Paese e ciascuno di noi e rafforzano ulteriormente la nostra determinazione ad affrontare gli attacchi comunque condotti contro la democrazia e la libertà con coesione e solidarietà internazionale, nel rispetto dei valori del pluralismo, dello stato di diritto e della dignità umana che uniscono profondamente i nostri popoli".

      Leggi più comprensibili e norme scritte in linguaggio chiaro e accessibile: Senato, Cnr e Università di Pavia promuovono il Master "La lingua del diritto"

      Il Presidente Grasso firma l'accordo: Palazzo Madama ospiterà il tirocinio formativo

      Leggi più comprensibili per i cittadini. Norme e decreti scritti in un linguaggio più chiaro, efficace e accessibile. Chiarezza dei testi giuridici come garanzia di democraticità. Sono questi gli obiettivi della convenzione operativa firmata oggi, giovedì 23 marzo 2017, tra il Presidente del Senato della Repubblica, Pietro Grasso, il Presidente del Consiglio nazionale delle ricerche (CNR), Massimo Inguscio, e il Rettore dell'Università di Pavia, Fabio Rugge. Le tre istituzioni collaboreranno all'organizzazione di un Master universitario di primo livello, a docenza congiunta, dal titolo "La lingua del diritto. Comprensione, elaborazione e applicazioni professionali".
      La Convenzione è il risultato di una collaborazione istituzionale sul tema del linguaggio giuridico, avviata dal Senato con l'Ateneo pavese il 14 aprile 2016, e che coinvolge ora anche il CNR per un'offerta formativa completamente nuova nel panorama universitario nazionale.
      Al centro delle attività di redazione il Master metterà proprio la chiarezza degli atti giuridici e quindi la funzione comunicativa delle norme verso i cittadini, un aspetto centrale per la democraticità degli ordinamenti contemporanei caratterizzati da molteplici livelli di produzione normativa.
      Il Master, di durata annuale, sarà attivato nell'anno accademico 2017/2018 e si rivolgerà a giovani laureati in discipline giuridiche, politologiche, umanistiche, socio-economiche, statistiche e informatiche e a tutti coloro che, a vario titolo, sono chiamati, nella loro attività lavorativa o professionale, a elaborare, redigere, interpretare e applicare le leggi. Al fine di favorire la partecipazione di studenti meritevoli, il Senato e il CNR metteranno a disposizione, per tre anni consecutivi, alcune borse di studio a copertura delle spese di iscrizione.
      L'Università di Pavia, promotrice del Master, attraverso le proprie attività di docenza focalizzerà il suo contributo sul rinnovamento della scrittura tecnico-giuridica; l'approccio, interdisciplinare, coinvolgerà diversi Dipartimenti nell'ambito delle attività previste dal Piano strategico di Ateneo "La Lingua del diritto".
      Il Senato, oltre a farsi carico di alcune attività di docenza frontale, metterà a disposizione le sue strutture per attività di laboratorio e ospiterà un tirocinio formativo curriculare della durata di due mesi, grazie al quale gli studenti potranno seguire tutte le fasi dell'iter legislativo, partecipare alle attività degli uffici a supporto dei lavori parlamentari e affiancare i funzionari nella redazione e revisione degli atti normativi.
      Il contributo del CNR sarà invece imperniato sull'utilizzo delle tecnologie informatiche per l'analisi linguistica, nonché per la redazione e per la comunicazione dei testi giuridici, attraverso le esperienze dell'Istituto di linguistica computazionale "Antonio Zampolli" (ILC) di Pisa e dell'Istituto di teoria e tecniche dell'informazione giuridica (ITTIG) di Firenze.

      Bicentenario della nascita di Francesco De Sanctis: lunedì 27 cerimonia nell'Aula del Senato

      L'Aula del Senato ospiterà lunedì 27 marzo, a partire dalle ore 17 e in diretta su Rai 3, la cerimonia di inaugurazione delle celebrazioni per il bicentenario della nascita di Francesco De Sanctis (1817-2017).

      In apertura, l'Orchestra del Festival Puccini e il Mezzosoprano Laura Brioli, diretti dal Maestro Alberto Veronesi, eseguiranno i Wesendonck-Lieder di Richard Wagner.

      La cerimonia proseguirà con gli interventi del Presidente del Senato, Pietro Grasso, del Presidente Emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano, della Ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, e del Presidente della Fondazione De Sanctis, Francesco De Sanctis.

      Il programma prevede poi gli interventi critici di Eugenio Scalfari e del critico letterario Giorgio Ficara. La conclusione è affidata alle letture dell'attore Fabrizio Bentivoglio.

      Storico della letteratura, scrittore e docente universitario, Francesco De Sanctis fu anche deputato e Ministro della Pubblica Istruzione nei governi guidati da Cavour e Ricasoli.

      La diretta televisiva sarà curata da Rai Parlamento.

      Senato. Il Presidente Grasso riceve il Presidente della Camera dei Rappresentanti della Repubblica di Cipro

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Giustiniani il Presidente della Camera dei Rappresentanti della Repubblica di Cipro, Demetris Syllouris. Al centro del colloquio, i rapporti tra i due Paesi, il futuro dell'Unione europea e il processo negoziale turco-cipriota.

      Senato. Il Presidente Grasso riceve il Presidente della Repubblica del Camerun

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi pomeriggio a Palazzo Giustiniani il Presidente della Repubblica del Camerun, Paul Biya. Al centro del colloquio, il problema delle migrazioni, la lotta al terrorismo, i rapporti tra Italia e Camerun e il ruolo delle imprese italiane nell'economia del Paese africano.

      Senato. Il Presidente Grasso riceve il Presidente del Consiglio di Stato della Libia

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi pomeriggio a Palazzo Giustiniani il Presidente del Consiglio di Stato della Libia, Abdurrahman Swaheli. Al centro del colloquio, la situazione interna della Libia e il governo dei flussi migratori.

      Il Senato per l'Europa. In arrivo capolavori, mostre e libri

      Accesso libero e gratuito per i cittadini

      L'esposizione straordinaria del Torso del Belvedere. Una mostra di 140 prime e rare edizioni dei libri che hanno "fatto l'Europa". Il debutto nell'editoria con due collane nuove di zecca. Oggi per il Senato è una giornata di grande rilievo non solo politico e istituzionale, ma anche sul fronte della cultura.

      In occasione dell'anniversario dell'Unità d'Italia e dell'inizio delle celebrazioni del 60° anniversario dei Trattati di Roma, alle 15.30 saranno infatti ufficialmente aperte due mostre a Palazzo Madama. La prima in Sala Nassirya, dove è esposto il Torso del Belvedere, capolavoro del I secolo a.C. firmato dall'ateniese Apollonio e custodito nei Musei Vaticani, amatissimo da Michelangelo (vi si è ispirato, tra l'altro, per i celebri Ignudi della Cappella Sistina) e concesso in via del tutto straordinaria grazie alla collaborazione tra il Senato e il Governatorato dello Stato della Città del Vaticano. Il Torso sarà visibile al pubblico dal 18 al 26 marzo, secondo il calendario e le modalità già comunicate. Alla storia dell'opera e alla sua influenza sugli artisti europei è dedicata una pubblicazione che è possibile scaricare gratuitamente dal sito del Senato (http://www.senato.it/pubblicazioni).

      Secondo appuntamento in Sala Koch, con la mostra sui libri che hanno fatto l'Europa: 140 prime e rare edizioni a stampa delle opere fondamentali firmate dai padri del pensiero economico e politico europeo. Pubblicate tra il 1468 e il 1950, in stato di perfetta conservazione, vanno dalla prima edizione stampata del "De Civitate Dei" di Agostino d'Ippona al "Manifesto di Ventotene" di Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi, da "Il Principe" di Niccolò Machiavelli al "Dei delitti e delle pene" di Cesare Beccaria. Le opere provengono per la gran parte da collezioni private italiane ed estere, integrate da quattro pregiate edizioni provenienti dalla Collezione Goldsmith della Senate House Library, University of London. La mostra sarà aperta al pubblico dal 18 marzo al 20 giugno, secondo il calendario e le modalità già comunicate. La guida alla mostra sarà scaricabile dal sito del Senato.

      Terzo evento culturale della giornata, il debutto di due collane editoriali - "Biblioteca Europa" e "Biblioteca Italia" - con cui il Senato si pone l'obiettivo di rendere accessibili a tutti, gratuitamente e con grande facilità, documenti e ricerche fondamentali per la conoscenza della storia europea e italiana. I testi curati ed editi dal Senato sono infatti scaricabili gratuitamente attraverso il sito istituzionale (www.senato.it/pubblicazioni) a partire da oggi, 17 marzo e, entro il 25 marzo, cioè a 60 anni esatti dalla firma dei Trattati, tramite le piattaforme digitali più diffuse (Kindle, Kobo, Apple). La versione tradizionale, in forma cartacea, sarà invece disponibile presso la libreria del Senato al mero costo di stampa.

      Le due collane, dedicate in particolar modo a studenti e insegnanti, offriranno non solo i classici ma anche testi inediti.

      La "Biblioteca Europa" inizia con le seguenti pubblicazioni (con presentazione del Presidente Pietro Grasso e guida pratica per la lettura):

      1) I Trattati europei vigenti

      2) Diritti dell'uomo e del cittadino, raccolta delle dichiarazioni e norme sui diritti umani vigenti in Europa

      3) Discorsi delle due donne che si sono succedute alla Presidenza del primo Parlamento europeo eletto direttamente dai cittadini nel 1979, la decana Weiss e la Presidente eletta Veil, con nota introduttiva sull'evoluzione delle modalità di elezione del Parlamento europeo

      4) Il Manifesto di Ventotene nella versione italiana, inglese e francese

      5) Ritratti inediti di dodici donne che hanno fatto l'Europa, appartenenti ai 6 Paesi fondatori, con introduzione storica

      6) I Santi Patroni d'Europa, con introduzione storica

      7) La ratifica dei Trattati di Roma nel Senato della Repubblica (Atti parlamentari in formato digitale)

      8) I discorsi sull'Europa tenuti nell'Aula del Senato in occasione delle tappe fondamentali della costruzione dell'Unione europea (Atti parlamentari in formato digitale)

      "Biblioteca Italia" esordirà invece con le seguenti pubblicazioni, già in preparazione:

      1) La Costituzione vigente

      2) La riproduzione anastatica firmata il 27 dicembre 1947 entrata in vigore il 1° gennaio 1948

      3) Le donne che hanno fatto l'Italia: ritratti inediti di alcune protagoniste degli ultimi otto Secoli di storia della Nazione

      4) La Costituzione italiana e Palazzo Giustiniani

      Biblioteca Europa e Biblioteca Italia continueranno ad arricchirsi con ulteriori pubblicazioni periodiche.

      Venerdì a Roma i Presidenti dei Parlamenti Ue per i 60 anni dei Trattati

      Si apriranno venerdì prossimo, 17 marzo, le celebrazioni del Parlamento italiano per il sessantesimo anniversario della firma dei Trattati di Roma. Camera e Senato hanno promosso una Conferenza alla quale prenderanno parte i Presidenti dei Parlamenti nazionali degli Stati membri e del Parlamento europeo.
      I lavori si articoleranno in due sessioni: al mattino a Montecitorio, al pomeriggio a Palazzo Madama.
      Si punterà a fare un bilancio dei risultati conseguiti nei primi 60 anni dell'Unione, ma anche a mettere in evidenza il ruolo che le assemblee elettive nazionali possono svolgere nel necessario processo di rilancio dell'Ue.

      Alle 9,30, alla Camera, dopo il saluto della Presidente Boldrini parleranno Romano Prodi, già Presidente della Commissione europea, e Maria Romana De Gasperi, Presidente onoraria della Fondazione De Gasperi. Svolgeranno poi interventi i rappresentanti dei Parlamenti degli altri Paesi fondatori che sottoscrissero insieme all'Italia i Trattati di Roma: Siegried Bracke, Presidente della Chambre des Représentants belga; Claude Bartolone, Presidente dell'Assemblée Nationale francese; Norbert Lammert, Presidente del Bundestag tedesco; Mars Di Bartolomeo, Presidente della Chambre des Députés lussemburghese; Khadija Arib, Presidente del Tweede Kamer olandese. A seguire prenderanno la parola i Presidenti degli altri Parlamenti nazionali dei Paesi aderenti all'Unione europea.

      Alle ore 16, nell'Aula di Palazzo Madama, dopo il saluto del Presidente del Senato, Pietro Grasso, prenderanno la parola Antonio Tajani, Presidente del Parlamento europeo; Donald Tusk, Presidente del Consiglio europeo; Frans Timmermans, Vice Presidente della Commissione europea; il senatore a vita e Presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano; il senatore a vita, già Presidente del Consiglio e Commissario europeo, Mario Monti; l'ideatrice del Programma Erasmus Sofia Corradi. L'intervento conclusivo sarà tenuto dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Paolo Gentiloni.

      Prima dell'inizio dei lavori, alle 15.30, saranno aperte in Senato due mostre. La prima è dedicata all'esposizione del tutto straordinaria, per un periodo limitato, dell'originale del "Torso del Belvedere", proveniente dalle collezioni di scultura classica dei Musei Vaticani, firmata dallo scultore ateniese Apollonios e risalente al I secolo a.C. La seconda mostra si intitola "Libri che hanno fatto l'Europa: Governo dell'Economia e Democrazia dal XV al XX secolo" e propone 140 prime e rare edizioni, dal 1468 al 1950, di opere fondamentali per la cultura europea e mondiale, alcune delle quali provenienti dalla Collezione Goldsmith della Senate House Library della University of London. Dal giorno successivo l'accesso per i cittadini sarà libero e gratuito, secondo il calendario già comunicato.

      La diretta televisiva dei lavori, realizzata grazie alla collaborazione di Rai Parlamento, andrà in onda al mattino su RaiUno e al pomeriggio su RaiTre.

      Dirette tv e streaming

      Oltre alla diretta tv di Rai 3, la sessione che si svolge in Senato sarà trasmessa in streaming con le seguenti modalità:
      - Canale satellitare Senato, Webtv1 e YouTube1: italiano
      - Webtv2 e YouTube2: lingua dell'oratore
      - Webtv3 e YouTube3: lingua inglese
      - Webtv4 e YouTube4: lingua francese

      The conference will be broadcast live on the following media

      - Senate satellite channel, Webtv1 and YouTube1, in Italian
      - Webtv2 and YouTube2, in the speaker's language
      - Webtv3 and YouTube3 in English
      - Webtv4 and YouTube4 in French

      Nota per le Redazioni - Accrediti stampa

      Le richieste di accredito per giornalisti, fotografi e telecineoperatori devono essere inviate al fax 06.6706.2947 o all'indirizzo e-mail accrediti.stampa@senato.it e devono contenere l'indicazione della testata di riferimento, i dati anagrafici completi, gli estremi del documento di identità (o del tesserino dell'Ordine dei Giornalisti o dell'Associazione Stampa Estera) e un recapito telefonico. L'ingresso sarà in Via degli Staderari n. 2. Si ricorda l'obbligo di giacca e cravatta per gli uomini.

      Note for media organisations

      Accreditation applications for reporters, photographers and radio/TV operators should be faxed to 06.6706.2947 or e-mailed to accrediti.stampa@senato.it. All applications should include name, place and date of birth, ID details and information on the media organisation represented. Reserved entrance at Via degli Staderari n.2. Inside the Senate, men are required to wear a jacket and a tie. The meeting will be broadcast live on the Senate satellite channel, WebTv and YouTube channel.

      Il Torso del Belvedere e 140 rare prime edizioni dei Libri che hanno fatto l'Europa al Senato con ingresso gratuito per i cittadini

      Il Senato celebra l'incontro tra culture e popoli in occasione del 60° anniversario dei Trattati di Roma

      In occasione del 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma, il Senato della Repubblica ospita due mostre che offriranno ai visitatori un'immagine di grande suggestione dell'incontro creativo tra culture, popoli e miti del nostro continente.

      Da sabato 18 a domenica 26 marzo, Palazzo Madama ospiterà, nella Sala dedicata ai Caduti di Nassirya, il Torso del Belvedere, proveniente dalle collezioni di scultura classica dei Musei Vaticani, opera attribuita allo scultore ateniese Apollonios e risalente al I secolo a.C. Il progetto è stato realizzato grazie alla collaborazione con il Governatorato dello Stato della Città del Vaticano.

      Da sabato 18 marzo a martedì 20 giugno, nella Sala Koch di Palazzo Madama - sede storica della Biblioteca del Senato - sarà possibile visitare la mostra "Libri che hanno fatto l'Europa. Governo dell'economia e democrazia dal XV al XX secolo" (Books that made Europe. Economic Governance and Democracy from 15th to 20th century), nel medesimo allestimento già ospitato - dal 7 ottobre 2016 al 29 gennaio 2017 - dalla Bibliotheca Wittockiana di Bruxelles, sede del Museo della Rilegatura e delle Arti del Libro.
      Si tratta di una selezione di 140 prime e rare edizioni, dal 1468 al 1950, in stato di perfetta conservazione, di opere dei padri del pensiero economico, giuridico e politico europeo, che vanno dalla prima edizione stampata del "De Civitate Dei" di Agostino d'Ippona al "Manifesto di Ventotene", da "Il Principe" di Niccolò Machiavelli al "Dei delitti e delle pene" di Cesare Beccaria.
      Le opere provengono per la gran parte da collezioni private italiane ed estere, integrate da quattro pregiate edizioni provenienti dalla Collezione Goldsmith della Senate House Library, University of London.

      L'accesso alle mostre è libero e gratuito con le seguenti modalità:
      - Dal lunedì al giovedì, l'accesso è consentito esclusivamente ai gruppi delle visite già programmate a Palazzo Madama e ai gruppi che assistono alle sedute d'Aula;
      - Venerdì e sabato l'accesso è consentito a tutti i cittadini, dalle 10 alle 18. E' necessario ritirare un biglietto presentandosi direttamente all'ingresso di Piazza Madama n. 11 il giorno stesso della visita, dalle 8.30 in poi. Ciascun visitatore potrà richiedere, fino a esaurimento, un massimo di quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18 con intervalli di trenta minuti. Si sottolinea che non è possibile prenotare anticipatamente e che il Senato non ha affidato ad alcun operatore turistico la promozione e l'organizzazione delle visite.
      - Con le stesse modalità del venerdì e sabato, l'accesso è consentito ai cittadini, in via straordinaria, nelle giornate di domenica 19 marzo, domenica 26 marzo, martedì 25 aprile, lunedì 1° maggio e venerdì 2 giugno.

      L’Europa a Roma: grandi eventi in Parlamento per i 60 anni dei Trattati

      Comunicato stampa congiunto Senato - Camera

      Si terrà mercoledì 22 marzo alle ore 11,30, nell'Aula di Montecitorio, la celebrazione a livello nazionale del sessantesimo anniversario della firma dei Trattati di Roma, che ricorre il 25 marzo. Alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, si riuniranno in seduta solenne deputati, senatori, parlamentari europei eletti in Italia e rappresentanti degli organi costituzionali e delle alte cariche istituzionali. Dopo gli interventi introduttivi dei Presidenti Boldrini e Grasso prenderà la parola il Capo dello Stato.

      Le celebrazioni del Parlamento italiano per la ricorrenza si apriranno il precedente venerdì 17 marzo, alle ore 10, quando nell'Aula di Montecitorio la Camera ospiterà la prima sessione di una Conferenza, promossa insieme al Senato, alla quale prenderanno parte i Presidenti dei Parlamenti nazionali degli Stati membri e del Parlamento europeo.

      Molteplici gli obiettivi dei lavori: fare un bilancio dei risultati conseguiti nei primi 60 anni dell'Unione europea; verificare come aggiornarne le politiche e i processi decisionali in termini più efficienti e corrispondenti alle aspettative dei cittadini; mettere a fuoco il ruolo che le assemblee elettive nazionali possono svolgere nel necessario processo di rilancio dell'Unione europea.

      Nell'Aula di Montecitorio, dopo il saluto della Presidente della Camera, Laura Boldrini, parleranno Romano Prodi, già Presidente della Commissione europea, e Maria Romana De Gasperi, Presidente onoraria della Fondazione De Gasperi. Svolgeranno poi interventi i rappresentanti dei Parlamenti degli altri Paesi fondatori che sottoscrissero insieme all'Italia i Trattati di Roma: Siegried Bracke, Presidente della Chambre des Représentans belga; Claude Bartolone, Presidente dell'Assemblée nationale francese; Norbert Lammert, Presidente del Bundestag tedesco; Mars Di Bartolomeo, Presidente della Chambre des Députés lussemburghese; Khadija Arib, Presidente del Tweede Kamer olandese.

      A seguire prenderanno la parola i Presidenti degli altri Parlamenti nazionali dei Paesi aderenti all'Unione europea.

      Nel corso dei lavori verranno proiettati due video: uno, di carattere storico, ripercorrerà le tappe fondamentali del percorso di integrazione europea; l'altro darà voce a giovani cittadini che esprimeranno le loro idee sull'Europa come è e come vorrebbero che fosse. I lavori saranno aperti e conclusi dall'esibizione del Coro delle voci bianche e dell'Orchestra giovanile del Teatro dell'Opera di Roma.

      Nel pomeriggio del 17 marzo la seconda sessione della Conferenza si terrà nell'Aula di Palazzo Madama. Dopo il saluto del Presidente del Senato, Pietro Grasso, prenderanno la parola Antonio Tajani, Presidente del Parlamento europeo; Donald Tusk, Presidente del Consiglio europeo; Frans Timmermans, Vice Presidente della Commissione europea; il senatore a vita e Presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano; il senatore a vita, già Presidente del Consiglio e Commissario europeo, Mario Monti; l'ideatrice del Programma Erasmus Sofia Corradi. L'intervento conclusivo sarà tenuto dal Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni.

      A conclusione dei lavori, alla presenza delle Autorità, saranno aperte due mostre a Palazzo Madama.
      La prima mostra è ospitata nella sede storica della Biblioteca del Senato, Sala Koch, e ripercorre il cammino dell'Europa come identità culturale e ideale, attraverso l'esposizione di rare edizioni, provenienti dagli Stati membri dell'Unione, dei Libri che hanno fatto l'Europa. Governo dell'Economia e Democrazia dal XV al XX secolo: 150 prime edizioni dal 1468 al 1950, in stato di perfetta conservazione, che vanno dalla prima edizione stampata del De Civitate Dei fino al Manifesto di Ventotene, da Il Principe al Dei delitti e delle pene. Alcune prime edizioni provengono dalla Senate House Library della University of London.
      La seconda mostra è sempre ospitata a Palazzo Madama, nella Sala dedicata ai caduti di Nassirya, e offrirà l'esposizione del tutto straordinaria, per un periodo limitato, dell'originale del Torso del Belvedere, proveniente dalle collezioni di scultura classica dei Musei Vaticani, firmata dallo scultore ateniese Apollonios e risalente al I secolo a.c. Una scultura leggendaria che nei secoli, da Michelangelo a Rodin, ha contribuito a costruire un immaginario comune per pittori, scultori, artisti, ma anche diplomatici e statisti di ogni parte d'Europa e che a buon diritto rappresenta oggi il simbolo dell'incontro creativo tra culture, popoli e miti del nostro continente. Arte e diplomazia si uniscono per indicare la centralità della persona come tracciato da seguire lungo i tempi della storia e negli spazi di umanità. Il progetto si realizza grazie alla collaborazione con il Governatorato dello Stato della Città del Vaticano.

      L'ingresso a entrambe le mostre sarà libero e gratuito per tutti i cittadini, secondo un calendario che verrà presto reso noto.
      La diretta televisiva degli eventi su Rai 1 è realizzata grazie alla collaborazione di Rai Parlamento.

      Dirette tv e streaming

      Oltre alla diretta tv di Rai 3, la sessione che si svolge in Senato sarà trasmessa in diretta tv e in streaming con le seguenti modalità:
      - Canale satellitare Senato, Webtv1 e YouTube1: italiano
      - Webtv2 e YouTube2: lingua dell'oratore
      - Webtv3 e YouTube3: lingua inglese
      - Webtv4 e YouTube4: lingua francese

      The conference will be broadcast live on the following media

      - Senate satellite channel, Webtv1 and YouTube1, in Italian
      - Webtv2 and YouTube2, in the speaker's language
      - Webtv3 and YouTube3 in English
      - Webtv4 and YouTube4 in French

      Nota per le Redazioni - Accrediti stampa

      Le richieste di accredito per giornalisti, fotografi e telecineoperatori devono essere inviate al fax 06.6706.2947 o all'indirizzo e-mail accrediti.stampa@senato.it e devono contenere l'indicazione della testata di riferimento, i dati anagrafici completi, gli estremi del documento di identità (o del tesserino dell'Ordine dei Giornalisti o dell'Associazione Stampa Estera) e un recapito telefonico. L'ingresso sarà in Via degli Staderari n. 2. Si ricorda l'obbligo di giacca e cravatta per gli uomini.

      Note for media organisations

      Accreditation applications for reporters, photographers and radio/TV operators should be faxed to 06.6706.2947 or e-mailed to accrediti.stampa@senato.it. All applications should include name, place and date of birth, ID details and information on the media organisation represented. Reserved entrance at Via degli Staderari n.2. Inside the Senate, men are required to wear a jacket and a tie. The meeting will be broadcast live on the Senate satellite channel, WebTv and YouTube channel.

      Senato. Il Presidente Grasso riceve il Premier della Georgia Kvirikashvili

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Giustiniani, il Primo Ministro della Repubblica di Georgia, Giorgi Kvirikashvili.
      Nel corso dell'incontro si sono approfonditi i temi del rapporto della Georgia con le alleanze Euro-Atlantiche, dell'incremento delle relazioni economiche tra Italia e Georgia e dell'intensa cooperazione culturale in atto.

      La Vice Presidente Di Giorgi rappresenta il Senato alla giornata delle donne 'Donne per la pace'

      La Vice Presidente Rosa Maria Di Giorgi rappresenterà il Senato della Repubblica alla celebrazione della Giornata Internazionale della Donna, 'Donne per la pace'.
      La cerimonia si terrà domani, alle ore 11, nel Salone dei Corazzieri, al Palazzo del Quirinale.

      Consultazioni pubbliche e petizioni online: giovedì 9 il Presidente Grasso presenta le "Linee guida" del Senato

      Giovedì 9 marzo, alle ore 15, il Presidente del Senato, Pietro Grasso, aprirà la Giornata "Rappresentanza e partecipazione" dedicata all'uso delle nuove tecnologie per le consultazioni pubbliche. L'iniziativa si svolge in occasione della "Settimana della partecipazione", promossa dal Dipartimento della funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei ministri per diffondere la cultura dell'open government.

      In questa Legislatura, il Senato ha già fatto ricorso alle consultazioni pubbliche in 5 occasioni: sui temi legati al concetto di economia circolare, per la rilevazione dei cosiddetti "esodati", sulla delega lavoro, sul modello di contratto a tutele crescenti, infine sul marchio "Italian Quality".

      L'utilizzo della Rete per garantire una maggiore apertura dei processi decisionali alla società civile rappresenta la declinazione più recente della "democrazia partecipativa". A livello internazionale, 75 Paesi - tra cui l'Italia - hanno aderito all'Open Government Partnership (OGP), iniziativa avviata nel settembre del 2011 per promuovere il dialogo tra istituzioni, cittadini e portatori di interesse, sfruttando le nuove tecnologie.

      Giovedì 9, nell'Aula della Commissione Difesa del Senato, il Presidente Grasso presenterà una proposta di "Linee guida" sulle consultazioni promosse dal Senato e avvierà una riflessione sul rilancio dell'istituto della petizione attraverso strumenti informatici e l'individuazione di procedure e organi ad hoc, come avviene nelle esperienze parlamentari di altri Paesi (cosiddette e-petitions).

      Sono previsti gli interventi della Ministra per la semplificazione e la pubblica amministrazione, Marianna Madia, del coordinatore della Conferenza dei Presidenti dei Consigli regionali e delle province autonome, Franco Iacop, e dei Presidenti della Commissione lavoro e della Commissione ambiente del Senato, Maurizio Sacconi e Giuseppe Marinello, che illustreranno le esperienze di consultazioni promosse dal Senato, confrontandosi anche con alcuni dei soggetti che hanno partecipato alle consultazioni e con il Presidente di Openpolis, Vittorio Alvino. Interverranno quindi il capo unità della Commissione per le petizioni del Parlamento europeo, Virpi Köykkä, e il direttore dei programmi di governo presso il National Democratic Institute di Washington DC, Scott Hubli.

      Le conclusioni saranno affidate a Gherardo Casini, direttore dell'Ufficio di Roma del Dipartimento degli Affari economici e sociali delle Nazioni Unite (DESA), e al senatore Giorgio Pagliari, presidente della Commissione contenziosa e componente della Commissione affari costituzionali.

      Terremoto: Presidente Grasso riceve delegazione di allevatori Coldiretti

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama una rappresentanza di imprenditori agricoli delle zone del Centro Italia colpite dai recenti eventi sismici.
      La gravissima situazione degli allevatori è stata illustrata da una delegazione della Coldiretti guidata dal Presidente Roberto Moncalvo, dagli allevatori e dalle loro famiglie.
      Il Presidente Grasso ha assicurato che continuerà a seguire con la massima attenzione la situazione delle zone terremotate e in particolare, nell'ambito delle proprie prerogative, l'iter delle iniziative per la ricostruzione.

      Senato: da lunedì 6 marzo consultabili le dichiarazioni patrimoniali dei Senatori, dei Ministri non parlamentari e dei Tesorieri dei partiti per l'anno 2016

      I Bollettini delle dichiarazioni patrimoniali e dei redditi di tutti i Senatori della XVII Legislatura, di tutti i Ministri, Viceministri e Sottosegretari di Stato non parlamentari del Governo Gentiloni Silveri, di tutti i Ministri, Viceministri e Sottosegretari di Stato non parlamentari del Governo Renzi, nonché dei Tesorieri e dei dirigenti non parlamentari di associazioni, movimenti o partiti politici - presentate in relazione alla legge del 5 luglio 1982, n. 441, e all'articolo 12 della legge 6 luglio 2012, n. 96 - sono consultabili in Senato secondo le modalità tradizionali da lunedì 6 marzo 2017, oltre ad essere già diffusi online nel sito www.parlamento.it e nel sito www.senato.it (art. 5, comma 2, del decreto-legge n. 149 del 2013, convertito nella legge n. 13 del 2014).
      La documentazione è a disposizione di tutti i cittadini iscritti nelle liste elettorali per le elezioni della Camera dei deputati. La consultazione dei fascicoli potrà essere effettuata dalle ore 10 alle ore 19 nel corso della settimana lavorativa presso il Servizio delle prerogative, delle immunità parlamentari e del contenzioso, situato al Palazzo della Sapienza, Corso Rinascimento n. 40.

      Senato: Sabato 4 marzo aperto al pubblico

      Sabato 4 marzo 2017 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso è possibile conoscere la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, apprezzarne il valore storico-artistico e comprenderne le trasformazioni.

      Per i diversamente abili è disponibile un apposito servizio di accompagnamento.

      Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18, con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, viene proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Palazzo Madama e Palazzo Giustiniani possono essere visitati anche con il tour virtuale, disponibile nel sito del Senato e come "app" per i dispositivi Android, iOS e Windows Mobile.

      Roma, 2 marzo 2017

      Giornata internazionale risparmio energetico. Patrocinio del Senato a "M'illumino di meno". Presidente Grasso: "Risparmio energetico e rispetto ambiente strada che Palazzo Madama percorre da tempo"

      L'impegno del Senato per l'ambiente. È la decima volta consecutiva che Palazzo Madama partecipa e aderisce attivamente alla campagna "M'illumino di meno", promosso dalla trasmissione 'Caterpillar' di Radio 2 Rai, nell'ambito della "Giornata Internazionale del Risparmio Energetico".

      Venerdì 24 febbraio, dalle 18.30 alle 20.30, la facciata di Palazzo Madama sarà quindi completamente oscurata.

      Ma non solo: le luci, non di sicurezza, nei corridoi e nel Salone Garibaldi saranno tutte spente.

      "Il risparmio energetico e il rispetto ambientale - precisa il Presidente del Senato, Pietro Grasso - sono itinerari che il Senato sta percorrendo da anni e che continuerà a seguire. Siamo in prima fila per celebrare, con fatti oggettivi e concreti, una iniziativa ormai divenuta tradizione. Anche quest'anno- conclude il Presidente Grasso - abbiamo dunque deciso di concedere il Patrocinio del Senato all'evento".

      Palazzo Madama infatti da tempo ha compiuto scelte che hanno come obiettivo il risparmio energetico e la produzione di energia pulita.

      Dallo scorso anno sono state sostituite le vecchie illuminazioni della facciata esterna di Palazzo Madama con nuove luci a LED, mentre nelle strutture interne è diffuso l'utilizzo di lampade a basso consumo energetico.

      Dal giugno scorso è poi operativo il rinnovo dei sistemi informatici sia per le postazioni di lavoro che per i server. Una scelta che permetterà, ad operazioni ultimate, un risparmio di oltre 300mila kW/h annui e un abbattimento pari a 230 tonnellate di emissioni di anidride carbonica.

      Da ormai due anni vengono utilizzate le quattro vetture elettriche che consentono, giorno dopo giorno, un uso nel totale rispetto ambientale.

      Prosegue inoltre la produzione di energia pulita con pannelli solari al Centro energetico del 'Trullo'.

      La realtà produttiva, creata in collaborazione con il Gestore Servizi Energetici, soddisfa tutte le esigenze di 220mila kW/h annui, con una potenza di picco di 200 kW.

      Senato: martedì 21 in Biblioteca presentazione di uno scritto inedito di Amintore Fanfani

      Martedì 21 febbraio, alle ore 16, la Biblioteca del Senato ospiterà la presentazione del volume di Amintore Fanfani "Dall'Eden alla terza Guerra Mondiale. Un inedito", a cura di Monika Poettinger, su iniziativa del Presidente della Commissione per la Biblioteca e l'Archivio storico, senatore Sergio Zavoli. Si tratta di un ultimo scritto inedito (datato tra il 1991 e il 1992), custodito nelle carte del Fondo Fanfani depositato presso l'Archivio storico del Senato.

      Nella sua lunga carriera istituzionale e politica, Fanfani è stato Senatore a vita e più volte Presidente del Senato tra il 1968 e il 1987.

      Alla presentazione di martedì 21 sono previsti gli interventi dell'onorevole Flavia Nardelli Piccoli e dei professori Piero Roggi (Università di Firenze), Giancesare Romagnoli (Università degli studi di Roma Tre), Mario Taccolini (Università Cattolica del Sacro Cuore) e Carlo Maria Travaglini (Università degli studi di Roma Tre). L'incontro sarà trasmesso in diretta streaming dalla webtv e dal canale YouTube del Senato.

      Roma, 18 febbraio 2017


      Senato: mercoledì 8 conferenza del Presidente della Repubblica di Tunisia in Sala Koch

      Intervengono Grasso, Boldrini, Casini e Cicchitto

      Mercoledì 8 febbraio, alle ore 15.30, nella Sala Koch di Palazzo Madama, avrà luogo la Conferenza del Presidente della Repubblica di Tunisia, Beji Caid Essebsi, in occasione della sua visita ufficiale in Italia.
      L'intervento del Presidente Essebsi sarà preceduto dai saluti del Presidente del Senato, Pietro Grasso, della Presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, e dei Presidenti delle Commissioni Affari esteri del Senato, Pier Ferdinando Casini, e della Camera dei deputati, Fabrizio Cicchitto.
      La Conferenza sarà trasmessa in diretta streaming, dalla webtv e dal canale YouTube del Senato.

      Giorno del Ricordo: venerdì 10 il Presidente Grasso alla Celebrazione a Palazzo Montecitorio

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, interverrà alla Celebrazione del Giorno del Ricordo delle Foibe e dell'Esodo Giuliano-Dalmata, in programma venerdì 10 febbraio, alle ore 11, a Palazzo Montecitorio.

      Il Presidente Grasso ha preso parte alla Celebrazione del Giorno del Ricordo ogni anno, a partire dalla sua elezione. La prima volta il 10 febbraio del 2014, la cerimonia si svolse nell'Aula di Palazzo Madama, alla presenza del Presidente della Repubblica e della Presidente della Camera Laura Boldrini. Al termine della cerimonia, il Presidente Grasso si recò a Trieste, deponendo una corona al Monumento nazionale della Foiba, visitando il Museo di Basovizza, incontrando le Associazioni e intervenendo alla seduta solenne del Consiglio Comunale di Trieste. In quell'occasione ha ricevuto la riproduzione del monumento del Sacrario di Basovizza, che da allora è nel suo studio a Palazzo Madama.

      L'anno dopo, il 10 febbraio 2015, il Presidente Grasso partecipò alla cerimonia di Palazzo Montecitorio. L'anno scorso, la Celebrazione si è tenuta di nuovo a Palazzo Madama, in diretta televisiva, con la partecipazione della Presidente della Camera, Laura Boldrini.

      Senato: sabato 4 febbraio aperto al pubblico

      Sabato 4 febbraio 2017 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso è possibile conoscere la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, apprezzarne il valore storico-artistico e comprenderne le trasformazioni.

      Per i diversamente abili è disponibile un apposito servizio di accompagnamento.

      Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18, con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, viene proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Palazzo Madama e Palazzo Giustiniani possono essere visitati anche con il tour virtuale, disponibile nel sito del Senato e come "app" per i dispositivi Android e iOS.

      Senato: Grasso riceve il Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama il Presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, accompagnato dal Vice Presidente David Sassoli.

      Al centro del cordiale colloquio, la situazione generale dell'Unione Europea e i rapporti tra il Parlamento Europeo e il Senato della Repubblica.

      Regeni: messaggio del Presidente Grasso per i genitori di Giulio

      Un messaggio personale, di affetto e vicinanza, ai genitori di Giulio Regeni, Paola e Claudio. Lo ha scritto il Presidente del Senato, Pietro Grasso, e lo ha affidato al Presidente della Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani, sen. Luigi Manconi, che oggi incontra i signori Regeni a Fiumicello (Udine), in occasione del primo anniversario dalla scomparsa al Cairo del ricercatore italiano.

      Nel suo messaggio il Presidente Grasso ricorda il recente ed emozionante incontro a Palazzo Madama con i signori Regeni e ribadisce il proprio impegno, nelle sedi nazionali e internazionali, per ottenere verità e giustizia per Giulio e, in suo nome, per tutte le vittime senza giustizia nel mondo.

      Senato. Presidente Grasso alla presentazione della biografia a fumetti della Senatrice a vita e Premio Nobel Rita Levi Montalcini

      Un fumetto che racconta la lunga e intensa esistenza della Senatrice a vita e Premio Nobel, Rita Levi Montalcini. Come esempio da seguire.
      La pubblicazione, nata dalla collaborazione tra il Senato della Repubblica e la Fondazione scientifica internazionale EBRI (European Brain Research Institute), sarà presentata giovedì 26 gennaio, alle ore 15, nella Sala 'Caduti di Nassiriya', a Palazzo Madama.
      Interverrà il Presidente del Senato, Pietro Grasso. Saranno presenti, inoltre, i vertici della Fondazione EBRI. Il volumetto racconta la vita, il coraggio, le difficoltà del periodo delle leggi razziali antisemite e i successi scientifici della Senatrice a vita. La pubblicazione ha come obiettivo quello di sensibilizzare e motivare i giovani allo studio scientifico. Sarà distribuito nelle scuole e ai ragazzi che visiteranno Palazzo Madama.

      Emergenza centro Italia. Grasso trasmette ai Capigruppo disponibilità Gentiloni a riferire.

      Il Presidente del Senato ha trasmesso ai Capigruppo la lettera con la quale il Presidente del Consiglio dei Ministri ha comunicato la disponibilità del Governo a riferire alle Camere sulla drammatica emergenza che ha colpito il centro Italia.

      Il Presidente Grasso in Spagna per il Secondo Forum Regionale dell'Unione per il Mediterraneo. In programma incontri con i Presidenti di Senato e Congresso e con il Ministro degli esteri

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, interviene oggi pomeriggio al Secondo Forum Regionale dell'Unione per il Mediterraneo (UpM), "Mediterraneo in azione: i giovani per la stabilità e la crescita", i cui lavori si sono aperti questa mattina a Barcellona.

      In serata, il Presidente visiterà l'Istituto Italiano di Cultura. Successivamente, alle 20, alla Casa degli Italiani, è previsto un incontro con la collettività dei nostri connazionali a Barcellona.

      Domani, martedì 24, a Madrid, sono in programma i colloqui con i Presidenti dei due rami del Parlamento spagnolo: alle 14 al Senato con il Presidente Pío García-Escudero Márquez; subito dopo, alle 17 circa, al Palazzo del Congresso dei Deputati con la Presidente Ana Maria Pastor Julián.

      La mattina di mercoledì 25 il Presidente interverrà al Foro España Internacional, promosso dall'Associazione "Nuova economia Forum", all'Hotel Ritz, dove avrà modo di incontrare nuovamente i Presidenti di Senato e Congresso.

      Alle 11.30, a Palacio De Viana, è previsto il colloquio con il Ministro degli affari esteri di Spagna, Alfonso Dastis.

      La visita in Spagna si concluderà con la visita all'Istituto Italiano di Cultura di Madrid.

      Elezione Tajani: le congratulazioni del Presidente Grasso

      "Caro Presidente, la notizia della tua elezione è motivo di grande incoraggiamento per il nostro Paese e per tutti i rappresentanti italiani al Parlamento europeo; un riconoscimento del ruolo dell'Italia e dell'impegno dei nostri parlamentari, di tutti gli schieramenti, nelle sedi istituzionali dell'Unione europea". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, nel messaggio inviato all'on. Antonio Tajani, all'esito del voto nell'aula di Strasburgo.

      "Sono trascorsi 40 anni - ricorda Grasso - dall'elezione di un italiano, il senatore a vita Emilio Colombo, alla presidenza del Parlamento europeo, allora ancora non eletto direttamente. Oggi, un rappresentante del nostro Paese torna alla guida dell'Istituzione che costituisce l'architrave dell'Europa dei cittadini. Un risultato di straordinaria importanza nell'anno in cui ricorrono i 60 anni dalla firma dei Trattati di Roma. Sono perciò particolarmente lieto di inviarti le più vive congratulazioni e gli auguri di buon lavoro, a nome mio personale e dell'intera Assemblea di Palazzo Madama. Auguri - conclude il Presidente del Senato - che spero di rinnovarti presto di persona, in occasione della tua prossima visita a Roma".

      Scomparsa Giorgio Santacroce: il cordoglio del Presidente del Senato

      "Quello di Giorgio Santacroce è stato un lungo percorso al servizio della Giustizia e delle Istituzioni. Lo ricorderemo come Magistrato di grande serietà e profonda conoscenza del Diritto. Sono vicino ai familiari ai quali invio i sentimenti di profondo cordoglio personale". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in una dichiarazione, appresa la notizia della scomparsa dell'ex Primo Presidente della Suprema Corte di Cassazione.

      Senato: sabato 14 gennaio aperto al pubblico

      Sabato 14 gennaio 2017 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso è possibile conoscere la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, apprezzarne il valore storico-artistico e comprenderne le trasformazioni. Per i diversamente abili è disponibile un apposito servizio di accompagnamento.
      Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18, con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, viene proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Palazzo Madama e Palazzo Giustiniani possono essere visitati anche con il nuovo tour virtuale, disponibile nel sito del Senato e come "app" per i dispositivi Android e iOS.

      Discorso del Presidente Mattarella. Grasso: condivido il suo appello alle energie positive e al senso di comunità contro le diseguaglianze e le tossine dell'odio

      Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ci ricorda, nel suo messaggio di fine anno, che il tessuto sociale del nostro Paese è pieno di energie positive. E ci invita ad usare pienamente queste energie, insieme al senso diffuso di comunità che costituisce la forza principale dell'Italia, per reagire alle difficoltà e alle emergenze. Che si tratti della ricostruzione nelle zone colpite dal terremoto o della lotta al terrorismo, del contrasto della corruzione o dell'impegno per dare una risposta alle tante domande sociali del nostro Paese, ogni nostra azione deve partire dalla condivisione di valori fondamentali, praticati e testimoniati ogni giorno.

      Il Presidente Mattarella sottolinea che la prima emergenza del Paese è la questione del lavoro: lo sforzo comune della politica e delle istituzioni deve essere teso prioritariamente a combattere le diseguaglianze e le aree di marginalità.

      Certamente, nessun risultato può essere ottenuto partendo dall'odio e dalla violenza verbale che, come dice il Capo dello Stato, si propagano nella società, intossicandola. Una società divisa, rissosa e in preda al risentimento - ci ricorda il Presidente Mattarella - smarrisce il senso di comune appartenenza, distrugge i legami, minaccia la sua stessa sopravvivenza. E' una affermazione che sottoscrivo pienamente, con profonda convinzione. Insieme all'invito a fare sempre di più del nostro Paese una "comunità di vita", attraverso l'impegno quotidiano e svolgendo il proprio dovere nel rispetto delle regole, a partire da chi riveste responsabilità pubbliche.

      Il Presidente della Repubblica ha citato, in conclusione, le parole dei bambini di una scuola del Comune di Acquasanta Terme: "La solidarietà diventa realtà quando si uniscono le forze per la realizzazione di un sogno comune". E' davvero il miglior augurio per tutti noi.

      Concerto di Natale nell'Aula del Senato. Il Presidente Grasso: "Venti anni di porte aperte a Palazzo Madama per la musica, la bellezza, la solidarietà"

      Brani del grande repertorio classico, composizioni jazz e i più conosciuti brani natalizi si sono alternati oggi nell'Aula di Palazzo Madama per il Concerto di Natale.

      L'edizione del 2016 è davvero speciale, come ha detto il Presidente del Senato Pietro Grasso, poiché "segna un importante traguardo per quella che ormai è una felice tradizione del Senato della Repubblica: sono infatti venti anni che l'Aula di Palazzo Madama apre le sue porte alla musica, alla bellezza, alla solidarietà. Siamo davvero orgogliosi di poter di anno in anno rinnovare, attraverso questa iniziativa e grazie alla diretta televisiva della Rai, il legame tra Istituzioni e cittadini, ribadendone la forza e la solidità".

      In Aula, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e, per la prima volta durante il pontificato di Papa Francesco che proprio ieri ha compiuto 80 anni, il Segretario di Stato di Sua Santità, Cardinale Pietro Parolin. Erano presenti anche - a testimoniare "il comune impegno di diverse fedi religiose e culture a perseguire gli obiettivi di amicizia, pace e fratellanza", come ha detto il Presidente Grasso - la Presidente delle Comunità Ebraiche Italiane Noemi Di Segni, il Segretario generale del Centro Islamico Culturale d'Italia Abdellah Redouane e la Vicepresidente della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia Christiane Schroeder-Werth.

      Protagonisti della straordinaria giornata i giovani musicisti del "Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili e Infantili in Italia Onlus", il Coro Mani Bianche e il Coro Voci Bianche, con la partecipazione della cantante Paola Turci e del musicista Paolo Fresu. Per la prima volta nell'Aula del Senato, una donna, il Maestro Gianna Fratta, ha diretto l'Orchestra.
      Nato nel 2010 su impulso di José Antonio Abreu e di Claudio Abbado, il "Sistema" rappresenta una risposta concreta al disagio giovanile attraverso l'educazione alla musica. Oggi, nell'Aula di Palazzo Madama dove il "Sistema" era già stato nel Natale 2013, è stata annunciata la trasformazione in "Orchestra Giuseppe Sinopoli". Una notizia sottolineata dalla presenza in Aula della moglie e del figlio del grande direttore d'orchestra scomparso nel 2001.
      Il Coro delle Mani Bianche è formato da bambini e ragazzi affetti da disabilità e provenienti da 5 città. Nato nell'ambito del programma di educazione speciale del Maestro Abreu, è diventato un metodo esportato in tutto il mondo a sostegno dell'integrazione e dell'abbattimento delle barriere fisiche e sociali. Accompagnati da una musica di sottofondo, hanno "cantato" i suoni con le mani, interpretando la musica nella lingua dei segni. Il Coro è diretto da Naybeth Garcìa, fondatrice insieme a Jhonny Gòmez del metodo "Manos Blancas" in Venezuela, dove il Cardinale Parolin è stato a lungo Nunzio Apostolico prima di assumere il compito di Segretario di Stato di Papa Francesco.
      Il ricavato della vendita dei biglietti sarà devoluto ai Comuni del Centro Italia colpiti dai recenti eventi sismici, in accordo con il Commissario straordinario per la ricostruzione.

      Il Concerto è stato trasmesso in diretta televisiva da Rai 1, con la conduzione di Francesca Fialdini. L'organizzazione della diretta è stata curata da Rai Cultura.
      Al termine, il Presidente della Repubblica, il Presidente del Senato, il Segretario di Stato Parolin, i Vice Presidenti del Senato Linda Lanzillotta e Maurizio Gasparri, il Senatore Questore Antonio De Poli, il Senatore a vita Mario Monti, le autorità civili e religiose hanno incontrato gli artisti in Sala Pannini.

      Domenica 18 Concerto di Natale nell'Aula del Senato. Brani classici e moderni nell'esecuzione del "Sistema delle Orchestre" con i Cori delle Voci Bianche e delle Mani Bianche.

      Partecipano Paola Turci e Paolo Fresu

      I musicisti del "Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili e Infantili in Italia Onlus" diretti da Gianna Fratta, con il Coro Mani Bianche e il Coro Voci Bianche saranno i protagonisti della XX edizione del Concerto di Natale nell'Aula del Senato, con la partecipazione della cantante Paola Turci e del musicista Paolo Fresu.

      L'appuntamento è per domenica 18 dicembre, alle ore 12, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in diretta su Rai 1.

      Dopo l'inno nazionale "Fratelli d'Italia" e l'inno europeo, il Presidente del Senato, Pietro Grasso, prenderà la parola per un breve indirizzo di saluto.

      Saranno quindi eseguiti l'Intermezzo della "Cavalleria Rusticana" di Pietro Mascagni, brani dal "Nabucco" di Giuseppe Verdi e dal "Barbiere di Siviglia" di Gioachino Rossini.

      Paola Turci interpreterà l'"Hallelujah" di Leonard Cohen e, insieme a Paolo Fresu, "Silent Night" nell'arrangiamento di Mike Applebaum.

      Paolo Fresu eseguirà "I Got Rhythm" di George Gershwin.

      "Nel blu dipinto di blu" di Domenico Modugno concluderà il Concerto, nell'interpretazione di Paolo Fresu, Orchestra e Cori.

      Francesca Fialdini condurrà la diretta di Rai 1.

      Per il "Sistema delle Orchestre" è un ritorno a Palazzo Madama dopo il Natale 2013. Nato nel 2010 su impulso di José Antonio Abreu e di Claudio Abbado, il "Sistema" rappresenta una risposta concreta al disagio giovanile attraverso l'educazione alla musica.

      Il Coro delle Mani Bianche è formato da bambini e ragazzi affetti da disabilità. Nato nell'ambito del programma di educazione speciale del maestro Abreu, è diventato un metodo esportato in tutto il mondo a sostegno dell'integrazione e dell'abbattimento delle barriere fisiche e sociali. Accompagnati da una musica di sottofondo, "cantano" i suoni con mani, che si muovono nell'aria interpretando la musica nella lingua dei segni. Il Coro è diretto da Naybeth Garcìa, fondatrice insieme a Jhonny Gomez del metodo Manos Blancas in Venezuela.

      Al termine del Concerto, è previsto uno scambio di auguri tra le autorità dello Stato e gli artisti nella Sala Pannini di Palazzo Madama.

      Il Concerto è aperto ai cittadini. Chi vuole acquistare i biglietti può chiamare il numero 06/67065618 oppure 06/67065619, dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 17, fino a venerdì.

      Il prezzo dei biglietti è di 100 euro per i posti in Aula e 50 euro per quelli in Tribuna.

      Come è tradizione, l'intero incasso sarà devoluto in beneficenza. L'esibizione degli artisti è a titolo gratuito.

      Nota per le Segreterie di Redazione

      Le richieste di accredito di giornalisti, fotografi e operatori televisivi devono essere inviate all'Ufficio Stampa del Senato (fax 0667062947 oppure e-mail accrediti.stampa@senato.it) e devono contenere l'indicazione della testata di riferimento, i dati anagrafici completi, il numero di tessera dell'Ordine per i giornalisti e gli estremi di un documento di identità per fotografi e operatori. Le richieste di accredito dovranno pervenire entro le ore 16 di sabato 17 dicembre. L'ingresso in Senato sarà consentito sino alle ore 11,30 di domenica 18. Nella richiesta dovrà essere indicato anche l'eventuale interesse ad assistere allo scambio di auguri presso la Sala Pannini.

      Senato. Aula convocata per domani alle 9,30

      L'Assemblea del Senato della Repubblica è convocata per domani, martedì 13 dicembre, alle ore 9,30. All'ordine del giorno: "Comunicazioni del Presidente".

      Venerdì 16 il Presidente Grasso incontra la Stampa Parlamentare

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, incontrerà i giornalisti della Stampa Parlamentare venerdì 16 dicembre, alle ore 12 a Palazzo Giustiniani, per il tradizionale scambio di auguri in occasione delle festività di fine anno.

      Biblioteca del Senato ospita mostra su Fellini. Domani l'inaugurazione con un convegno

      Dal 6 al 21 dicembre la Biblioteca del Senato ospiterà una mostra dedicata al regista Federico Fellini, in occasione dei quaranta anni dall'uscita del film "Casanova" in Italia. La Mostra è composta di 120 documenti tra foto, disegni, manifesti e libri della collezione di Gérald Morin (assistente alla regia e collaboratore personale di Fellini), ed è suddivisa in sei nuclei distinti, ciascuno comprendente foto e disegni del regista scomparso nel 1993.
      Domani, martedì 6 dicembre, la mostra sarà inaugurata con un convegno - promosso dal Presidente della Commissione per la Biblioteca sen. Sergio Zavoli, e curato da Morin e da Rosita Copioli - con inizio alle ore 9.30. Sono previsti gli interventi, tra gli altri, di Pietro Citati, Caterina D'Amico e dello stesso Gérald Morin. Il programma completo del convegno e della mostra è disponibile nel sito del Senato.

      Progetto Articolo 9 della Costituzione: venerdì 2 dicembre cerimonia inaugurale nell'Aula del Senato con il Presidente Grasso. Interviene il fisico Carlo Rovelli

      Sarà il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ad inaugurare venerdì 2 dicembre, nell'Aula del Senato, la quinta edizione del Progetto e Concorso nazionale "Articolo 9 della Costituzione. Cittadini partecipi della ricerca scientifica e tecnica", con inizio alle ore 11 e diretta televisiva curata da Rai Parlamento.

      Il Progetto è rivolto agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado con l'obiettivo di diffondere la conoscenza dell'articolo 9 della Costituzione: "La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione". Alle scuole primarie e secondarie di primo grado viene proposto quest'anno il seguente tema: "Riscoprire e far rivivere storie di scienziati, invenzioni, scoperte scientifiche e luoghi della ricerca". Gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado sono chiamati invece ad "esplorare e scoprire i percorsi della ricerca scientifica e tecnica di oggi (temi, questioni, obiettivi, scienziati, luoghi e centri di ricerca, etc.)". Per partecipare, le scuole devono compilare online l'apposito modulo di iscrizione disponibile nel sito www.articolo9dellacostituzione.it.

      La cerimonia inaugurale del 2 dicembre nell'Aula di Palazzo Madama sarà aperta dall'Inno nazionale eseguito dal Coro del "Liceo statale Farnesina scientifico-musicale" di Roma. Dopo l'intervento del Presidente del Senato Grasso prenderà la parola il professor Carlo Rovelli - docente di fisica teorica all'Università di Aix-Marseille e responsabile del gruppo di ricerca in gravità quantistica del Centre de Physique Théorique - che risponderà anche ad alcune domande degli studenti presenti in Aula. A conclusione, i giovani del Coro eseguiranno l'"Inno alla Gioia". La presentazione e il coordinamento della cerimonia sarà affidato al giornalista e conduttore radiofonico Marino Sinibaldi.

      La quinta edizione per l'anno scolastico 2016-17 del Progetto "Articolo 9 della Costituzione" è promossa dal Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca, dalla "Fondazione Benetton Studi Ricerche" e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, in collaborazione con il Senato della Repubblica, la Camera dei deputati, il Consiglio Nazionale delle Ricerche, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero della Difesa, Radio 3 Rai, "Domenica" de "Il Sole 24 Ore", Rai Cultura e Rai Italia.

      La cerimonia sarà trasmessa in diretta da Rai Tre, dal canale satellitare, la webtv e il canale YouTube del Senato.

      Martedì 29 la presentazione del volume di mons. Vincenzo Paglia "Sorella morte" presso la Biblioteca del Senato. Interverrà il Presidente Grasso

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, interverrà martedì 29 novembre alla presentazione del libro di mons. Vincenzo Paglia "Sorella morte. La dignità del vivere e del morire".
      L'iniziativa è proposta dal Presidente della Commissione per la Biblioteca e l'Archivio storico del Senato, Sergio Zavoli, che ne discuterà con l'Autore, insieme al senatore Lucio Romano, al Rabbino capo della comunità ebraica di Roma, Riccardo Di Segni, all'onorevole Mario Marazziti, portavoce della Comunità di Sant'Egidio, e al dottor William Raffaeli, medico e Presidente della Fondazione ISAL-Ricerca sul dolore. L'incontro sarà moderato dal giornalista Aldo Cazzullo e sarà trasmesso in diretta streaming dalla Webtv e dal canale YouTube del Senato.
      L'appuntamento è alle ore 10, nella Sala degli Atti parlamentari della Biblioteca del Senato.

      Senato. Il Presidente Grasso riceve il Presidente della Repubblica Socialista del Vietnam

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi pomeriggio a Palazzo Giustiniani il Presidente della Repubblica Socialista del Vietnam, Tran Dai Quang, in visita di Stato nel nostro Paese.
      I rapporti istituzionali, culturali, economici e di cooperazione tra Italia e Vietnam sono stati al centro del cordiale colloquio. E' stata anche sottolineata l'importanza delle relazioni con l'Unione europea, in particolare dell'accordo di partenariato e cooperazione tra Ue e Vietnam entrato in vigore il 1° ottobre di quest'anno.

      Senato. Il Presidente Grasso riceve Direttore e Cdr del Tg3 in merito al caso Alpi-Hrovatin

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi nel suo studio di Palazzo Madama il Direttore del Tg3, Luca Mazzà, e una rappresentanza del Comitato di Redazione composta da Fabrizio Feo, Elisabetta Margonari e Marco Durazzo.
      Al Presidente è stato consegnato l'appello del Cdr affinché si continui a cercare la verità sul duplice omicidio.

      Filatelia. Domani presentazione foglietto erinnofilo del Senato. Intervento del Presidente Grasso.

      Un foglietto erinnofilo dedicato al Senato della Repubblica. Sarà presentato domani, martedì 22 novembre, alle ore 16,30, nella sala Caduti di Nassirya di Palazzo Madama. Interverrà il Presidente del Senato, Pietro Grasso.

      Con questo foglietto, che ha una tiratura limitata di settemila esemplari, si apre ufficialmente la serie dedicata agli Organi Costituzionali realizzata da Poste Italiane, Istituto poligrafico e Zecca dello Stato.

      All'evento, oltre al Presidente Pietro Grasso, interverrà il Presidente di Poste Italiane, Luisa Todini. Presenzierà Domenico Tudini, Presidente Istituto poligrafico dello Stato.

      E' stata scelta la data del 22 novembre per la presentazione del foglietto erinnofilo del Senato, proprio perchè coincide con il giorno 22 novembre 1888, quando il Parlamento diede facoltà all'esecutivo di pubblicare il nuovo Codice Penale del regno d'Italia. Con questa legge venne adottato il Codice Zanardelli con cui fu abolita la pena di morte. Pena che venne ripristinata nel 1926 poi, in seguito, definitivamente abolita dalla Costituzione della Repubblica.

      Migrazioni: da Marcinelle a Lampedusa. Dal 23 novembre al 2 dicembre la rassegna organizzata dal Comitato per le questioni degli italiani all'estero del Senato. Inaugurazione mercoledì 23 con il Presidente Grasso

      Sarà il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ad aprire la rassegna "Migrazioni: da Marcinelle a Lampedusa. Capire la nostra storia per guardare al futuro", organizzata dal Comitato per le questioni degli italiani all'estero del Senato e ospitata dalla Sala Atti Parlamentari della Biblioteca "Giovanni Spadolini" dal 23 novembre al 2 dicembre. In programma dibattiti, mostre e proiezioni di lungometraggi. Il primo appuntamento è alle ore 15 di mercoledì 23 novembre con il convegno "70 anni dagli accordi italo-belgi per il reclutamento della manodopera italiana: memoria del passato per costruire il futuro", al quale interverrà il Presidente Grasso, e l'inaugurazione di due mostre: "Popoli in movimento oggi come ieri" e "Memoria del passato per costruire il futuro" sui 60 anni dalla Tragedia di Marcinelle.

      Il Comitato per le questioni degli italiani all'estero, afferma il Presidente sen. Claudio Micheloni, "intende proporre con questa rassegna un percorso di riflessione e approfondimento che muove dall'elaborazione della storia dell'emigrazione italiana per approdare a una lettura articolata delle migrazioni contemporanee, tanto quelle in cui l'Italia è paese di arrivo o di transito, quanto quelle in cui è tornata ad essere paese di partenza".

      Il programma prevede la proiezione di una serie di "docufilm", come "Il viaggio dell'altra Italia", "88 Giorni nelle farm australiane", "Revelstoke. Un bacio nel vento", "Un paese di Calabria" e cortometraggi del progetto MigrArti-Mibact, a cui si aggiunge l'evento speciale dedicato a "Fuocoammare" di Gianfranco Rosi, con la partecipazione di Pietro Bartolo, medico di Lampedusa e protagonista del film.

      Parte integrante della rassegna è anche la presentazione del romanzo "La notte... l'attesa" del cantante italo-belga Salvatore Adamo che parlerà della sua opera prima insieme al cantautore e scrittore Vinicio Capossela.

      Il Presidente Grasso parteciperà alla presentazione di "Fuocoammare" e di "Un paese di Calabria".

      "L'obiettivo della Rassegna - spiega il senatore Claudio Micheloni - è quello di offrire l'opportunità di considerare il fenomeno delle migrazioni nella sua complessità storica e sociale e nella sua dimensione umana, entrambe troppo spesso schiacciate dalla retorica dell'emergenza, con la quale è impossibile comprendere, e tanto meno governare, eventi di natura epocale".

      Il programma completo della Rassegna è disponibile nel sito del Senato, www.senato.it. Gli incontri pubblici saranno trasmessi dalla webtv e dal canale YouTube di Palazzo Madama.

      La Vice Presidente Lanzillotta rappresenta il Senato alla consegna dei Premi Balzan 2016

      La Vice Presidente, Linda Lanzillotta, rappresenterà il Senato della Repubblica alla consegna dei Premi 'Balzan 2016'. La cerimonia si terrà oggi, con inizio alle ore 11, al Palazzo del Quirinale.

      Il Vice Presidente Gasparri rappresenta il Senato alla Cerimonia di consegna dei Premi 'Balzan 2016'

      Il Vice Presidente, Maurizio Gasparri, rappresenterà il Senato della Repubblica alla consegna dei Premi 'Balzan 2016'.

      La cerimonia, che si terrà al Palazzo del Quirinale, giovedì 17 novembre, inizierà alle ore 11.

      Giovedì 17 visita del Presidente Grasso nelle aree del Centro Italia colpite dal terremoto

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, visiterà dopodomani, giovedì 17 novembre, le aree del Centro Italia colpite dai recenti eventi sismici. La giornata inizierà con l'arrivo, previsto alle 10, alla Direzione di comando e controllo (Dicomac) di Rieti, dove il Presidente Grasso incontrerà il Commissario straordinario per la ricostruzione Vasco Errani e il Capo Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio, insieme ai quali effettuerà poi le visite ai centri terremotati.

      La prima tappa è in programma alle 11.15, ad Amatrice, dove il Presidente Grasso si recherà nella cosiddetta "zona rossa". Successivamente, a Norcia, con arrivo previsto alle 12.30, il Presidente Grasso visiterà il centro storico e la scuola allestita in un prefabbricato dove ieri sono riprese le lezioni. Ultime due tappe a Visso, con arrivo alle 14, e a Camerino, dove il Presidente del Senato è atteso dopo le 16.

      Nuovi Cavalieri del Lavoro: la Vice Presidente Fedeli rappresenterà il Senato alla cerimonia di lunedì al Quirinale

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica alla consegna da parte del Capo dello Stato delle insegne di Cavaliere dell'Ordine "Al Merito del Lavoro" ai Cavalieri del Lavoro nominati il 2 giugno 2016. La cerimonia si svolgerà al Quirinale lunedì 14 novembre, a partire dalle ore 11.

      Brexit e linguaggio giuridico dell'Unione europea.

      Giornata di studio in Senato lunedì 7 novembre. Interviene il Presidente Grasso

      I testi giuridici dell'Unione europea vengono proposti e scritti in inglese per essere poi tradotti nelle altre 23 lingue ufficiali dell'Unione. Cambierà qualcosa con la Brexit? L'eventuale abbandono dell'inglese come "prima lingua" potrebbe comportare conseguenze di grande rilievo nella produzione e nella circolazione del diritto nella Ue. Conseguenze che non sono state ancora pienamente valutate.
      Il Senato della Repubblica, in collaborazione con l'Università di Pavia, ha deciso di dedicare una giornata di studio, lunedì 7 novembre, al tema "Il linguaggio giuridico nell'Europa delle pluralità. Lingua italiana e percorsi di produzione e circolazione del diritto dell'Unione europea". Interverranno, a partire dalle ore 10, docenti universitari e funzionari delle istituzioni italiane ed europee.
      Alle ore 15,30 è previsto l'indirizzo di saluto del Presidente del Senato, Pietro Grasso.
      Dopo il Presidente Grasso, prenderà la parola Giuseppe Tesauro, Presidente emerito della Corte costituzionale, che affronterà il tema "La lingua nel dialogo tra le Corti".
      Argomenti degli interventi in programma: la qualità del diritto alla prova del multilinguismo, l'influenza degli strumenti informatici sulla traduzione dei testi giuridici, interferenze sull'italiano giuridico nei processi di traduzione dalle lingue europee, il fattore linguistico nel recepimento delle direttive europee, la difesa dell'italiano come lingua ufficiale dell'Unione, la qualità della legislazione nell'attuazione del diritto dell'Unione europea.
      La Giornata di studio si svolgerà nella Sala Koch di Palazzo Madama; i lavori si divideranno in 4 sessioni e saranno trasmessi in diretta dal canale satellitare, dalla webtv e dal canale YouTube del Senato.

      Senato: sabato 5 novembre aperto al pubblico

      Sabato 5 novembre 2016 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso è possibile conoscere la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, apprezzarne il valore storico-artistico e comprenderne le trasformazioni.

      Per i diversamente abili è disponibile un apposito servizio di accompagnamento.

      Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18, con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, viene proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Palazzo Madama può essere visitato anche con il tour virtuale, disponibile nel sito del Senato e come "app" per i dispositivi Android e iOS.

      La Vice Presidente Fedeli rappresenta il Senato alla consegna delle Insegne Dell'ordine Militare D'Italia

      La Vice Presidente, Valeria Fedeli, rappresenterà il Senato della Repubblica alla consegna delle Insegne dell'Ordine Militare d'Italia conferite nel 2016.
      La cerimonia, che inizierà oggi alle ore 18, si terrà al Palazzo del Quirinale.

      Scomparsa di Tina Anselmi: il cordoglio del Presidente del Senato

      "Durante tutta la sua vita, Tina Anselmi è stata fedele ad una linea di serietà, dirittura morale, adesione ai principi costitutivi della Repubblica e dell'antifascismo. Con passione e grande impegno personale ha dato un importante contributo alla ricostruzione del Paese dopo gli anni della guerra e della lotta partigiana. E di nuovo è stata in prima fila, negli anni dello scandalo P2, impegnata a ricostruire il tessuto morale e civile del Paese". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ricorda Tina Anselmi, dopo aver appreso la notizia della sua scomparsa. "E' questa la grande eredità che ci lascia - conclude il Presidente Grasso -, insieme ad un esempio di condotta esemplare in politica e nelle Istituzioni, dove ha sempre mostrato il più profondo rispetto per le ragioni degli interlocutori. Ai familiari invio i sentimenti del più sincero cordoglio, a nome mio personale e di tutto il Senato".

      Indagine conoscitiva su Parlamento e "sistema delle conferenze": giovedì presentazione del documento conclusivo.

      Convegno a Palazzo Madama organizzato dalla Commissione per le questioni regionali. Interviene il Presidente del Senato

      Sarà il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ad aprire i lavori del convegno "Il Parlamento e il «sistema delle conferenze»", in programma giovedì 27 ottobre, con inizio alle ore 15, nella Sala Koch di Palazzo Madama.

      Il convegno è organizzato dalla Commissione parlamentare per le questioni regionali, in collaborazione con l'ISSIRFA (Istituto di Studi sui Sistemi Regionali Federali e sulle Autonomie), per presentare il documento conclusivo dell'indagine conoscitiva sulle forme di raccordo tra lo Stato e le autonomie territoriali, con particolare riguardo al 'sistema delle conferenze', condotta dalla stessa Commissione tra gennaio e luglio 2016.

      Il convegno sarà presieduto dall'on. Gianpiero D'Alia, Presidente della Commissione parlamentare per le questioni regionali. Dopo il Presidente del Senato prenderanno la parola: il Presidente della Corte dei conti Arturo Martucci di Scarfizzi, il Ministro per gli Affari regionali e le autonomie Enrico Costa, la Presidente della Commissione Affari costituzionali del Senato Anna Finocchiaro, il Presidente della Commissione Affari costituzionali della Camera Andrea Mazziotti di Celso, il Presidente dell'Associazione italiana costituzionalisti Massimo Luciani, il Direttore della School of Law dell'Università Luiss Enzo Moavero Milanesi, il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, il Coordinatore della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome Franco Iacop, il Presidente del Consiglio nazionale dell'Anci Enzo Bianco. Le conclusioni saranno affidate al Sottosegretario di Stato per gli Affari regionali e le autonomie Gianclaudio Bressa.

      I lavori del convegno saranno trasmessi in diretta dalla webtv e dal canale YouTube del Senato e dal sito della Camera.

      La Vice Presidente Lanzillotta interviene al 3° Forum Europeo della Microfinanza

      La Vice Presidente Linda Lanzillotta interverrà, in rappresentanza del Senato della Repubblica, al 3° Forum Europeo della Microfinanza.

      Il convegno si terrà domani, alle ore 9.30, al Teatro Italia, in Via Bari 18, a Roma.

      "Prevenzione e contrasto del gioco d'azzardo patologico": disegno di legge del Liceo Montale di Roma vince il concorso "Un giorno in Senato"

      Studenti e docenti incontrano i Senatori a Palazzo Madama

      Gli studenti del Liceo Ginnasio Statale "Eugenio Montale" di Roma sono risultati vincitori del concorso "Un giorno in Senato - Incontri di studio e formazione" per aver elaborato un originale disegno di legge contro il gioco d'azzardo, dal titolo "Disposizioni per la prevenzione e il contrasto del gioco d'azzardo patologico". Il ddl è stato presentato oggi a Palazzo Madama, nel corso di un incontro tra studenti, docenti del "Montale" e i Senatori Laura Bianconi, Franco Carraro, Antonio De Poli, Barbara Lezzi, Giuseppina Maturani, Lucio Romano e Paola Taverna.

      Nel loro disegno di legge, gli studenti partono dalla definizione di "gioco d'azzardo patologico", in conformità a quanto afferma l'Organizzazione Mondiale della Sanità, considerando affetti da tale patologia "i soggetti che presentano sintomi clinicamente rilevanti legati alla perdita di controllo sul proprio comportamento di gioco, con evidente coazione a ripetere e con condotte compulsive tali da arrecare grave deterioramento alla loro personalità, assimilabile ad altre dipendenze, quali la tossicodipendenza e l'alcolismo".

      Nella relazione introduttiva si ricorda che in Italia "secondo le ultime indagini del Dipartimento delle politiche antidroga, ci sono circa 15 milioni di giocatori di cui 800.000 patologici e 2 milioni problematici. Nonostante il gioco sia vietato ai minori, i giocatori tra i 15 e 19 anni sono 1.250.000 ma, tra questi, vanno segnalati i 200.000 che presentano profili patologici".

      Al termine dell'incontro, il Senatore Questore De Poli ha consegnato a studenti e docenti il riconoscimento del Senato. C'è stato anche un "fuori programma", in omaggio al Senatore a vita e Premio Nobel al quale è intitolato il Liceo Ginnasio, con la consegna della riproduzione anastatica di un biglietto autografo di Montale e del telegramma di congratulazioni che il Presidente della Repubblica Giovanni Leone inviò al Senatore a vita quando quest'ultimo ricevette il Premio Nobel per la Letteratura, nel 1975.

      I diari completi di Pietro Nenni all'Archivio storico del Senato. Domani due iniziative in Biblioteca con la Vice Presidente Fedeli

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica ai due eventi in programma nella giornata di domani, martedì 18 ottobre, in occasione della consegna dei diari completi di Pietro Nenni all'Archivio storico del Senato.
      Alle ore 11 verrà inaugurata nella Biblioteca del Senato, con un indirizzo di saluto della Vice Presidente Fedeli, la mostra "Pietro Nenni padre della Repubblica", curata dalla Fondazione Nenni e visitabile fino al 17 novembre.
      Alle ore 17, nella sala degli Atti parlamentari della Biblioteca avrà luogo la cerimonia di donazione dei diari, che saranno consegnati alla Vice Presidente Fedeli.

      I diari di Pietro Nenni donati all'Archivio storico del Senato Martedì 18 ottobre inaugurazione della mostra dedicata al leader socialista e convegno in Biblioteca

      La famiglia Nenni ha donato all'Archivio storico del Senato i diari completi di Pietro Nenni, ora a disposizione di studiosi e ricercatori. "Questi Diari - scrive Paolo Franchi nell'introduzione del libro 'Socialista libertario giacobino', dedicato agli scritti del leader del Partito Socialista Italiano - sono una miniera ricchissima di riflessioni; di giudizi storici e politici che tengono insieme, in forme oggi letteralmente impensabili, passato e presente; di ricordi di donne e di uomini della politica italiana e internazionale, della letteratura e dell'arte. Testimoniano, pagina dopo pagina, la straordinaria umanità che rese Nenni così diverso dagli altri leader politici del tempo".
      Per sottolineare l'importanza della donazione ai fini della ricerca storica, la Biblioteca del Senato ospiterà due eventi nella giornata di martedì 18 ottobre. Alle ore 11, verrà inaugurata a Palazzo della Minerva, con un indirizzo di saluto della Vice Presidente del Senato Valeria Fedeli, la mostra "Pietro Nenni padre della Repubblica", curata dalla Fondazione Nenni e visitabile, negli orari di apertura della Biblioteca, fino al 17 novembre.
      Alle ore 17, nella sala degli Atti parlamentari avrà luogo la cerimonia di donazione dei diari, che saranno consegnati alla Vice Presidente Fedeli.
      Si svolgerà, quindi, la presentazione del libro "Socialista libertario giacobino. Diari (1973-1979)", alla presenza del Presidente emerito della Repubblica, senatore Giorgio Napolitano. Sono previsti gli interventi di Rino Formica, Paolo Franchi, Miguel Gotor, Flavia Piccoli Nardelli. Modera: Marco Damilano. Il convegno sarà trasmesso in diretta streaming dalla webtv e dal canale YouTube del Senato.

      Senato. Questore De Poli ribadisce: utilizzo sale solo su domanda Capogruppo. Responsabilità contenuti di proponenti.

      Il Senatore Questore Antonio De Poli ha dichiarato :

      "Per quanto riguarda l'utilizzo delle sale del Senato della Repubblica relativo ad eventi non istituzionali si ribadisce ulteriormente che questo viene concesso solo su richiesta del Presidente del Gruppo Parlamentare di appartenenza del senatore proponente".

      "L'invito, la locandina e qualsiasi altro materiale informativo relativo ad eventi, diversi da quelli organizzati dall'Istituzione Senato, deve recare, in modo evidente: 'Su iniziativa di...'

      Si sottolinea poi che l'utilizzo del logo del Senato della Repubblica, è subordinato alla concessione del Patrocinio.

      Viene inoltre precisato che - conclude il Senatore Questore De Poli - le opinioni e i contenuti espressi nell'ambito dell'iniziativa sono nell'esclusiva responsabilità dei proponenti e dei relatori e non sono riconducibili in alcun modo al Senato della Repubblica o ad organi del Senato medesimo".

      Senato. Domani in Sala Koch la presentazione del libro "Lacrime di sale". Interviene il Presidente Grasso

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, interverrà domani, giovedì 13 ottobre, alla presentazione del libro "Lacrime di sale - La mia storia quotidiana di medico di Lampedusa fra dolore e speranza", di Pietro Bartolo e Lidia Tilotta.

      Pietro Bartolo è il medico che da oltre venticinque anni accoglie e cura i migranti a Lampedusa. La sua esperienza è raccontata nel libro scritto insieme alla giornalista Lidia Tilotta ed è all'origine del film-documentario "Fuocoammare", di Gianfranco Rosi, premiato quest'anno con l'Orso d'Oro al Festival di Berlino, candidato italiano all'Oscar come miglior film straniero.

      All'incontro di domani - in programma alle ore 18 nella Sala Koch di Palazzo Madama - interverranno Emma Bonino, Vincenzo Morgante e gli Autori. Il regista Gianfranco Rosi - in questi giorni negli Stati Uniti, impegnato nella promozione del film - ha inviato un messaggio che sarà letto durante la presentazione.

      Senato. Il Presidente Grasso riceve il Presidente della Repubblica di Albania

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Giustiniani il Presidente della Repubblica di Albania, Bujar Nishani, in visita ufficiale nel nostro Paese.

      Al centro del cordiale colloquio, i negoziati in corso per l'adesione dell'Albania all'Unione europea e gli stretti rapporti politici, economici e culturali tra i due Paesi.

      Senato. Il Presidente Grasso riceve la Presidente del Consiglio Federale degli Emirati Arabi Uniti

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Giustiniani la Presidente del Consiglio Federale degli Emirati Arabi Uniti, Amal Al Qubaisi.

      I rapporti tra i due Paesi e l'emergenza rifugiati sono stati al centro del cordiale colloquio. E' stato espresso l'apprezzamento per le operazioni di soccorso e accoglienza dei rifugiati intraprese dall'Italia e per la posizione del nostro Paese nei negoziati sulla situazione del Medio Oriente.

      Senato. Il Presidente Grasso ha ricevuto il Segretario Generale Onu Ban Ki-Moon

      Il Presidente del Senato Pietro Grasso, ha ricevuto oggi, a Palazzo Giustiniani, il Segretario Generale dell'Onu, Ban Ki-Moon, che si è accomiatato al termine del suo mandato. Al centro del cordialissimo incontro l'accordo sul cambiamento climatico, le migrazioni, il terrorismo, la sicurezza in Africa e Medio Oriente e i diritti umani.
      Il Presidente Grasso ha ringraziato il Segretario Generale per l'opera che ha espletato a favore della intera umanità nei suoi dieci anni di mandato. Il Segretario Generale per parte sua ha lodato l'Italia per l'impegno profuso nell'opera di soccorso e di accoglienza dei migranti, per il contributo insostituibile alle operazioni di mantenimento della pace, essendo l'Italia il primo fornitore di militari fra i Paesi occidentali nei teatri più difficili del globo. Ha quindi ricordato il ruolo guida dell'Italia nell'affermazione dei diritti umani, nella realizzazione della giustizia internazionale e nella promozione della moratoria contro la pena di morte.

      Studenti in Senato per il Giorno del dono: "lezione aperta" con il Presidente Grasso

      Per il "giorno del dono", il Senato ha promosso l'incontro tra mondo della scuola e Istituzioni. Il Presidente Grasso ha partecipato ad una "lezione aperta" in cui ragazzi e insegnanti hanno raccontato nell'Aula del Senato la propria esperienza e il loro "sogno" di dono: condividere con gli altri la propria felicità, il proprio tempo, il proprio benessere, la propria casa.

      Le ragazze e i ragazzi della classe V D dell'Istituto "Largo Oriani" - plesso Crispi, hanno consegnato al Presidente Grasso i segnalibro che ciascuno di loro ha disegnato per rappresentare il proprio "sogno di dono". Il Presidente, nel ricordare Carlo Azeglio Ciampi, primo firmatario del disegno di legge che ha istituito questa giornata, ha invitato alunni e insegnanti in Senato per la commemorazione del Presidente Emerito Ciampi, il prossimo 11 ottobre, alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella.

      Domani studenti in Senato per il "Giorno del dono"

      Domani, martedì 4 ottobre, si celebra il "Giorno del dono", istituito dalla legge 110 del 2015, "al fine di offrire ai cittadini l'opportunità di acquisire una maggiore consapevolezza del contributo che le scelte e le attività donative possono recare alla crescita della società italiana", come si legge all'art. 1 della stessa legge.

      Sono soprattutto le scuole i soggetti chiamati a testimoniare con creatività in quali forme e con quali modalità si può intendere questo tema. E domani mattina in Senato sarà proprio una classe della scuola primaria dell'Istituto comprensivo "Largo Oriani" di Roma ad esporre con semplicità ed originalità il proprio modo di intendere e vivere il significato del dono.

      L'iniziativa di istituire un "Giorno del dono" è nata a Palazzo Madama, con un disegno di legge di cui fu primo firmatario il Presidente emerito della Repubblica e Senatore di diritto Carlo Azeglio Ciampi, scomparso lo scorso 16 settembre.

      Lo stesso 4 ottobre era già stato istituito come solennità civile, in onore dei Patroni speciali d'Italia san Francesco d'Assisi e santa Caterina da Siena, con la legge n. 132 del 1958.

      Senato. Il Presidente Grasso ha ricevuto il Presidente della Repubblica Federale Democratica di Etiopia Wirtu.

      Il Presidente del Senato Pietro Grasso, ha ricevuto oggi, a Palazzo Giustiniani, il Presidente della Repubblica Federale Democratica di Etiopia, Mulatu Teshome Wirtu.

      Senato: il Presidente Grasso riceve il Presidente della Repubblica Slovacca

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Giustiniani il Presidente della Repubblica Slovacca, Andrej Kiska, in visita ufficiale nel nostro Paese.

      Al centro del cordiale colloquio, i rapporti tra Italia e Repubblica Slovacca, la crisi dei migranti, la situazione economica, l'allargamento dell'Unione Europea nei Balcani occidentali e gli impegni della Presidenza di turno slovacca del Consiglio UE.

      Senato: sabato 1 ottobre aperto al pubblico

      Sabato 1 ottobre 2016 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso è possibile conoscere la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, apprezzarne il valore storico-artistico e comprenderne le trasformazioni.

      Per i diversamente abili è disponibile un apposito servizio di accompagnamento.

      Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18, con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, viene proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Palazzo Madama può essere visitato anche con il tour virtuale, disponibile nel sito del Senato e come "app" per i dispositivi Android e iOS.

      Annullata iniziativa Vaxxed in Senato

      Dopo le precisazioni dell'Amministrazione e la moral suasion esercitata dal Presidente del Senato Pietro Grasso, il Presidente del Gruppo GAL, al quale appartiene il Senatore Pepe, ha comunicato la revoca della richiesta di utilizzo della Sala Convegni di Piazza Capranica.
      Pertanto, l'iniziativa organizzata dal Senatore Pepe, con la proiezione di parti del film documentario VAXXED, non avrà più luogo.

      Vaccini. Il Presidente del Senato: prioritario valutare i rischi di campagne antiscientifiche

      "Ogni giorno le sale messe a disposizione dal Senato ai Gruppi parlamentari vengono utilizzate per iniziative, conferenze stampa e incontri pubblici promossi dai Gruppi stessi o da singoli Senatori. Non è tra i miei poteri di Presidente esercitare controlli preventivi su tali iniziative politiche, che avvengono sotto la esclusiva responsabilità di chi le organizza.
      A proposito dell'iniziativa contro i vaccini, personalmente, condivido l'allarme lanciato dall'Istituto Superiore di Sanità, dalla Commissione Sanità del Senato e dalla comunità scientifica internazionale.
      In particolare, condivido pienamente il timore sui danni alla salute che potrebbero essere provocati da teorie improvvisate e respinte dalla comunità scientifica internazionale e, senza alcun intento censorio, proverò a convincere gli organizzatori a valutare i possibili rischi per i cittadini di campagne antiscientifiche e di disinformazione come questa.
      Io ho sempre seguito i consigli del mio medico di famiglia, e invito tutti i cittadini a fare altrettanto con fiducia".

      Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in una nota.

      VAXXED non ha il Patrocinio del Senato

      In relazione al convegno VAXXED organizzato dal Senatore Pepe, in programma il 4 ottobre, l'Amministrazione del Senato precisa che tale iniziativa non ha il patrocinio del Senato e la Sala convegni di piazza Capranica è a disposizione dei Senatori i quali si assumono la responsabilità personale esclusiva e diretta delle iniziative che intendono svolgervi.

      Gli uffici non possono esercitare controlli di merito o di opportunità sui contenuti dei dibattiti o sulle opinioni degli oratori, salvo motivi di ordine pubblico o di violazione della legge penale.

      Peraltro, anche su direttiva della Presidenza del Senato, gli uffici raccomandano che i convegni si svolgano con le garanzie del libero dibattito dove non debba prevalere una sola tesi ma tutte le opinioni possano essere ospitate. È una raccomandazione rimessa alla sensibilità degli organizzatori.

      Diversa è la questione dei patrocini delle iniziative, che invece sono sottoposti a un'istruttoria rigorosa di merito, che implica anche criteri di opportunità, in quanto coinvolge l'Istituzione. Si sottolinea pertanto che l'iniziativa del senatore Pepe, compresa la proiezione di parti del film documentario VAXXED, non ha in alcun modo il patrocino del Senato.

      La Vice Presidente Fedeli rappresenta il Senato al convegno su Sandro Pertini

      La Vice Presidente Valeria Fedeli parteciperà domani, in rappresentanza del Senato della Repubblica, al convegno 'Sandro Pertini nella storia d'Italia'.

      L'incontro, che prevede un intervento della Vice Presidente, si terrà alle ore 10,30, nella Sala dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, a Firenze.

      Incontri con le scuole nella Libreria del Senato: domani primo appuntamento con la partecipazione del Senatore Questore Laura Bottici

      Con l'inizio dell'anno scolastico 2016-2017 riprende a pieno ritmo l'attività didattica e formativa presso il Centro di in-Form@zione e Libreria del Senato.

      Domani, mercoledì 21 settembre, è previsto il primo incontro alle ore 10, presso la Libreria in via della Maddalena 27, con la partecipazione del Senatore Questore Laura Bottici. Saranno presenti gli studenti di tre scuole della Capitale: il Liceo Tasso, il Liceo Orazio e la scuola media Nicolai. In particolare, gli studenti della classe 3E del Tasso - tra i vincitori dell'edizione 2015-2016 del concorso "Lezioni di Costituzione" organizzato in collaborazione con il MIUR e la Camera dei deputati - presenteranno il sito web da loro realizzato sulla Costituzione.

      Dopo l'incontro in Libreria, i ragazzi si recheranno in Aula per assistere alla seduta dalla Tribuna.

      La Vice Presidente Fedeli rappresenterà il Senato all'inaugurazione della mostra fotografica su Enrico Berlinguer

      La Vice Presidente Valeria Fedeli interverrà oggi, in rappresentanza del Senato della Repubblica, alla cerimonia di inaugurazione della "Mostra fotografica sulla storia politica e umana di Enrico Berlinguer", prevista alle ore 17 presso la sede dell'Associazione Culturale "Enrico Berlinguer" (via Opita Oppio, 24).

      "Vedere gli stranieri": il 3 ottobre in Sala Zuccari la prima celebrazione della Giornata nazionale delle vittime dell'immigrazione

      Interviene il Presidente Grasso

      Il 3 ottobre si celebra la prima "Giornata nazionale in memoria delle vittime dell'immigrazione", istituita dalla Legge n. 45, approvata dal Senato della Repubblica nella seduta del 16 marzo 2016, "al fine di conservare e di rinnovare la memoria di quanti hanno perso la vita nel tentativo di emigrare verso il nostro Paese per sfuggire alle guerre, alle persecuzioni e alla miseria", come si legge all'articolo 1. Sarà proprio il Senato ad ospitare, in Sala Zuccari, lunedì 3 ottobre, la prima celebrazione della Giornata nazionale.

      "Vedere gli stranieri" è il titolo dell'incontro che avrà inizio alle ore 17, con il saluto introduttivo del Presidente Pietro Grasso. Interverrà padre Enzo Bianchi; l'attrice Maddalena Crippa leggerà "Lampedusa Beach" della scrittrice Lina Prosa.

      L'incontro sarà coordinato dal senatore Luigi Manconi, Presidente della Commissione del Senato per la tutela e la promozione dei diritti umani, e sarà trasmesso in diretta dalla webtv e dal canale satellitare di Palazzo Madama.

      Il titolo "Vedere gli stranieri" è la citazione di un testo attribuito a William Shakespeare.

      La scuola nelle Aule di Camera e Senato. I progetti di Parlamento e Miur per il nuovo anno scolastico

      COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO Senato-Camera-MIUR

      Anche quest'anno si aprono le porte del Parlamento agli studenti e agli insegnanti. Diventare cittadini partecipi e responsabili a cominciare dalla scuola che allarga gli orizzonti del sapere alla dimensione della cittadinanza. Un'idea di cittadinanza creativa e aperta, dove i valori della nostra Costituzione e quelli dell'integrazione europea rappresentano la piattaforma comune dell'esperienza scolastica e di quella istituzionale.

      Sono questi gli obiettivi e i temi che Camera dei Deputati, Senato della Repubblica e Ministero dell'Istruzione propongono a studenti e docenti nell'anno scolastico 2016-17, rinnovando i bandi - già pubblicati online - per i progetti a sostegno dell'insegnamento di "Cittadinanza e Costituzione" nelle scuole.

      La collaborazione tra Parlamento, Ministero dell'Istruzione e Uffici scolastici regionali vuole infatti promuovere l'approfondimento e la ricerca sui principi della Carta costituzionale. Ogni scuola potrà usare questi progetti per arricchire la propria offerta formativa, realizzare percorsi didattici innovativi, collegarsi più strettamente al proprio territorio, avvalendosi delle risorse offerte da Camera, Senato e Ministero.

      Innanzitutto, quest'anno, in occasione del 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma, nell'ambito del concorso "Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione", bandito da Miur, Camera e Senato e rivolto alle scuole superiori, è previsto un premio al miglior progetto sull'articolo 11 della Costituzione, con particolare riferimento alle istituzioni dell'Unione Europea,

      Gli altri premi riguarderanno i progetti in forma di video, e-book, siti internet e blog che valorizzino la Costituzione e dimostrino capacità di ricerca, originalità, efficacia didattica e comunicativa. Premi speciali sono previsti per l'utilizzo delle più avanzate tecnologie informatiche e per progetti di promozione della legalità.

      Oltre a "Lezioni di Costituzione", vi sono i progetti, nati da una collaborazione tra Senato e Miur: "Vorrei una legge che…", dove gli studenti possono elaborare una propria proposta di legge e "Testimoni dei diritti", per approfondire la situazione dei diritti umani nel mondo.

      Anche quest'anno riparte poi l'iniziativa "Parlawiki-Costruisci il vocabolario della democrazia", ideato dalla Camera e dal Miur, che nella passata edizione ha riscosso un notevole successo, destinata alle quinte delle scuole primarie e alle secondarie di primo grado, che potranno illustrare alcune "parole chiave" della democrazia in forma multimediale.

      Infine la possibilità per le scuole di conoscere da vicino il Parlamento, attraverso visite a Palazzo Montecitorio (Giornata di formazione a Montecitorio) e a Palazzo Madama (Un giorno al Senato) che permettono ai giovani di entrare direttamente nei luoghi delle Istituzioni parlamentari e conoscerne "sul campo" il ruolo e le funzioni.

      I bandi sono consultabili in sezioni appositamente dedicate sui siti www.camera.it, www.senato.it, www.istruzione.it.

      Senato: sabato 10 settembre aperto al pubblico

      Sabato 10 settembre 2016 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso è possibile conoscere la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, apprezzarne il valore storico-artistico e comprenderne le trasformazioni.

      Per i diversamente abili è disponibile un apposito servizio di accompagnamento.

      Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18, con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, viene proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Palazzo Madama può essere visitato anche con il tour virtuale, disponibile nel sito del Senato e come "app" per i dispositivi Android e iOS.

      Anniversario della Difesa di Roma: la Vice Presidente Fedeli rappresenterà il Senato alla cerimonia di domani a Porta San Paolo

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica alla cerimonia con il Capo dello Stato Sergio Mattarella che avrà luogo domani, giovedì 8 settembre, alle ore 10.15, a Porta San Paolo, in occasione del 73mo anniversario della Difesa di Roma.

      Il presidente Grasso su Facebook ricorda la figura del Giudice Antonino Scopelliti:

      "Un altro omicidio di mafia purtroppo ancora irrisolto. Antonino Scopelliti avrebbe dovuto rappresentare l'accusa nel maxiprocesso, ormai giunto in Cassazione. Lo uccisero il 9 agosto di 25 anni fa: pensavano di poter così impedire alla giustizia di fare il suo corso. Non ci riuscirono. Finalmente il 30 gennaio 1992 la Corte emise la sentenza definitiva confermando l'impianto accusatorio del pool antimafia e le condanne ai boss inflitte in primo grado.
      Nella sua Calabria, l'esempio del giudice Scopelliti non è svanito: sono infatti moltissime le persone che ogni giorno si impegnano nel ricordo di un uomo che ha onorato fino in fondo la sua professione e la sua lealtà allo Stato."

      Situazione in Turchia e recenti attentati terroristici: domani audizione dei Ministri Gentiloni e Pinotti in diretta webtv e satellite

      Le Commissioni Esteri e Difesa di Senato e Camera si riuniscono domani, martedì 26 luglio, alle ore 12, per l'audizione del Ministro degli affari esteri, Paolo Gentiloni, e del Ministro della difesa, Roberta Pinotti, sugli esiti del Vertice Nato di Varsavia e sul ruolo dell'Italia in ambito europeo ed internazionale, anche alla luce degli ultimi eventi in Turchia e dei recenti attentati terroristici.

      La seduta si svolgerà nell'aula della Commissione Difesa del Senato e sarà trasmessa in diretta dal canale satellitare, dalla webtv e dal canale YouTube di Palazzo Madama.

      Senato: risparmi, trasparenza, innovazione.
      In 4 anni l'onere sulla finanza pubblica ridotto di 151,9 milioni.
      "Sorpasso" femminile tra i dipendenti, diminuiti del 39% in 10 anni.

      Accanto all'Aula la prima nursery per le senatrici madri.
      Personale specializzato in Analisi d'impatto delle leggi, Europa, Regioni.

      Risparmi, trasparenza, innovazione. Sono le tre parole chiave del bilancio del Senato.

      Risparmi: in quattro anni l'onere sulla finanza pubblica si è ridotto di 151,9 milioni. Il Senato ha restituito allo Stato 65,5 milioni e ha tagliato la dotazione di altri 86,4 milioni.
      Oggi il rapporto tra bilancio interno e spesa dello Stato è sceso allo 0,060%.
      Minor onere di circa 31 milioni per le indennità dei parlamentari. Risparmi di 36,7 milioni sulle retribuzioni dei dipendenti.

      "Trasparenza" significa l'azzeramento di fatto dei fondi di riserva. Tutte le uscite sono dettagliate voce per voce: pianificate, verificate, rendicontate.

      Trasparenza significa anche "efficienza", innanzitutto nel settore delle gare e dei contratti, per garantire maggiore economicità di gestione. Sono state realizzate collaborazioni con la Camera, per la gestione congiunta di alcune procedure di gara. Il salto di qualità sarà la creazione della "centrale unica di committenza" del Parlamento. In collaborazione con Consip S.p.A., inoltre, il Senato ha avviato la digitalizzazione completa delle procedure di gara.
      Infine, massima trasparenza dei lavori parlamentari con 8 canali di diretta streaming sul web. Dall'inizio della Legislatura, sono state trasmesse in diretta 1.160 sedute di Commissione. L'archivio web delle sedute di Assemblea è ora disponibile anche in modalità "frazionata": è cioè possibile selezionare e ascoltare gli interventi di singoli Senatori, senza dover cercare la parte di proprio interesse all'interno della registrazione di una intera seduta.
      Cittadini, studenti, insegnanti, ricercatori possono sfogliare e vedere i lavori del Senato con facilità ed immediatezza.

      Innovazioni nella gestione del personale, per garantire migliori servizi e accresciuta qualità, nonostante la massiccia contrazione dei dipendenti: si è passati dai 1.098 dipendenti del 2006 agli attuali 669, con una diminuzione pari al 39,07%. E' confermato anche il "sorpasso" della componente femminile: sono 354 le dipendenti in servizio contro 315 unità di sesso maschile. Aperta accanto all'Aula la prima nursery per le senatrici madri.
      E' stata completata una approfondita attività di aggiornamento e qualificazione di tutto il personale nell'ambito delle politiche europee, gli affari regionali e l'impatto socio-economico delle leggi: master universitari, incontri, seminari con docenti ed esperti, cooperazione e scambi con istituzioni italiane, europee ed internazionali.
      Con il coinvolgimento dei dipendenti in pensione, inoltre, sono aumentati i momenti di apertura al pubblico, oltre a Palazzo Madama, anche a Palazzo Giustiniani e alla Sala della Costituzione.
      La mostra sulla storia dei Giubilei - con ingresso gratuito - in 3 mesi è stata visitata da oltre 12 mila persone. Unici i materiali esposti, tra i quali le "polveri di Dante" e la bolla originaria del primo Giubileo di Bonifacio VIII. I documenti raccolti e redatti in occasione della mostra (migliaia di immagini, testi, descrizioni e didascalie), resteranno fruibili sul web e con le "app" dedicate, con libero accesso e consultazione gratuita.

      Senato: il Presidente Grasso riceve il Sottosegretario Minniti

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto questa mattina nel suo studio a Palazzo Madama il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri con delega per la Sicurezza della Repubblica, sen. Marco Minniti.

      Strage di Nizza: messaggio del Presidente Grasso "Persone inermi vittime di turpi obiettivi ideologici e politici"

      "Ho seguito durante la notte con immenso dolore e sgomento i fatti drammatici di Nizza e ho subito sentito il dovere di scriverle per stringermi con affettuosa solidarietà a Lei, al Senato della Repubblica francese, ai cari cittadini francesi e a tutti coloro che soffrono".
      E' quanto si legge nel messaggio che il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha inviato al Presidente del Senato francese, Gérard Larcher.
      "A nome mio personale e del Senato della Repubblica italiana - scrive il Presidente Grasso - condanno con assoluta fermezza la disumanità che trasforma persone inermi in strumenti di turpi obiettivi ideologici e politici. Sono convinto, caro Presidente, che i sentimenti di smarrimento e umana compassione che proviamo in questo momento debbano rafforzare la nostra determinazione ad agire sempre più uniti nella nostra Europa per punire e per prevenire questi orrendi crimini e per realizzare pienamente i valori e i principi che costituiscono la nostra comune storia e la nostra più profonda identità".

      Cerimonia del "Ventaglio": giovedì 21 il Presidente Grasso incontra la Stampa Parlamentare

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, incontrerà i giornalisti della Stampa Parlamentare giovedì 21 luglio alle ore 11.30 a Palazzo Giustiniani per la tradizionale cerimonia del "Ventaglio".

      L'incontro sarà trasmesso in diretta dal canale YouTube e dalla webtv del Senato.

      Nota per le segreterie di redazione

      Le richieste di accredito vanno inviate per e-mail all'indirizzo accrediti.stampa@senato.it; per fotografi e operatori radio-tv le richieste devono contenere i dati anagrafici completi, gli estremi del documento di identità, l'indicazione della testata di riferimento. Le richieste dei giornalisti non iscritti all'Associazione Stampa Parlamentare devono indicare il numero del tesserino dell'Ordine. L'ingresso a Palazzo Giustiniani avverrà da via della Dogana Vecchia 29.

      Assemblea parlamentare dell'Unione per il Mediterraneo: lunedì 11 riunione del Bureau a Palazzo Madama presieduta da Grasso e Boldrini.

      Nel pomeriggio seminario "Una strategia contro il terrore" con i Presidenti di Senato e Camera e il Ministro Gentiloni

      COMUNICATO STAMPA CONGIUNTO SENATO - CAMERA

      Lunedì 11 luglio, a partire dalle ore 9.30, i Presidenti di Senato e Camera, Pietro Grasso e Laura Boldrini, presiederanno la prima riunione del Bureau a guida italiana dell'Assemblea parlamentare dell'Unione per il Mediterraneo (AP-UpM). I Presidenti Grasso e Boldrini hanno assunto la Presidenza annuale di turno dell'Assemblea lo scorso 29 maggio, al termine della sessione plenaria che si è svolta a Tangeri (Marocco).

      "E' importante - affermano Grasso e Boldrini in una dichiarazione congiunta - che l'Italia abbia in questa fase la Presidenza dell'Assemblea Parlamentare dell'UpM. In un momento nel quale il Mediterraneo è una delle aree cruciali di crisi del pianeta, assume un significato ancora più rilevante il dialogo tra le due sponde e l'inclusione dei Paesi balcanici. I parlamenti - concludono i Presidenti di Senato e Camera - hanno un ruolo significativo da giocare".

      Del Bureau di Presidenza - per il quadriennio 2016-2020 - fanno parte, oltre all'Italia, anche il Parlamento europeo, l'Egitto e la Turchia.

      Alle ore 11 di lunedì si riunirà il Bureau nella sua composizione allargata, con la partecipazione dei Presidenti delle 5 Commissioni in cui si articola l'AP-UpM, appartenenti a Giordania, Marocco, Parlamento europeo, Portogallo e Tunisia. Entrambe le riunioni si terranno in Senato, nella Sala Pannini di Palazzo Madama.

      Il Bureau di Presidenza ha il compito di coordinare i lavori dell'Assemblea e delle Commissioni e di definirne l'agenda. Nell'assumere la Presidenza annuale durante la sessione di Tangeri, l'Italia ha annunciato i temi prioritari del proprio mandato: flussi migratori; sicurezza e stabilità; prevenzione e contrasto al terrorismo; crescita e occupazione nella regione mediterranea; turismo sostenibile ed energia. Particolare attenzione verrà dedicata ai diritti umani, alla situazione delle donne nell'area del Mediterraneo e al funzionamento dell'Assemblea parlamentare.

      Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15, la Sala Koch di Palazzo Madama ospiterà il seminario di approfondimento "Una strategia contro il terrore. Dialogo e cooperazione per un Mediterraneo di pace". Interverranno i Presidenti Grasso e Boldrini. Il programma prevede la relazione introduttiva del Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni e gli interventi del Direttore di Limes Lucio Caracciolo, del Presidente della "Lega tunisina per la difesa dei Diritti dell'Uomo" Abdessattar Ben Moussa, membro del "Quartetto" tunisino Premio Nobel per la pace, del Direttore dell'"Istituto europeo di Firenze" Olivier Roy, e della Direttrice esecutiva dell'organizzazione "Women without borders / Save" Edith Schlaffer. Le conclusioni saranno affidate al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Marco Minniti. L'incontro sarà moderato dal giornalista Massimo Franco.

      L'Assemblea parlamentare dell'Unione per il Mediterraneo è composta dalle delegazioni parlamentari dei 28 Paesi membri dell'Unione europea, di quattro Paesi rivieraschi europei (Albania, Bosnia-Erzegovina, Principato di Monaco e Montenegro), del Parlamento europeo e di 11 Paesi partner mediterranei (Algeria, Egitto, Giordania, Israele, Libano, Marocco, Mauritania, Palestina, Siria, Tunisia e Turchia). La Delegazione italiana è composta dai senatori Antonio D'Alì (FI) e Maria Mussini (Misto) e dal deputato Khalid Chouki (PD).

      Il Presidente Grasso a Lampedusa dal 7 al 9 luglio: il programma.
      Sabato calcio d'inizio alla partita "Lampedusa - Resto del mondo"

      Dal 7 al 9 luglio il Presidente del Senato, Pietro Grasso, sarà nell'isola di Lampedusa per un intenso programma di incontri e iniziative. Il primo impegno è nel pomeriggio di giovedì 7, con la visita alla Porta d'Europa insieme al Sindaco Giusi Nicolini, al Prefetto Nicola Diomede e alle autorità civili militari e religiose, e la deposizione di una corona in ricordo dei migranti scomparsi in mare.
      La mattina di venerdì 8 luglio, alle ore 9, il Presidente Grasso si recherà in Comune, dove avrà un incontro con il Sindaco, il Prefetto e le altre autorità. Subito dopo è in programma la visita all'Hotspot e, a seguire, al Molo Favarolo, dove incontrerà i migranti ospiti, le forze dell'ordine, la Guardia Costiera, le organizzazioni internazionali, le associazioni di volontariato e il personale sanitario. Nel pomeriggio, alle 18.30 circa, il Presidente sarà al Museo della Fiducia.
      La sera, alle 20.45, il Presidente Grasso assisterà all'apertura della manifestazione "Lampedus'amore. Premio giornalistico internazionale Cristiana Matano", in Piazza Castello.
      Il giorno seguente, sabato 9 luglio, è dedicato alle iniziative di "Lampedus'amore". L'inizio è alle ore 10, nella sala conferenze dell'Aeroporto di Lampedusa, con il convegno "La Carta di Roma, comunicazione e migranti: l'esempio di Lampedusa, terra di bellezze e crocevia dei popoli". Alle 19, al campo sportivo "La Salina", il Presidente Grasso darà il calcio d'inizio alla partita "Lampedusa - Resto del mondo", con la partecipazione di migranti ospiti del centro di accoglienza, attori, musicisti, giornalisti, calciatori professionisti. L'appuntamento è patrocinato dalla Lega Calcio di serie B e dal Coni nazionale.
      Infine, alle ore 22, di nuovo in Piazza Castello, avrà luogo la cerimonia di consegna dei premi "Cristiana Matano", riservati ai giornalisti che sono riusciti a raccontare - su carta stampata, tv, radio, agenzie o web - i valori della solidarietà e della convivenza civile.

      Senato. La mostra sulla storia dei Giubilei aperta fino a sabato 2 luglio

      La mostra "Antiquorum habet" sulla storia dei Giubilei resterà aperta fino alle ore 18 di sabato 2 luglio.
      Inaugurata dal Presidente del Senato, Pietro Grasso, e dal Segretario di Stato di Sua Santità, Cardinale Pietro Parolin, la mostra è allestita nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, ed è aperta dalle 10 alle 18, con ingresso gratuito, senza obbligo di prenotazione (ingresso in via della Dogana Vecchia 29).
      Inizialmente programmata fino al 1° maggio, era stata poi prorogata per rispondere alle richieste e alla crescente partecipazione dei visitatori. L'ultimo giorno, il 2 luglio, coincide con la tradizionale apertura al pubblico di Palazzo Madama nel primo sabato del mese.
      La mostra espone le preziose raccolte librarie e documentarie del Senato, antiche e moderne, ed è arricchita da pregiati prestiti del Museo della Zecca dell'Istituto Poligrafico dello Stato e dell'Ufficio Filatelico e Numismatico del Governatorato della Città del Vaticano.
      "Antiquorum habet" sono le prime due parole della Bolla di indizione del Giubileo del 1300, promulgata da Papa Bonifacio VIII, esposta in originale e in via del tutto eccezionale, grazie al prestito della Biblioteca Apostolica Vaticana.

      Senato: sabato 2 luglio aperto al pubblico

      Sabato 2 luglio 2016 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso è possibile conoscere la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, apprezzarne il valore storico-artistico e comprenderne le trasformazioni.

      Per i diversamente abili è disponibile un apposito servizio di accompagnamento.

      Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18, con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, viene proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.
      Palazzo Madama può essere visitato anche con il nuovo tour virtuale, disponibile nel sito del Senato e come "app" per i dispositivi Android e iOS.

      Attentato Istanbul. Messaggio del Presidente Grasso al Presidente del Parlamento turco: "Lavorare uniti per i diritti delle persone, contro le violenze"

      "Ho appreso con profondo dolore e con preoccupazione dell'attentato terroristico che ieri ha colpito l'aeroporto di Istanbul uccidendo e ferendo molte persone inermi. A nome mio personale e del Senato della Repubblica, desidero stringermi con solidarietà e con amicizia a tutti coloro che soffrono, ai membri della Grande Assemblea Nazionale e al popolo turco".
      E' quanto si legge nel messaggio che il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha inviato al Presidente della Grande Assemblea Nazionale di Turchia, Ismail Kahraman.
      "Vicende come questa - scrive il Presidente Grasso - rafforzano la nostra determinazione a lavorare uniti per i diritti delle persone, contro le violenze, le intolleranze e le discriminazioni di ogni genere".
      "Sono convinto - conclude il messaggio - che il comune impegno nell'Assemblea parlamentare dell'Unione per il Mediterraneo, a partire dalla riunione del Bureau del prossimo 11 luglio presso il Senato della Repubblica a Roma, sarà un'occasione preziosa per rafforzare la cooperazione fra i nostri Paesi e nel Mediterraneo in questa materia".

      Confartigianato Imprese. La Vice Presidente Fedeli rappresenta il Senato all'Assemblea per il 70° della fondazione.

      La Vice Presidente, Valeria Fedeli, rappresenterà il Senato della Repubblica all'Assemblea pubblica di celebrazione del 70° Anniversario di fondazione di 'Confartigianato Imprese'.
      La cerimonia che vedrà la partecipazione del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, si terrà domani, alle 11, all'Auditorium della Conciliazione, in Roma.

      "La Costituzione e la Bellezza": il Presidente del Senato interviene alla presentazione del libro di Ainis e Sgarbi

      "La Costituzione e la Bellezza" è il titolo del libro di Michele Ainis e Vittorio Sgarbi che sarà presentato domani, giovedì 23 giugno, nella Sala Koch di Palazzo Madama, a partire dalle ore 17.
      L'incontro sarà aperto dal Presidente del Senato, Pietro Grasso.
      "Michele Ainis e Vittorio Sgarbi - si legge nel risvolto di copertina - compongono un inedito commento letterario e illustrato alla nostra Costituzione in sedici capitoli, uno per ciascuno dei dodici principi fondamentali e dei quattro titoli in cui s'articola la prima parte della Carta".
      La presentazione di domani sarà trasmessa in diretta dal canale YouTube di Palazzo Madama. Interverranno Pietrangelo Buttafuoco e Emilio Casalini. Saranno presenti gli Autori.

      Senato. La Vice Presidente Lanzillotta rappresenterà il Senato all'udienza della Corte dei Conti per il giudizio di parificazione del rendiconto generale dello Stato per l'esercizio finanziario 2015

      La Vice Presidente del Senato Linda Lanzillotta parteciperà, in rappresentanza del Senato della Repubblica, all'Udienza delle Sezioni Riunite della Corte dei Conti per il Giudizio di Parificazione del Rendiconto Generale dello Stato relativo all'esercizio finanziario 2015.

      L'incontro si terrà domani, alle ore 11, al Palazzo della Corte dei Conti, in Roma.

      "Fondo Rumor": l'archivio personale dell'ex Presidente del Consiglio donato al Senato Giovedì 23 presentazione in Biblioteca con il Presidente Grasso

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, interverrà al convegno "Mariano Rumor, uomo di cultura e di governo", che si terrà dopodomani, giovedì 23 giugno, nella Sala Atti parlamentari della Biblioteca del Senato, a partire dalle ore 12,30.
      Nel corso dell'incontro verrà illustrata la donazione al Senato del "Fondo Rumor": 4010 fascicoli, raccolti in 392 buste, 210 volumi e 101 album di fotografie, ora a disposizione degli studiosi italiani e internazionali nella sede dell'Archivio storico del Senato, a Palazzo Giustiniani. L'Archivio storico procederà alla digitalizzazione del Fondo e lo renderà consultabile online, su internet, nell'ambito del progetto Archivi online.
      Lo straordinario valore di questa fonte per la storia della seconda metà del secolo scorso è attestato dall'importanza del personaggio politico (segretario della Democrazia cristiana, più volte ministro, cinque volte Presidente del Consiglio), dalla consapevolezza dell'importanza storica delle carte prodotte e raccolte nel suo archivio personale, dall'alta qualità e professionalità del lavoro fino ad oggi svolto dagli eredi e dalla Fondazione Rumor, che hanno preceduto il Senato nel delicato compito di conservare un prezioso patrimonio documentale.
      All'incontro di giovedì interverranno Sergio Zavoli, Antonio De Poli, Lorenzo Pellizzari, Gennaro Acquaviva, Filiberto Agostini, Francesco Malgeri, Antonio Varsori, Lucio Villari.

      Vice Presidente Gasparri rappresenta il Senato alla presentazione della relazione Autorità Energia

      Il Vice Presidente Maurizio Gasparri rappresenterà il Senato della Repubblica alla presentazione della relazione annuale dell'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico.
      L'incontro si terrà questa mattina, alle ore 11, nella Sala della Regina di Palazzo Montecitorio
      .

      Festa Europea della Musica. Concerto del Coro Papageno nell'Aula del Senato. Grasso: musica strumento di crescita e riscatto

      La musica come strumento fondamentale di recupero sociale, seguendo la via tracciata dal grande Direttore d'orchestra e Senatore a vita Claudio Abbado.
      Questo l'obiettivo dell'evento artistico che sarà aperto dall'indirizzo di saluto del Presidente del Senato, Pietro Grasso.
      Il concerto del Coro "Papageno", composto da detenuti della Casa Circondariale Dozza di Bologna e coristi volontari, si terrà nell'Aula di Palazzo Madama, lunedì 20 giugno, alle ore 17, in occasione della Festa Europea della Musica.
      "Le intuizioni e gli insegnamenti del Maestro e Senatore a vita Claudio Abbado, restano per noi un punto di riferimento". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso.
      "Secondo Abbado, attraverso la musica la vita può essere cambiata, migliorata e, in alcuni casi, salvata. Noi crediamo a fondo in queste parole, anche per questo, con convinzione, abbiamo aperto l'Aula di Palazzo Madama a questa realtà, certi che si tratti di un momento importante di crescita e di riscatto non solo sociale"

      L'evento vedrà l'esecuzione di 14 brani ed è stato curato dall'Associazione Mozart14 che da anni, seguendo l'intuizione del Maestro Abbado, opera nel sociale servendosi della musica come leva di recupero e riabilitazione.
      Il Coro misto "Papageno", diretto dal Maestro Michele Napolitano, sarà accompagnato da un ensemble musicale. Variegato il repertorio che spazia dalla musica sacra antica, allo spiritual, alla musica moderna, ai canti tradizionali arabi, israeliani, macedoni e brasiliani.
      Un momento di confronto e di incontro, oltre che sociale, anche religioso. Assisteranno infatti al concerto Monsignor Gianrico Ruzza, Vescovo Ausiliare della Diocesi di Roma Centro; Renzo Gattegna, Presidente dell'Unione Comunità Ebraiche Italiane; Abdellah Redouane, Segretario Generale del Centro Islamico Culturale d'Italia. Saranno presenti inoltre i promotori dei Corridoi Umanitari per i profughi: Alessandra Trotta, Responsabile del progetto per la Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, e Marco Impagliazzo, Presiedente della Comunità di Sant'Egidio.
      Il concerto verrà trasmesso in diretta da Rai Due

      Omicidio Jo Cox: messaggio del Presidente Grasso allo Speaker della Camera dei Comuni

      "Ho appreso con sgomento e dolore del barbaro omicidio della Deputata Jo Cox. L'aggressione a una parlamentare intenta a dialogare con i cittadini, in ragione delle sue idee politiche e del suo impegno, ci indigna e ci spinge a difendere e promuovere con ancora maggiore tenacia e determinazione i principi di libertà che uniscono i nostri Paesi e i nostri popoli". E' quanto si legge nella lettera che il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha inviato allo Speaker della Camera dei Comuni, John Bercow.
      "A nome mio personale e del Senato della Repubblica italiana - conclude il Presidente Grasso - desidero stringermi con amicizia e solidarietà ai familiari della Signora Cox e ai membri del Parlamento britannico".

      Valutazione delle politiche pubbliche: il Presidente Grasso riceve il Presidente del Nationaler Normenkontrollrat

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama il Presidente del Consiglio nazionale per il controllo delle norme della Repubblica Federale di Germania, Johannes Ludewig.
      Dopo l'incontro con il Presidente Grasso, il Presidente del Nationaler Normenkontrollrat (NKR) ha tenuto una conferenza sul tema "Il controllo dei costi della legislazione", organizzata dal Senato nell'ambito del percorso di condivisione di esperienze professionali con rappresentanti di Amministrazioni parlamentari straniere e di Istituzioni europee ed internazionali.

      Domani in Biblioteca la presentazione del libro di Agazio Loiero

      La Sala Atti parlamentari della Biblioteca del Senato ospiterà domani, giovedì 16 giugno, a partire dalle ore 17.30, la presentazione del libro di Agazio Loiero "Lorsignori di ieri e di oggi". Ne discuteranno con l'Autore: Anna Finocchiaro, Stefano Folli e Lucio Villari. L'incontro sarà moderato da Mario Pendinelli.

      Strage di Orlando. Messaggio del Presidente Grasso a Joe Biden

      "Le notizie drammatiche della strage che a Orlando ha colpito cittadini inermi, e in particolare la comunità LGBT, mi hanno addolorato profondamente". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, nel messaggio inviato al Vice Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden.

      "Questi fatti - scrive il Presidente Grasso - ci inducono ad impegnarci con ancora maggiore determinazione a favore dei diritti delle persone, contro l'odio, le intolleranze e le violenze di qualsiasi genere, ovunque nel mondo".

      "A nome mio personale e del Senato della Repubblica italiana - conclude il messaggio - desidero, per il Suo tramite, stringermi idealmente con amicizia e solidarietà a tutto il popolo americano."

      Il Presidente Grasso ha ricevuto il Presidente dell'Anpi, Carlo Smuraglia, e la Presidente dell'Istituto Alcide Cervi, Albertina Soliani

      Lo Stato dovrebbe assumere "nel suo complesso ed in tutti i comportamenti dei suoi esponenti, un atteggiamento più nettamente e dichiaratamente 'antifascista', nel presupposto che a contraddistinguere il nostro sistema come 'antifascista' non è soltanto la XII disposizione transitoria, ma tutta la Costituzione, per il netto contrasto tra i princìpi e valori che essa esprime ed ogni tipo di fascismo, di autoritarismo, di razzismo, di populismo". E' quanto si legge nel documento che il Presidente dell'Anpi, Carlo Smuraglia, e la Presidente dell'Istituto Alcide Cervi, Albertina Soliani, hanno consegnato oggi al Presidente del Senato, Pietro Grasso, a Palazzo Madama.

      Il testo riporta un elenco dettagliato di "richieste e proposte", scaturite, come si legge, "da un dibattito franco e aperto e da confronti ed approfondimenti dei due organismi promotori (l'Anpi e l'Istituto Alcide Cervi)", e che ora sono sottoposte "all'attenzione delle massime autorità politiche dello Stato".

      Il Presidente Grasso ha assicurato la propria attenzione sui temi sollevati dal documento.

      Nominati i cinque componenti della Commissione di garanzia sullo sciopero nei servizi pubblici

      Sono stati pubblicati dalla Gazzetta Ufficiale i nomi dei cinque componenti della Commissione di garanzia dell'attuazione della legge sull'esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali, designati dai Presidenti di Camera e Senato e nominati con Decreto del Presidente della Repubblica.

      I nuovi componenti della Commissione sono la professoressa Lauralba Bellardi, ordinaria di Diritto del lavoro presso l'Università di Bari, il professor Alessandro Bellavista, ordinario di Diritto del Lavoro presso l'Università di Palermo, il professor Domenico Carrieri, ordinario di Sociologia economica presso l'Università «La Sapienza» di Roma, la professoressa Orsola Razzolini, associata di Diritto del lavoro presso l'Università di Genova, il professor Giuseppe Santoro Passarelli, ordinario di Diritto del lavoro presso l'Università «La Sapienza» di Roma.

      Senato. Il Vice Presidente Gasparri rappresenta la Camera Alta all'Adunanza Solenne dell'Accademia dei Lincei

      Il Vice Presidente Maurizio Gasparri, in rappresentanza del Senato della Repubblica, parteciperà all'Adunanza Solenne dell'Accademia Nazionale dei Lincei a chiusura dell'Anno Accademico.

      L'evento si terrà domani a Roma, presso Palazzo Corsini. I lavori inizieranno alle 10.30. Parteciperà alla cerimonia il Capo dello Stato, Sergio Mattarella.

      Giornalismo: domani a Palazzo Madama la presentazione del "Premio Giustolisi - Giustizia e verità" con il Presidente Grasso

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, interverrà domani, mercoledì 8 giugno, alla presentazione dell'Associazione "Archivio Franco Giustolisi - Onlus" e della seconda edizione del Premio di giornalismo "Giustizia e Verità - Franco Giustolisi".
      L'appuntamento è alle ore 15, a Palazzo Madama, nella Sala Caduti di Nassirya. Sono previsti gli interventi di Giovanni Maria Flick, Livia Giustolisi, Bruno Manfellotto, Roberto Martinelli, Virginia Piccolillo, Vincenzo Vita.
      L'edizione 2016 del Premio di giornalismo è organizzata dal Comune di Marzabotto che sarà rappresentato domani in Senato dal Sindaco, Romano Franchi, dal Vice Sindaco, Valentina Cuppi, dal Presidente del Comitato regionale per le onoranze ai Caduti di Marzabotto, Valter Cardi, e dal Presidente dell'Associazione familiari delle vittime, Gianluca Luccarini.
      Il Premio ha visto il suo esordio lo scorso anno grazie all'iniziativa del Comune di Stazzema.
      La presentazione sarà trasmessa in diretta dal canale YouTube del Senato.

      SENATO. LA VICE PRESIDENTE FEDELI RAPPRESENTA LA CAMERA ALTA AL 199° ANNIVERSARIO DI FONDAZIONE DELLA POLIZIA PENITENZIARIA

      La Vice Presidente, Valeria Fedeli, rappresenterà il Senato della Repubblica alle Celebrazioni per il 199° Anniversario di fondazione del Corpo di Polizia Penitenziaria.

      La cerimonia si terrà domani a Roma, alle ore 11, alla Scuola di Formazione e Aggiornamento della Polizia Penitenziaria "Giovanni Falcone". All'evento parteciperà il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

      Morte del Carabiniere Mirarchi. Il cordoglio del Presidente Grasso

      "Desidero inviare ai familiari del Maresciallo Capo dei Carabinieri Silvio Mirarchi i sentimenti del più profondo e sentito cordoglio, a nome mio personale e dell'intera Assemblea del Senato". Così il Presidente Pietro Grasso in una dichiarazione, dopo aver appreso la notizia della morte del sottoufficiale dell'Arma, ferito durante un'operazione antidroga a Marsala. "Le Istituzioni sono vicine alle forze dell'ordine, nella loro opera quotidiana contro la criminalità e per il rispetto delle leggi. All'Arma dei Carabinieri, - conclude il Presidente Grasso - ancora una volta duramente colpita, giunga la nostra forte solidarietà".

      2 giugno. "Cittadini in Senato" per la Festa della Repubblica. Apertura straordinaria domani dalle 10 alle 18. Palazzo Madama, Palazzo Giustiniani e Centro di in-form@zione-Libreria multimediale.

      Presidente Grasso incontra nel Centro di Via della Maddalena una scuola di Labico vincitrice del concorso Testimoni dei diritti

      Apertura straordinaria di Palazzo Madama e Palazzo Giustiniani domani, giovedì 2 giugno, in occasione della Festa della Repubblica. L'iniziativa "Cittadini in Senato" prevede visite guidate di 20 minuti dalle ore 10 alle 18.

      A Palazzo Madama (ingresso da Piazza Madama) il percorso comprende la visita di Cortile d'Onore, Sala Maccari, Sala Garibaldi e Aula legislativa. Accanto alla Sala dello Struzzo, nello spazio "SenatoRagazzi", i visitatori potranno chiedere informazioni sulle attività del Senato per i giovani. In particolare potranno essere illustrate le attività rivolte agli studenti e alle scuole di ogni ordine e grado: simulazioni di seduta, progetti in collaborazione con il MIUR e i temi di approfondimento sviluppati nelle settimane in Libreria. Nel Centro di In-Form@zione, alle 10.30, verrà invece accolta una scuola vincitrice del progetto "Testimoni dei diritti" - l'Istituto comprensivo Leonardo da Vinci di Labico - che illustrerà il proprio elaborato dal titolo "Le bocche sono tutte sorelle", sull'articolo 25 della Dichiarazione universale dei diritti umani.

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, incontrerà gli studenti in Libreria, al termine della tradizionale parata del 2 giugno.

      Nel pomeriggio, nell'Aula della Camera dei deputati, a partire dalle ore 15, il Presidente Grasso parteciperà alla cerimonia di premiazione delle scuole vincitrici del progetto "Lezioni di Costituzione", fissata proprio al 2 giugno in occasione dei 70 anni della Repubblica italiana, pronunciando il discorso conclusivo.

      A Palazzo Giustiniani (ingresso da Via della Dogana Vecchia 29) saranno aperti al pubblico la Sala della Costituzione, dove venne firmata la Carta costituzionale della Repubblica Italiana, e il Salone degli Specchi. La Sala Zuccari può essere visitata nell'ambito della mostra sui Giubilei. L'accesso alla mostra e al Palazzo è gratuito e senza obbligo di prenotazione, dalle ore 10 alle ore 18.

      Il Centro inform@zione-Libreria multimediale del Senato (via della Maddalena 27), come di consueto, resterà aperto e trasmetterà sui propri schermi le manifestazioni del 2 giugno e i filmati sull'attività e sui luoghi del Senato. Nel Centro saranno inoltre proiettati alcuni lavori delle scuole che negli ultimi anni hanno partecipato ai vari progetti con il MIUR, in particolare sul tema della Costituzione.

      Ai visitatori sarà donata una copia della Costituzione italiana, nella forma di copia anastatica dell'originale del 1947, in una edizione speciale per i 70 anni della Repubblica

      Le visite non prenotabili sono curate da personale del Senato.

      La Vice Presidente Fedeli rappresenta il Senato all'inaugurazione della mostra "1946, l'anno della svolta. Le donne al voto"

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenta il Senato della Repubblica all'inaugurazione della mostra "1946, l'anno della svolta. Le donne al voto", che si svolge oggi pomeriggio a Palazzo Montecitorio, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

      Il Presidente Grasso riceve il Comandante Generale della Guardia di Finanza

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto nel pomeriggio a Palazzo Madama il nuovo Comandante Generale della Guardia di Finanza, Generale di Corpo d'Armata Giorgio Toschi.

      Il Presidente Grasso riceve il Capo della Polizia Franco Gabrielli

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto nel pomeriggio a Palazzo Madama il nuovo Capo della Polizia, Prefetto Franco Gabrielli.

      Senato. Domani in Sala Koch il ricordo di Luciano Lama alla presenza del Capo dello Stato. Interviene il Presidente Grasso

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, aprirà il convegno "Ricordando Luciano Lama a vent'anni dalla scomparsa" che avrà luogo domani, martedì 31 maggio, alle ore 10.30, alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella.

      L'ex Vice Presidente del Senato e Segretario generale della Cgil sarà ricordato nella Sala Koch di Palazzo Madama dal Presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano, dalla Segretaria generale della Cgil Susanna Camusso, dall'ex Presidente e Amministratore delegato della Fiat Cesare Romiti e dal professor Edmondo Montali.

      L'incontro sarà moderato dalla Vice Presidente del Senato Valeria Fedeli e sarà trasmesso in diretta dal canale YouTube di Palazzo Madama.

      Senato. La Vice Presidente Lanzillotta al Forum Ocse di Parigi su "Produttività e crescita inclusiva"

      La Vice Presidente Linda Lanzillotta parteciperà il 31 maggio e il 1° giugno a Parigi al Forum dell'Ocse su "Produttività e crescita inclusiva", come focal point per il Senato della Repubblica.

      La Vice Presidente interverrà alla tavola rotonda "Closing the Gender Gap: 25 by 2025" nella quale verranno discusse tematiche relative alle differenze di genere, alle disparità salariali e alle difficoltà di affermazione delle donne nel mondo del lavoro, ripercorrendo le iniziative che i paesi del G20 stanno mettendo in atto per ridurre del 25 per cento entro il 2025 il divario di genere nel mondo del lavoro, obiettivo perseguito anche con i Millenium Goal delle Nazioni Unite.

      Inoltre la senatrice Lanzillotta interverrà al panel "Uneven Careers", sulle cosiddette "carriere irregolari", ovvero le difficoltà che incontrano le donne nella loro vita lavorativa nel conciliare gli impegni professionali con le attività familiari, e alla Conferenza dedicata al tema della Migrazione e Integrazione.

      Il Forum organizzato annualmente dall'Ocse ha visto lo scorso anno la partecipazione di 1.900 delegati in rappresentanza di oltre 70 paesi.

      Inizia oggi la Presidenza italiana dell'Assemblea Euromediterranea. Grasso e Boldrini: si parli di migrazione, sicurezza, crescita e energia

      Comunicato congiunto Senato-Camera

      Con il passaggio di consegne tra il Marocco e l'Italia si è chiuso il III vertice dei Presidenti e e la XII sessione plenaria dei Parlamenti dell'Assemblea Parlamentare dell'Unione per il Mediterraneo a Tangeri.

      Il turno di Presidenza italiana dell'Assemblea, che inizia ufficialmente oggi e dura un anno, vedrà il Senato della Repubblica e la Camera dei Deputati impegnati nell'organizzazione di riunioni del Bureau e di una sessione plenaria, che comprende il vertice dei Presidenti, la riunione dell'assemblea plenaria e le riunioni delle Commissioni permanenti.

      I presidenti Pietro Grasso e Laura Boldrini hanno individuato quattro temi prioritari: Flussi migratori; Sicurezza, stabilità, prevenzione e contrasto al terrorismo; Crescita e occupazione nella regione mediterranea; Turismo sostenibile e l'energia.
      I temi individuati saranno trattati attraverso un approccio trasversale che punti l'attenzione sulla dimensione territoriale dei temi euro-mediterranei. Particolare attenzione verrà dedicata ai diritti umani, alla questione della donna nell'area e al funzionamento stesso dell'Assemblea.

      Presentazione Premio di giornalismo e Archivio Franco Giustolisi mercoledì 8 giugno a Palazzo Madama

      Interviene Presidente Grasso

      Mercoledì 8 giugno, alle ore 15, la Sala Caduti di Nassirya di Palazzo Madama ospiterà la presentazione dell'Associazione "Archivio Franco Giustolisi - Onlus" e della seconda edizione del Premio di giornalismo "Giustizia e Verità - Franco Giustolisi". L'incontro sarà aperto dall'indirizzo di saluto del Presidente del Senato, Pietro Grasso. Interverranno Giovanni Maria Flick, Livia Giustolisi, Bruno Manfellotto, Roberto Martinelli, Virginia Piccolillo.

      Sarà presente il Sindaco di Marzabotto, Romano Franchi. Il Comune emiliano organizza e ospita quest'anno l'edizione 2016 del Premio "Giustizia e Verità - Franco Giustolisi", in omaggio al giornalista che, tra le numerose inchieste di cui fu autore, rese di pubblico dominio i fascicoli sulle stragi nazifasciste nel nostro Paese, rimasti occultati per oltre cinquant'anni, pubblicando il risultato delle sue ricerche nel libro "L'Armadio della Vergogna".

      Insieme al Sindaco, mercoledì 8 interverranno Valter Cardi, Presidente del Comitato regionale per le onoranze ai Caduti di Marzabotto, e Gianluca Luccarini, Presidente dell'Associazione familiari delle vittime.

      Il Premio ha visto il suo esordio lo scorso anno grazie all'iniziativa del Comune di Stazzema. Lirio Abbate, Francesca Mannocchi e Sergio Rizzo, premiati nel 2015, saranno presenti all'incontro di mercoledì a Palazzo Madama.

      La presentazione sarà trasmessa in diretta dal canale YouTube del Senato.

      Il Senatore Questore De Poli rappresenta il Senato al centenario della Prima Guerra Mondiale.

      Il Senatore Questore Antonio De Poli parteciperà, in rappresentanza del Senato della Repubblica, alle celebrazioni per il centenario della Prima Guerra Mondiale. La cerimonia si terrà domani, alle ore 10.45, al Sacrario Militare di Asiago (VI), alla Presenza del Capo dello Stato, Sergio Mattarella. Le celebrazioni proseguiranno poi al Palazzo Municipale di Asiago, quindi in Piazza Carli.

      Attentato a Giuseppe Antoci. La solidarietà del Presidente Grasso

      "Desidero manifestare la più sentita solidarietà al Presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci e agli agenti della sua scorta. L'attentato di questa notte riporta di drammatica attualità la minaccia rappresentata dalla criminalità mafiosa, contro la quale è indispensabile non abbassare mai la guardia". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in una dichiarazione.

      Il Senato aderisce alla "Notte dei Musei" Apertura straordinaria di Palazzo Madama dalle 20 di sabato alle 2 di domenica

      Il Senato della Repubblica aderisce alla "Notte dei Musei" con l'apertura straordinaria al pubblico di Palazzo Madama dalle ore 20 di sabato 21 maggio alle ore 2 di domenica 22 maggio.

      L'ingresso è in Piazza Madama 11. Ogni 20 minuti potrà accedere un gruppo di 40 visitatori. L'ultimo ingresso sarà alle ore 1.20 di domenica.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato, che illustrerà i principali aspetti storici, artistici e istituzionali delle sale di rappresentanza e dei luoghi più suggestivi di Palazzo Madama.

      Economia circolare: martedì 17 maggio presentazione dei risultati della consultazione pubblica della Commissione Ambiente del Senato

      Interviene il Presidente Grasso

      Università, centri studi, consorzi, federazioni di categoria, associazioni di consumatori, imprese private: sono i soggetti che hanno risposto alla consultazione pubblica promossa dalla Commissione Ambiente del Senato, rispondendo al questionario online e inviando le proprie osservazioni sul Pacchetto "economia circolare", presentato dalla Commissione europea il 2 dicembre 2015.

      Sarà il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ad aprire l'incontro di martedì 17 maggio, alle ore 11, nell'aula della Commissione Difesa di Palazzo Madama, nel corso del quale saranno resi noti i risultati della consultazione.

      L'iniziativa promossa del Senato è stata apprezzata quale "best practice" dal Commissario europeo per l'ambiente Karmenu Vella e dagli altri Parlamenti dell'Unione europea, in occasione della Conferenza interparlamentare tenutasi a l'Aja il 3 e 4 aprile.

      Tutte le proposte inviate tramite il questionario online sono state elaborate dagli Uffici del Senato e saranno prese in considerazione ai fini della risoluzione che sarà trasmessa alla Commissione europea nel quadro del dialogo politico. La risoluzione costituirà atto di indirizzo al Governo per i negoziati in sede di Consiglio.

      Il Pacchetto sull'economia circolare prefigura un modello economico nel quale le risorse vengono utilizzate all'insegna di criteri sostenibili sotto il profilo ambientale, mantenendo quanto più a lungo possibile il valore dei prodotti, dei materiali e delle risorse e riducendo al minimo la produzione dei rifiuti.

      Obiettivi e risultati della consultazione pubblica saranno illustrati nell'incontro di martedì dal Presidente della Commissione Ambiente, sen. Giuseppe Marinello. Sono poi previsti gli interventi del Sottosegretario all'ambiente, on. Silvia Velo, dei relatori in Commissione Ambiente sugli atti comunitari, senatori Mario Morgoni, Laura Puppato e Stefano Vaccari, del Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Stefano Bonaccini, del Presidente della Conferenza dei Presidenti delle assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome, Franco Iacop. Concluderà l'on. Giovanni La Via, Presidente della Commissione Ambiente, Sanità pubblica e Sicurezza alimentare del Parlamento europeo.

      La Vicepresidente del Senato Valeria Fedeli riceve il Premio "Foyer Des Artistes"

      La Vice Presidente del Senato Valeria Fedeli riceverà quest'anno il Premio Internazionale "Foyer Des Artistes". Istituito nel 1973 dal Centro Internazionale di Cultura, Arte e Scienza, il Premio viene assegnato ogni anno a personalità della cultura, dell'arte, della scienza e dell'economia che hanno dedicato un impegno costante al progresso della società.
      La Commissione Selezionatrice ha deciso all'unanimità di assegnare la XLIII edizione del Premio alla Senatrice Valeria Fedeli con questa motivazione: "Sindacalista e politica, svolge con passione e riconosciuta competenza il suo alto incarico istituzionale. Testimone attiva del ruolo femminile nella società e per la sua immedesimazione e passione politica al servizio del nostro Paese".
      La cerimonia di premiazione si svolgerà domani, venerdì 13 maggio, a Roma, alle ore 17.30, presso la Biblioteca Angelica (Piazza S. Agostino 8), alla presenza di autorità politiche, militari, religiose e di esponenti del mondo dell'arte, della scienza e della cultura.

      Venerdì il Presidente Grasso a Palermo incontrerà i giovani reclusi del "Malaspina"

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, incontrerà venerdì 13 maggio i giovani reclusi dell'Istituto penale per minorenni "Malaspina" di Palermo, insieme all'Arcivescovo del capoluogo siciliano, Mons. Corrrado Lorefice, e al Sindaco Leoluca Orlando, in occasione dell'iniziativa "Il valore delle Istituzioni nel recupero del disagio giovanile", a sostegno dei progetti avviati all'interno della struttura detentiva. L'iniziativa, promossa dal consigliere circoscrizionale Marcello Susinno, prevede una visita della struttura penitenziaria a partire dalle ore 16.

      Giovanni Sartori dona libri e documenti alla Biblioteca del Senato: giovedì 12 maggio convegno inaugurale della "Sala Sartori"

      Interviene il Presidente Grasso

      Oltre 5.000 volumi, 10.000 opuscoli e migliaia di carte: è il "Fondo Sartori", una ricchissima bibliografia nelle discipline filosofiche, sociologiche e politologiche, che il professor Giovanni Sartori ha donato al Senato e che la Biblioteca "Giovanni Spadolini" offre alla consultazione di cittadini e studiosi in una Sala dedicata al politologo.
      In occasione dell'inaugurazione della Sala Sartori, il Presidente del Senato Pietro Grasso aprirà il convegno "Giovanni Sartori e i suoi libri", giovedì 12 maggio alle ore 15, nella sala degli Atti parlamentari della Biblioteca.
      I relatori del convegno ricostruiranno il percorso intellettuale e accademico di Giovanni Sartori - "Albert Schweitzer Professor Emeritus" in the Humanities alla Columbia University e Professore emerito dell'Università di Firenze - e la sua attività giornalistica, confrontandosi con lo stesso Professore su temi centrali del suo pensiero.
      Sono previsti gli interventi di Giuliano Amato, Maurizio Cotta, Massimo Franco, Oreste Massari, Stefano Passigli, Massimo Salvadori, Massimo Teodori. Il convegno sarà trasmesso in diretta dal canale YouTube del Senato.

      Relazione Consob: la Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato domani a Palazzo Mezzanotte

      Relazione Consob: la Vice Presidente Valeria Fedeli
      rappresenterà il Senato domani a Palazzo Mezzanotte


      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica alla presentazione della relazione per l'anno 2015 della Commissione Nazionale per le Società e la Borsa (Consob), in programma lunedì 9 maggio, alle ore 11, a Palazzo Mezzanotte (Milano).


      Roma, 8 maggio 2016

      La Vice Presidente Linda Lanzillotta rappresenterà il Senato alla celebrazione del "Giorno della Memoria"

      La Vice Presidente Linda Lanzillotta rappresenterà il Senato della Repubblica alla celebrazione del "Giorno della Memoria" dedicato alle vittime del terrorismo, in programma lunedì 9 maggio alla Camera dei deputati, a partire dalle ore 11.30, alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella.

      IL SENATO ADERISCE A "OPEN HOUSE ROMA 2016"

      Sabato 7 maggio 2016, dalle 10 alle 18, visite a Palazzo Madama e Palazzo Giustiniani.

      Il Senato della Repubblica partecipa a "Open House Roma 2016".

      Sabato 7 maggio, dalle ore 10 alle ore 18, i cittadini potranno visitare gratuitamente Palazzo Madama e Palazzo Giustiniani.

      L'apertura straordinaria di Palazzo Giustiniani permetterà inoltre di accedere alla mostra sulla storia dei Giubilei e alla Sala dove venne firmata la Costituzione.

      I percorsi guidati avranno una durata di quaranta minuti per Palazzo Madama e di mezz'ora per Palazzo Giustiniani.

      I biglietti d'ingresso ai Palazzi sono gratuiti e potranno essere ritirati presso le portinerie, in Piazza Madama 11 e in Via della Dogana Vecchia 29, dalle ore 8,30.

      L'ingresso gratuito alla mostra dei Giubilei non richiede prenotazione, nè biglietto, con accesso diretto da Via della Dogana Vecchia 29, dalle ore 10 alle ore 18.

      "Open House Roma 2016" è parte integrante di "Open House Worldwide".

      Il Presidente Grasso apre i lavori al Convegno "Libertà religiosa, Diritti Umani, Globalizzazione". Intervento del Segretario di Stato di Sua Santità, Cardinale Parolin

      Sarà il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ad aprire i lavori del Convegno "Libertà Religiosa, Diritti Umani, Globalizzazione", che si terrà domani, nella Sala Koch di Palazzo Madama. Interverrà il Segretario di Stato di Sua Santità, S.Em. Rev.ma il Cardinale Pietro Parolin.
      L'evento che inizierà alle ore 9.30, ha il Patrocinio del Senato della Repubblica ed è organizzato dal Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Roma Tre.
      Dopo i saluti del Presidente Grasso seguiranno gli interventi di Carlo Cardia, professore di Diritto Ecclesiastico all'Università di Roma Tre e di Giuliano Amato, Giudice Costituzionale.
      I lavori proseguiranno con una Tavola Rotonda dove sono previsti i contributi di Paolo Gentiloni, Ministro degli Affari Esteri; S.Em. Rev.ma il Cardinale Giuseppe Betori, Arcivescovo di Firenze; Giuseppe Tesauro, Presidente Emerito della Corte Costituzionale; Alberto Melloni, Segretario della Fondazione per le scienze religiose.
      In chiusura interverrà il Segretario di Stato di Sua Santità, S.Em. Rev.ma il Cardinale Pietro Parolin. Il convegno sarà trasmesso in diretta dal Canale Youtube del Senato.

      La Vice Presidente Fedeli rappresenta la Camera alta al 155° Anniversario della Costituzione dell'Esercito italiano.

      La Vice Presidente Valeria Fedeli, in rappresentanza del Senato della Repubblica, parteciperà domani alla Celebrazione del 155° Anniversario della Costituzione dell'Esercito italiano. La cerimonia, a cui parteciperà il Capo dello Stato Sergio Mattarella, si terrà a Roma, alle ore 11.05, presso l'Ippodromo Militare " Generale C.A. Pietro Giannattasio".

      Festa del Lavoro: la Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato domani al Quirinale

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica alla celebrazione della Festa del Lavoro con il Capo dello Stato Sergio Mattarella, in programma domani, domenica 1° maggio, alle ore 11, a Palazzo del Quirinale.

      La mostra "Antiquorum habet" prorogata fino al 30 giugno. Due mesi in più per approfondire la storia dei Giubilei. Successo dell'iniziativa del Senato

      Apertura tutti i giorni dalle 10 alle 18, ingresso gratuito senza obbligo di prenotazione

      Per rispondere alle numerose richieste del pubblico e alla crescente partecipazione dei visitatori, la mostra del Senato sulla storia dei Giubilei è stata prorogata fino al 30 giugno.

      La mostra è stata inaugurata dal Presidente del Senato Pietro Grasso e dal Segretario di Stato di Sua Santità, il Cardinale Pietro Parolin. E' allestita nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, in via della Dogana Vecchia 29, ed è aperta al pubblico tutti i giorni dalle ore 10 alle 18, con ingresso gratuito, senza obbligo di prenotazione.

      "Antiquorum habet" - il titolo della mostra - sono le prime due parole della Bolla di indizione del Giubileo del 1300, promulgata da Papa Bonifacio VIII, esposta al pubblico, in originale e in via del tutto eccezionale, grazie al prestito della Biblioteca Apostolica Vaticana.

      La mostra è arricchita da pregiati documenti e materiali del Museo della Zecca dell'Istituto Poligrafico dello Stato e dell'Ufficio Filatelico e Numismatico del Governatorato della Città del Vaticano.

      Visita ufficiale del Presidente Grasso in Mongolia in occasione del IX Meeting parlamentare Asia-Europa

      In programma incontro con il Presidente della Repubblica

      Incontri con il Presidente della Repubblica, il Presidente del Parlamento, il Ministro degli esteri e con rappresentanti della comunità italiana. E' quanto prevede il programma della visita ufficiale in Mongolia del Presidente del Senato, Pietro Grasso, da giovedì 21 a sabato 23 aprile, in occasione del "IX Meeting del partenariato parlamentare Asia-Europa", che si svolgerà a Ulan Bator.

      Il primo giorno, giovedì 21, Grasso incontrerà il Presidente del Parlamento, Zandaakhuu Enkhbold, il Ministro degli esteri, L. Purevsuren, e assisterà dalla tribuna alla sessione plenaria del Parlamento.

      Successivamente è previsto il colloquio con il Presidente della Repubblica, Tsakhia Elbegdorj.

      Al termine della giornata, il Presidente Grasso incontrerà la Comunità italiana in Mongolia.

      Il giorno dopo, venerdì 22, alle 9 (ora locale), avrà inizio il "IX Meeting del partenariato parlamentare Asia-Europa". Il Presidente Grasso prenderà la parola in apertura dei lavori, subito dopo il Presidente della Repubblica e il Presidente del Parlamento della Mongolia. Il giorno successivo, sabato 23, sono in agenda diversi incontri con le delegazioni estere presenti a Ulan Bator per i lavori del Meeting.

      L'azionismo visto dagli altri. Culture politiche della Repubblica a confronto

      Giovedì 21 alle 10 il convegno organizzato dall'Archivio Storico del Senato

      "L'azionismo visto dagli altri. Culture politiche della Repubblica a confronto" è il titolo del convegno sui rapporti tra le "famiglie" politiche del Novecento italiano e l'azionismo che si svolgerà giovedì 21 aprile, nella sala degli Atti parlamentari della Biblioteca del Senato.
      L'incontro sarà aperto dal senatore Sergio Zavoli, presidente della Commissione per la Biblioteca e l'Archivio storico del Senato.
      Nel settantesimo anniversario della nascita della Repubblica, il convegno proporrà una riflessione pubblica sull'esperienza politica che, scomparsa rapidamente nella sua forma partitica, ha comunque avuto un ruolo da protagonista nella Resistenza e nella fondazione delle istituzioni repubblicane, segnando in profondità il profilo culturale del dopoguerra.
      Interverranno: Giovanni De Luna, Marco Albeltaro, Tommaso Nencioni, Michele Marchi, Giovanni Orsina, Gerardo Nicolosi, Corrado Scibilia, Lorenzo Strik Lievers, Pietro Adamo, Giuseppe Parlato, Rosario Mangiameli, Mario Tronti. L'inizio è alle ore 10. I lavori proseguiranno fino alle ore 18, con una pausa tra le 13 e le 15, e saranno trasmessi in diretta dal canale YouTube del Senato.
      L'appuntamento è organizzato dall'Archivio storico del Senato e dall'Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea "Giorgio Agosti", nell'ambito della 12ma edizione del seminario "Giellismo e Azionismo. Cantieri aperti" dedicata a Massimo Ottolenghi.

      Nota del Presidente Grasso sul tema della prescrizione

      "Molti parlamentari, non so se tra questi anche l'onorevole avvocato Sisto, continuano a esercitare, legittimamente, la loro professione di avvocati durante il mandato. Io invece, prima di diventare senatore e presidente del Senato, mi sono dimesso dalla magistratura. E' evidente quindi che non ho alcun conflitto di interessi, né con le procure né con gli imputati. Rivendico quindi il diritto di poter esprimere una mia opinione, e di chiedere al Parlamento provvedimenti che facciano sì che la giustizia faccia interamente il suo corso e i processi si concludano sempre con una sentenza, che sia di assoluzione o condanna. La giustizia deve poter sancire l'innocenza di chi è ingiustamente accusato e comminare giuste pene a chi è riconosciuto colpevole, questa è la base dello stato di diritto e quanto dobbiamo alle vittime dei reati. Sono molti i modi per abbreviare la durata dei processi ma la prescrizione, soprattutto una volta che i processi sono iniziati, è una non soluzione che lascia senza verità sia le vittime che gli accusati".

      Lo scrive in una nota il Presidente del Senato in risposta alle dichiarazioni sul tema della prescrizione.

      "Vorrei una legge che..."

      Domani, venerdì 15 aprile, il Presidente del Senato Pietro Grasso premierà gli Istituti vincitori dell'ottava edizione di "Vorrei una legge che..." per l'anno scolastico 2015-2016, iniziativa promossa dal Senato della Repubblica in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.L'iniziativa si rivolge alle ultime classi delle scuole primarie e, quest'anno per la prima volta, alle prime classi delle scuole secondarie di primo grado. Ai partecipanti era stato chiesto di individuare un tema di primaria importanza per bambini e ragazzi e di redigere un disegno di legge con titolo identificativo e suddiviso in articoli. Il "disegno di legge" può essere illustrato facendo ricorso a testi, disegni, canzoni, foto, video e presentazioni.L'obiettivo è quello di avvicinare anche i più piccoli alle Istituzioni e incentivarne il senso civico. La premiazione si svolgerà nell'Aula del Senato, a partire dalle ore 11.30. Gli elaborati prodotti dalle scuole vincitrici saranno esposti a Palazzo Madama, nella Sala Garibaldi. Nel sito www.senatoperiragazzi.it è disponibile l'elenco completo degli Istituti selezionati che parteciperanno alla cerimonia di domani.

      "Le parole giuste" per la migliore qualità dei testi legislativi: iniziativa del Senato in collaborazione con l'Università di Pavia

      Domani la presentazione con il Presidente Grasso

      Il Senato della Repubblica avvia un progetto di collaborazione istituzionale e di formazione sul linguaggio giuridico e la scrittura delle leggi.
      Interverranno all'iniziativa il Presidente del Senato, Pietro Grasso, e il Rettore dell'Università di Pavia, Fabio Rugge.

      "Le parole giuste. Scrittura tecnica e cultura linguistica per il buon funzionamento della pubblica amministrazione e della giustizia". Questo il titolo del convegno che si terrà domani, giovedì 14 aprile, alle ore 9.30, nella Sala Koch di Palazzo Madama.
      La collaborazione tra la Camera Alta e l'Università di Pavia intende coniugare la professionalità dei funzionari del Senato nell'attività di redazione e di revisione dei testi legislativi con i saperi e le competenze multidisciplinari dell'Ateneo pavese. Tutto ciò per dare vita a una scuola di formazione capace di concorrere ad una migliore qualità dei testi giuridici e a una maggiore tutela dei diritti dei cittadini.

      La collaborazione si articolerà, in particolare, nell'istituzione nell'Ateneo pavese di un Master universitario, all'interno del quale saranno previsti tirocini formativi curriculari presso gli Uffici del Senato e attività di docenza da parte dei funzionari parlamentari. Il progetto è rivolto a tutti coloro che, a vario titolo, sono chiamati, nella loro attività lavorativa o professionale, a progettare, redigere, interpretare, applicare le norme, nonché ai giovani laureati con l'obiettivo di diffondere e radicare quella cultura del ben legiferare di cui tutti riconoscono la necessità.

      Il convegno sarà trasmesso in diretta streaming dal canale YouTube del Senato.

      Giornalismo d'inchiesta: il Presidente Grasso riceve i promotori dell'Associazione "Archivio Franco Giustolisi"

      "Apprendo con piacere la notizia della costituzione dell'Associazione 'Archivio Franco Giustolisi - Onlus'. E' il modo migliore per onorare la memoria e mantenere vivo il ricordo e l'insegnamento umano e professionale di Franco Giustolisi, uno dei più grandi rappresentanti del giornalismo d'inchiesta, che ha sempre concepito la propria professione come una missione per giungere alla conoscenza della verità e alla giustizia". E' quanto ha dichiarato il Presidente del Senato, Pietro Grasso, dopo aver ricevuto oggi a Palazzo Madama i promotori dell'Associazione, di cui Roberto Martinelli è Presidente onorario.

      L'Associazione promuove e cura l'organizzazione di attività di formazione, di informazione, culturali, sociali ed editoriali, anche attraverso borse di studio, l'istituzione di corsi universitari e post-universitari, produzione di filmati e documentari. All'interno dell'Associazione si colloca il Premio di giornalismo d'inchiesta "Giustizia e Verità Franco Giustolisi", che lo scorso anno ha visto il suo esordio grazie all'iniziativa del Comune di S. Anna di Stazzema, che lo ha patrocinato, e alla collaborazione della Presidenza del Senato.

      La nascita dell'Associazione consentirà al Premio di toccare, di anno in anno, i vari Comuni tristemente protagonisti di eccidi, molti dei quali al centro della narrazione del libro "L'armadio della vergogna" dello stesso Giustolisi. Un itinerario ideale, attraverso il Paese, per dare voce a tutti i superstiti.

      "Un'iniziativa - ha aggiunto il Presidente Grasso - che avrebbe il pieno sostegno di Franco Giustolisi, che dalla scoperta dell'Armadio e fino agli ultimi giorni della sua vita, per oltre vent'anni, infaticabile, aveva girato l'Italia in lungo e in largo, ricordando le vittime della barbarie".

      Per il 2016, il Comune designato per ospitare il Premio è Marzabotto.

      Venticinquesimo anniversario della tragedia del Moby Prince

      Il Presidente della Commissione d'inchiesta sen. Silvio Lai: "Non lasceremo nulla di intentato per fare chiarezza"

      "Sono passati 25 lunghi anni dal disastro del Moby Prince, dove persero drammaticamente la vita 140 persone. E' stata la più grande tragedia della Marina italiana ed ancora si è alla ricerca della chiarezza e della verità su alcuni episodi che nemmeno il percorso giudiziario ha definitivamente risolto. Sentiamo forte, come Senato e come Commissione, la responsabilità di indagare ed approfondire i punti oscuri che via via nel corso degli anni si sono manifestati ed avvertiamo, dopo pochi mesi di lavoro, a fronte delle audizioni svolte, dei documenti acquisiti e della collaborazione di tutti gli organi dello Stato, un clima nuovo che ci spinge ad andare avanti con rigore e determinazione, utilizzando qualsiasi strumento, oggi a disposizione, comprese le più moderne tecnologie e le più alte competenze, e perlustrando piste non ancora percorse".

      E' quanto ha dichiarato il Presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sulle cause del disastro del traghetto Moby Prince, sen. Silvio Lai, intervenendo oggi nella Sala Consiliare del Palazzo Civico di Livorno in occasione del 25mo anniversario della tragedia.

      "Non lasceremo nulla di intentato - ha aggiunto il Presidente della Commissione d'inchiesta - per sapere di più sulle dinamiche dell'impatto, sulle presenze in rada la notte dell'incidente, sulla tempestività dei soccorsi, sulle rotte di navigazione e sulle vicende storiche che pure influirono su quelle giornate".

      "Sentiamo su di noi la responsabilità di fare chiarezza - ha concluso il Presidente Lai - e di restituire dignità e onore a chi perse la vita in quella tragedia consapevoli delle difficoltà ma anche delle attese che sulla Commissione sono state riposte".

      Venticinquesimo anniversario della tragedia del Moby Prince: il Presidente della Commissione d'inchiesta Silvio Lai rappresenterà il Senato domani a Livorno

      Il Presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sulle cause del disastro del traghetto Moby Prince, sen. Silvio Lai, rappresenterà il Senato della Repubblica agli eventi in programma a Livorno domani, domenica 10 aprile, in occasione del 25mo anniversario della tragedia che il 10 aprile 1991 provocò 140 morti.

      Il primo appuntamento, alle ore 10, è in Fortezza Nuova per la funzione religiosa. Alle 11.30 il Presidente Lai deporrà una corona di fiori al monumento in ricordo delle vittime che sarà inaugurato a Fortezza Nuova. Nel pomeriggio, alle ore 15, nella Sala Consiliare del Palazzo Civico, il Presidente Lai prenderà la parola dopo il saluto del Sindaco alle Autorità e ai familiari delle vittime. Alle ore 17 il Presidente Lai, insieme ad una delegazione della Commissione di inchiesta, prenderà parte al corteo da Piazza del Municipio al Porto.

      Comunicato stampa

      A seguito di verifiche sugli accessi ai Palazzi, risulta che Gianluca Gemelli era presente in Senato il giorno 27 novembre 2014 in mattinata. I lavori della 1a Commissione - Affari costituzionali si sono svolti nel pomeriggio. Si ricorda che durante lo svolgimento delle sedute non è comunque consentita la presenza di persone estranee all'interno delle aule delle Commissioni.

      Valutazione delle politiche pubbliche: martedì 12 aprile la presentazione del Master promosso da Senato, Parlamenti regionali, Ca' Foscari Venezia, Fondazione Bruno Kessler e Asvapp

      Interviene il Presidente Grasso

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, interverrà martedì 12 aprile alla presentazione del Master in Analisi e Valutazione delle Politiche Pubbliche, primo esempio di formazione universitaria di alto livello che nasce dalla collaborazione del Senato della Repubblica e della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e Province Autonome con l'Università Ca' Foscari Venezia, e con importanti realtà del settore: l'Istituto per la Ricerca Valutativa sulle Politiche Pubbliche della Fondazione Bruno Kessler e l'Associazione per lo Sviluppo della Valutazione e l'Analisi delle Politiche Pubbliche.

      L'appuntamento è alle ore 15, nella Sala Caduti di Nassirya di Palazzo Madama.

      Dopo il Presidente del Senato prenderanno la parola il Senatore Questore Antonio De Poli, il Coordinatore della Conferenza dei Parlamenti regionali, Franco Iacop, il Rettore di Ca' Foscari Venezia, Michele Bugliesi, il Presidente della Fondazione Bruno Kessler, Francesco Profumo, il Presidente dell'Associazione per lo Sviluppo della Valutazione e l'Analisi delle Politiche Pubbliche (Asvapp), Massimo Beretta Liverani.

      Il Master intende contribuire alla formazione di personale impegnato ad assistere e coadiuvare gli organi politici nel disegno e nella valutazione delle politiche pubbliche. La partecipazione è aperta a giovani con laurea magistrale o dottorati di ricerca, nonché a professionisti che intendono arricchire e valorizzare le loro competenze. Le lezioni si terranno a Roma, nelle aule messe a disposizione dal Senato.

      Il progetto di riforma costituzionale, ora alla Camera dei deputati per l'ultima lettura, affida al Senato il compito di valutare "le politiche pubbliche e l'attività delle pubbliche amministrazioni". Ma al di là di quanto previsto dalla riforma costituzionale, lo studio delle esperienze estere - oggetto di diversi dossier e approfondimenti curati dal Servizio per la qualità degli atti normativi del Senato - mette in rilievo il ruolo di crescente importanza che le istituzioni preposte alla valutazione delle politiche pubbliche ricoprono in Paesi come il Regno Unito, la Germania, la Francia, la Svezia, gli Stati Uniti, l'Australia e la Nuova Zelanda. I dossier sono tutti disponibili nel sito internet del Senato; nelle prossime settimane si aggiungerà altra documentazione su quanto accade all'estero e sulle prospettive nel nostro Paese.

      Il Presidente Grasso riceve i Reali di Norvegia

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi pomeriggio a Palazzo Giustiniani le Loro Maestà il Re Harald V e la Regina Sonja di Norvegia, in visita di Stato in Italia. Al centro del cordiale colloquio, le principali questioni della politica internazionale, in particolare la lotta al terrorismo e la situazione dei rifugiati.

      Giornata mondiale della consapevolezza sull'autismo: luci blu su Palazzo Madama

      Anche quest'anno il Senato della Repubblica aderisce all'iniziativa internazionale in occasione della "Giornata mondiale della consapevolezza sull'autismo", istituita nel 2007 dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite per il 2 aprile di ogni anno. La facciata di Palazzo Madama sarà illuminata da una luce blu, analogamente a quanto avviene per molti altri palazzi e monumenti, in Italia e all'estero. Le luci blu si accenderanno alle ore 20.30 di oggi e resteranno accese fino all'alba del 2 aprile.

      Senato: sabato 2 aprile aperto al pubblico

      Sabato 2 aprile 2016 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso è possibile conoscere la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, apprezzarne il valore storico-artistico e comprenderne le trasformazioni.

      Per i diversamente abili è disponibile un apposito servizio di accompagnamento.

      Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18, con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, viene proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Palazzo Madama può essere visitato anche con il nuovo tour virtuale, disponibile nel sito del Senato e come "app" per i dispositivi Android e iOS.

      Settantesimo anniversario delle elezioni amministrative a suffragio universale: la Vice Presidente Fedeli rappresenterà il Senato alla seduta solenne del Consiglio comunale di Bologna

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica domani, mercoledì 23 marzo, a Bologna, intervenendo alla seduta solenne del Consiglio comunale in occasione del 70mo anniversario delle elezioni amministrative a suffragio universale diretto. La cerimonia avrà luogo alle ore 11, nella sala del Consiglio comunale a Palazzo d'Accursio.

      Senato: delegazione della Commissione Difesa a Mosca Lotta al terrorismo e sicurezza nel Mediterraneo al centro dei colloqui

      Una delegazione della Commissione Difesa del Senato, guidata dal presidente Nicola Latorre e composta dal vicepresidente Vincenzo Santangelo e dal senatore Marcello Gualdani, si trova in visita a Mosca fino a mercoledì. Nel corso della missione, sono previsti incontri con esponenti del Consiglio della Federazione (la "Camera Alta" della Federazione Russa), della Duma, del Ministero degli esteri e del Ministero della difesa. E' inoltre prevista una tavola rotonda presso il think-tank RIAC (Russian International Affairs Council). Oggetto dei colloqui: la sicurezza nel Mediterraneo, la lotta al terrorismo e l'attuazione degli accordi di Minsk.

      Senato: da lunedì 21 marzo consultabili le dichiarazioni patrimoniali dei Senatori, dei Ministri non parlamentari e dei tesorieri dei partiti per l'anno 2015

      I Bollettini delle dichiarazioni patrimoniali, dei redditi e delle spese elettorali di tutti i Senatori della XVII legislatura, di tutti i Ministri, Viceministri e Sottosegretari di Stato non parlamentari del Governo Renzi, nonché dei tesorieri e dei dirigenti non parlamentari di associazioni, movimenti o partiti politici - presentate in relazione alla legge del 5 luglio 1982, n. 441, e all'articolo 12 della legge 6 luglio 2012, n. 96 - sono consultabili secondo le modalità tradizionali da mercoledì 16 marzo 2016, oltre ad essere già diffusi online nel sito www.parlamento.it e nel sito www.senato.it (art. 5, comma 2, del decreto-legge n. 149 del 2013, convertito nella legge n. 13 del 2014).

      La documentazione è a disposizione di tutti i cittadini iscritti nelle liste elettorali per le elezioni della Camera dei deputati.

      La consultazione potrà essere effettuata dalle ore 10 alle ore 19 nel corso della settimana lavorativa presso il Servizio delle prerogative, delle immunità parlamentari e del contenzioso, situato al Palazzo della Sapienza, Corso Rinascimento n. 40.

      Senato. Il Presidente Grasso riceve i genitori di Giulio Regeni

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi, nel suo ufficio a Palazzo Madama, i genitori di Giulio Regeni, accompagnati dal senatore Luigi Manconi, Presidente della Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani.

      Il Presidente Grasso ha espresso a Paola e Claudio Regeni la propria vicinanza, assicurando la massima attenzione di tutte le Istituzioni italiane competenti affinché venga fatta al più presto piena luce sui fatti drammatici che hanno portato alla morte del ricercatore italiano.

      Mafia. Il Presidente Grasso sugli arresti di Palermo: segnale importante per chi è impegnato nell'affermazione della legalità

      L'operazione di oggi nel palermitano, ad opera dei Carabinieri del Ros e del Gruppo di Monreale, coordinati dalla Direzione Distrettuale Antimafia, può rappresentare un segnale di autentico cambiamento per tutti coloro che non soggiacciono al ricatto della mafia e sono impegnati in prima fila nell'affermazione della legalità.

      Le associazioni come Addiopizzo e gli operatori economici che rispettano le regole e si ribellano alla criminalità devono avvertire la presenza forte e costante al loro fianco delle Istituzioni. La scelta della denuncia è la scelta giusta, per questo invito gli operatori economici a farsi avanti ed aiutare le attività investigative.

      Desidero infine inviare un ringraziamento alla magistratura e alle forze dell'ordine che hanno condotto l'operazione odierna, consapevole delle difficoltà e dei rischi che accompagnano il loro lavoro quotidiano.

      Fatturazione elettronica: la Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato all'incontro domani in Biblioteca

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica all'incontro "Fatturazione elettronica e conservazione digitale: siamo sulla strada giusta?", confronto pubblico promosso da AssoSoftware con le Istituzioni e i rappresentanti del Governo.
      L'incontro è ospitato dalla Biblioteca del Senato (Sala Atti parlamentari), domani, mercoledì 16 marzo, a partire dalle ore 10.

      Antiquorum habet. Il Presidente Grasso: "Patrimonio ricchissimo che il Senato mette a disposizione del pubblico"

      Catalogo, sito e "app" per la mostra sulla storia dei Giubilei - Domani l'inaugurazione con il Cardinale Parolin

      "La mostra del Giubileo si apre a tutti i cittadini senza limiti di spazio, di tempo, di appartenenza religiosa o ascendenza culturale, innanzitutto attraverso un percorso integrato di tracce esclusive, in alcuni casi mai uscite dal perimetro di sicurezza della Santa Sede o della Zecca dello Stato, nonché moltiplicando le possibilità di accesso multimediale ad un patrimonio ricchissimo che il Senato mette a disposizione del pubblico nella rete internet". Il Senato della Repubblica intende così "mantenere la tradizione di accompagnare grandi eventi della storia italiana con iniziative a tema aperte al pubblico".

      Con queste parole il Presidente del Senato, Pietro Grasso, presenta la mostra "Antiquorum habet", che sarà inaugurata a Palazzo Giustiniani domani, martedì 15 marzo, alle 16, dallo stesso Presidente Grasso e dal Segretario di Stato di Sua Santità, Cardinale Pietro Parolin.

      La mostra resterà aperta al pubblico dal 16 marzo al 1° maggio, tutti i giorni, dalle 10 alle 18, con ingresso libero (Via della Dogana Vecchia 29).

      All'ingresso sarà possibile acquistare il catalogo, un'opera di 250 pagine che non si limita alla descrizione dei materiali esposti, ma offre al lettore una storia dei giubilei intrecciata alle vicende della città di Roma, con capitoli dedicati all'origine del rito, al viaggio dei pellegrini, all'accoglienza degli stessi da parte delle confraternite, alle trasformazioni urbanistiche realizzate in occasione degli Anni Santi, alle basiliche patriarcali. Il volume sarà in vendita a 20 euro; il ricavato sarà devoluto in beneficenza.

      "Chiunque - scrive ancora il Presidente Grasso nella premessa al catalogo - potrà visitare la mostra a Palazzo Giustiniani o intraprendere da ogni parte del mondo la strada della ricerca di testimonianze, documenti, monete, medaglie, francobolli, incisioni, cimeli che la piattaforma informatica permette di sperimentare senza limiti anche direttamente da casa". Il sito antiquorum-habet.senato.it (raggiungibile anche dalla homepage di www.senato.it) e l'applicazione per piattaforme iOS e Android (che sarà liberamente scaricabile dai relativi store digitando "antiquorum habet") sono stati realizzati per offrire, al contempo, una guida per il visitatore della mostra e un ampliamento della stessa, con immagini e descrizioni che, per limiti di spazio, non hanno trovato posto a Palazzo Giustiniani. Con sito e app è possibile visualizzare 1.400 immagini, tratte da oltre 600 opere, con le relative descrizioni. Un autentico "catalogo multimediale" che sarà consultabile in italiano e in inglese dalle 5 postazioni informatiche collocate nelle sale della mostra e che resterà a disposizione in Rete anche dopo il 1° maggio.

      La realizzazione e l'apertura tutti i giorni è resa possibile grazie anche al coinvolgimento su base volontaria di dipendenti del Senato in pensione.

      Le testate giornalistiche e televisive potranno accedere ai locali della mostra domani a partire dalle ore 14, per effettuare le riprese dei materiali esposti.

      Le richieste di accredito devono essere inviate all'Ufficio stampa del Senato, alla mail accrediti.stampa@senato.it, con le generalità dei richiedenti, data e luogo di nascita, numero del tesserino dell'Ordine per i giornalisti, gli estremi dei documenti di identità per fotografi e operatori.

      "Antiquorum habet". Mostra sulla storia dei Giubilei a Palazzo Giustiniani

      Martedì 15 l'inaugurazione con il Presidente Grasso e il Cardinale Parolin

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, e il Segretario di Stato di Sua Santità, Cardinale Pietro Parolin, inaugureranno martedì 15 marzo la mostra "Antiquorum habet", ospitata nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani. L'apertura al pubblico è in programma dal 16 marzo al 1° maggio, tutti i giorni, dalle 10 alle 18, con ingresso libero (Via della Dogana Vecchia 29).

      Ad un anno di distanza dall'annuncio del Giubileo Straordinario della Misericordia e a tre anni dall'elezione di Papa Francesco, la mostra offre a pellegrini e visitatori la possibilità di approfondire la storia dei Giubilei, dal 1300 ai giorni nostri, dagli itinerari dei pellegrini alla storia delle basiliche patriarcali: manoscritti e libri a stampa, antichi e moderni, incisioni, giornali e riviste, fotografie provenienti dalle raccolte librarie e documentarie del Senato della Repubblica. Il percorso espositivo è arricchito da pregiati documenti e materiali prestati per l'occasione dalla Biblioteca Apostolica Vaticana, dal Museo della Zecca dell'Istituto Poligrafico dello Stato e dall'Ufficio Filatelico e Numismatico del Governatorato della Città del Vaticano. Accanto ai circa 500 pezzi esposti, sarà possibile consultare - con cinque postazioni informatiche in Sala Zuccari, un sito web e una "app" - oltre 1300 immagini in formato digitale e filmati storici concessi da Rai Teche e dall'Istituto Luce.

      Antiquorum habet - il titolo della mostra - sono le prime due parole della Bolla di indizione del Giubileo del 1300, promulgata da Papa Bonifacio VIII, esposta al pubblico, in via del tutto eccezionale, grazie al prestito della Biblioteca Apostolica.

      Nella stessa sala è esposto il medaglione d'oro contenente polvere e frammenti di foglie di lauro tratte dal sarcofago di Dante Alighieri, aperto in occasione del sesto centenario della nascita del Poeta nel 1865, appartenuto al Senatore del Regno Alessandro D'Ancona, che lo ha ceduto in deposito e successivamente in lascito permanente al Senato nel 1914. Un modo per ricordare la presenza di Dante a Roma nel corso del primo Anno Santo, secondo una ipotesi ormai generalmente accolta dagli studiosi. Il medaglione d'oro è esposto insieme ad alcune edizioni pregiate delle opere del Sommo Poeta.

      La mostra ripercorre le principali tappe che hanno portato alla stabilizzazione del rito e del cerimoniale dell'Anno Santo, ponendo l'accento su due aspetti che lo hanno caratterizzato nella sua storia plurisecolare: da un lato la dimensione sociale, pubblica e partecipata, con al centro la figura del pellegrino; dall'altro la dimensione spaziale, legata ai luoghi del pellegrinaggio romeo, evidenziando in tal modo il particolare legame che unisce la storia di Roma e delle sue trasformazioni con le vicende giubilari.

      L'appuntamento per l'inaugurazione con il Presidente Grasso e il Segretario di Stato Cardinale Parolin è alle ore 16, a Palazzo Giustiniani. Le testate giornalistiche e televisive potranno accedere ai locali della mostra a partire dalle ore 14 di martedì 15 marzo per effettuare le riprese dei materiali esposti.

      Le richieste di accredito devono essere inviate all'Ufficio stampa del Senato, alla mail accrediti.stampa@senato.it e devono contenere le generalità dei richiedenti, con data e luogo di nascita, il numero del tesserino dell'Ordine per i giornalisti, gli estremi dei documenti di identità per fotografi e operatori.

      Il Presidente Grasso riceve delegazione della Scuola del Partito Comunista Cinese

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Giustiniani una delegazione della Scuola del Partito Comunista Cinese, guidata dal Vice Presidente He Yiting, accompagnata dall'Ambasciatore della Repubblica Popolare Cinese in Italia, Ruiyu Li.

      I rapporti Italia-Cina, anche a livello di relazioni interparlamentari, sono stati al centro del cordiale colloquio. Gli ospiti hanno poi illustrato al Presidente Grasso gli obiettivi economici per il periodo 2016-2020, mettendo l'accento sulle iniziative per aumentare il reddito delle fasce più povere della popolazione e sulla lotta alla corruzione.

      Il 7 dicembre dello scorso anno, il Presidente Grasso aveva tenuto una lezione alla Scuola Centrale del Partito Comunista, a Pechino, nel corso del suo viaggio in Cina, sul tema "Etica della politica e lotta alla corruzione".

      Beni confiscati alle mafie. Presidente Grasso sui vent'anni della legge

      Testo pubblicato su Facebook

      Di seguito il testo pubblicato dal Presidente del Senato, Pietro Grasso, nella sua pagina Facebook:
      https://www.facebook.com/PietroGrasso


      20 anni fa, il 7 marzo 1996, entrava in vigore la legge sul riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie.
      Quella legge, fortemente voluta dalle associazioni impegnate nella lotta alla criminalità, e sostenuta da noi magistrati, fu un grande successo e assestò un durissimo colpo ai patrimoni delle cosche: moltissimi luoghi che prima erano dominio dei boss sono diventati simbolo di legalità e, soprattutto, di rinascita economica e sociale.
      In pochissimi casi qualcuno, senza nessuno scrupolo, ha gestito dei beni confiscati violando le regole per interesse personale. Non possiamo abbassare la guardia o negare l'esistenza di questi episodi, ma ciò non può oscurare lo straordinario lavoro che moltissimi cittadini e altrettante realtà sociali hanno svolto, un impegno che troppo spesso è stato sottovalutato.
      Recentemente ho incontrato, qui in Senato, una delegazione di associazioni che mi ha chiesto di velocizzare i lavori del Disegno di Legge che, tra le altre cose, modificherà la disciplina dei beni confiscati: ho garantito, come sempre, il mio impegno su questo tema. Mi auguro che l'Aula possa presto esaminare questo provvedimento per dare nuova energia a chi si impegna per combattere le mafie.

      Il Presidente Grasso riceve i vertici della Fnsi

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama il Presidente e il Segretario Generale della Federazione Nazionale Stampa Italiana (Fnsi), Giuseppe Giulietti e Raffaele Lorusso.

      Il tema della libertà d'informazione è stato al centro dell'incontro, con particolare riferimento al problema delle cosiddette "querele temerarie".

      Garante Infanzia e Antitrust: i Presidenti Grasso e Boldrini nominano Filomena Albano e Michele Ainis

      Comunicato stampa congiunto Senato-Camera

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, e la Presidente della Camera, Laura Boldrini, si sono incontrati oggi a Palazzo Madama per decidere le nomine di propria competenza per l'Autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza e per l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.
      La dott.ssa Filomena Albano è stata nominata titolare dell'Autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza, organo monocratico istituito dalla Legge n. 112 del 12 luglio 2011 che dura in carica 4 anni.
      Il prof. Michele Ainis è stato nominato componente dell'Autorità Antitrust. Il Presidente e i componenti dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato sono nominati - in base alla Legge n. 287 del 10 ottobre 1990 - dai Presidenti di Camera e Senato e durano in carica 7 anni.

      Senato: sabato 5 marzo aperto al pubblico

      Sabato 5 marzo 2016 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso è possibile conoscere la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, apprezzarne il valore storico-artistico e comprenderne le trasformazioni.

      Per i diversamente abili è disponibile un apposito servizio di accompagnamento.

      Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18, con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, viene proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Palazzo Madama può essere visitato anche con il nuovo tour virtuale, disponibile nel sito del Senato e come "app" per i dispositivi Android e iOS.


      Il Presidente Grasso riceve il Presidente della Consulta Paolo Grossi

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi il nuovo Presidente della Corte Costituzionale, Paolo Grossi. Nel corso del cordiale colloquio, il Presidente del Senato ha espresso al prof. Grossi i più sentiti auguri di buon lavoro, anche a nome dell'Assemblea di Palazzo Madama.

      Il Presidente Grasso riceve Juncker

      Il Presidente del Senato Pietro Grasso ha ricevuto oggi, a Palazzo Giustiniani, il Presidente della Commissione Europea Jean Claude Juncker.

      Al centro del cordiale colloquio l'Agenda Europea sulla Migrazione, la governance economica europea e le prospettive del referendum nel Regno Unito sull'appartenenza all'Unione Europea, il cosiddetto "Brexit".

      Il Presidente Grasso riceve il Presidente della Federazione delle Chiese evangeliche in Italia

      Oggi il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto il nuovo Presidente della Federazione delle Chiese evangeliche in Italia (FCEI), il pastore battista Luca Maria Negro, accompagnato dal responsabile comunicazione e rapporti istituzionali della FCEI, Gian Mario Gillio. Durante l'incontro sono stati affrontati i temi relativi alla libertà religiosa e all'emergenza profughi.

      Il Pastore ha illustrato al Presidente Grasso il progetto dei corridoi umanitari promosso dalla Federazione delle Chiese evangeliche in Italia (FCEI) in collaborazione con la Comunità di Sant'Egidio e con il sostegno della Tavola valdese attraverso i fondi otto per mille.

      "Oggi importante momento di riflessione e confronto"

      Convegno sulla sussidiarietà. Il Presidente Grasso: "Grazie ai relatori"

      "Ringrazio i relatori che hanno partecipato al Convegno di oggi. Tutti hanno dato un importante contributo di riflessione sulla partecipazione dei Parlamenti e delle Assemblee Legislative Regionali al processo decisionale dell'Unione Europea". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in relazione al convegno "Sussidiarietà, better regulation e dialogo politico. Prospettive e sfide" che si è tenuto oggi nella Sala Koch di Palazzo Madama. "Iniziative come queste - precisa il Presidente Grasso - rappresentano un prezioso momento di confronto e approfondimento, anche a livello internazionale, su cui fondare le basi di un nuovo e costruttivo rapporto politico e istituzionale tra Regioni, Stati e Unione Europea".

      Unione europea, sussidiarietà e dialogo politico: in Senato incontro sul ruolo dei Parlamenti nazionali e dei Consigli regionali Domani la giornata di studio aperta dal Presidente Grasso

      Sarà il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ad aprire i lavori della giornata di studio "Sussidiarietà, better regulation e dialogo politico. Prospettive e sfide", in programma domani, venerdì 19 febbraio, a Palazzo Madama, a partire dalle ore 10.15.
      Obiettivo dell'incontro ospitato in Sala Koch: fare il punto su ruolo e prospettive della partecipazione dei parlamenti nazionali e delle assemblee legislative regionali al processo decisionale dell'Unione europea.
      Esponenti politici, esperti e funzionari del Parlamento italiano, delle istituzioni europee e delle Assemblee legislative regionali si confronteranno in Sala Koch, nell'incontro organizzato dalla Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome in collaborazione con il Senato della Repubblica e con il Comitato Europeo delle Regioni. Nella prima sessione, fino alle 12.30 - moderata da Raffaele Cattaneo, Presidente del Consiglio regionale della Lombardia e della Conferenza delle Assemblee legislative regionali - si parlerà di "Dialogo politico e controllo di sussidiarietà sugli atti dell'Unione europea". Sono previsti gli interventi del Presidente della Commissione Politiche Ue del Senato Vannino Chiti, del Coordinatore della Conferenza delle Assemblee legislative regionali Franco Iacop, dei senatori Roberto Cociancich e Stefano Vaccari, dell'onorevole Mercedes Bresso (Commissione Affari Costituzionali del Parlamento europeo) e del Presidente del Subsidiarity Steering Group (Comitato delle Regioni) Michael Schneider.
      Nel corso dei lavori sarà illustrato anche un caso concreto di esame di una proposta legislativa europea, approfondendo l'iniziativa intrapresa dalla Commissione Ambiente del Senato che il 1° febbraio ha avviato una consultazione pubblica sul Pacchetto "economia circolare".
      Nella seconda parte della giornata, a partire dalle ore 15, funzionari ed esperti delle istituzioni italiane ed europee si confronteranno sul tema "L'attuazione del controllo di sussidiarietà e proporzionalità e il dialogo politico".

      Giornata risparmio energetico. Senato aderisce a 'M'illumino di meno'. Presidente Grasso: "Iniziativa importante per risparmio energetico e rispetto ambiente"

      Fatti concreti per il rispetto dell'ambiente. Palazzo Madama partecipa alla campagna "M'illumino di meno", ideata dalla trasmissione radiofonica Caterpillar, in onda su Radio 2 Rai.
      Per la nona volta consecutiva il Senato aderisce con convinzione alla "Giornata Internazionale del Risparmio Energetico".
      Venerdì 19 febbraio, la facciata di Palazzo Madama sarà oscurata totalmente dalle 18 alle 19.30.
      Le luci interne saranno spente quasi interamente nei corridoi e nel Salone Garibaldi.
      L'impegno della Camera Alta per il risparmio energetico prosegue.

      " Il Senato della Repubblica - precisa il Presidente del Senato, Pietro Grasso - aderisce attivamente, anche quest'anno, a 'M'illumino di meno'.
      Si tratta infatti di una iniziativa importante che vuole mettere in luce l'esigenza di approfondire, con fatti tangibili, i temi del risparmio energetico e del rispetto ambientale. Anche per questo il Senato ha concesso il Patrocinio all'evento'.
      Da anni - conclude il Presidente Grasso - Palazzo Madama è giustamente impegnato nella riduzione dei consumi e nella produzione di energia pulita. Continueremo su questa strada."
      Da giugno infatti sarà operativo il rinnovo delle strutture informatiche di elaborazione del Senato relativo alle postazioni di lavoro e ai server, che permetterà un risparmio di 310mila kW/h annui. Ciò consentirà anche importanti risultati nel settore del rispetto ambientale, con una diminuzione delle emissioni di CO2 di circa 230 tonnellate all'anno.
      Recentemente poi si sono sostituite le luci esterne della facciata di Palazzo Madama con nuove lampade a LED mentre, nei locali interni, ormai da tempo è generalizzato l'uso di illuminazioni a basso consumo.
      Queste scelte seguono altre importanti iniziative che hanno dato corpo ad una politica di forte contenimento dei consumi energetici.
      Ad esempio, sono ormai operative da quasi un anno le quattro vetture elettriche del parco auto del Senato, un terzo delle vetture complessive, che hanno permesso di ottenere un risparmio oggettivo nel pieno rispetto dell'ambiente.
      Continua a dare risultati molto positivi l'impianto di pannelli solari che producono energia nel centro energetico del "Trullo".
      La struttura, installata in collaborazione con il Gestore Servizi Energetici, copre tutte le esigenze del sito e permette la vendita dell'energia eccedente. L'impianto del "Trullo" produce 220mila kW/h annui, con una potenza di picco di 200 kW.

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato all'inaugurazione dell'anno giudiziario della Corte dei Conti

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica alla cerimonia d'inaugurazione dell'anno giudiziario 2016 della Corte dei Conti, in programma domani, giovedì 18 febbraio, alle ore 11, nell'Aula delle Sezioni riunite, presso la sede centrale della Corte.

      Il Presidente Grasso su Facebook. L'incontro con Kailash Satyarthi, Nobel per la Pace 2014

      Di seguito il testo del post del Presidente del Senato Pietro Grasso pubblicato su www.facebook.com/PietroGrasso

      "Un giorno nella foresta scoppiò un incendio. Le fiamme avanzavano e tutti gli animali scapparono. Mentre tutti correvano via un piccolo colibrì si gettò nel fiume e, dopo aver preso nel becco una goccia d'acqua, si diresse verso l'incendio. Il leone lo vide e chiese "cosa stai facendo?". Il colibrì rispose: "cerco di spegnere l'incendio!". Il leone rise: "tu così piccolo pretendi di fermare le fiamme?" Il colibrì, incurante dell'ilarità degli altri animali, continuò a tuffarsi in acqua e a raccogliere gocce. Gli animali della foresta smisero presto di deridere il piccolo colibrì e iniziarono a impegnarsi, ognuno secondo le proprie possibilità, per spegnere l'incendio che, con il contributo di tutti, fu presto domato."

      Questa storia me l'ha raccontata Kailash Satyarthi, Nobel per la Pace 2014, che è venuto a trovarmi stamattina a Palazzo Madama insieme ai rappresentanti dell'Associazione Mani Tese Nazionale e mi ha appuntato sulla giacca la spillina della sua fondazione che ha un colibrì come logo. Così si considera lui, un colibrì che in più di trent'anni di attivismo contro il lavoro minorile, ha liberato oltre 83.000 bambini da varie forme di schiavitù: ad ognuno dei bambini che la sua fondazione ha salvato è stata restituita la possibilità di crescere al riparo dalle violenze, studiare, diventare energia positiva per il presente e il futuro. Kailash è un uomo che con il suo esempio e la caparbietà dei suoi sogni cambia il mondo un passo alla volta, giorno dopo giorno: sono davvero contento di averlo incontrato e di esser stato contagiato dalla forza del suo sorriso.

      P.S. Se volete conoscere meglio le attività di Kailash Satyarthi, questo è il sito della sua Fondazione: http://satyarthi.org/

      Domani in Aula la celebrazione del Giorno del Ricordo

      Intervento conclusivo del Presidente Grasso

      Sarà il Presidente del Senato, Pietro Grasso, a concludere la celebrazione del "Giorno del Ricordo", solennità nazionale in memoria delle vittime delle foibe, dell'esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale.

      La commemorazione si terrà nell'Aula di Palazzo Madama, domani, mercoledì 10 febbraio, alle ore 11.

      Presenzierà la Presidente della Camera, Laura Boldrini.

      Sono previsti anche gli interventi del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Stefania Giannini, del Presidente della Federazione delle Associazioni degli esuli istriani, fiumani e dalmati, Antonio Ballarin, e del giornalista Toni Capuozzo, figlio di esuli, con testimonianze e ricordi di quei tragici eventi.

      Il Coro del Liceo Scientifico e Musicale "Marconi" di Pesaro aprirà i lavori con l'Inno Nazionale eseguendo poi, nel corso dell'evento, il "Va' Pensiero" di Verdi.

      Il Presidente Pietro Grasso e il Ministro Stefania Giannini premieranno, nel corso della cerimonia, le scuole vincitrici del Concorso nazionale "10 Febbraio. Identità e memoria", organizzato dal Ministero dell' Istruzione, Università e Ricerca.

      Il Coro della Direzione Didattica "Pietro Novelli" di Monreale eseguirà, in chiusura, il brano "Ninna Nanna" degli alunni della stessa Direzione Didattica.

      La cerimonia verrà trasmessa in diretta televisiva su Rai 2 e sarà curata da Rai Parlamento.

      Beni confiscati alle mafie: il Presidente Grasso riceve delegazione di Sindacati e Associazioni

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto questa mattina a Palazzo Madama una delegazione in rappresentanza delle Associazioni Cgil, Acli, Avviso Pubblico, Lega Coop, SOS Impresa, Libera e Centro Studi Pio La Torre.

      I rappresentanti delle Associazioni avevano chiesto il colloquio per sottolineare la necessità di una rapida calendarizzazione dei lavori in Commissione e in Aula del ddl. n. 2134, che contiene norme in materia di beni confiscati alle mafie, tutela dei lavoratori, nomine e incompatibilità degli amministratori giudiziari.

      Il Presidente Grasso ha preso atto delle osservazioni e ha garantito il proprio impegno a riferire le richieste pervenute dalle Associazioni al Presidente della Commissione Giustizia del Senato affinché si discuta al più presto il disegno di legge, approvato dalla Camera dei Deputati lo scorso 11 novembre.

      Documentazione e banche dati: accordo di cooperazione tra Senato e Corte Costituzionale

      Maggiore cooperazione nell'ambito della ricerca e della documentazione. E' questo l'obiettivo della Convenzione firmata questa mattina a Roma tra le Amministrazioni del Senato della Repubblica e della Corte Costituzionale. La Convenzione prevede inoltre forme di collaborazione per lo sviluppo di sistemi informativi avanzati, la condivisione di banche dati, lo scambio delle migliori pratiche e la trasmissione in formato elettronico certificato delle decisioni della Corte Costituzionale, nella prospettiva di dare ulteriore impulso alla dematerializzazione degli atti e all'utilizzazione di standard informatici comuni.

      Senato: sabato 6 febbraio aperto al pubblico

      Sabato 6 febbraio 2016 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso è possibile conoscere la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, apprezzarne il valore storico-artistico e comprenderne le trasformazioni.

      Per i diversamente abili è disponibile un apposito servizio di accompagnamento.

      Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18, con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, viene proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Palazzo Madama può essere visitato anche con il nuovo tour virtuale, disponibile nel sito del Senato e come "app" per i dispositivi Android e iOS.

      Missione Ue contro il traffico di esseri umani: oggi audizione delle Commissioni Difesa di Senato e Camera in collegamento diretto con la portaerei Cavour

      Le Commissioni Difesa di Senato e Camera - presiedute dal sen. Nicola Latorre e dall'on. Francesco Saverio Garofani - hanno in programma oggi, alle 14.30, l'audizione dell'Ammiraglio di divisione Enrico Credendino, Operation Commander della missione EUNAVFOR MED - Operazione SOPHIA, la missione europea contro i trafficanti di esseri umani nel Mediterraneo centro-meridionale.

      L'audizione si svolgerà nell'aula della 4a Commissione del Senato e comprenderà un collegamento diretto audio-video con la nave portaerei Cavour. I parlamentari potranno così rivolgere domande anche al Comandante della Cavour e Force Commander della missione, il Contrammiraglio Andrea Gueglio.

      L'audizione sarà trasmessa in diretta dal canale satellitare e dalla webtv del Senato.

      Economia circolare: la Commissione Ambiente del Senato avvia una consultazione pubblica sulle proposte della Commissione europea

      Documentazione online fino al 1° aprile 2016

      La Commissione Ambiente del Senato - presieduta dal sen. Giuseppe Marinello - ha deciso di avviare una consultazione pubblica per acquisire informazioni e valutazioni delle parti interessate al pacchetto di misure sull'economia circolare, presentato dalla Commissione europea il 2 dicembre scorso.

      Con l'espressione "economia circolare" Bruxelles indica un modello produttivo nel quale le risorse vengono utilizzate da imprese e consumatori in modo sostenibile, mantenendo quanto più a lungo possibile il valore dei prodotti, dei materiali e delle risorse e riducendo al minimo la produzione dei rifiuti. Il pacchetto è composto da una Comunicazione e da quattro proposte per la revisione di direttive già in vigore.

      L'iniziativa della Commissione Ambiente del Senato è aperta a tutti coloro - cittadini, autorità, imprese, Università, centri di ricerca - che desiderano partecipare al processo decisionale europeo con osservazioni sul merito delle proposte legislative. I contributi - inviati all'indirizzo di posta elettronica economiacircolare@senato.it - saranno presi in considerazione ai fini dell'elaborazione del parere da trasmettere alla Commissione europea nel quadro del dialogo politico.

      La consultazione pubblica resterà aperta fino al 1° aprile 2016. Tutta la documentazione è disponibile nel sito www.senato.it. Nel mese di maggio la Commissione Ambiente organizzerà una conferenza per discutere gli esiti della consultazione.

      Il Presidente Grasso riceve l'Emiro del Qatar

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi pomeriggio a Palazzo Giustiniani l'Emiro del Qatar, Tamim bin Hamad al-Thani.

      Al centro del cordiale colloquio, i rapporti politici, culturali ed economici tra i due Paesi, la situazione in Libia e la lotta al terrorismo.

      Parte il ruolo unico dei dipendenti del Parlamento

      Comunicato stampa congiunto di Camera e Senato

      Gli Uffici di Presidenza di Camera e Senato hanno dato il via ad un processo di riforma delle amministrazioni parlamentari che non ha precedenti e che porterà significativi risultati in termini di efficienza e contenimento dei costi. Una riforma che condurrà, nel giro di poco tempo, alla istituzione del ruolo unico e all'approvazione di uno statuto unico dei dipendenti del Parlamento e alla integrazione funzionale delle strutture delle due Amministrazioni. Temi su cui interviene, peraltro, anche il testo del progetto di revisione costituzionale, che prevede appunto entro la fine della legislatura l'istituzione del ruolo unico dei dipendenti del Parlamento e l'integrazione funzionale delle due amministrazioni.

      Dando seguito al lavoro svolto dal Comitato per gli Affari del Personale della Camera e dalla Rappresentanza Permanente per i problemi del Personale del Senato, gli Uffici di Presidenza hanno stabilito un percorso vincolante che, dopo il necessario confronto con le organizzazioni sindacali, porterà, entro il 31 marzo, alla definitiva istituzione del ruolo unico e alla approvazione del relativo statuto.

      Allo stesso tempo, sulla base di un documento predisposto dai Collegi dei Questori di Camera e Senato, i due Uffici di Presidenza hanno individuato i settori nei quali consolidare o avviare prioritariamente un processo di integrazione funzionale, nell'ottica della razionalizzazione e di una sempre maggiore funzionalità amministrativa. Tra questi, le procedure di gara, l'informatica, la documentazione, la biblioteca, gli archivi storici, il supporto agli organi bicamerali, i servizi ai parlamentari e quelli tecnico-immobiliari.

      Senato. Il Presidente Grasso riceve il Presidente dell'Assemblea del popolo della Repubblica di Tunisia Ennaceur.

      Il Presidente del Senato Pietro Grasso ha ricevuto oggi, a Palazzo Giustiniani, il Presidente dell'Assemblea dei Rappresentanti del Popolo della Repubblica di Tunisia, Mohamed Ennaceur.

      Al centro del cordiale colloquio la sfida comune per la sicurezza, la solidarietà politica e la collaborazione economica tra Italia e Tunisia, i processi di riforma democratica di quella Nazione. Si è inoltre approfondito il tema relativo al progetto di gemellaggio tra il Parlamento italiano, il Parlamento tunisino e l'Assemblea Nazionale francese.

      Il risultato del voto sulla mozione a prima firma del sen. Giarrusso

      Il risultato del voto sulla mozione n. 510 di sfiducia al Governo, a prima firma del senatore Giarrusso (M5S), è il seguente: 262 presenti, 261 votanti, maggioranza 131, 176 voti contrari, 84 a favore e un astenuto. Un riscontro effettuato dalla Presidenza del Senato sul resoconto stenografico ha infatti permesso di verificare - rispetto al conteggio dei Senatori Segretari, poi comunicato in Aula - due voti in più da assegnare a coloro che hanno espresso voto contrario sulla mozione.

      Giorno della Memoria: il 26 al Senato anteprima di "Salvate tutti"

      Con il Presidente Grasso, Fedeli, Zavoli, Vaccari, Faraone e il regista Zappalà

      In occasione del Giorno della Memoria, martedì 26 gennaio alle ore 9.30, al Senato (Sala degli Atti parlamentari, piazza della Minerva, 38) verrà presentato in anteprima il documentario di Aldo Zappalà "Salvate tutti", sulla vicenda di 73 ragazzi ebrei in fuga attraverso l'Europa che dall'estate del '42 all'autunno del '43 trovarono rifugio a Villa Emma, a Nonantola, in Provincia di Modena. Il dvd del documentario uscirà il giorno successivo, allegato al quotidiano La Repubblica.

      All'evento, organizzato dalla Fondazione Villa Emma con il patrocinio del Senato, dell'UCEI e del Comitato di Coordinamento per le celebrazioni in ricordo della Shoah, interverrà il Presidente del Senato Pietro Grasso e parteciperanno, tra gli altri: la senatrice del Pd Valeria Fedeli, vicepresidente del Senato; il senatore Sergio Zavoli; Stefano Vaccari, presidente della Fondazione Villa Emma; Renzo Gattegna, Presidente dell'UCEI; Davide Faraone, sottosegretario al Miur; Massimo Mezzetti, assessore alla cultura della Regione Emilia Romagna; Aldo Zappalà, regista; Anna Foa, storica; Pupa Garribba, testimone e scrittrice; Marcello Pezzetti, direttore del Museo della Shoah di Roma; Adachiara Zevi, architetto e storica dell'arte; Erica Schuster, Edizioni gruppo Repubblica-l'Espresso; Federica Nannetti, sindaco di Nonantola; Alberto Bellelli, sindaco di Carpi, Pier Luigi Castagnetti, Presidente della Fondazione Fossoli; Fausto Ciuffi, direttore della Fondazione Villa Emma.

      Biblioteca del Senato: venerdì 22 convegno sul libro digitale. Interverrà il Presidente Grasso

      L'intervento del Presidente del Senato Pietro Grasso aprirà il convegno di venerdì 22 gennaio sul libro digitale, terzo e ultimo appuntamento di un ciclo di incontri dedicati alla "questione del libro", promossi dal Presidente della Commissione per la Biblioteca e l'Archivio storico, senatore Sergio Zavoli.

      Il ciclo ha avuto inizio il 23 ottobre scorso, con un seminario sul mercato editoriale, ed è proseguito il 27 novembre con il convegno dedicato ai rapporti tra il libro, la televisione, i giornali.

      L'incontro di venerdì 22 gennaio avrà inizio alle 9,30, sarà ospitato dalla Biblioteca del Senato e trasmesso dal canale YouTube di Palazzo Madama. Sono previsti gli interventi di Maurizio Ferraris, Maurizio Maggiani, Peppino Ortoleva, Francesco Piccolo, Gino Roncaglia, Vincenzo Vita.

      Per i prossimi mesi sono in programma due nuovi cicli di seminari: il primo dedicato al rapporto tra giovani, scuola e lettura, il secondo sul tema della lingua e della sua evoluzione, che si interrogherà sulle conseguenze della crisi del libro e della lettura

      Bullismo: post del Presidente Grasso su Facebook

      Di seguito il testo di un post su Facebook del Presidente del Senato Pietro Grasso
      https://www.facebook.com/PietroGrasso


      Questa mattina, a Pordenone, una studentessa di 12 anni si è lanciata dalla finestra della sua camera. Dalle due lettere lasciate e da quanto detto ai soccorritori lo avrebbe fatto perché vittima di bullismo. Non abbiamo notizie certe sulla sua salute e sulle ragioni che l'hanno spinta a un gesto così estremo, ma quel che sappiamo è sufficiente per riflettere su questo tema.

      E' soprattutto a scuola che dobbiamo creare una rete di protezione verso i ragazzi e le ragazze più fragili, formare e informare, spiegare a ogni studente quanti danni si possono fare con parole e comportamenti che sembrano innocui.
      Un contributo per combattere il fenomeno del bullismo, piccolo ma comunque rilevante, lo può dare anche il Parlamento. In particolare il Senato ha approvato a maggio scorso, con il sostegno di tutti i gruppi parlamentari, un disegno di legge per prevenire una delle sue manifestazioni più ricorrenti negli ultimi anni: quella che corre sui social network, sui cellulari, in generale sulla rete. Il DDL è ora alla Camera dei Deputati: mi auguro che possa essere rapidamente discusso e approvato.

      In questo momento il mio pensiero è per questa giovane ragazza: spero si rimetta presto e superi al meglio questo terribile momento.

      Senato: sabato 9 gennaio aperto al pubblico

      Sabato 9 gennaio 2016 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.
      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso è possibile conoscere la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, apprezzarne il valore storico-artistico e comprenderne le trasformazioni. Per i diversamente abili è disponibile un apposito servizio di accompagnamento.
      Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18, con intervalli di venti minuti.
      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, viene proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.
      Palazzo Madama può essere visitato anche con il nuovo tour virtuale, disponibile nel sito del Senato e come "app" per i dispositivi Android e iOS.

      Discorso Capo dello Stato: dichiarazione del Presidente del Senato

      Il Presidente Grasso: "Cura della Repubblica, rispetto delle regole e spirito di collaborazione per un rinnovato impegno comune"

      "Tutti siamo chiamati ad avere cura della Repubblica". L'auspicio migliore e più importante per il 2016 è che questa frase del Presidente Mattarella diventi consapevolezza comune, convinzione profonda, ispirazione e punto di partenza per le nostre azioni. Nel suo discorso di fine anno, il Capo dello Stato si fa interprete delle difficoltà e delle speranze della vita di ogni giorno, invitando alla "comprensione reciproca" e ricordando le doti di coraggio, di spirito d'impresa, di dedizione agli altri, di senso del dovere e del bene comune, di capacità professionali ed eccellenza nella ricerca di cui molti italiani danno prova e testimonianza, non solo nel nostro Paese. "L'Italia è ricca di persone ed esperienze positive". Dobbiamo partire da questi esempi per un rinnovato impegno, senza mai dimenticare, come dice il Presidente della Repubblica, che "la prosperità, il progresso, la sicurezza di ciascuno di noi sono strettamente legati a quelli degli altri".

      "E' necessario che prevalga lo spirito di collaborazione", per uscire da una lunga crisi economica che ha lasciato cicatrici profonde nella società. Per difendere la pace, la sicurezza e i diritti fondamentali delle persone, contro le minacce del terrorismo e dei fanatismi. Per accogliere, nel rispetto delle regole, chi fugge da guerre e fame o è alla ricerca di un futuro migliore. Per affermare il valore della legalità, contro mafie, malaffare e corruzione.

      "Rispettare le regole vuol dire attuare la Costituzione, che non è soltanto un insieme di norme ma una realtà viva di principi e valori". Abbiamo tutti bisogno che le parole del Presidente Mattarella non restino inascoltate. Ma questo, appunto, dipende da ciascuno di noi.

      Concerto di Natale. Il Presidente Grasso: "L'Aula del Senato è stata oggi luogo di unione e di speranza"

      "L'Aula del Senato è stata oggi luogo di unione e di speranza. Di rispetto e amicizia tra le religioni. Possiamo dire di aver vissuto un giorno importante, a conclusione di un anno particolarmente difficile. La presenza del Cardinale Vicario Vallini, del Presidente Gattegna e del Segretario Redouane, ha scritto una pagina di profonda concordia".

      Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, al termine della XIX edizione del Concerto di Natale che si è svolto nell'Aula di Palazzo Madama.

      "Le ragazze e i ragazzi del Coro delle Voci Bianche del Teatro dell'Opera di Roma e l'artista Massimo Ranieri - ha aggiunto il Presidente Grasso - hanno regalato a tutti noi un'atmosfera davvero speciale che non dimenticheremo. Il nostro modo migliore per augurare a tutti buone feste e buon anno".

      In Aula erano presenti il Capo dello Stato Sergio Mattarella, la Presidente della Camera Laura Boldrini, il Cardinale Vicario Agostino Vallini, il Presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche in Italia Renzo Gattegna, il Segretario Generale del Centro Islamico Culturale d'Italia Abdellah Redouane, i Vice Presidenti del Senato Valeria Fedeli, Linda Lanzillotta e Maurizio Gasparri, il Ministro dell'istruzione Stefania Giannini, il Commissario straordinario di Roma Capitale Francesco Paolo Tronca, il Capo di Stato Maggiore della Difesa Generale Claudio Graziano, il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito Generale C.A. Danilo Errico, il Capo di Stato Maggiore della Marina Militare Ammiraglio di Squadra Giuseppe De Giorgi, il Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri Generale C.A. Tullio Del Sette, il Comandante Generale della Guardia di Finanza Generale C.A. Saverio Capolupo.

      Dopo l'esecuzione dell'Inno Nazionale e i saluti del Presidente del Senato, i giovani cantori del Coro delle Voci Bianche del Teatro dell'Opera di Roma, diretti dal Maestro José Maria Sciutto e accompagnati dai Maestri Germano Neri al pianoforte e Agnese Coco all'arpa, il cantante Massimo Ranieri, accompagnato dal pianista Andrea Pistilli, hanno regalato al pubblico esecuzioni magistrali di brani natalizi, classici e moderni, salutati da lunghi applausi.

      Al termine il Presidente della Repubblica, il Presidente del Senato e la Presidente della Camera hanno incontrato gli artisti in Sala Pannini.

      Concerto di Natale 2015 Nota per le segreterie di redazione

      Modalità di accreditamento e ingresso per la stampa

      Domenica 20 dicembre

      Le richieste di accredito di giornalisti, fotografi e operatori televisivi devono essere inviate all'Ufficio Stampa del Senato (fax 0667062947 oppure e-mail accrediti.stampa@senato.it) e devono contenere l'indicazione della testata di riferimento, i dati anagrafici completi, il numero di tessera dell'Ordine per i giornalisti e gli estremi di un documento di identità per fotografi e operatori.

      Le richieste di accredito dovranno pervenire entro le ore 16 di sabato 19 dicembre.

      L'ingresso in Senato sarà consentito sino alle ore 11,30 di domenica 20. Nella richiesta dovrà essere indicato anche l'eventuale interesse ad assistere allo scambio di auguri presso la Sala Pannini.

      L'accesso alla Tribuna Stampa (Aula) avverrà dall'ingresso di via del Salvatore 11 a partire dalle ore 10.45. I giornalisti, fotografi e operatori televisivi che intendono recarsi in Tribuna dovranno indicarlo nell'accredito. I giornalisti iscritti alla Stampa parlamentare sono pregati di segnalare all'Ufficio stampa la loro presenza se intendono seguire il Concerto dalla Tribuna stampa.

      L'accesso alla Sala Stampa e per il punto stampa allestito in Sala Postergali, avverrà dall'ingresso di Piazza Madama 11.

       

      Roma, 18 dicembre 2015

      Elezione Giudici della Consulta. Dichiarazione congiunta dei Presidenti Grasso e Boldrini

      L'elezione dei nuovi giudici della Corte Costituzionale è motivo di profonda soddisfazione. A loro vanno i nostri più sentiti auguri di buon lavoro.

      Oggi, dopo aver preso atto di un risultato a lungo atteso e auspicato, sentiamo il dovere di invitare con ancora maggiore forza i Gruppi parlamentari ad una riflessione: è assolutamente indispensabile evitare che in futuro si creino situazioni di stallo così prolungate. La libera espressione delle posizioni politiche non deve mai arrivare a mettere a rischio il funzionamento delle istituzioni. Di questo occorre che tutti siano perfettamente coscienti. Ci auguriamo che l'importante risultato odierno segni un progresso in termini di consapevolezza delle forze politiche e crei i presupposti per abbandonare in futuro, almeno sui temi istituzionali, rigidità eccessive, strumentalizzazioni e veti incrociati.

      Concerto di Natale in Senato

      Presenti Cardinale Vallini, Presidente Ucei Gattegna e Segretario Centro Islamico Redouane. Grasso: "E' un segnale importante di speranza, di amicizia e di rispetto reciproco"

      Un evento culturale e benefico, un momento di unione e di speranza.
      Il Concerto di Natale del Senato inizierà alle 12 di domenica 20 dicembre e avrà come protagonisti le ragazze e i ragazzi del Coro delle Voci Bianche del Teatro dell'Opera di Roma, con la partecipazione straordinaria di Massimo Ranieri.
      Presenzieranno il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, e le alte cariche istituzionali della Repubblica.
      Particolarmente densa di significato in questo complesso momento storico, la partecipazione alla XIX edizione di esponenti appartenenti a diverse fedi religiose.
      "Desidero ringraziare il Cardinale Agostino Vallini, Vicario del Papa per la Diocesi di Roma, il Presidente delle Comunità Ebraiche in Italia Renzo Gattegna e il Segretario generale del Centro Islamico Culturale d'Italia Abdellah Redouane, per aver accettato il mio invito al Concerto di Natale nell'Aula del Senato", così il presidente del Senato, che prosegue: "La loro presenza, accanto a quella del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, sarà un segnale di straordinaria unità, a conclusione di un anno tragicamente segnato dalla guerra, dal terrorismo e da sentimenti di intolleranza e divisione. Il tradizionale appuntamento in Senato è la nostra risposta, nel segno dell'amicizia e di un profondo, reciproco rispetto. Abbiamo voluto concepirlo come un momento di concordia e condivisione: cittadini, parlamentari, rappresentanti delle istituzioni e delle maggiori confessioni religiose, si troveranno fianco a fianco nell'Aula di Palazzo Madama per ascoltare una selezione di opere musicali classiche e moderne ispirate al clima natalizio. Sarà il modo migliore - questa, almeno, è la nostra speranza - per augurare a tutti buone feste e buon anno."
      Dopo l'esecuzione dell'Inno Nazionale il Presidente del Senato, Pietro Grasso, rivolgerà un saluto alle massime Autorità presenti e a tutti i partecipanti.
      I giovanissimi del Coro delle Voci Bianche del Teatro dell'Opera di Roma, diretti dal Maestro Josè Maria Sciutto, e l'artista Massimo Ranieri, saranno accompagnati dai Maestri Germano Neri al pianoforte e Agnese Coco all'arpa. La scelta dei "pezzi" desidera segnare un percorso nel lungo cammino della storia della musica, dal rinascimento ai giorni nostri.
      Oltre ai canti tradizionali come "Adeste Fideles", "Astro del ciel", "Tu scendi dalle stelle" verranno eseguiti, tra gli altri, anche "Ave Regina Coelorum" di Palestrina, "Laudate pueri" dai Tre Mottetti di Mendelssohn, "A Gaelic Blessing" di Rutter, " 'O surdato'nnamurato" di Cannio e, dal musical Sister Act, il brano "Hail holy queen, I will follow him" di Stole e Del Roma.
      Al termine del Concerto, si terrà il tradizionale brindisi tra le massime cariche dello Stato nella Sala Pannini di Palazzo Madama.
      Il ricavato sarà devoluto alla Basilica di San'Eustachio in Campo Marzio in Roma, impegnata da anni in una preziosa opera di assistenza ai più bisognosi, di qualsiasi religione e provenienza. Il Concerto di Natale sarà trasmesso in diretta televisiva da Rai Uno. La conduzione è stata affidata a Francesca Fialdini.
      Per avere dettagli e notizie sulle modalità di acquisto e ritiro dei biglietti, è possibile chiamare al numero 06/67065618 o allo 06/67065619, nei giorni di giovedì 17 e venerdì 18 dicembre, dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 17.
      Il prezzo dei biglietti sarà di 100 euro per i posti in Aula e di 50 euro per quelli in Tribuna.

      Nota per le segreterie di redazione
      Modalità di accreditamento e ingresso per la stampa

      Domenica 20 dicembre:
      Le richieste di accredito di giornalisti, fotografi e operatori televisivi devono essere inviate all'Ufficio Stampa del Senato (fax 0667062947 oppure e-mail accrediti.stampa@senato.it) e devono contenere l'indicazione della testata di riferimento, i dati anagrafici completi, il numero di tessera dell'Ordine per i giornalisti e gli estremi di un documento di identità per fotografi e operatori. Le richieste di accredito dovranno pervenire entro le ore 16 di sabato 19 dicembre. L'ingresso in Senato sarà consentito sino alle ore 11,30 di domenica 20. Nella richiesta dovrà essere indicato anche l'eventuale interesse ad assistere allo scambio di auguri presso la Sala Pannini.

      Venerdì 18 il Presidente Grasso incontra la Stampa Parlamentare

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, incontrerà i giornalisti della Stampa Parlamentare dopodomani, venerdì 18 dicembre, alle ore 12 a Palazzo Giustiniani per il tradizionale scambio di auguri in occasione delle festività di fine anno.

      Nota per le segreterie di redazione

      Le richieste di accredito di giornalisti non iscritti all'Associazione Stampa Parlamentare devono essere inviate al fax 06.6706.3494, o all'indirizzo e-mail accrediti.stampa@senato.it, e devono contenere gli estremi del tesserino dell'Ordine dei Giornalisti. Le richieste di accredito di fotografi e operatori televisivi devono essere inviate al fax 06.6706.2947 o all'indirizzo e-mail accrediti.stampa@senato.it, con i dati anagrafici completi, gli estremi del documento di identità, l'indicazione della testata di riferimento e un numero telefonico o di cellulare. L'ingresso a Palazzo Giustiniani avverrà da via della Dogana Vecchia 29.

      Scomparsa Armando Cossutta: giovedì 17 dicembre camera ardente a Palazzo Madama

      La camera ardente per Armando Cossutta sarà allestita giovedì 17 dicembre a Palazzo Madama - in Sala Caduti di Nassirya - e sarà aperta per l'omaggio del pubblico a partire dalle ore 10 fino alle ore 16. L'ingresso sarà in Piazza Madama.

      SENATO. CONCERTO DI NATALE 2015 APERTO AI CITTADINI. SI ESIBIRANNO IL CORO DELLE VOCI BIANCHE DEL TEATRO DELL'OPERA DI ROMA CON LA PARTECIPAZIONE STRAORDINARIA DI MASSIMO RANIERI. INDICAZIONI PER LE MODALITA' DI PRENOTAZIONE DEI BIGLIETTI

      Il XIX Concerto di Natale del Senato, come accade ormai da qualche anno, sarà aperto a tutti i cittadini.

      Le ragazze ed i ragazzi del Coro delle Voci Bianche del Teatro dell'Opera di Roma, con la partecipazione straordinaria di Massimo Ranieri, si esibiranno nell'Aula di Palazzo Madama, domenica 20 dicembre, alle ore 12.

      L'evento sarà benefico. L'incasso della vendita dei biglietti sarà devoluto interamente alla Basilica di Sant'Eustachio di Campo Marzio in Roma, impegnata da tempo nell'assistenza ai meno fortunati, prescindendo dalla fede religiosa o dal luogo di origine.

      Il concerto sarà trasmesso in diretta da Rai Uno, con la conduzione di Francesca Fialdini.

      Per avere dettagli e notizie sulle modalità di acquisto e ritiro dei biglietti, è possibile chiamare al numero 06/67065618 o allo 06/67065619, nei giorni di martedì 15, mercoledì 16, giovedì 17 e venerdì 18 dicembre, dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 17.

      Il prezzo dei biglietti sarà di 100 euro per i posti in Aula e di 50 per quelli in Tribuna.

      Dichiarazione del Presidente del Senato al termine della visita a Pechino

      "Nel corso della mia visita in Cina, e in particolare nell'incontro con il Primo Ministro Li Keqiang, è emersa la concorde forte intenzione di rilanciare le relazioni fra Italia e Cina, sulla scia dell'intensa partecipazione cinese a EXPO Milano 2015 e dei produttivi scambi di visite istituzionali degli ultimi mesi. Abbiamo confermato l'intenzione di consolidare ulteriormente la partnership strategica, anche intensificando gli incontri politici al più alto livello nel corso del 2016. Abbiamo concordato che la coincidenza fra il quinquennio che condurrà al 2020 - 50° anniversario delle relazioni diplomatiche e conclusione del 13° programma quinquennale di sviluppo - consentirà di promuovere nuove sinergie in settori strategici, fra cui: lo stato sociale e i servizi sanitari, nei quali l'Italia vanta una particolare esperienza nelle reti di assistenza e nelle tecnologie biomediche; l'ambiente, la produzione di energia pulita, la produzione alimentare eco-sostenibile e la sicurezza alimentare, nei quali l'Italia ha sviluppato livelli e tecnologie di eccellenza.

      Anche a seguito della lezione che ho tenuto presso la Scuola Centrale del Partito mi è stata rivolta la richiesta di sviluppare forme di collaborazione fra Italia e Cina nella prevenzione e nella lotta alla corruzione, anche sulla base dei sistemi legali e amministrativi sviluppati dall'Italia.

      Con il Primo Ministro si è confermata l'importanza della cooperazione fra Cina, Italia ed Unione Europea nella soluzione dei fattori di instabilità in Mediterraneo e Medio Oriente e nel contrasto al terrorismo internazionale. La Cina riconosce la centralità del ruolo italiano in questo ambito e nella gestione dei flussi migratori e di profughi in Europa.

      Le autorità cinesi apprezzano il contributo italiano alla Banca Asiatica per le Infrastrutture e gli Investimenti e l'interesse italiano per il progetto delle Nuove Vie della Seta, in particolare al segmento marittimo, auspicando un coordinamento delle scelte strategiche di sviluppo dei due Paesi.

      Il Primo Ministro mi ha assicurato che in Cina le imprese italiane saranno sempre benvenute e si è impegnato a garantire loro un sistema di regole certe ed imparziali. Su alcune questioni specifiche è emersa la piena disponibilità ad un produttivo dialogo per la rapida ricerca di soluzioni condivise nello spirito di rinnovata cooperazione fra i due paesi.

      Nel corso dei diversi incontri ho riaffermato l'importanza del dialogo fra Italia e Cina per promuovere e tutelare i diritti umani sulla base dei principi di eguaglianza e di mutuo rispetto, nella cornice del Partenariato strategico con l'Unione Europea lanciato proprio durante la Presidenza italiana dell'UE nel 2003. Nell'ambito delle lezioni che ho tenuto presso la Scuola Centrale del Partito sull'etica della politica e la lotta alla corruzione e presso l'Università di Diritto e Scienze Politiche, ho avuto modo di ribadire come i principi dello Stato di diritto e dell'indipendenza della magistratura e la tutela dei diritti fondamentali siano al cuore della concezione italiana dello Stato e dell'evoluzione del pensiero moderno trasfuso nelle principali convenzioni internazionali. Ho raccolto un vivo interesse verso il tema dello Stato di diritto, di recente accolto come fondamento dell'ordinamento cinese, nel quale sono stati inseriti molti istituti del diritto romano (come la libertà contrattuale e la buona fede) e del diritto europeo (come le norme sulla tutela dei consumatori). Ho avuto modo di segnalare che alla globalizzazione dei mercati dovrà accompagnarsi quella dei diritti, con il progressivo superamento delle differenze fra le nostre diverse tradizioni giuridiche. Ho molto apprezzato l'interesse dei partecipanti alle due lezioni che si è manifestato in molte domande e commenti. Nel caso della Scuola di Partito, questi erano focalizzati sugli strumenti di prevenzione e la lotta alla corruzione in Italia; mentre presso l'Università mi ha favorevolmente impressionato l'interesse degli studenti di approfondimenti sull'indipendenza e le modalità di selezione dei magistrati in Italia

      Nel corso della visita ho avuto modo di incontrare diversi esponenti della comunità italiana, impegnati nell'imprenditoria, nella scienza, nelle università, nell'informazione, nel volontariato e nelle istituzioni. Sono rimasto colpito dalla loro capacità di comprensione e di adattamento alla complessa realtà cinese e dalla qualità del loro lavoro. Ho apprezzato particolarmente la dedizione, la competenza e la passione con le quali i funzionari e tutti i dipendenti dell'Ambasciata italiana a Pechino, guidata dall'Ambasciatore Ettore Sequi, rappresentano la Repubblica italiana".

      Riepilogo incontri:

      1. Primo Ministro del Consiglio di Stato, Li Keqiang.

      2. Presidente dell'Assemblea Nazionale del Popolo, Zhang Dejiang

      3. Presidente della Conferenza Consultiva Politica del Popolo, Yu Zhengsheng

      4. Vice Presidente dell'Assemblea Nazionale del Popolo, Zhang Ping

      5. Presidente della Scuola Centrale di Partito, Liu Yunshan

      6. Presidente dell'Assemblea locale del popolo di Tianjin, Xiao Huiyuan

      Concerto di Natale 2015. Nell'Aula del Senato il Coro delle Voci Bianche del Teatro dell'Opera di Roma con la partecipazione straordinaria di Massimo Ranieri

      Le ragazze e i ragazzi del Coro delle Voci Bianche del Teatro dell'Opera di Roma, con la partecipazione straordinaria di Massimo Ranieri, saranno le stelle del Concerto di Natale del Senato.

      L'appuntamento è per domenica 20 dicembre, alle ore 12, nell'Aula di Palazzo Madama.

      La partecipazione straordinaria del famoso cantante partenopeo e il complesso musicale diretto dal Maestro Josè Maria Sciutto regaleranno suggestive melodie anche a questa XIX edizione.

      Massimo Ranieri e il Coro delle Voci Bianche, forte di quasi 80 giovanissimi cantori, accompagnati da pianoforte ed arpa, dopo l'Inno Nazionale eseguiranno, alla presenza delle massime Autorità, un repertorio variegato.

      Tra gli altri, verranno eseguiti brani appartenenti alla tradizione come "Ceremony of Carols" di Britten, "Astro del ciel","Adeste fideles", "Tu scendi dalle stelle", e pezzi non natalizi come il "Va Pensiero" dal Nabucco di Verdi, L'"Ave Maria" di Mozart, gli spirituals "Kumbaya my Lord" e "Nobody Knows" e, da Sister Act, "Hail holy queen, I will follow him".

      L'esibizione di tutti gli artisti sarà gratuita. Il ricavato sarà, come sempre, devoluto interamente in beneficenza.

      L'incasso di questa XIX edizione sarà donato, in occasione del Giubileo della Misericordia, alla Basilica romana di Sant'Eustachio in Campo Marzio dove, quotidianamente, vengono serviti pasti caldi ai poveri e bisognosi di qualsiasi religione e provenienza.

      Il Concerto sarà trasmesso in diretta televisiva su Rai Uno. Condurrà Francesca Fialdini.

      Nota per le redazioni

      Le richieste di accredito di giornalisti, fotografi e operatori televisivi devono essere inviate all'Ufficio Stampa del Senato (fax 0667062947 oppure e-mail accrediti.stampa@senato.it) e devono contenere l'indicazione della testata di riferimento, i dati anagrafici completi, il numero di tessera dell'Ordine per i giornalisti e gli estremi di un documento di identità per fotografi e operatori. Le richieste di accredito dovranno pervenire entro le ore 16 di sabato 19 dicembre. L'ingresso in Senato sarà consentito sino alle ore 11,30 di domenica 20.

      Nazioni Unite: la Vice Presidente Fedeli rappresenterà il Senato alla Riunione parlamentare in occasione della Conferenza di Parigi sul clima

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica alla Riunione parlamentare in occasione della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, in programma a Parigi sabato 5 e domenica 6 dicembre.
      Nella prima giornata i lavori si svolgeranno nel Palazzo dell'Assemblea Nazionale, con inizio alle ore 15, mentre domenica sarà il Senato francese ad ospitare, per l'intera giornata, le sessioni e i dibattiti previsti dal programma della Riunione parlamentare.
      Nella giornata di lunedì, la Vice Presidente Fedeli parteciperà alla Conferenza COP21/CMP11 sui cambiamenti climatici, nell'area di Le Bourget. Nel pomeriggio, è previsto, presso la sala di coordinamento dell'Unione europea, il dibattito sul tema "Da Milano a Parigi. Le sfide della sostenibilità agricola e ambientale".

      Il Vice Presidente Gasparri rappresenta il Senato alla Giornata Internazionale del Volontariato

      Il Vice Presidente Maurizio Gasparri rappresenterà il Senato della Repubblica alla "Celebrazione della Giornata Internazionale del Volontariato". La cerimonia si terrà domani, alle ore 11, nel Salone dei Corazzieri al Palazzo del Quirinale.

      Visita ufficiale del Presidente Grasso in Corea del Sud e Cina

      Da oggi al 12 dicembre nove giorni di incontri e colloqui con i vertici istituzionali e i rappresentanti delle comunità italiane

      Inizia oggi, venerdì 4 dicembre, la visita ufficiale del Presidente del Senato, Pietro Grasso, in Corea del Sud e nella Repubblica Popolare Cinese. Il programma prevede 9 giorni di colloqui con le massime autorità dei due Paesi, incontri con rappresentanze delle comunità italiane, interventi in sedi istituzionali e universitarie.

      Il primo incontro, oggi, subito dopo l'arrivo nella capitale della Repubblica di Corea, è con il Presidente dell'Assemblea Nazionale, Chung Ui-hwa. Domani, sabato 5 dicembre, sono in programma le visite al Museo della Guerra "War Memorial" di Seoul e al Centro "Casa di Anna" di Padre Vincenzo Bordo, struttura di accoglienza dei senzatetto. In serata, il Presidente Grasso vedrà una rappresentanza della Comunità italiana in Corea del Sud, presso la residenza dell'Ambasciatore d'Italia.

      Lunedì 7 inizia la visita in Cina, a Pechino. Nella stessa giornata avranno luogo i colloqui con i vertici del Parlamento: il Presidente dell'Assemblea Nazionale del Popolo, Zhang Dejiang, e il Presidente della Conferenza Consultiva Politica del Popolo, Yu Zhengsheng.

      Lunedì 7 sono previsti anche i seguenti appuntamenti: un seminario alla Scuola Centrale del Partito, dove il Presidente Grasso interverrà sul tema "Etica della politica e lotta alla corruzione", rispondendo alle domande del pubblico; un incontro al Palazzo d'Estate con i ricercatori italiani di diritto civile comparato italiano e cinese; una visita al National Centre for Performing Arts (NCPA), in compagnia del Direttore del Teatro, Chen Ping, e del Maestro Giuseppe Cuccia, consigliere per il programma operistico.

      Martedì 8, è in agenda l'incontro con una rappresentanza degli imprenditori italiani a Pechino.

      Mercoledì 9, nella Lecture Hall dell'Università di Diritto e Scienze Politiche di Pechino, il Presidente del Senato pronuncerà una lectio magistralis sul tema "Ubi societas, ibi ius. Il diritto nel dialogo sino-italiano fra tradizione e futuro". Al termine, nel Palazzo dell'Assemblea Nazionale del Popolo, è previsto un ricevimento in occasione del 45mo anniversario delle relazioni diplomatiche Italia-Cina, con discorsi del Vice Presidente dell'Assemblea, Zhang Ping, e del Presidente Grasso.

      Nella stessa giornata di mercoledì è in programma l'incontro con il personale dell'Ambasciata, presso l'Istituto italiano di cultura, e la cerimonia di donazione dell'opera omnia del professor Lu Tongliu.

      Infine, in serata, presso la residenza dell'Ambasciatore d'Italia, il Presidente Grasso vedrà una rappresentanza della Comunità italiana in Cina.

      Giovedì 10, il programma prevede la visita dello stabilimento dell'impresa italiana "Goglio S.p.a.", attiva nel settore del packaging e dell'imballaggio flessibile per l'industria alimentare e chimica.

      Venerdì 11 è in agenda il colloquio con il Primo Ministro, Li Keqiang.

      Infine, sabato 12 dicembre, a Shangai, il Presidente Grasso pronuncerà una lectio magistralis presso l'Università Fudan.

      L'ultimo impegno è previsto, in serata, presso la residenza del Console Generale d'Italia, dove avrà luogo l'incontro con una rappresentanza della Comunità italiana.

      Senato: sabato 5 dicembre 2015 aperto al pubblico

      Sabato 5 dicembre 2015 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso sarà possibile conoscere non solo la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, ma soprattutto apprezzare il suo valore storico-artistico e comprenderne le sue trasformazioni. Per i diversamente abili sarà disponibile un apposito servizio di accompagnamento. Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18 con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, verrà proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Elezioni in Egitto: Amoruso, processo democratico da supportare

      "L'Egitto sta vivendo una fase molto importante non solo per il suo consolidamento interno ma anche nell'ottica di contribuire a una maggiore stabilità dell'area mediorientale. In questo contesto il processo elettorale in corso in quel Paese deve essere seguito e sostenuto con il massimo impegno da parte della comunità internazionale". Lo afferma in una nota Francesco Amoruso, membro della Commissione Esteri del Senato e presidente onorario dell'Assemblea Parlamentare del Mediterraneo (APM).

      "Durante l'ultima missione l'APM, come confermato dagli apprezzamenti ricevuti dal capo dell'Alta commissione elettorale del Cairo, è stata impegnata al massimo livello nel monitoraggio delle elezioni legislative in Egitto. Quella svolta nei giorni scorsi, e sulla quale è in corso lo scrutinio, è la terza ed ultima fase che completerà il processo democratico che ha fatto seguito alle elezioni presidenziali e al referendum sulla nuova Costituzione egiziana. La delegazione dell'APM - continua Amoruso - ha discusso diversi aspetti, tra cui l'andamento delle elezioni, la legge elettorale, il numero dei comitati elettorali, il numero dei candidati, i principali partiti politici e le coalizioni che partecipano alle elezioni, i requisiti necessari per la presentazione delle candidature, le operazioni di monitoraggio condotte dai procuratori e dagli osservatori internazionali e altri aspetti, sottolineando altresì il rilievo che la nuova Costituzione attribuisce alle donne che si riflette nelle quote di rappresentanza loro assegnate. La stessa attenzione è stata rivolta ai diversi gruppi religiosi, sociali e professionali. Infine sono state visitate diverse sezioni elettorali ed è stato esaminato il procedimento per il voto degli egiziani residenti all'estero".

      "L'APM - conclude il senatore Amoruso - ha accolto con favore le previsioni del governo egiziano sul fatto che il nuovo parlamento non sarà dominato da un solo partito politico, il che è da ritenersi un buon segnale per il consolidamento del processo democratico in Egitto".

      Collaborazione tra Senato e Assemblee legislative regionali: domani i Presidenti Grasso e Iacop firmano il protocollo d'intesa

      Incontro alle 14 a Palazzo Madama

      Instaurare una "collaborazione sistematica in settori correlati alle politiche legislative regionali, nazionali ed europee". E' questo l'obiettivo del protocollo d'intesa tra il Senato della Repubblica e la Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome che verrà firmato domani, giovedì 3 dicembre, a Palazzo Madama, dai rispettivi Presidenti: Pietro Grasso e Franco Iacop.

      L'intesa è finalizzata a "creare, valorizzare e condividere conoscenze, procedure ed esperienze" e "condurre in collaborazione ricerche, approfondimenti ed attività formative".

      L'appuntamento è alle ore 14 in Sala Pannini, dove saranno illustrati i contenuti del protocollo.

      Kurdistan iracheno: il Ministro dei Peshmerga Karim Sinjari domani in Senato incontra la Commissione Difesa

      Conferenza stampa alle 15.30 con il Presidente Nicola Latorre

      Domani, giovedì 3 dicembre, la Commissione Difesa del Senato, presieduta dal senatore Nicola Latorre, incontrerà, in Ufficio di Presidenza, una delegazione del Governo regionale del Kurdistan iracheno, guidata dal Ministro dell'Interno Karim Sinjari, titolare della delega a Ministro dei Peshmerga.
      Il Ministro sarà accompagnato da alcuni alti ufficiali dei Peshmerga e dalla rappresentante in Italia del Governo del Kurdistan, Rezan Kader.
      L'inizio dell'incontro è fissato alle ore 14.30, a Palazzo Madama, presso la Sala Caduti di Nassirya. Al termine, alle 15.30 circa, è prevista una conferenza stampa.

      Il Presidente Grasso riceve il Presidente afgano Ashraf Ghani Ahmadzai

      Il Presidente del Senato Pietro Grasso ha ricevuto oggi, a Palazzo Giustiniani, il Presidente della Repubblica Islamica dell'Afghanistan Ashraf Ghani Ahmadzai.

      Nel corso del lungo e cordiale colloquio, il Presidente del Senato Pietro Grasso ha informato il Capo di Stato afgano che domani l'Aula di Palazzo Madama discuterà e voterà il decreto-legge relativo alle missioni internazionali.

      "Mi auguro che il Senato vorrà dare un voto positivo e che lei possa così riportare in patria un altro segnale concreto e tangibile - ha sottolineato il Presidente Grasso - del serio e continuativo impegno italiano nel suo Paese a supporto della stabilizzazione, dello sviluppo, dei diritti delle persone e delle donne, della democrazia e del processo riformatore che si sta coraggiosamente portando avanti in Afghanistan".

      Durante l'incontro è stato sottolineato il prezioso supporto dei nostri militari nell'ambito delle missioni internazionali ISAF e Resolute Support e ricordato il sacrificio dei soldati italiani caduti per la tutela della stabilità dello Stato afgano.

      Si sono evidenziati i grandi benefici ricevuti in Afghanistan, in particolare nella regione di Herat, dalla presenza italiana negli interventi civili di sostegno allo sviluppo e di costruzione istituzionale e dello stato di diritto. Fra questi il Presidente Ghani ha ricordato l'assistenza nel settore sanitario fra cui l'Ospedale situato nella ex base ISAF a Kabul interamente gestito dal nostro Paese e con molti professionisti italiani. Ha poi sottolineato come si stia compiendo il disegno di costruzione dello stato di diritto iniziato e programmato proprio dall'Italia. E ha auspicato che prosegua la presenza italiana nella missione Resolute Support.

      Una maggior stabilità, ha sottolineato il Presidente afgano, permetterà di continuare il processo di riforme costituzionali che prevede la lotta alla corruzione, alla criminalità organizzata, il contrasto al terrorismo. E' stato approfondito anche il tema del terrorismo, nelle vecchie e nuove vesti e l'impegno del governo per eradicarlo non solo attraverso mezzi militari e di polizia ma anche avvicinando le persone alle istituzioni.

      L'importante azione riformatrice prevede anche una valorizzazione delle donne all'interno delle Istituzioni afgane. Sono già 249 le donne in servizio nella magistratura mentre, 4 quelle che ricoprono l'incarico di ministro nel governo e la presenza femminile sta aumentando sempre di più anche in Parlamento.

      Il Presidente Grasso riceve Filippo Grandi

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama Filippo Grandi, recentemente nominato Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR). La drammatica situazione dei rifugiati provenienti dai Paesi in guerra e la gestione dei flussi migratori sono stati al centro del cordiale colloquio.
      "La nomina di Filippo Grandi - ha dichiarato il Presidente Grasso al termine dell'incontro - rappresenta il riconoscimento di una lunga carriera spesa per i rifugiati e insieme del ruolo di prima linea del nostro Paese, in un momento di crisi gravissima a livello internazionale, con l'impegno straordinario di tutti coloro - istituzioni, volontariato, moltissimi cittadini - che sono direttamente coinvolti nell'accoglienza delle persone in fuga dai conflitti e dalle persecuzioni. Ho espresso a Filippo Grandi, a nome di tutto il Senato, i migliori auguri di buon lavoro".

      Scomparsa Luca De Filippo: il cordoglio del Presidente Grasso

      "L'ho visto tante volte in teatro da spettatore e ho avuto il piacere di conoscerlo più da vicino e apprezzarlo come persona mentre preparavamo la celebrazione di Eduardo in Senato. Un grande artista, un attore straordinario, un uomo simpaticissimo e colto."

      Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in una dichiarazione, dopo aver appreso la notizia della scomparsa di Luca De Filippo.

      "Il mio pensiero in questo momento - aggiunge il Presidente Grasso - va ai familiari, in particolar modo ai figli e a sua moglie Carolina, e agli attori della sua compagnia che hanno perso un vero maestro".

      Giudici della Corte Costituzionale: dichiarazione congiunta dei Presidenti Grasso e Boldrini

      Ventisette scrutini non sono stati sufficienti per eleggere i Giudici della Corte Costituzionale. Ventisette sedute che le Camere avrebbero potuto diversamente impiegare per affrontare questioni dirimenti per il futuro del Paese. La prima seduta si è svolta il 12 giugno 2014 per eleggere due Giudici. Oggi, a 17 mesi di distanza, il Parlamento era chiamato ad eleggere 3 componenti della Consulta.

      E' grave che il Parlamento ancora una volta non sia riuscito ad esprimere i suoi rappresentanti alla Corte, il cui funzionamento è seriamente compromesso dalla mancanza di un accordo efficace tra le forze politiche.

      E' nostra convinzione che, per di più in un momento di grande tensione internazionale come quello che stiamo vivendo in queste settimane, i Gruppi Parlamentari debbano impegnare tutte le proprie forze per consentire la massima operatività delle Istituzioni.

      Ancora una volta, facciamo nostro l'appello che il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha rivolto il 2 ottobre scorso al Parlamento, affinché "provveda, con la massima urgenza, a questo doveroso e fondamentale adempimento, a tutela del buon funzionamento e del prestigio della Corte Costituzionale e a salvaguardia della propria responsabilità istituzionale".

      Nelle prossime ore comunicheremo la data della nuova seduta comune, che si terrà a breve.

      Il Presidente Grasso riceve il Presidente del Parlamento albanese

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama il Presidente del Parlamento della Repubblica di Albania, Ilir Meta. I rapporti tra Italia e Albania e la situazione nella regione balcanica sono stati al centro del cordiale colloquio.

      Questa mattina, Ilir Meta ha incontrato il Presidente della Commissione Politiche dell'Unione europea, sen. Vannino Chiti. Nel pomeriggio invece ha avuto luogo il colloquio con il Presidente della Commissione Affari Esteri, sen. Pier Ferdinando Casini.

      Il Presidente Grasso riceve gli Autori del libro "Io non taccio"

      "L'Italia dell'informazione che dà fastidio"

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama due co-autori del libro "Io non taccio. L'Italia dell'informazione che dà fastidio", Federica Angeli e Paolo Borrometi. Erano presenti il curatore della collana "Fatti e Misfatti" delle Edizioni Cento Autori, Nico Pirozzi, il Presidente e il Segretario di "Ossigeno per l'informazione", Alberto Spampinato e Giuseppe Federico Mennella.

      Il libro racconta la storia di otto giornalisti che hanno subito minacce e intimidazioni a causa del loro lavoro di cronisti. Il Presidente Grasso ha espresso il proprio apprezzamento per le testimonianze raccolte e narrate nel volume, ribadendo nell'occasione la vicinanza ai giornalisti che svolgono la propria attività in condizioni difficili, a volte anche a rischio dell'incolumità personale.

      Il futuro del libro: venerdì 27 secondo incontro promosso dal sen. Zavoli. Interverrà la Presidente Rai, Monica Maggioni

      "Il libro, la televisione, i giornali" è il titolo dell'incontro che sarà ospitato dalla Biblioteca del Senato venerdì 27 novembre, a partire dalle ore 9.30.

      I giornalisti Stefano Folli, Marino Sinibaldi e Giovanni Valentini, Giorgio Bogi, il filosofo Giulio Giorello e l'editore Diego Guida si confronteranno con la Presidente della Rai, Monica Maggioni. Interverrà lo scrittore Marco Malvaldi; il senatore Lucio Romano coordinerà il dibattito che sarà trasmesso in diretta dal canale YouTube del Senato.

      L'incontro di venerdì è il secondo di un ciclo di seminari sul futuro del libro, promosso dal Presidente della Commissione per la Biblioteca e l'Archivio storico del Senato, Sergio Zavoli. Il primo seminario - dedicato al mercato editoriale - si è svolto il 23 ottobre; l'ultimo è in programma per gennaio e avrà al centro il libro digitale.

      Per il prossimo anno sono in programma due nuovi cicli di incontri: il primo dedicato al rapporto tra giovani, scuola e lettura, il secondo sul tema della lingua e della sua evoluzione, che si interrogherà sulle conseguenze della crisi del libro e della lettura.

      Lettera del Presidente Grasso al Segretario del Centro Islamico Culturale d'Italia

      Di seguito il testo della lettera che il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha inviato al Segretario generale del Centro Islamico Culturale d'Italia, Abdellah Redouane, pubblicata dal quotidiano online L'Huffington Post:

      Gentilissimo dottor Redouane,
      Desidero ringraziarla per avermi voluto invitare alla manifestazione che avete promosso per domani a Roma in segno di solidarietà per le vittime delle stragi di Parigi e i loro familiari, e di condanna di ogni forma di violenza commessa in nome di Dio e della religione. Impegni istituzionali lontano dalla capitale mi impediscono di essere presente come avrei desiderato, ma sarei felice se volesse consentirmi di partecipare idealmente, condividendo con i partecipanti alcune mie considerazioni.

      Sono profondamente grato al Centro Islamico Culturale d'Italia, alle associazioni di ogni estrazione religiosa e culturale, e a tutte le persone che si sono impegnate nell'organizzare questo incontro, rendendosi interpreti di quei valori di libertà, di democrazia e di rispetto della dignità umana e dei diritti umani che uniscono tutti gli italiani e tutti coloro che vivono in questo Paese e lo amano. Rivolgo un saluto di profondo rispetto e affetto agli appartenenti alle comunità musulmane d'Italia e a tutti i partecipanti che con la loro presenza testimoniano la volontà di stringersi gli uni agli altri fraternamente in questo momento difficile.

      Oggi proviamo un fortissimo sentimento di identificazione con chi soffre, a Parigi, a Bamako, a Beirut, a Garissa, e ovunque nel mondo persone inermi e incolpevoli vengono trasformate in obiettivi di una furia distruttrice che colpisce ogni persona e tutta l'umanità. Lo sgomento, la paura, il disorientamento che sentiamo possono essere sconfitti solo con l'unità e la ragione, senza cedere al rancore che genera altro odio e altra morte. Noi non ci piegheremo alle ragioni immonde dei terroristi. Noi rigettiamo l'uso perverso della religione e di qualsiasi ideologia per giustificare la violenza. Noi avverseremo la barbarie con la legge, con lo Stato di diritto, con la democrazia, con la giustizia, con la diplomazia, con il dialogo. Noi continueremo ad accogliere chi fugge dalle guerre e dalle persecuzioni. Noi continueremo a tutelare e a promuovere i diritti fondamentali e la libertà di credo di ogni persona, che sia cittadino, residente, ospite, profugo o migrante.

      L'Italia, gli italiani e tutti coloro che hanno scelto questo Paese per vivere hanno una speciale responsabilità. Noi da millenni siamo al crocevia della storia e della civiltà. L'Italia, che nel Mediterraneo è immersa per cultura e identità, ha la tradizione del dialogo, della comprensione e del rispetto delle diversità iscritta nella propria essenza. Io credo che da Roma oggi dobbiamo fare partire un messaggio universale di impegno, collettivo ed individuale, per ricomporre tutte le fratture politiche e culturali che sono a fondamento di questa devastante deriva dell'umanità.

      Sono certo che questa manifestazione contribuirà a radicare nelle nostre coscienze la capacità di confrontarci con le aspirazioni e le speranze di chi è diverso da noi, e la consapevolezza che oggi non sono in gioco interessi politici o credi religiosi ma il futuro delle generazioni che verranno e il destino dell'umanità intera.
      Salam!

      Minacce al Ministro Alfano: la solidarietà del Presidente Grasso

      Il Presidente del Senato Pietro Grasso ha espresso, nel corso di una conversazione telefonica, la propria solidarietà e vicinanza al Ministro dell'Interno Angelino Alfano, destinatario delle pesanti minacce mafiose riportate oggi dagli organi di informazione.

      Senato. La Vice Presidente Fedeli interverrà domani al convegno di Londra su violenza domestica e femminicidio

      La Vice Presidente Valeria Fedeli interverrà domani, in rappresentanza del Senato della Repubblica, al dibattito "Domestic Violence and Femicide. 'Il male che si deve raccontare' ('The evil you must tell about')", organizzato dall'Ambasciata d'Italia nel Regno Unito, da "Bocconi Alumni Association" e da "Il Circolo. Italian Cultural Association". L'incontro è in programma venerdì 20 novembre, a Londra, nella sede dell'Istituto Italiano di Cultura (39 Belgrave Square), a partire dalle ore 18.30 (ora locale).

      Niente decurtazioni sulla diaria per le Senatrici assenti per maternità. Lo ha deciso il Consiglio di Presidenza del Senato

      Le Senatrici assenti per maternità non subiranno decurtazioni sulla diaria. Lo ha deciso il Consiglio di Presidenza del Senato che si è riunito oggi, mercoledì 18 novembre, a Palazzo Madama.

      Come è noto, sono previste decurtazioni dalla diaria per ogni giornata di assenza dai lavori dell'Aula e delle Commissioni.

      Il Consiglio di Presidenza, su proposta del Presidente Pietro Grasso, ha inoltre convenuto sulla necessità di accelerare - in raccordo con la Camera dei deputati - le procedure per l'integrazione delle amministrazioni parlamentari e per l'istituzione del "ruolo unico", secondo quanto già deliberato dagli Uffici di Presidenza delle due Camere e in considerazione di quanto previsto dalla riforma costituzionale attualmente in itinere.

      Scomparsa Mario Cervi: il cordoglio del Presidente Grasso

      "Una voce autorevole, mai sopra le righe e sempre pronto al confronto, profondo conoscitore della storia del nostro Paese e autore di libri di grande successo, alcuni dei quali scritti con Indro Montanelli". Con queste parole il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ricorda il giornalista Mario Cervi, scomparso oggi. "Invio ai familiari - conclude il Presidente Grasso - i sentimenti del mio profondo cordoglio".

      Il Presidente Grasso riceve il Commissario di Roma Capitale

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama, in visita istituzionale, il Commissario Straordinario per la provvisoria gestione di Roma Capitale, dottor Francesco Paolo Tronca.

      Al termine del cordiale colloquio, il Presidente Grasso ha formulato al dottor Tronca gli auguri di buon lavoro per i prossimi mesi che si preannunciano particolarmente impegnativi per Roma Capitale.

      Attentati di Parigi. Il Presidente Grasso: "Non dimenticheremo Valeria"

      "E' davvero impossibile riuscire ad immaginare un dolore più grande di quello che stanno provando in queste ore i familiari di Valeria Solesin". E' quanto dichiara il Presidente del Senato, Pietro Grasso, aggiungendo: "Vorrei che giungesse ai genitori di Valeria un abbraccio sincero e il sentimento del cordoglio più profondo, anche a nome di tutto il Senato. L'intero Paese è partecipe di questo terribile lutto e si stringe ai parenti, agli amici e a coloro che ebbero modo di conoscere e frequentare Valeria. Non la dimenticheremo".

      Attentati di Parigi. Il Presidente Grasso: "Questo dramma riguarda tutti coloro che credono nella libertà, nei diritti e nella dignità umana"

      "Sono a Belgrado, in visita di Stato: seguo con apprensione, dall'Ambasciata italiana, le terribili notizie di Parigi. Il mio pensiero in questo momento va ai familiari delle vittime, agli ostaggi, a chi sta intervenendo per mettere fine al terrore nelle strade e allo straordinario esempio dei parigini che aprono le porte a chi è lontano dalla propria abitazione e ha bisogno di un rifugio". Lo ha dichiarato il Presidente del Senato, Pietro Grasso, commentando venerdì sera le notizie provenienti dalla capitale francese. "Questo dramma - aggiunge il Presidente Grasso - non riguarda solo Parigi o la Francia ma tutta l'Europa e tutti coloro che credono nella libertà, nei diritti e nella dignità umana".

      Traffico di esseri umani: martedì 17 in Sala Zuccari proiezione del documentario "Voyage en barbarie"

      Iniziativa del Comitato italiani all'estero e della Commissione diritti umani del Senato

      Martedì 17 novembre, alle ore 18, la Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani ospiterà la proiezione del documentario "Voyage en barbarie" di Cécile Allegra e Delphine Deloget, su iniziativa del Comitato per le questioni degli italiani all'estero e della Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani.

      Interverranno i Presidenti della Commissione Esteri, sen. Pier Ferdinando Casini, del Comitato italiani all'estero, sen. Claudio Micheloni, e della Commissione diritti umani, sen. Luigi Manconi. E' previsto anche l'intervento della regista Cécile Allegra.

      "Voyage en barbarie" è una indagine sul traffico di esseri umani nel Sinai attraverso la testimonianza di tre sopravvissuti. Il documentario ha vinto il premio Reporters Sans Frontières al FIGRA, il Best Documentary Award al New York City International Film Festival e il prestigioso Premio Albert-Londres 2015.

      Il Presidente Grasso in visita ufficiale a Belgrado. In programma incontri con il Presidente della Repubblica, il Presidente dell'Assemblea Nazionale e il Primo Ministro

      Inizia domani, giovedì 12 novembre, la visita ufficiale a Belgrado del Presidente del Senato, Pietro Grasso. Incontrerà il Presidente della Repubblica, la Presidente dell'Assemblea Nazionale e il Primo Ministro.
      Il programma completo della visita prevede una intensa serie di incontri ed eventi pubblici. Il primo appuntamento è alle ore 16 di giovedì, presso la Camera di Commercio, per un intervento al convegno "Investing in Serbia: Opportunities, Regulations, Regional Potentials", alla presenza del Primo Ministro e di imprenditori italiani e serbi.
      Alle ore 17 è prevista la visita al Mausoleo di Tito e al Museo di Storia Jugoslava. In serata, presso la Residenza dell'Ambasciatore d'Italia a Belgrado, il Presidente del Senato incontrerà la Comunità italiana e i funzionari italiani delle organizzazioni internazionali.
      La mattina del giorno dopo, venerdì 13, in agenda il colloquio con la Presidente dell'Assemblea Nazionale della Repubblica Serba, Maja Gojković, al termine del quale è previsto un incontro con la stampa. Quindi, al Palazzo della Presidenza, Grasso sarà ricevuto dal Presidente della Repubblica, Tomislav Nikolić. Successivamente, al Palazzo del Governo, avrà luogo l'incontro con il Primo Ministro Aleksandar Vučić.
      Nel pomeriggio, nel Palazzo del Tribunale Speciale per la Criminalità organizzata, il Presidente Grasso si incontrerà con il Ministro della Giustizia Nikola Selaković, il Presidente del Tribunale Aleksandar Stepanović e il Procuratore Speciale Miljko Radisavljević. Tutte le Autorità si recheranno nell'Aula dedicata a Giovanni Falcone, dove il Presidente Grasso scoprirà una targa in memoria del Giudice italiano assassinato nel 1992. Al termine della cerimonia, è previsto un incontro con la stampa.

      Il Presidente Grasso incontra il Presidente della Bolivia Evo Morales

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto questa mattina a Palazzo Giustiniani il Presidente della Repubblica dello Stato Plurinazionale della Bolivia, Evo Morales. Al centro del cordiale colloquio, lo sviluppo dei rapporti culturali ed economici tra Italia e Bolivia.

      Senato: sabato 7 novembre 2015 aperto al pubblico

      Sabato 7 novembre 2015 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso sarà possibile conoscere non solo la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, ma soprattutto apprezzare il suo valore storico-artistico e comprenderne le sue trasformazioni. Per i diversamente abili sarà disponibile un apposito servizio di accompagnamento. Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18 con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, verrà proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      La Vice Presidente Fedeli rappresenterà il Senato alla cerimonia di consegna delle insegne dell'Ordine Militare d'Italia

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica alla cerimonia in programma alle ore 11 di domani, 4 novembre, al Quirinale, per la consegna delle insegne dell'Ordine Militare d'Italia conferite nel 2015.

      Parlamento: oggi Grasso e Boldrini firmano accordo di collaborazione con Istat

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, e la Presidente della Camera, Laura Boldrini, insieme al Presidente dell'Istat Giorgio Alleva, firmeranno oggi pomeriggio l'accordo-quadro di collaborazione tra le Amministrazioni dei due rami del Parlamento e l'Istituto nazionale di statistica, che prevede anche la fornitura di dati ed elaborazioni in tema di finanza pubblica e di fenomeni economici e sociali. Anche alla luce delle riforme in discussione, il contributo autorevole e qualificato dell'Istat garantisce al lavoro del Parlamento un ausilio prezioso per supportare l'attività degli organi parlamentari finalizzato alle decisioni legislative e alle funzioni di controllo e valutazioni delle politiche pubbliche.

      Senato. Convegno nel bicentenario nascita inventore sistema Michela Suoni, segni, parole: Antonio Michela e l’officina del linguaggio 1815 - 2015

      5 novembre 2015 - Palazzo Madama, Sala Koch

      Il 5 novembre, alle ore 15, la Sala Koch di Palazzo Madama ospiterà il convegno ''Suoni, segni, parole: Antonio Michela e l'officina del linguaggio 1815 - 2015'', promosso dal Senato della Repubblica e dalla Camera dei deputati con la collaborazione del Consiglio Regionale del Piemonte e del Comune di San Giorgio Canavese che diede i natali all'inventore dell'omonimo metodo di stenotipia.
      I lavori saranno aperti dal Presidente del Senato Pietro Grasso. Interverranno i parlamentari Francesca Bonomo e Lucio Malan; il presidente del Consiglio Regionale del Piemonte, Mauro Laus; il sindaco di San Giorgio Canavese, Andrea Zanusso e la professoressa Giuliana Limiti. Nel corso del dibattito non mancheranno testimonianze circa l'utilizzo di un sistema impiegato nel mondo.
      Un percorso espositivo allestito per l'occasione nella Sala Garibaldi mostrerà l'evoluzione tecnologica nel tempo di una invenzione tuttora valida ed efficace.

      Ricordo di Pier Paolo Pasolini

      Di seguito il testo del Presidente del Senato Pietro Grasso pubblicato su www.facebook.com/PietroGrasso

      Quarant'anni dopo una notte di novembre, quella che pose fine all'esistenza di Pier Paolo Pasolini. Alberto Moravia disse, nella sua appassionata orazione funebre, che prima di tutto avevamo perso "un poeta e di poeti non ce ne sono tanti, ne nascono tre o quattro in un secolo". Altri grandi intellettuali hanno, nel corso degli anni, sottolineato l'importanza dei suoi film, la qualità dei suoi scritti o, ancora, l'impatto dei suoi articoli di giornale. Il talento e la personalità di Pasolini lo hanno fatto amare e forse ancor di più odiare in maniera viscerale all'Italia in cui è vissuto e morto: probabilmente è l'intellettuale che più di tutti racchiude nella sua vicenda umana, culturale e politica le complessità del nostro passato. Come solo ai grandissimi succede, i 40 anni trascorsi hanno accresciuto il fascino, il valore e l'intensità della sua arte. Le sue opere ci costringono a riflettere sulla società e le sue periferie, sui suoi simboli e rituali, sulla religione, la morale e soprattutto sul potere; in breve, su ciò che siamo stati e ciò che siamo.

      Sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale: domani seminario della Commissione Sanità del Senato

      Domani, giovedì 29 ottobre, dalle 14 alle 18, la sala dell'Istituto di Santa Maria in Aquiro (piazza Capranica 72) ospiterà il seminario promosso dalla Commissione Igiene e Sanità del Senato della Repubblica, sul tema "La sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale. Un confronto aperto".

      Aprirà i lavori la senatrice Emilia Grazia De Biasi, Presidente della Commissione Igiene e Sanità. Interverranno i senatori Luigi D'Ambrosio Lettieri e Nerina Dirindin, relatori in Commissione dell'indagine conoscitiva sulla sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale.

      Appello dell'on. Fioroni agli ex terroristi. Dichiarazione del Presidente Grasso

      Pentimento attivo per la ricerca della verità

      "Ho letto con molta attenzione l'appello che il Presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul rapimento e sulla morte di Aldo Moro, onorevole Giuseppe Fioroni, ha rivolto agli ex terroristi attraverso le colonne del settimanale 'Famiglia Cristiana'. 'Trovate il coraggio di parlare', scrive l'onorevole Fioroni, 'così il perdono e la condivisione saranno profondi e completi, così uscirete voi dal tunnel dei rimorsi e del dolore, così il Paese troverà la forza e la serenità per guardare avanti'. Sono parole che condivido pienamente".

      E' quanto si legge in una dichiarazione del Presidente del Senato, Pietro Grasso, che così prosegue: "Guardo anch'io con profondo rispetto al dialogo tra familiari delle vittime ed ex terroristi e mi aspetto che da esso giunga un contributo determinante alla ricerca della verità. Il pentimento deve essere 'attivo'; non può limitarsi ad un intimo cammino di ravvedimento morale, per quanto importante e degno di rispetto, deve necessariamente essere affiancato da contributi concreti per sanare le ferite inferte alle vittime e alla società. Ci sono molti eventi nella storia della nostra Repubblica che attendono di essere compresi in tutti i loro aspetti. Per questo occorre l'aiuto di una più approfondita conoscenza dei fatti che può arrivare solo da coloro che ne furono artefici".

      "E' un discorso che non riguarda solo il fenomeno del terrorismo. Credo anzi - conclude il Presidente Grasso - che un appello analogo debba essere rivolto a coloro che - provenienti dalla criminalità organizzata, ad esempio, o a conoscenza di particolari su fatti criminali di qualsiasi natura che debbano ancora essere chiariti - hanno intrapreso un cammino di pentimento e dialogo, dal quale può giungere un apporto fondamentale all'affermazione della verità, della legalità e della convivenza civile".

      Il Presidente Grasso riceve il Segretario Generale dell'Osce

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama il Segretario Generale dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (Osce), Lamberto Zannier.

      Nel corso del cordiale colloquio, Zannier ha aggiornato il Presidente Grasso sulla situazione in Ucraina e ha illustrato le prossime iniziative dell'Osce, soprattutto in tema di emergenza migranti.

      Senato. La Vice Presidente Lanzillotta interviene alla cerimonia per i 10 anni della Convenzione Unesco sulla diversità culturale

      La Vice Presidente Linda Lanzillotta interverrà, in rappresentanza del Senato della Repubblica, alla cerimonia celebrativa del 10mo anniversario della Convenzione Unesco sulla protezione e promozione della diversità delle espressioni culturali, in programma domani, giovedì 22 ottobre, alle ore 9.30, presso la sede della Biblioteca teatrale e del Museo teatrale SIAE (Palazzetto del Burcardo, Via del Sudario, 44).

      Libro e mercato editoriale: venerdì 23 convegno alla Biblioteca del Senato. Interviene il Presidente Grasso

      L'intervento del Presidente del Senato, Pietro Grasso, aprirà il convegno "Il libro e il mercato editoriale: nuove forme e nuove strategie", in programma venerdì 23 ottobre, alle ore 9, presso la sala degli Atti parlamentari della Biblioteca del Senato "Giovanni Spadolini".

      Dopo il Presidente Grasso, interverranno il Presidente della Commissione per la Biblioteca e l'Archivio storico del Senato, Sergio Zavoli, e il professore di Biblioteconomia, Giovanni Solimine. Il senatore Lucio Romano coordinerà l'incontro.

      Nel dibattito prenderanno la parola esponenti di case editrici italiane. Sono previsti gli interventi di Nino Adragno (Casa editrice Adragno), Walter Barberis (Giulio Einaudi editore), Ginevra Bompiani (Edizioni Nottetempo), Daniele di Gennaro (Minimum fax), Carmine Donzelli (Donzelli editore), Gian Arturo Ferrari (Arnoldo Mondadori editore), Giuseppe Laterza (Edizioni Laterza), Stefano Passigli (Passigli editore), Elisabetta Sgarbi (Bompiani editore), Giuseppe Strazzeri (Casa editrice Longanesi).

      L'appuntamento di venerdì è il primo di tre seminari dedicati al libro e al futuro del mercato editoriale, organizzati dalla Biblioteca del Senato, su iniziativa del Presidente della Commissione per la Biblioteca e l'Archivio storico, senatore Sergio Zavoli. Gli altri due incontri avranno luogo il 27 novembre: il primo, di mattina, approfondirà il tema del rapporto tra libro, televisione e giornali; nel secondo, di pomeriggio, si parlerà di "libro digitale".

      Per il prossimo anno, sono in programma due nuovi cicli di incontri: il primo dedicato al rapporto tra giovani, scuola e lettura, il secondo sul tema della lingua e della sua evoluzione, che si interrogherà sulle conseguenze della crisi del libro e della lettura.

      Il Presidente Grasso alla Giornata delle Eccellenze 2015

      Sarà il Presidente del Senato, Pietro Grasso, a salutare i giovani studenti che parteciperanno alla 'Giornata delle Eccellenze 2015'.

      L'iniziativa organizzata dal Miur che si terrà domani, alle ore 11, nella Sala Koch di Palazzo Madama, desidera premiare il merito dei ragazzi che si sono distinti nelle Olimpiadi delle Discipline, nazionali ed internazionali e delle gare degli Istituti Tecnici e professionali.

      Oltre al saluto del Presidente Grasso, interverranno anche Andrea Marcucci, Presidente della Commissione Istruzione del Senato, rappresentanti del Miur, del mondo della cultura, dello sport e delle scienze.

      Senato. Le settimane in Libreria. Dal 12 al 16 ottobre incontri formativi per gli studenti in occasione della Giornata Mondiale dell'alimentazione e dell'Expo

      Da lunedì 12 a venerdì 16 ottobre, data nella quale ricorre la Giornata mondiale dell'Alimentazione istituita dalla Fao nel 1979, la Libreria del Senato di via della Maddalena ospiterà una serie di incontri rivolti agli studenti delle scuole italiane sui temi che sono stati al centro della 'Carta di Milano' eredità di Expo 2015.

      Nel corso della settimana, verranno analizzati i disegni di legge presentati nella XVII legislatura in materia di cibo, nutrizione, ambiente e nonché di temi legati ai disturbi dell'alimentazione. Con i giovani ne discuteranno senatori ed esperti.

      L'iniziativa rientra tra le attività didattico-formative organizzate dal Senato della Repubblica destinate ai giovani per i quali da tempo è attivo il sito www.senatoperiragazzi.it.

      Nobel Pace. Dichiarazione del Presidente Grasso

      Soddisfazione e gioia per l'assegnazione del Premio Nobel al Quartetto per il dialogo nazionale tunisino

      Esprimo soddisfazione e gioia per l'assegnazione del Premio Nobel per la pace al Quartetto per il dialogo nazionale tunisino (Sindacato generale tunisino, Confederazione tunisina di Industria, Commercio e Artigianato, Lega tunisina per i diritti umani e Ordine degli avvocati). Il loro ruolo di mediazione è stato determinante nel momento in cui, nell'estate 2013, il Paese era preda del caos e rischiava l'estremizzazione del confronto politico e la guerra civile. Un bel segnale di maturità e di consapevolezza della società civile tunisina, che ha innescato un processo, pacifico e responsabile, di ricostruzione costituzionale e democratica. Ricordo con molta emozione la celebrazione di Tunisi alla quale ho assistito lo scorso anno in occasione dell'approvazione definitiva della Costituzione. La ripartenza della normalità democratica tunisina è una importante sfida culturale e politica alle logiche dell'estremismo e del terrorismo e non a caso la Tunisia è stata duramente colpita da gravissimi atti di morte e terrore. Mi unisco quindi al messaggio del Premio, di incoraggiamento a tutta la società tunisina e alle sue istituzioni a proseguire con determinazione il cammino intrapreso. L'Italia è a fianco della Tunisia e Il Senato della Repubblica sosterrà il parlamento tunisino e il funzionamento della democrazia parlamentare in Tunisia, insieme alla Camera e all'Assemblea nazionale francese, per i prossimi tre anni.

      Il Parlamento italiano, insieme al Parlamento francese si aggiudica il progetto di gemellaggio europeo con il Parlamento tunisino

      Comunicato stampa congiunto Senato-Camera

      I Parlamenti di Italia e Francia concretamente al fianco della democrazia tunisina. La Camera ed il Senato, insieme al Parlamento francese, si sono infatti aggiudicati il progetto di gemellaggio europeo diretto al rafforzamento delle capacità operative dell'Assemblea dei rappresentanti del popolo tunisina.

      La democrazia non si esporta, ma si costruisce insieme, anche con attività di diplomazia parlamentare e di institution building. E' questo il senso del progetto triennale, interamente finanziato dall'Unione europea per un importo di 1,63 milioni di euro, che vedrà impegnate le amministrazioni parlamentari italiana e francese a sostenere l'amministrazione dell'Assemblea tunisina nell'attuazione della nuova Costituzione, entrata in vigore nel febbraio 2014. Il rafforzamento del Parlamento nel sistema istituzionale tunisino rappresenta un passaggio di fondamentale importanza nel processo di transizione democratica del Paese, al quale Italia e Francia intendono assicurare il massimo supporto.

      In particolare il Parlamento italiano avrà la responsabilità della sezione del progetto dedicata al sostegno alle procedure legislative, alla programmazione dei lavori, alle funzioni di controllo parlamentare.

      Elezione giudici della Consulta. Dichiarazione congiunta dei Presidenti Grasso e Boldrini

      Totale condivisione dell’appello del Capo dello Stato, le Camere eleggano tempestivamente i tre giudici mancanti della Corte Costituzionale

      I Presidenti del Senato e della Camera esprimono totale condivisione per l'appello rivolto dal Presidente della Repubblica al Parlamento dopo l'esito, ancora una vota negativo, della seduta comune chiamata ad eleggere i tre giudici mancanti della Corte Costituzionale. I Presidenti Grasso e Boldrini avevano ripetutamente sollecitato al riguardo le forze politiche nelle riunioni delle rispettive Conferenze dei Capigruppo dei mesi scorsi. Si augurano pertanto che, anche in conseguenza delle parole odierne del Presidente Mattarella, la questione venga affrontata tempestivamente e con senso di responsabilità per permettere allaCorte Costituzionale di lavorare a ranghi completi.

      Scomparsa di Pietro Ingrao: il cordoglio del Presidente Grasso

      "Con la scomparsa di Pietro Ingrao il nostro Paese perde oggi un grande protagonista della vita democratica. Voglio ricordarlo citando una sua frase: 'Il dubbio è l'unica cosa che rivendico in pieno della mia vita'". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in una dichiarazione.

      "Ci mancherà la sua libertà di pensiero, sempre accompagnata da profondo rispetto per le Istituzioni e in particolare del Parlamento, dove si svolse gran parte della sua attività politica. Ci lascia un grande esempio di competenza, passione civile ed equilibrio. A nome dell'Assemblea del Senato - conclude il Presidente Grasso - invio ai familiari i sentimenti del più profondo cordoglio".

      La Vice Presidente Fedeli rappresenterà il Senato al Meeting Nazionale dello Sport Femminile

      La Vice Presidente Valeria Fedeli interverrà a nome del Senato della Repubblica al Meeting Nazionale dello Sport Femminile, previsto domani, sabato 26 settembre, alle ore 10, a Roma, presso il Museo nazionale del Videogioco "Vigamus".

      Senato. La Vice Presidente Lanzillotta interviene al convegno Teen's voice

      La Vice Presidente Linda Lanzillotta interverrà, in rappresentanza del Senato della Repubblica, alla presentazione della ricerca "Teen's voice: miti e valori dei giovani tra scuola, società e lavoro". Il convegno si terrà mercoledì 23 settembre, alle ore 9.30, presso la Sala Capitolare, al Palazzo della Minerva del Senato.

      Senato-Camera: pubblicati i bandi Miur e Parlamento per il nuovo anno 2015-2016

      Diventare cittadini partecipi e responsabili a cominciare dalla scuola. Questo l'obiettivo dei progetti nati dalla collaborazione tra il Senato della Repubblica, la Camera dei Deputati, il Ministero dell'Istruzione e gli Uffici scolastici regionali che, anche in questo anno scolastico, prendono il via. I bandi di partecipazione sono stati pubblicati. Questi progetti, pensati come supporto all'insegnamento di "Cittadinanza e Costituzione", sono destinati a dare alle scuole strumenti qualificati per la cittadinanza attiva e la riflessione sull'attualità della Carta. Grazie a queste iniziative ogni scuola può realizzare dei percorsi di ricerca, avvalendosi delle risorse offerte dal Parlamento e dal proprio territorio.

      Si va dal progetto "Dalle Aule parlamentari alle aule di scuola" a "Lezioni di Costituzione", nato dalla collaborazione tra Miur, Senato e Camera, per le scuole di secondo grado invitate a cogliere il senso di un articolo della Carta Costituzionale nella realtà del proprio ambiente, al progetto "Vorrei una legge che...", ideato dal Senato e dal Miur per stimolare e motivare i bambini delle classi quinte delle primarie e delle scuole secondarie di primo grado a diventare "giovani legislatori".

      Ma non solo. Il progetto "Testimoni dei diritti", sempre di Miur e Senato, rivolto alle classi seconde delle scuole secondarie di primo grado, vuole richiamare l'attenzione sui diritti umani e sulla Dichiarazione universale approvata dall'ONU nel 1948.

      Senza dimenticare anche l'iniziativa "Parlawiki-Costruisci il vocabolario della democrazia" (di Miur e Camera) destinata alle quinte delle scuole primarie e alle secondarie di primo grado, che potranno illustrare alcune "parole chiave" della democrazia in forma multimediale.

      Infine la possibilità per le scuole di conoscere da vicino il Parlamento, attraverso visite a Palazzo Madama (Un giorno al Senato) e a Palazzo Montecitorio (Un giorno di formazione a Montecitorio) che permettono ai giovani di incontrare direttamente le Istituzioni conoscendo le loro funzioni democratiche.

      I bandi sono consultabili in sezioni appositamente dedicate sui siti www.senato.it, www.camera.it, www.istruzione.it.

      Senato. Il Presidente Grasso ha ricevuto Lammert

      Il Presidente del Senato Pietro Grasso ha ricevuto oggi, a Palazzo Giustiniani, il Presidente del Parlamento Federale della Repubblica Federale di Germania (Bundestag), Norbert Lammert.

      Al termine del cordiale colloquio, il Presidente Lammert ha incontrato informalmente, a Palazzo Carpegna, gli Uffici di Presidenza integrati dai rappresentanti dei Gruppi delle Commissioni Esteri di Senato e Camera.

      Il Vice Presidente Gasparri rappresenterà il Senato alla celebrazione "100 anni dalla Grande Guerra - La contesa del Monte Melino"

      Il Vice Presidente Maurizio Gasparri interverrà a nome del Senato della Repubblica alla celebrazione "100 anni dalla Grande Guerra - La contesa del Monte Melino", che si svolgerà domani, domenica 13 settembre, nel Comune di Castel Condino, in provincia di Trento, con inizio alle ore 10,30.

      Senato: sabato 12 settembre 2015 aperto al pubblico

      Sabato 12 settembre 2015 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso sarà possibile conoscere non solo la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, ma soprattutto apprezzare il suo valore storico-artistico e comprenderne le sue trasformazioni. Per i diversamente abili sarà disponibile un apposito servizio di accompagnamento. Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18 con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, verrà proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Anniversario della difesa di Roma: la Vice Presidente Fedeli rappresenterà il Senato alla cerimonia di domani

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica alla cerimonia che avrà luogo domani alle ore 10, a Porta San Paolo, alla presenza del Capo dello Stato, in occasione del 72mo anniversario della difesa di Roma.

      Il Presidente Grasso ricorda il Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa

      Di seguito il testo pubblicato su www.facebook.com/PietroGrasso

      Ricordare per rendere omaggio agli uomini e alle donne che hanno pagato con la loro vita il coraggio, il loro talento, la lealtà alle Istituzioni, l'amore per il nostro Paese; ricordare per impedire che il loro lascito intellettuale e morale si perda nel tempo; ricordare per riscattare gli errori commessi; ricordare per far germogliare la speranza dal dolore; ricordare per rinvigorire la dignità e l'orgoglio che servono per cambiare davvero le cose.
      Il Generale Carlo Alberto dalla Chiesa è stato uno di questi grandi esempi e per questo voglio ricordarlo, così come ogni anno, nell'anniversario dell'attentato mafioso che lo ha strappato alla vita insieme a sua moglie Emanuela e all'agente di Polizia Domenico Russo. Dalla Chiesa può ancora insegnare molto a ognuno di noi. Ai ragazzi, che per ragioni anagrafiche non hanno memoria di questo straordinario uomo, suggerisco di studiarne la storia: sono certo potrete riconoscere in lui una guida, un maestro, una figura alla quale riferirvi quando sarete chiamati, non importa in quale ambito e per quale ragione, a scegliere di fare la cosa giusta.

      Riforma costituzionale e ricostruzioni giornalistiche

      Nota del Presidente Grasso su Facebook
      I retroscena sono un genere letterario più che giornalistico. È tutta l'estate che leggendo i giornali scopro di avere importanti appuntamenti in agenda a settembre, di aver fatto incontri e telefonate, di aver preso decisioni e elaborato strategie e complotti.
      Ho evitato, fino a oggi, di smentire ogni singolo racconto, anche perché sto diventando un appassionato lettore di "fantapolitica".
      Le ricostruzioni apparse oggi però vanno decisamente troppo oltre, e mi costringono a precisare che l'unica frase che posso confermare è quella in cui si dice che ho passato l'estate a studiare le audizioni dei costituzionalisti sentiti dalla Prmia Commissione del Senato.
      Su tutto il resto c'è ancora tempo prima che sia chiamato ad esprimere le mie decisioni. Tempo che spero venga utilizzato in modo costruttivo.

      Scomparsa di Luigi De Sena: il cordoglio del Presidente Grasso

      "Uomo delle Istituzioni, investigatore di straordinarie capacità, Luigi De Sena è sempre stato in prima fila nella lotta alla criminalità organizzata. Con la sua scomparsa il Paese perde un punto di riferimento importante per la grande esperienza maturata sul campo e la conoscenza approfondita del fenomeno mafioso". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, da New York dove si trova per la Conferenza dei Presidenti di Parlamento, ricorda in una nota l'ex Senatore scomparso oggi.
      "Luigi De Sena - aggiunge il Presidente Grasso - ha percorso tutti i gradini della dirigenza della Polizia di Stato, fino a diventarne Vice Capo e direttore della Criminalpol. Nell'ottobre del 2005, da Prefetto, fu inviato dal Governo a Reggio Calabria con poteri di coordinamento nel contrasto alla 'ndrangheta, dopo l'omicidio del Vice Presidente del Consiglio regionale della Calabria, Francesco Fortugno. Eletto Senatore nella XVI Legislatura, De Sena ha messo la sua esperienza al servizio del Parlamento, in particolare della Commissione antimafia, di cui fu eletto Vice Presidente e dove diede prova di grande impegno, lasciando agli atti numerosi contributi e interventi".
      "Sono vicino ai familiari di Luigi De Sena in questo momento di dolore. A loro - conclude la nota del Presidente Grasso - invio i sentimenti del più profondo cordoglio a nome dell'intera Assemblea del Senato".

      Il Presidente Grasso a New York per la IV Conferenza mondiale dei Presidenti di Parlamento

      Da lunedì 31 agosto a mercoledì 2 settembre: gli incontri in programma

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, parteciperà alla IV Conferenza mondiale dei Presidenti di Parlamento organizzata dall'Unione Interparlamentare (Ipu), in programma a New York, nella sede delle Nazioni Unite, da lunedì 31 agosto a mercoledì 2 settembre. Tema della Conferenza: la democrazia al servizio della pace e dello sviluppo sostenibile.

      L'intervento del Presidente Grasso è in agenda per mercoledì mattina, alle ore 10 circa, nell'ambito del dibattito generale.

      I lavori della Conferenza - alla quale parteciperà anche la Presidente della Camera, Laura Boldrini - avranno inizio alle 10 di lunedì 31 agosto (ora locale). Nel corso del pomeriggio, il Presidente Grasso avrà una serie di colloqui bilaterali con i Presidenti delle assemblee parlamentari dell'Iran, Ali Larijani , del Mozambico, Veronica Macamo Dhlovo, della Tunisia, Mohamed Ennaceur, con il Presidente del Comitato Permanente dell'Assemblea Nazionale del Popolo della Repubblica Popolare Cinese, Zhang Dejiang, e con il Vice Presidente della Camera dei Rappresentanti del Marocco, Chafik Rachadi.

      Martedì 1 settembre, alle ore 11, il Presidente Grasso si recherà al Daily News Building, dove incontrerà Jean-Paul Laborde, direttore del Counter Terrorism Executive Directorate (Cted). Alle ore 12 è invece in programma il colloquio con Jehangir Khan, direttore della Counter-Terrorism Implementation Task Force (Ctitf).

      Alle 18.30 di martedì, nella sede del Consolato generale d'Italia a New York, il Presidente del Senato interverrà ad un incontro con autorità dello Stato di New York, professori universitari, giornalisti ed esponenti dell'associazionismo italo-americano.

      Il Presidente Grasso su Facebook: solidarietà al giornalista Paolo Borrometi

      Di seguito il testo pubblicato su www.facebook.com/PietroGrasso

      Ho appena sentito al telefono Paolo Borrometi, un ragazzo siciliano di 32 anni che di mestiere fa il giornalista d'inchiesta: proprio per questo è oggetto di continue minacce che anche in questi giorni sono state rinnovate con una violenza ed una intensità preoccupanti. Le intimidazioni non hanno cambiato il suo modo di vedere il suo lavoro: "scrivere, raccontare e denunciare come stanno le cose equivale a non subirle". Caro Paolo è vero: scrivere, raccontare e denunciare è il primo passo per evitare di non subire soprusi dalla criminalità organizzata. Grazie per il tuo coraggio e per la tua professionalità perché, giorno dopo giorno e nonostante le difficoltà, dai pieno valore ad una professione, quella del giornalista, che assolve un compito fondamentale in un paese civile e democratico.

      Sono con te, siamo con te!

      Il Vice Presidente Gasparri rappresenterà il Senato ai funerali del sen. Donato Bruno

      Il Vice Presidente Maurizio Gasparri rappresenterà il Senato della Repubblica ai funerali del Senatore Donato Bruno che avranno luogo domani, giovedì 20 agosto, alle ore 11, a Roma, presso la Basilica di San Lorenzo fuori le Mura.

      Scomparsa del sen. Donato Bruno: il cordoglio del Presidente Grasso

      "La scomparsa del senatore Donato Bruno addolora profondamente tutti coloro che lo hanno conosciuto come partecipe e attento protagonista dei lavori del Senato della Repubblica". E' quanto si legge nel messaggio che il Presidente Pietro Grasso ha inviato ai familiari del Senatore scomparso oggi, Vice Presidente del Gruppo di Forza Italia-Popolo della Libertà.

      "Parlamentare per 5 Legislature, sempre aperto al dialogo, avvocato di grande esperienza, Donato Bruno ha esercitato con equilibrio il suo ruolo di uomo delle Istituzioni, svolgendo un prezioso lavoro di mediazione nei diversi incarichi ricoperti: Presidente della Commissione Affari Costituzionali della Camera nella XIV e XVI Legislatura, Presidente della Giunta delle elezioni della Camera nella XV Legislatura, attualmente Presidente del Consiglio di Garanzia e componente molto attivo della Giunta del Regolamento del Senato".

      "A nome mio personale e di tutti i colleghi Senatori - conclude il messaggio del Presidente Grasso - invio i sentimenti del più profondo cordoglio".

      Emendamenti al ddl di revisione della Parte II della Costituzione: prima scadenza fissata per il 24 agosto

      La prima scadenza è stata fissata per lunedì 24 agosto. Per quel giorno i 513.450 emendamenti al ddl di revisione della Parte II della Costituzione dovranno essere pronti per l'invio in tipografia, dopo una prima revisione che impiegherà qualche giorno. La "task force" al lavoro si è posta l'obiettivo di 57 mila emendamenti al giorno, con una sola pausa di tre giorni intorno a Ferragosto. Tutto il lavoro viene effettuato su formati digitali, comma dopo comma di ogni singolo articolo.

      Il Presidente Grasso su Facebook ricorda Cassarà, Antiochia e il procuratore Costa

      Sono passati 30 anni da quando fu assassinato dalla mafia il Vice Dirigente della Squadra mobile di Palermo Ninni Cassarà. I killer lo attesero sotto casa e spararono più di 200 colpi di kalashnikov; lo uccisero davanti alla moglie Laura e ad una delle sue bambine. Quel giorno perse la vita anche uno dei suoi uomini di scorta, Roberto Antiochia. Cassarà era un formidabile investigatore: aveva, tra le altre cose, partecipato all'operazione "Pizza Connection" e contribuito all'indagine e alla redazione del famoso rapporto "Michele Greco + 161" che costituì il primo atto del maxiprocesso contro la mafia, divenendo un fidato e stimato collaboratore di Falcone e Borsellino.

      5 anni prima, sempre il 6 agosto, Cosa nostra aveva colpito a morte Gaetano Costa, all'epoca Procuratore Capo di Palermo, un ruolo che molti anni dopo avrei avuto l'onore di ricoprire.

      Ricordo questi uomini con riconoscenza, consapevole che il loro straordinario esempio, fatto di una cosciente accettazione dei rischi a cui si sottoposero, ha ispirato decine e decine di loro colleghi che servono ogni giorno i cittadini e il nostro Paese.

      www.facebook.com/PietroGrasso

      Hiroshima, 70 anni fa. Il Presidente Grasso su Facebook: "Il mondo da allora non è stato più lo stesso"

      Alle 08:16 di 70 anni fa, in un istante, Hiroshima passò dall'essere un luogo vivo ad un deserto di polvere e morte: decine di migliaia di uomini e donne furono spazzate via da quella terribile esplosione e molte altre, nei successivi decenni, subirono le gravissime conseguenze delle radiazioni. Il mondo, da allora, non è stato più lo stesso: per la prima volta l'uomo aveva realizzato un'arma capace di porre interamente fine alla sua esistenza. Ci sono alcuni momenti che cambiano per sempre il corso della storia: la bomba atomica su Hiroshima è sicuramente uno di questi. Il palazzo che vedete in foto, oggi patrimonio dell'umanità dell'Unesco, fu l'unico a rimanere in piedi nelle vicinanze del luogo in cui esplose l'atomica. E' ancora lì: basta guardarlo per ricordarci, tutti e per sempre, che nessuna ragione può condurci ancora a rinnegare il senso più profondo del nostro essere umani.

      Autismo: via libera definitivo al ddl. Grasso su Facebook: "Un'ottima notizia di cui sono molto soddisfatto"

      Il 2 aprile scorso abbiamo illuminato Palazzo Madama di blu, aderendo alla "Giornata Mondiale della consapevolezza dell'autismo": in quella occasione avevo espresso l'auspicio che diventasse al più presto legge il Disegno di Legge che prevede interventi finalizzati a garantire la tutela della salute, il miglioramento delle condizioni di vita e l'inserimento nella vita sociale delle persone con disturbi dello spettro autistico.

      Sono felice che oggi, anche grazie alla mia decisione di assegnarlo in sede deliberante alla Commissione Sanità per rendere più rapido il suo iter in Parlamento, sia stato definitivamente approvato all'unanimità: è la prima legge nazionale su questo tema.

      L'obiettivo è quello di incentivare e sostenere progetti che aiutino concretamente, sul piano dei percorsi terapeutici e sulla formazione degli operatori sanitari, tutte le famiglie che quotidianamente devono far fronte a immense difficoltà.

      Oltre a questo verranno promossi progetti finalizzati all'inserimento nel mondo del lavoro delle persone affette da autismo, perché il loro benessere passa anche dalla capacità dello Stato di renderli il più possibile autonomi e integrati.

      E' un'ottima notizia di cui sono molto soddisfatto: sono decisioni positive e unanimi come queste che i cittadini si aspettano dalle Istituzioni e dalla politica.

      www.facebook.com/PietroGrasso

      Scomparsa Giovanni Conso: il cordoglio del Presidente del Senato

      "Desidero esprimere il mio profondo cordoglio per la scomparsa di Giovanni Conso, Presidente emerito della Corte Costituzionale". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in una dichiarazione. "Accademico di grande valore, ha proseguito fino all'ultimo ad esercitare un magistero importante nel campo degli studi di procedura penale e diritto costituzionale, intervenendo anche su temi di attualità con rigore e chiarezza di analisi. E' stato Ministro della Giustizia e Giudice Costituzionale, fino a ricoprire l'alta carica di Presidente della Consulta. Invio ai familiari - conclude il Presidente Grasso - le più sincere condoglianze mie personali e a nome dell'Assemblea del Senato".

      Cerimonia del "Ventaglio": martedì 28 il Presidente Grasso incontra la Stampa Parlamentare

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, incontrerà i giornalisti della Stampa Parlamentare martedì 28 luglio alle ore 11.30 a Palazzo Giustiniani per la tradizionale cerimonia del "Ventaglio".

      L'incontro sarà trasmesso in diretta dal canale satellitare e dalla webtv del Senato.

      Nota per le segreterie di redazione

      Le richieste di accredito vanno inviate per e-mail all'indirizzo accrediti.stampa@senato.it; per fotografi e operatori radio-tv le richieste devono contenere i dati anagrafici completi, gli estremi del documento di identità, l'indicazione della testata di riferimento. Le richieste dei giornalisti non iscritti all'Associazione Stampa Parlamentare devono indicare il numero del tesserino dell'Ordine. L'ingresso a Palazzo Giustiniani avverrà da via della Dogana Vecchia 29.

      Sì alla Commissione d'inchiesta sul disastro del Moby Prince. Dichiarazione del Presidente Grasso

      "Impegno concreto del Senato nella ricerca della verità"

      "La ricerca della verità sulle cause del tragico disastro del traghetto Moby Prince compie un passo importante con l'istituzione della Commissione parlamentare d'inchiesta, approvata oggi dall'Assemblea del Senato all'unanimità". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in una dichiarazione.

      "Centoquaranta persone persero la vita il 10 aprile del 1991 nel rogo della nave passeggeri in seguito alla collisione con la petroliera Agip Abruzzo nella rada di Livorno. A distanza di 24 anni - aggiunge il Presidente Grasso - le Istituzioni dimostrano concretamente la loro vicinanza ai familiari delle vittime, approvando un atto su cui mi ero espresso più volte in passato, nella convinzione che il Parlamento debba utilizzare tutti gli strumenti a propria disposizione per contribuire a fare luce su un capitolo della nostra storia con troppi punti oscuri. Desidero esprimere la mia soddisfazione per il voto odierno dell'Aula - conclude il Presidente del Senato - insieme all'auspicio che i lavori della Commissione d'inchiesta riescano presto a portare quel contributo di verità che i familiari delle vittime, e con loro tutto il Paese, hanno il diritto di attendersi".

      La Commissione Difesa del Senato visita il Comando generale dell’Arma dei Carabinieri

      Una delegazione della Commissione Difesa del Senato, guidata dal Presidente Nicola Latorre, ha visitato oggi il Comando generale dell'Arma dei Carabinieri. Nel corso dell'incontro il comandante generale Tullio Del Sette ha illustrato l'attività e le principali problematiche attuali dell'Arma; si è poi svolto uno scambio di opinioni tra i senatori, il Comandante e i responsabili delle strutture del Comando.

      La delegazione della Commissione Difesa del Senato ha visitato, infine, la Sala operativa, dalla quale si è tenuto un collegamento video con il Comandante provinciale di Milano, generale Maurizio Stefanizzi, che ha illustrato l'attività dell'Arma a tutela della sicurezza di "Expo 2015".

      Della delegazione facevano parte i senatori Bruno Alicata, Lorenzo Battista, Maurizio Gasparri, Marcello Gualdani, Bruno Marton, Paolo Naccarato, Luciano Rossi, Vincenzo Santangelo e Vito Vattuone.

      La Vice Presidente Fedeli interviene alla Relazione dell'Autorità Regolazione dei Trasporti

      La Vice Presidente Valeria Fedeli, in rappresentanza del Senato della Repubblica, interverrà alla Presentazione della seconda Relazione al Parlamento dell'Autorità di regolazione dei Trasporti. La cerimonia si terrà domani, mercoledì 15 luglio, presso la Sala Capitolare del Palazzo della Minerva. I lavori, che saranno aperti dalla Vice Presidente Fedeli, inizieranno alle ore 11.

      Scomparsa di Willer Bordon: il cordoglio del Presidente del Senato

      "Ho appreso con dolore la notizia della scomparsa di Willer Bordon, senatore per due Legislature, dal 2001 al 2008. Nella sua lunga esperienza politica, ha ricoperto importanti cariche di governo e parlamentari, sempre con grande passione e spiccata onestà. Invio ai familiari i sentimenti del più profondo cordoglio, a nome mio personale e dell'Assemblea del Senato".

      Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in una dichiarazione.

      Pensioni. Il Presidente Grasso riceve delegazione Cgil-Cisl-Uil "Non esiste guerra tra generazioni"

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama una delegazione delle organizzazioni sindacali dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil, guidata dai rispettivi segretari Carla Cantone, Gigi Bonfanti e Romano Bellissima. All'incontro era presente la Vice Presidente del Senato Valeria Fedeli.

      I rappresentanti dei sindacati avevano chiesto il colloquio - al termine della manifestazione che si è svolta in Piazza del Pantheon - per poter illustrare al Presidente Grasso le preoccupazioni in merito al decreto-legge n. 65 ("disposizioni urgenti in materia di pensioni, di ammortizzatori sociali e di garanzie TFR") di cui inizia oggi la discussione nell'Aula di Palazzo Madama.

      Il Presidente del Senato ha preso atto delle critiche espresse dalle organizzazioni sindacali e - senza entrare nel merito del provvedimento - ha manifestato la propria soddisfazione per l'apertura di un tavolo di confronto con il Ministro del Lavoro Poletti.

      "L'errore maggiore che dobbiamo scongiurare in questo momento - ha dichiarato al termine dell'incontro il Presidente Grasso - è fornire argomenti, anche involontariamente, a sostegno dell'idea di una guerra tra giovani e anziani, tra disoccupati e pensionati. Al contrario, è proprio la solidarietà tra generazioni che consente oggi a tante famiglie di affrontare le difficoltà della vita quotidiana, non solo quelle economiche. Per questo motivo, intendo esprimere la mia soddisfazione per la ripresa del confronto tra Istituzioni e organizzazioni sindacali dei pensionati, con l'augurio che ciò possa portare presto a buoni risultati per tutti".

      Ventesimo anniversario della strage di Srebrenica: messaggio del Presidente Grasso

      Indirizzato ai Presidenti delle Camere della Bosnia Erzegovina: "Individuare le responsabilità per superare dolorosa pagina"

      "Il massacro organizzato di migliaia di civili inermi, che la giustizia internazionale ha qualificato come crimine di genocidio, ha profondamente segnato la coscienza collettiva del popolo italiano come un avvenimento dal fortissimo e drammatico valore simbolico". E' quanto si legge nel messaggio che il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha inviato ai Presidenti della Camera dei Rappresentanti e della Camera dei Popoli della Bosnia Erzegovina, Šefik Džaferovic e Bariš Colak, in occasione del ventesimo anniversario della strage di Srebrenica che ricorre l'11 luglio. "Auspico che questa dolorosa pagina della nostra storia comune - aggiunge il Presidente Grasso - venga superata attraverso la completa individuazione delle responsabilità penali di ciascuno degli individui che hanno concorso agli eventi criminali, e il riconoscimento delle responsabilità politiche della comunità internazionale che non seppe impedirli".

      Nel suo messaggio il Presidente Grasso esprime "con sincera emozione, la solidarietà mia personale e del Senato della Repubblica italiana per le vittime, le famiglie e tutti i cittadini bosniaci che sono stati colpiti da una delle più odiose atrocità della storia europea".

      "L'Italia - scrive il Presidente del Senato - rivolge con speranza e profonda amicizia lo sguardo al futuro della Bosnia Erzegovina con un messaggio universale di pace e dialogo tra culture, etnie e religioni. In questo percorso, le istituzioni rappresentative che abbiamo l'alto compito di presiedere avranno un ruolo determinante per promuovere la cultura della dignità umana, dei diritti e della solidarietà, particolarmente in questo difficile momento in cui il radicalismo, l'odio, il terrorismo e la paura minacciano le nostre civiltà".

      "Sono certo che, anche a questo fine, la Bosnia Erzegovina saprà cogliere le straordinarie opportunità che l'Unione Europea offre con l'Accordo di Stabilizzazione e Associazione entrato in vigore all'inizio del mese di giugno. Con questi sentimenti di amicizia e di affetto - conclude il Presidente Grasso - ci stringiamo con un abbraccio all'intero popolo bosniaco".

      Vitalizi: la decisione del Consiglio di Presidenza del Senato

      Il Consiglio di Presidenza del Senato ha adottato oggi le conclusioni della relazione svolta dal Presidente Grasso circa la cessazione di vitalizi e pensioni degli ex senatori Berlusconi, Cecchi Gori, Dell'Utri, Girfatti, Inzerillo, Moschetti, Righetti e Squitieri, fermi restando ulteriori accertamenti nei confronti degli ex Senatori ultraottantenni per i quali non sono disponibili i dati del Casellario giudiziario.

      Scomparsa Santo Della Volpe: il cordoglio del Presidente del Senato

      "E' con grande dolore che ho appreso la notizia della scomparsa di Santo Della Volpe. Ho avuto modo più volte, in passato, partecipando in prima persona ad iniziative da lui promosse, di apprezzarne le doti di uomo libero e di professionista dell'informazione". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in una dichiarazione.

      "Con passione, coraggio e grande impegno personale, Santo Della Volpe ha dato vita ad iniziative importanti, stabilendo un legame forte, non occasionale, tra la 'libera informazione' (come si chiama l'Osservatorio da lui fondato e presieduto) e la rete di associazioni e comitati antimafia che si battono per l'affermazione della legalità. Credo - e sono sicuro che Santo sarebbe d'accordo - che il modo migliore per onorarne la memoria sia proseguire sulla strada da lui tracciata, con la stessa passione e impegno civile".

      "In questo momento di dolore - conclude il Presidente del Senato - sono vicino ai familiari, ai quali esprimo i sentimenti del mio più profondo e sincero cordoglio. La mia solidarietà va alla Federazione Nazionale della Stampa Italiana, che ha perso oggi un Presidente di grande valore e riconosciuta autorevolezza".

      Dalla prima Commissione antimafia all'indagine sulla Loggia P2: la storia d'Italia nei documenti delle Commissioni parlamentari d'inchiesta. Resoconti e relazioni ora disponibili in Rete

      La prima Commissione d'inchiesta bicamerale risale al 1955 e doveva occuparsi delle condizioni dei lavoratori. In particolare, aveva il compito di condurre "un'approfondita ed esauriente indagine" sull'applicazione delle "norme igieniche e delle leggi sociali, contro gli infortuni e le malattie professionali, per la difesa della maternità e dell'infanzia, per l'assicurazione vecchiaia, tubercolosi, malattie comuni".

      Per l'istituzione della prima Commissione antimafia occorre attendere il 1962, terza Legislatura Repubblicana; presieduta dal deputato Paolo Rossi (Psi-Psdi unificati), secondo la legge istitutiva doveva "esaminare la genesi e le caratteristiche del fenomeno della mafia" e proporre "le misure necessarie per reprimerne le manifestazioni ed eliminarne le cause". Ma, a causa dello scioglimento anticipato delle Camere (febbraio 1963), la Commissione non tenne alcuna seduta. Si formerà di nuovo nella quarta Legislatura, presieduta dal senatore della Dc Donato Pafundi, tenendo ben 118 sedute.
      Nella V Legislatura vedono la luce anche le Commissioni d'inchiesta "sui fenomeni di criminalità in Sardegna" e "sugli eventi del giugno-luglio 1964 (SIFAR)".

      E' una parte importante della storia dell'Italia repubblicana quella che scorre nei documenti delle Commissioni parlamentari d'inchiesta, con capitoli dedicati al commercio di armi, al terremoto nel Belice, alla "fuga di sostanze tossiche avvenuta il 10 luglio 1976 nello stabilimento ICMESA", all'omicidio di Aldo Moro, alla loggia massonica P2, al caso Sindona.
      I documenti sono ora a disposizione di tutti, grazie al progetto di recupero in formato digitale e di pubblicazione in Rete degli atti parlamentari delle Legislature repubblicane.

      Leggi istitutive, composizione, resoconti e relazioni delle Commissioni di inchiesta sono consultabili nel "Sito storico" del Senato, all'indirizzo www.senato.it/sitostorico. E' sufficiente selezionare la Legislatura di proprio interesse, quindi seguire il percorso "Lavori del Senato - Commissioni e giunte" e selezionare la singola Commissione di inchiesta.
      Dopo la pubblicazione di tutti i resoconti del periodo repubblicano e dei lavori delle Commissioni di inchiesta, il progetto, curato dal Servizio Informatica e dal Servizio dei Resoconti e della Comunicazione Istituzionale del Senato, prosegue con la progressiva pubblicazione dei disegni di legge (già online dalla VI Legislatura) e degli atti parlamentari del Regno.

      Sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale: martedì 7 conferenza stampa della Commissione Sanità del Senato

      La Commissione Igiene e Sanità del Senato ha approvato all'unanimità la relazione "sullo stato e sulle prospettive del Servizio Sanitario Nazionale nell'ottica della sostenibilità del sistema e della garanzia dei principi di universalità, solidarietà ed equità".

      Il documento sarà illustrato nel corso della conferenza stampa che avrà luogo a Palazzo Madama martedì 7 luglio, alle ore 11.30, in Sala Caduti di Nassirya. Interverranno la Presidente della Commissione, senatrice Emilia Grazia De Biasi, i Relatori, senatori Luigi D'Ambrosio Lettieri e Nerina Dirindin, il Sottosegretario al Ministero della Salute Vito De Filippo, rappresentanti delle Regioni, di aziende ed enti del Servizio Sanitario.

      Le richieste di accredito vanno inviate per e-mail all'indirizzo accrediti.stampa@senato.it e devono contenere i dati anagrafici completi, l'indicazione della testata di riferimento, gli estremi del documento di identità per fotografi e operatori radio-tv, ed il numero del tesserino dell'Ordine per i giornalisti.

      Senato: sabato 4 luglio 2015 aperto al pubblico
      Prossimo appuntamento 12 settembre 2015

      Sabato 4 luglio 2015, Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle ore 10.00 alle ore 18.00. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso sarà possibile conoscere non solo la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, ma soprattutto apprezzare il suo valore storico-artistico e comprenderne le sue trasformazioni.

      Per i diversamente abili sarà disponibile un apposito servizio di accompagnamento.

      Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18 con intervalli di venti minuti.

      Dall'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, verrà proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      La prossima apertura è prevista per sabato 12 settembre 2015.

      Bilancio interno del Senato: dall'inizio della Legislatura 114,5 milioni di minori spese per lo Stato

      Dall'inizio della Legislatura - cioè in tre anni - l'onere del Senato sulla finanza pubblica si è ridotto di 114,5 milioni di euro. E' questo il dato principale che emerge dai documenti di bilancio - Rendiconto 2014 e Progetto 2015 - approvati oggi dal Consiglio di Presidenza del Senato, su proposta dei Senatori Questori.
      In termini percentuali, il rapporto tra bilancio interno e spesa complessiva dello Stato passa dallo 0,081% del 2008 allo 0,066% del 2014, per attestarsi infine nell'anno in corso allo 0,064%.

      Più in dettaglio:
      - la "dotazione" del Senato - cioè i fondi che Palazzo Madama riceve dallo Stato per il suo funzionamento - si è ridotta dall'inizio della Legislatura di 21,6 milioni all'anno, per un totale di 64,8 milioni di euro;
      - nel 2015 saranno restituiti all'erario 11 milioni di euro per effetto di economie realizzate nel 2014 che si aggiungono ai 27,1 milioni relativi agli anni 2013 e 2014;
      - 11,6 milioni rappresentano il gettito 2014 e 2015 derivante dal contributo di solidarietà sui trattamenti previdenziali di ex Senatori ed ex dipendenti.

      La "spending review" di Palazzo Madama ha riguardato in questi anni tutte le principali voci di spesa. Le misure di contenimento dell'indennità parlamentare e delle competenze accessorie comportano, ad esempio, un minor onere di circa 25 milioni di euro rispetto alla dinamica tendenziale. Per quanto riguarda i dipendenti del Senato, dall'introduzione dei cosiddetti "tetti retributivi" ci si attendono, a regime, risparmi per 36,7 milioni di euro, di cui 4,4 milioni di euro per il 2015.

      Il Consiglio di Presidenza che si è riunito a Palazzo Madama ha infine approvato un taglio del 30 per cento - a decorrere da settembre 2015 - del tetto massimo di spesa per le segreterie particolari di Presidenti emeriti della Repubblica e ex Presidenti del Senato. Si ricorda che, per questi ultimi, la disponibilità di segreteria e uffici è stata limitata, nel febbraio 2012, ad un periodo di dieci anni a decorrere dalla cessazione della carica.

      Infografica sul bilancio 2015 (formato pdf) »

      Informazione: la solidarietà del Presidente Grasso ai giornalisti dell'Ansa

      "Le Istituzioni e il mondo della politica non possono restare indifferenti di fronte alle notizie che si susseguono sui 'tagli' e le continue riduzioni di risorse nel mondo dell'informazione. Oggi l'allarme riguarda la principale agenzia di stampa, l'Ansa, che rappresenta - con l'autorevolezza del suo lavoro e grazie ad una importante diffusione territoriale - una risorsa insostituibile". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in una dichiarazione.

      "Desidero inviare la mia solidarietà ai giornalisti oggi in sciopero. Mi auguro - conclude il Presidente Grasso - sia possibile arrivare al più presto ad un accordo tra lavoratori, azienda ed editori che abbia al primo punto l'obiettivo di salvaguardare la qualità dell'informazione".

      Riforme per la crescita: domani alle 14 i Presidenti Grasso e Boldrini aprono i lavori del seminario organizzato con l'Ocse. Lanzillotta: "Tornare a crescere è una priorità per l'Europa e l'Italia"

      Intervengono i ministri Padoan, Giannini e Boschi

      Lavoro, scuola, qualità della vita, pubblica amministrazione, fisco e lotta alla corruzione. Il seminario internazionale che sarà ospitato domani e venerdì dal Senato metterà a confronto le opinioni di Ministri, parlamentari italiani ed europei, esperti e dirigenti dell'Ocse, chiamati a discutere sul tema "Riforme per la crescita in Europa". Verrà inoltre presentata la versione italiana del Better Life Index, ovvero i nuovi indicatori che misurano la qualità della vita nei paesi dell'Ocse.

      L'inizio dei lavori è previsto alle 14 di giovedì 25, nella Sala Koch di Palazzo Madama, con gli indirizzi di saluto dei Presidenti di Senato e Camera, Pietro Grasso e Laura Boldrini.

      "Tornare a crescere è una priorità per l'Europa e, in primo luogo, per l'Italia. Questo obiettivo è realizzabile solo a condizione di attuare una vasta e profonda azione riformatrice. E' questo il percorso che, insieme ad altri paesi, l'Italia ha intrapreso con decisione e non senza difficoltà", ha dichiarato la Vice Presidente del Senato, Linda Lanzillotta, responsabile del "Global Parliamentary Network focal point" dell'Ocse per il Senato, che ha curato l'organizzazione del seminario insieme all'on. Giampaolo Galli, a sua volta "focal point Ocse" per la Camera dei deputati. "Il seminario organizzato dal Parlamento italiano insieme all'Ocse - aggiunge la Vice Presidente Lanzillotta - è finalizzato a un confronto tra parlamentari di molti Paesi europei ed extraeuropei sui temi centrali dell'Agenda delle riforme: mercato del lavoro, fisco, scuola, pubblica amministrazione e lotta alla corruzione".

      Nel pomeriggio di domani sono previsti gli interventi del Ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, del Vice Segretario Generale dell'Ocse William Danvers, dei senatori Paolo Guerrieri Paleotti e Franco Carraro, dell'onorevole Giampaolo Galli. Le conclusioni della giornata saranno affidate alla Vice Presidente Lanzillotta.

      I lavori di venerdì 26 avranno inizio alle 9,30. Interverranno, tra gli altri, il Ministro dell'Istruzione Università e Ricerca Stefania Giannini, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Angelo Rughetti, i Presidenti delle Commissioni lavoro di Senato e Camera, Maurizio Sacconi e Cesare Damiano, la senatrice Francesca Puglisi, l'ex Ministro Filippo Patroni Griffi, la componente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione Nicoletta Parisi.

      Le conclusioni del seminario saranno affidate al Ministro per le riforme costituzionali Maria Elena Boschi.

      Il programma completo del seminario è pubblicato nel sito del Parlamento italiano: www.parlamento.it. I lavori saranno trasmessi in diretta dal canale YouTube del Senato.

      Nota per le redazioni

      Le richieste di accredito per giornalisti, fotografi e operatori radio-tv devono essere inviate all'Ufficio Stampa del Senato tramite fax (06 67062947) o e-mail (accrediti.stampa@senato.it) e devono contenere i dati anagrafici completi, l'indicazione della testata di riferimento, gli estremi del documento di identità per fotografi e operatori, ed il numero del tesserino dell'Ordine (o dell'Associazione Stampa Estera) per i giornalisti.

      Corte dei conti. La Vice Presidente Fedeli rappresenta il Senato al giudizio di parificazione sul Rendiconto generale dello Stato

      La Vice Presidente Valeria Fedeli parteciperà, in rappresentanza del Senato della Repubblica, all'Udienza delle Sezioni Riunite della Corte dei Conti per il giudizio di parificazione del Rendiconto Generale dello Stato relativo all'esercizio finanziario 2014.
      La cerimonia avrà luogo domani, giovedì 25 giugno, alle ore 11, presso la Sala delle Sezioni Riunite, al Palazzo della Corte dei Conti.

      La Vice Presidente Lanzillotta rappresenta la Camera Alta alla presentazione della relazione Autorità per energia elettrica, gas e sistema idrico

      La Vice Presidente Linda Lanzillotta, in rappresentanza del Senato della Repubblica, parteciperà alla presentazione della Relazione annuale dell'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico. La cerimonia si terrà mercoledì 24 giugno, alle ore 11, nella Sala della Regina, a Palazzo Montecitorio.

      La Vice Presidente Lanzillotta rappresenta il Senato alla presentazione della Relazione Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

      La Vice Presidente Linda Lanzillotta, rappresenterà il Senato della Repubblica alla presentazione della Relazione annuale per il 2014 dell'Autorità Garante per la protezione dei dati personali. La cerimonia avrà luogo domani, martedì 23 giugno, alle ore 11, nella Sala della Regina, a Palazzo Montecitorio.

      Riforme per la crescita in Europa: 25 e 26 giugno seminario internazionale organizzato dal Parlamento italiano e dall'Ocse

      Aprono i lavori i Presidenti Grasso e Boldrini
      Intervengono i Ministri Padoan, Giannini e Boschi

      "Riforme per la crescita in Europa" è il titolo del seminario internazionale che il Senato della Repubblica ospiterà giovedì 25 e venerdì 26 giugno, su iniziativa del Parlamento italiano in collaborazione con l'Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico). L'inizio dei lavori è previsto alle 14 di giovedì 25, nella Sala Koch di Palazzo Madama, con gli indirizzi di saluto dei Presidenti di Senato e Camera, Pietro Grasso e Laura Boldrini.

      Il Vice Segretario Generale dell'Ocse, William Danvers, introdurrà gli argomenti del seminario che, nella giornata di giovedì, saranno approfonditi in tre sessioni: qualità della vita e prodotto interno lordo, riforme per la crescita in Europa e in Italia, sistema fiscale.

      Sono previsti gli interventi del Ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, della responsabile del dipartimento economico dell'Ocse Catherine L. Mann, del professor Massimo Livi Bacci dell'Università di Firenze, dei senatori Paolo Guerrieri Paleotti e Franco Carraro, del deputato Giampaolo Galli. Le conclusioni della giornata saranno affidate alla Vice Presidente del Senato Linda Lanzillotta, responsabile del "Global Parliamentary Network focal point" dell'Ocse per il Senato, che ha curato l'organizzazione del seminario insieme all'on. Giampaolo Galli, a sua volta "focal point Ocse" per la Camera dei deputati.

      I lavori di venerdì 26 avranno inizio alle 9,30 con la sessione dedicata alle riforme del mercato del lavoro. Le altre tre sessioni della giornata saranno dedicate al tema dell'efficienza dei servizi pubblici in tempi di "spending review", alle politiche nel settore dell'educazione e alla lotta alla corruzione. Interverranno, tra gli altri, il Ministro dell'Istruzione Università e Ricerca Stefania Giannini, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Angelo Rughetti, i Presidenti delle Commissioni lavoro di Senato e Camera, Maurizio Sacconi e Cesare Damiano, la senatrice Francesca Puglisi, l'ex Ministro Filippo Patroni Griffi, il responsabile Ocse per il settore dell'occupazione Mark Keese, il Vice Presidente della Commissione Economia del Parlamento europeo Peter Simon, la componente dell'Autorità Nazionale Anticorruzione Nicoletta Parisi.

      Le conclusioni del seminario saranno affidate al Ministro per le riforme costituzionali Maria Elena Boschi.

      Il programma completo del seminario è pubblicato nel sito del Parlamento italiano: www.parlamento.it. I lavori saranno trasmessi in diretta dal canale YouTube del Senato.

      Nota per le redazioni

      Le richieste di accredito per giornalisti, fotografi e operatori radio-tv devono essere inviate all'Ufficio Stampa del Senato tramite fax (06 67062947) o e-mail (accrediti.stampa@senato.it) e devono contenere i dati anagrafici completi, l'indicazione della testata di riferimento, gli estremi del documento di identità per fotografi e operatori, ed il numero del tesserino dell'Ordine (o dell'Associazione Stampa Estera) per i giornalisti.

      "Giochi senza barriere": messaggio del Presidente Grasso all'Associazione "Tutti a scuola"

      "Siete espressione della parte più bella e nobile del nostro Paese, quella che riesce a regalare un sorriso anche quando le difficoltà sono enormi: con il vostro coraggio regalate a tutti noi una grande lezione di umanità e speranza".

      E' quanto scrive il Presidente del Senato Pietro Grasso in un messaggio ad Antonio Nocchetti, Presidente dell'Associazione "Tutti a scuola", in occasione della manifestazione "Giochi senza barriere - Diritti alla festa 2015", che si svolge oggi a Napoli.

      Di seguito il testo integrale della lettera.

      Caro presidente Nocchetti,

      ci siamo conosciuti a Roma poco più di un anno fa. Ricordo benissimo il nostro incontro improvvisato a seguito di una vostra manifestazione in piazza, qui a Palazzo Madama: le vostre parole prive di retorica, la fierezza dei vostri sguardi, la forza che trasmettete nonostante le gravi difficoltà che affrontate ogni giorno, e non dovreste, hanno acceso in me sentimenti che sono rimasti intatti da allora.

      Le ragazze e i ragazzi disabili hanno il diritto di abbattere ogni barriera che li ostacola e il vostro impegno associativo rappresenta un importantissimo contributo. D'altro canto, un Paese che non si prende seriamente cura dei suoi figli diversamente abili non può considerarsi civile e compiuto nei suoi scopi più alti. Le Istituzioni hanno perciò il dovere di rispondere concretamente alle vostre richieste, esservi accanto per risolvere non solo i grandi problemi ma anche le difficoltà quotidiane, quelle che sfiancano la resistenza di ciascuno: é proprio questo il senso ultimo e più bello di una comunità di persone che si riconosce nel valore della solidarietà.

      Per impegni istituzionali precedentemente assunti non potrò, purtroppo, prendere fisicamente parte alla vostra festa "Giochi senza barriere"; ci sarò, ve lo assicuro, con tutto il mio cuore.

      Sarà una giornata di gioia e ricca di iniziative in cui dimostrerete, come ogni anno, che un Paese senza barriere è possibile, e quindi deve essere realizzato.

      Vi ringrazio per ciò che quotidianamente fate: siete espressione della parte più bella e nobile del nostro Paese, quella che riesce a regalare un sorriso anche quando le difficoltà sono enormi: con il vostro coraggio regalate a tutti noi una grande lezione di umanità e speranza.

      Vi auguro allora il più grande successo per questa giornata, con l'auspicio che quelle "barriere" che troppo spesso separano si trasformino presto in ponti che uniscano.

      Venerdì e sabato il Presidente Grasso a Milano. In programma intervento alla Conferenza Italia-America Latina e visita a Expo 2015

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, sarà a Milano nei giorni di venerdì 12 e sabato 13 giugno per la "VII Conferenza Italia-America Latina e Caraibi" e per visitare Expo 2015.

      Il primo impegno in agenda è per venerdì 12 giugno, alle 9.30: il Presidente Grasso interverrà all'apertura dei lavori della Conferenza, presso il Palazzo della Regione Lombardia (Sala "Marco Biagi").

      Nel pomeriggio di venerdì, a partire dalle 16.30, sono previste le prime visite ai Padiglioni di Expo 2015: si comincia con la Santa Sede e si prosegue con Cina e Corea del Sud. Alle 18.30, all'Auditorium di Palazzo Italia, il Presidente Grasso prenderà la parola per un indirizzo di saluto nel corso della conferenza stampa di presentazione del programma degli eventi promossi da Padiglione Italia, in collaborazione con le Regioni, "Le potenze del pensiero".

      Subito dopo, sono in programma visite al Cluster Bio-Mediterraneo, agli spazi espositivi della Regione Sicilia e di alcuni Paesi del Nord Africa.

      Nella giornata di sabato 13 giugno alle 9.45 è in programma la visita, insieme al presidente Giorgio Squinzi, al Padiglione di Confindustria e alla mostra "Fab Food - La fabbrica del gusto italiano". Subito dopo, all'Expo Center (Piazza delle Cerimonie), il Presidente del Senato interverrà alla cerimonia in occasione della Festa della Repubblica dell'Ecuador.

      La mattinata proseguirà con le visite ai Padiglioni del Giappone, del Cile e degli Stati Uniti.

      A mezzogiorno, il Presidente Grasso assisterà alla Sessione conclusiva della "VII Conferenza Italia-America Latina e Caraibi", presso l'Auditorium di Padiglione Italia.

      Senato. La vice presidente Lanzillotta rappresenta la Camera Alta all'anniversario della morte di Matteotti

      La Vice Presidente Linda Lanzillotta, in rappresentanza del Senato della Repubblica, interverrà alla cerimonia di commemorazione di Giacomo Matteotti, nell'anniversario della morte del parlamentare socialista. L'appuntamento è per domani alle ore 10, in Lungotevere Arnaldo da Brescia (altezza Scuola De Pinedo, tra Ponte Pietro Nenni e Ponte Giacomo Matteotti).

      Senato: delegazione della Commissione Difesa visita il Comando Generale e la Centrale Operativa della Guardia di Finanza

      Una delegazione della Commissione Difesa del Senato ha visitato oggi il Comando Generale e la Centrale Operativa della Guardia di Finanza. La delegazione, guidata dal Presidente della Commissione Nicola Latorre, è stata informata sull'attività della Centrale Operativa delle Fiamme Gialle e ha avuto uno scambio di opinioni con gli alti ufficiali presenti: il Comandante Generale Saverio Capolupo, il Comandante in Seconda Pasquale Debidda, il Capo di Stato Maggiore e i Capi Reparto. Nel corso della visita è stato anche effettuato un collegamento video con il Comandante della nave Monte Sperone, pattugliatore multiruolo della Guardia di Finanza in servizio nel Canale di Sicilia, nell'ambito della missione Triton.

      Della delegazione facevano parte i senatori Bruno Alicata, Maurizio Gasparri, Marcello Gualdani, Paolo Naccarato e Luciano Rossi

      Grasso riceve Michelle Bachelet: "Italia-Cile, una lunga storia di amicizia"

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Giustiniani la Presidente della Repubblica del Cile, Michelle Bachelet. Della delegazione facevano parte, tra gli altri, i presidenti delle due Camere cilene e il Ministro degli Affari Esteri del Cile.

      "Con la Presidente Bachelet - ha dichiarato Grasso al termine dell'incontro - abbiamo discusso delle eccellenti relazioni tra l'Italia e il Cile, risultato di una lunga storia di amicizia che oggi può trasformarsi in un'alleanza strategica per affrontare insieme, nei due continenti, i temi più importanti per il futuro dell'umanità: l'impegno contro le disuguaglianze, per l'istruzione, il lavoro, la lotta alla corruzione e alla criminalità transnazionale, il rafforzamento degli strumenti democratici a disposizione dei cittadini. Abbiamo convenuto che una sede importante di dialogo sarà quella tradizionale della conferenza Italia-America Latina e Caraibi, a cui parteciperò, che quest'anno si svolgerà a Milano la prossima settimana in connessione con Expo 2015".

      "Ho avuto modo di presentare alla Presidente Bachelet - ha concluso il Presidente del Senato - l'iniziativa congiunta con la Camera dei Deputati per una conferenza parlamentare fra l'Italia e i paesi dell'America Latina e Caraibi, che si terrà a ottobre a Roma e ruoterà intorno ai temi della democrazia, dello sviluppo economico e del rafforzamento dei diritti e dello Stato di diritto".

      2 giugno. "Cittadini in Senato" per la Festa della Repubblica. Apertura straordinaria dalle 10 alle 18. Palazzo Madama, Palazzo Giustiniani e il Centro in-form@zione-Libreria multimediale

      Presidente Grasso consegna Premio '2 Giugno' riservato agli studenti

      Apertura straordinaria di Palazzo Madama e Palazzo Giustiniani domani martedì 2 giugno in occasione della Festa della Repubblica. L'iniziativa "Cittadini in Senato" prevede visite guidate di 20 minuti dalle ore 10 alle 18.

      A Palazzo Madama (ingresso da Piazza Madama 1), i visitatori, lungo il percorso, dal Cortile d'onore, alle Sale Maccari, Garibaldi e Postergali passando per la Sala dello Struzzo, troveranno postazioni multimediali che illustreranno i luoghi, la storia e le attività del Senato, gli strumenti messi a disposizione dei cittadini per conoscere i lavori parlamentari, i servizi al pubblico, e, in particolare, nello spazio 'SenatoRagazzi', le attività rivolte agli studenti e alle scuole di ogni ordine e grado. Per l'occasione saranno presenti gli alunni delle scuole vincitrici del concorso 'Testimoni dei diritti'. Ad accoglierli ci sarà il Presidente del Senato, Pietro Grasso che al termine della tradizionale parata consegnerà, nell'Aula di Palazzo Madama, anche il Premio '2 Giugno', un riconoscimento per la prima volta assegnato al miglior lavoro tra quelli realizzati nel corso dell'anno dalle scuole partecipanti ai numerosi concorsi promossi dal Senato in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca. Riceverà il riconoscimento per l'elaborato distintosi per la diffusione dei principi costituzionali, l'Istituto comprensivo 'Paolo Frisi' di Melegnano (Milano).
      Inoltre, lungo il percorso di visita saranno presenti dei 'PuntiLuce', allestiti in collaborazione con l'Istituto LuceCinecittà, con la proiezione di filmati d'epoca riguardanti la storia di questo ramo del Parlamento.

      A Palazzo Giustiniani (ingresso da Via della Dogana Vecchia 29) saranno aperti al pubblico la Sala Zuccari, la Sala della Costituzione dove venne firmata la Carta costituzionale della Repubblica Italiana e il Salone degli Specchi.

      Il Centro inform@zione-Libreria multimediale del Senato (via della Maddalena 27), come di consueto, resterà aperto e trasmetterà sui propri schermi le manifestazioni del 2 giugno e i filmati sull'attività e sui luoghi del Senato. Ai visitatori sarà donata una copia della Costituzione italiana, nel testo vigente e nella forma di copia anastatica dell'originale del 1947.

      Le visite non prenotabili sono curate da personale del Senato.

      Ocse, Lanzillotta al Forum di Parigi in rappresentanza del Senato

      Linda Lanzillotta, Vice presidente del Senato, parteciperà il 2 e 3 giugno a Parigi al Forum organizzato dall'Ocse "Investire nel futuro: Persone, Pianeta, Prosperità" come focal point per il Senato della Repubblica. La senatrice, in particolare, interverrà nella tavola rotonda "Mentoring: Building a Rewarding Career - What makes a difference?" nella quale verranno discusse tematiche relative alle differenze di genere, alle disparità salariali e alle difficoltà di affermazione delle donne nel mondo del lavoro. Il forum organizzato dall'Ocse lo scorso anno ha visto la partecipazione di 1900 delegati in rappresentanza di oltre 70 paesi.

      Strage di Piazza della Loggia. Il Presidente Grasso: fondamentale tenere viva la memoria

      "Una tragedia che sembra ormai lontana nel tempo, ma che deve rimanere più che mai viva nelle nostre coscienze, per ricordarci che il nostro convivere civile e democratico è un bene che deve essere difeso e tutelato ogni giorno, lottando contro ogni forma di violenza". E' quanto si legge nel messaggio che il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha inviato al sindaco di Brescia, Emilio Del Bono, in occasione del 41mo anniversario della strage di Piazza della Loggia.

      "Dopo molti anni - aggiunge il Presidente del Senato - sono ancora vivi il dolore e lo sconcerto per un atto di violenza efferato che ha colpito l'intera città di Brescia. In questa ricorrenza, desidero unirmi a voi nel ricordo e nella lotta per giungere alla verità e alla giustizia. Ringrazio tutti coloro che si mobilitano ogni anno per tenere viva la memoria di quell'evento: cittadini, familiari delle vittime, magistrati, forze dell'ordine, istituzioni".

      "Oggi siamo chiamati ad affrontare nuove sfide, nuove minacce e nuove forme di sopraffazione, ma ciò che è stato ci rende più forti e tenerne viva la memoria è fondamentale. Con questa convinzione - conclude il messaggio del Presidente Grasso - la prego di portare il mio più affettuoso saluto all'associazione dei familiari delle vittime e a tutta la cittadinanza bresciana".

      Roma Drone 2015. La Vice Presidente Fedeli rappresenta il Senato al Convegno inaugurale.

      La Vice Presidente Valeria Fedeli, in rappresentanza del Senato della Repubblica, parteciperà ed interverrà al Convegno inaugurale del Roma Drone Expo&Show 2015.

      L'iniziativa è intitolata: 'L'Italia dei droni. Bilancio e prospettive ad un anno dall'entrata in vigore del Regolamento ENAC sui SAPR'.

      L'appuntamento è per domani, 29 maggio, alle ore 10, all'Aeroporto Roma-Urbe, presso l'Auditorium dell'Hangar del Corpo Forestale dello Stato.

      Forum PA – Presentazione Open Data in ambito parlamentare

      Domani alle 9,30 al Palazzo dei Congressi

      Domani, giovedì 28 maggio, dalle 9.30 alle 11, durante il Convegno del Forum PA sull'Innovazione nella Pubblica amministrazione e nei Sistemi territoriali, al Palazzo dei Congressi di Roma, sarà presentato il dossier "Gli Open Data in ambito parlamentare" in corso di pubblicazione e a breve disponibile online sui siti di Camera e Senato.

      Il dossier è il risultato di uno studio condotto dal Centro Nexa Internet & Società del Politecnico di Torino in cooperazione con i Servizi Informatica della Camera e del Senato. Lo studio è finalizzato ad analizzare il "fenomeno Open Data" dal particolare punto di vista del Parlamento che, per le sue finalità istituzionali, è sia fruitore che produttore di dati aperti e a diffonderne la conoscenza presso i cittadini, i soggetti interessati ai temi parlamentari e i potenziali sviluppatori di applicazioni web che possano approfondire aspetti diversi e specifici della vita parlamentare.

      Una maggiore conoscenza da parte dei parlamentari - ed in generale di tutti i "decisori pubblici" - delle potenzialità dell'apertura dei dati nel settore pubblico è peraltro fondamentale perché la crescente regolazione normativa in materia non sia da ostacolo ma favorisca uno sviluppo equilibrato e proficuo, anche sul piano economico, dei dati aperti.

      Il programma completo è disponibile nel sito di Forum PA.

      2 giugno. "Cittadini in Senato" per la Festa della Repubblica. Apertura straordinaria dalle 10 alle 18. Palazzo Madama, Palazzo Giustiniani e il Centro in-form@zione-Libreria multimediale

      Presidente Grasso consegna Premio '2 Giugno' riservato agli studenti

      Apertura straordinaria di Palazzo Madama e Palazzo Giustiniani martedì 2 giugno in occasione della Festa della Repubblica. L'iniziativa "Cittadini in Senato" prevede visite guidate di 20 minuti dalle ore 10 alle 18.

      A Palazzo Madama (ingresso da Piazza Madama 1), i visitatori, lungo il percorso, dal Cortile d'onore, alle Sale Maccari, Garibaldi e Postergali passando per la Sala dello Struzzo, troveranno postazioni multimediali che illustreranno i luoghi, la storia e le attività del Senato, gli strumenti messi a disposizione dei cittadini per conoscere i lavori parlamentari, i servizi al pubblico, e, in particolare, nello spazio 'SenatoRagazzi', le attività rivolte agli studenti e alle scuole di ogni ordine e grado. Per l'occasione saranno presenti gli alunni delle scuole vincitrici del concorso 'Testimoni dei diritti'. Ad accoglierli ci sarà il Presidente del Senato, Pietro Grasso che al termine della tradizionale parata consegnerà, nell'Aula di Palazzo Madama, anche il Premio '2 Giugno', un riconoscimento per la prima volta assegnato al miglior lavoro tra quelli realizzati nel corso dell'anno dalle scuole partecipanti ai numerosi concorsi promossi dal Senato in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca. Riceverà il riconoscimento per l'elaborato distintosi per la diffusione dei principi costituzionali, l'Istituto comprensivo 'Paolo Frisi' di Melegnano (Milano).

      Inoltre, lungo il percorso di visita saranno presenti dei 'PuntiLuce', allestiti in collaborazione con l'Istituto LuceCinecittà, con la proiezione di filmati d'epoca riguardanti la storia di questo ramo del Parlamento.

      A Palazzo Giustiniani (ingresso da Via della Dogana Vecchia 29) saranno aperti al pubblico la Sala Zuccari, la Sala della Costituzione dove venne firmata la Carta costituzionale della Repubblica Italiana e il Salone degli Specchi.

      Il Centro inform@zione-Libreria multimediale del Senato (via della Maddalena 27), come di consueto resterà aperto e trasmetterà sui propri schermi le manifestazioni del 2 giugno e i filmati sull'attività e sui luoghi del Senato. Ai visitatori sarà donata una copia della Costituzione italiana, nel testo vigente e nella forma di copia anastatica dell'originale del 1947.

      Le visite non prenotabili sono curate da personale del Senato.

      Lezioni di Costituzione - Studenti italiani in Parlamento
      Aula di Palazzo Madama venerdì 29 maggio ore 10.

      Diretta Rai, webtv e canale satellitare Camera e Senato

      Nota congiunta degli Uffici stampa Senato Camera

      Si terrà venerdì 29 maggio alle 10.00, nell'Aula di Palazzo Madama, alla presenza del Presidente del Senato Pietro Grasso e del Vice Presidente della Camera Simone Baldelli, la cerimonia conclusiva dell'ottava edizione del progetto, rivolto agli studenti italiani, "Lezioni di Costituzione. Dalle aule parlamentari alle aule di scuola".

      All'iniziativa, organizzata dal Senato della Repubblica, dalla Camera dei deputati, in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e avviata nel 2008 in occasione del 60° anniversario dell'entrata in vigore della Costituzione, interverrà per il Ministero dell'Istruzione il sottosegretario Angela D'Onghia.

      Oltre 240 studenti accompagnati da dirigenti scolastici e insegnanti, in rappresentanza di 56 Istituti di istruzione superiore delle diverse Regioni italiane, dal pomeriggio di giovedì 28 maggio, si divideranno tra Senato e Camera, per una visita di studio, con incontri di approfondimento con senatori e deputati.

      Le scuole partecipanti hanno svolto nel corso dell'anno scolastico dei percorsi di studio su particolari aspetti di diversi articoli della Carta Costituzionale, anche avvalendosi degli strumenti didattici posti a disposizione dalle Camere (piattaforma didattica sulla Costituzione, forum interattivo con studenti e docenti).

      A selezionare i lavori un Comitato composto dai deputati Luigi Di Maio, Vice Presidente della Camera; Pino Pisicchio, Presidente del Gruppo Misto; Caterina Pes, Segretaria dell'Ufficio di Presidenza di Montecitorio e dai senatori Lucio Malan, senatore Questore; Silvana Amati, senatrice Segretaria di Presidenza e Lucio Romano.

      Saranno il Presidente del Senato, Pietro Grasso, e il Vice Presidente della Camera, Simone Baldelli, a consegnare le targhe ai giovani vincitori, nel corso della cerimonia conclusiva, che sarà trasmessa in diretta televisiva dalla Rai, a cura di RaiParlamento. Sarà possibile, infine, seguire l'iniziativa dalla web tv dei siti www.senato.it e www.camera.it, da youtube e dai canali satellitari dei due rami del Parlamento.

      Senato: il Vice Presidente Gasparri domani alla cerimonia di premiazione del concorso dedicato a Benedetti Michelangeli

      Il Vice Presidente Maurizio Gasparri rappresenterà il Senato della Repubblica alla cerimonia di premiazione del concorso dedicato alla memoria del pianista Arturo Benedetti Michelangeli, che avrà luogo alle 11 di domani, martedì 26 maggio, nella Sala degli Atti parlamentari della Biblioteca del Senato.

      Senato: la Vice Presidente Fedeli domani alla cerimonia per il 100mo anniversario della Grande Guerra

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica alla cerimonia con il Capo dello Stato che avrà luogo alle 9.30 di domani, domenica 24 maggio, all'Altare della Patria in occasione del 100mo anniversario dell'ingresso dell'Italia nella Grande Guerra.

      Il Presidente Grasso alla riunione dell'Associazione dei Senati d'Europa

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, è intervenuto oggi alla XVI riunione dell'Associazione dei Senati d'Europa, che si è svolta a L'Aja, nella sede del Senato dei Paesi Bassi.

      Il Presidente Grasso ha preso la parola nel corso della prima sessione, dedicata al tema "Potere forte e potere debole a confronto", insieme ai Presidenti del Bundesrat tedesco, Volker Bouffier, del Consiglio di Stato del Granducato di Lussemburgo, Viviane Ecker, e del Senato della Romania, Calin Popescu Tariceanu.

      A margine della sessione, il Presidente Grasso ha avuto incontri bilaterali con la Presidente della Camera dei Lords del Regno Unito, Frances D'Souza, e con il Presidente del Senato della Romania Calin Popescu Tariceanu.

      Al termine della conferenza dei Senati d'Europa, il Re dei Paesi Bassi, Guglielmo Alessandro, ha ricevuto i partecipanti a Palazzo Reale.

      Ieri pomeriggio arrivando all'Aja il Presidente Grasso ha incontrato nell'Ambasciata d'Italia gli esponenti della comunità italiana, in particolare rappresentanti dell'imprenditoria, docenti universitari, giudici e funzionari presso gli organismi internazionali con sede a L'Aja.

      Successivamente ha incontrato la Presidente, Silvia Fernandez de Gurmendi, e il Vice Procuratore, James Stewart, della Corte Penale Internazionale, con cui ha discusso delle prospettive della giustizia penale internazionale.

      Grande Guerra. Il Vice Presidente Gasparri rappresenta il Senato al 100° anniversario dell'ingresso dell'Italia nel conflitto

      Il Vice Presidente Maurizio Gasparri, in rappresentanza del Senato della Repubblica, parteciperà alla Cerimonia di celebrazione del 100° anniversario dell'ingresso dell'Italia nella Grande Guerra. L'appuntamento è per le 15.30 di domenica, 24 maggio, a Sagrado-Monte San Michele (Gorizia).

      Commissioni Senato: designazioni coerenti con il Regolamento

      Comunicato della Presidenza del Senato

      La Presidenza del Senato non è entrata nel merito specifico della designazione della senatrice Mussini a componente della 7a Commissione. La Presidenza si è limitata a chiedere alla senatrice De Petris, Presidente del Gruppo Misto cui appartiene la senatrice Mussini, di proporre designazioni coerenti con il Regolamento, ricordando che è il Presidente del Senato a distribuire i senatori cosiddetti "eccedentari" nelle Commissioni permanenti sulla base delle "proposte" dei Gruppi e secondo i criteri stabiliti dall'articolo 21, comma 3, del Regolamento, come interpretato dalla Giunta per il Regolamento l'11 ottobre 2011, con parere approvato all'unanimità.

      In forza di tali criteri, l'indicazione da parte dei Gruppi dei senatori eccedentari a componenti delle Commissioni permanenti obbliga il Presidente del Senato a una verifica circa il rispetto, in ciascuna Commissione, del rapporto tra maggioranza e opposizione quale risultante in Assemblea sulla base del voto espresso dai senatori in occasione di votazioni di fiducia.

      Il Presidente del Senato riceve Corrado Passera

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama il Presidente di Italia Unica, Corrado Passera. L'incontro era stato chiesto negli scorsi giorni dallo stesso Passera allo scopo di presentare al Presidente del Senato le iniziative e il programma del nuovo partito politico che si è ufficialmente costituito il 31 gennaio di quest'anno.

      Senato. Presidenti Grasso e Boldrini al Convegno 'Diritti omosessuali, diversità come valore'.

      'Diritti omosessuali, diversità come valore'. Questo il titolo del convegno che si terrà martedì 19 maggio, a due giorni dalla ricorrenza della Giornata Internazionale contro l'Omofobia e la Transfobia, alle ore 10.30, presso la Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, al Senato della Repubblica.

      Apriranno i lavori gli interventi del Presidente del Senato, Pietro Grasso e di Laura Boldrini, Presidente della Camera dei Deputati. Introdurrà la Vice Presidente del Senato, Valeria Fedeli.

      Dopo i saluti del Sottosegretario al Ministero per gli Affari Esteri Benedetto Della Vedova, si aprirà il dibattito che vedrà la partecipazione di Mara Carfagna, già Ministra per le Pari Opportunità e del filosofo Sebastiano Maffettone. Seguiranno gli interventi di Giuliano Amato, Giudice Costituzionale, del teologo Vito Mancuso e di Fabrizio Petri, diplomatico e Coordinatore dell'associazione Globe-MAE.

      L'incontro sarà moderato dalla giornalista Rai Roberta Serdoz. Concluderà il convegno il senatore Luigi Manconi, Presidente della Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani.

      Nota per le redazioni

      Le richieste di accredito per giornalisti, fotografi e telecineoperatori devono essere inviate all'Ufficio Stampa del Senato tramite fax (06 67062947) o e-mail (accrediti.stampa@senato.it) e devono contenere, oltre all'indicazione dell'evento al quale si intende partecipare, i dati anagrafici completi, l'indicazione della testata di riferimento, gli estremi del documento di identità per fotografi e operatori, ed il numero del tesserino dell'Ordine per i giornalisti. * Si ricorda che per gli uomini è previsto l'obbligo di indossare giacca e cravatta.

      Immigrazione: lavorare uniti per arginare la catastrofe umanitaria

      "In questo momento, per arginare la catastrofe umanitaria in corso, l'intero sistema Paese deve lavorare unito per sostenere ognuna delle priorità di brevissimo termine: salvare le vite umane in mare; stabilire meccanismi di ripartizione equa e solidale per assicurare accoglienza ai profughi; colpire i trafficanti, con modalità rispettose del diritto internazionale. Al tempo stesso occorre un impegno, necessariamente di più lungo termine, per favorire una progressiva soluzione delle crisi e dei conflitti, la Libia in primo luogo". E' quanto dichiara il Presidente del Senato, Pietro Grasso, da Lisbona dove si trova per il Secondo Summit dei Presidenti dell'Assemblea Parlamentare dell'Unione per il Mediterraneo.

      "Dobbiamo sostenere, anche con i paesi confinanti, l'assoluta necessità di un governo di unità nazionale in Libia. E' necessario - aggiunge il Presidente del Senato - un interlocutore con cui dialogare e cooperare, ma deve essere al tempo stesso legittimo ed effettivo, deve controllare il territorio libico. Il Presidente Mattarella con la sua autorevolezza sta sostenendo l'ottimo lavoro del Presidente del Consiglio Renzi e di tutto il governo, a Bruxelles e a New York. Anche la diplomazia parlamentare è in moto. Qui a Lisbona è in corso, fino a domani, un summit dei Parlamenti del Mediterraneo, anche con la presenza del Parlamento europeo e di numerosi parlamentari italiani. Ieri con la Presidente Boldrini abbiamo incontrato 28 delegazioni e ottenuto una dichiarazione condivisa e significativa nella direzione auspicata dall'Italia, che verrà inviata alla Commissione europea e ai governi".

      Dopo aver incontrato il Presidente della Repubblica Anibal Cavaco Silva, il Primo Ministro portoghese, Pedro Passos Coelho, e il Presidente della Corte costituzionale portoghese, Joaquin Josè Coelho de Sousa Ribeiro, il Presidente Grasso ha proseguito la sua missione e fra oggi e domani incontrerà la Ministra dell'interno, Anabela Rodrigues, e il Vice Primo Ministro, Paulo Portas, per discutere di migrazioni e di cooperazione fra i due paesi e con l'Unione.

      Oggi il Presidente del Senato ha tenuto una lectio magistralis sul tema "Migrazioni e diritti umani nel Mediterraneo: una sfida per il futuro dell'Unione europea", all'Istituto di studi politici dell'Università Cattolica di Lisbona.

      Vittime del terrorismo. Domani "Giorno della memoria" a Palazzo Madama alla presenza del Capo dello Stato. Interviene il Presidente del Senato.

      Testimonianze dei familiari di 4 vittime del terrorismo e premiazione delle scuole vincitrici del concorso "Tracce di memoria". Diretta Rai

      Il Senato della Repubblica ospiterà domani, sabato 9 maggio, la celebrazione del "Giorno della memoria" dedicato alle vittime del terrorismo. La cerimonia avrà inizio alle ore 11, nell'Aula di Palazzo Madama, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

      La cerimonia sarà aperta dall'esecuzione dell'Inno nazionale da parte degli studenti del Liceo Scientifico "Farnesina" di Roma. L'introduzione e la conduzione sono affidati a Ilaria Moroni, coordinatrice della "Rete degli archivi per non dimenticare" e direttrice del "Centro documentazione archivio Flamigni".

      Porteranno la loro testimonianza quattro familiari di vittime del terrorismo: Salvatore Niedda, figlio di Antonio Niedda, Barbara Zicchieri, sorella di Mario Zicchieri, Sergio Amato, figlio di Mario Amato, Carole Beebe Tarantelli, vedova di Ezio Tarantelli.

      Il programma prevede l'intervento di una studentessa dell'Istituto di Istruzione Superiore "Vincenzo Dandolo" di Orzivecchi (Brescia). Prenderà quindi la parola il Presidente del Senato, Pietro Grasso.

      La cerimonia si concluderà con la premiazione delle 4 scuole vincitrici del concorso "Tracce di memoria", bandito dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, in collaborazione con la Rete degli archivi per non dimenticare e con la Direzione generale per gli archivi. Sarà il Capo dello Stato Sergio Mattarella a consegnare le targhe ai rappresentanti delle scuole vincitrici, con il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Stefania Giannini.

      Nell'Aula di Palazzo Madama saranno presenti: i Presidenti delle Associazioni dei familiari delle vittime; l'onorevole Giuseppe Fioroni, Presidente della Commissione d'inchiesta sul rapimento e la morte di Aldo Moro, in rappresentanza della Camera dei deputati; il giudice Giancarlo Coraggio, in rappresentanza della Corte Costituzionale; il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Claudio De Vincenti, in rappresentanza del Governo.

      La celebrazione sarà trasmessa in diretta televisiva da RaiDue, a cura di Rai Parlamento, dal canale satellitare e dalla webtv del Senato.

      E' la seconda volta che il Senato ospita il Giorno della memoria dedicato alle vittime del terrorismo; la prima fu nel 2013.

      Il Presidente del Senato Grasso, prima della cerimonia, renderà omaggio ad Aldo Moro in Via Caetani, a 37 anni dal ritrovamento del corpo dello statista ucciso dalle Brigate Rosse.

      Nota per le Segreterie di redazione

      Le richieste di accredito di giornalisti, fotografi e operatori televisivi devono essere inviate al Senato - Ufficio stampa (fax 06.6706.2947 oppure e-mail accrediti.stampa@senato.it) e devono contenere l'indicazione della testata di riferimento, il numero di tessera dell'Ordine per i giornalisti, i dati anagrafici completi e gli estremi del documento di identità per fotografi e operatori.

      L'accesso in Senato sarà consentito a partire dalle ore 9:

      - dall'ingresso principale di Piazza Madama per i giornalisti

      - dall'ingresso di Piazza Sant'Eustachio 87 per operatori tv e fotografi

      Diritto all'oblio: il Consiglio di Presidenza decide nuove regole per il sito internet del Senato. Maggiore apertura alle istanze dei cittadini

      Il diritto all'oblio compie un importante passo avanti nel sito internet del Senato. Il Consiglio di Presidenza di Palazzo Madama ha approvato, nella riunione di ieri, le proposte del "Gruppo di lavoro per l'esame delle istanze concernenti dati personali contenuti in atti parlamentari del Senato". Il Gruppo è presieduto dalla Vice Presidente Linda Lanzillotta ed è composto dai Senatori Questori Antonio De Poli, Laura Bottici e Lucio Malan, dai Senatori Segretari Rosa Maria Di Giorgi, Antonio Gentile, Hans Berger, Lucio Barani, Alessia Petraglia e Raffaele Volpi.
      Compito del Gruppo è esaminare le istanze presentate dai cittadini che chiedono un diverso trattamento dei dati che li riguardano all'interno, ad esempio, delle interrogazioni parlamentari pubblicate nel sito del Senato. Dopo aver esaminato le singole istanze, il Gruppo di lavoro riferisce al Consiglio di Presidenza che adotta la decisione finale. Quest'ultima non può in alcun caso comportare la cancellazione o la modifica di atti parlamentari, ma solo l'adozione di misure informatiche finalizzate alla deindicizzazione dei documenti nell'ambito dei comuni motori di ricerca (a partire dal più importante, cioè Google). L'obiettivo, in altre parole, è far sì che i motori di ricerca non elenchino, nei risultati delle ricerche compiute dagli utenti, quegli atti parlamentari oggetto delle richieste accolte dal Senato.
      Dopo le decisioni adottate ieri, la pubblicazione nel sito www.senato.it di atti di sindacato ispettivo potrà essere integrata - su domanda dei cittadini interessati, ove accolta dal Consiglio di Presidenza - con la risposta del Governo che dichiara l'infondatezza delle informazioni riportate ovvero con l'aggiunta di altri documenti istituzionali dai quali risulti in maniera inequivoca il vero esito della vicenda oggetto del sindacato ispettivo.
      Il Consiglio di Presidenza ha anche deciso l'ammissibilità delle richieste riguardanti atti delle Commissioni d'inchiesta, finora del tutto escluse dalla procedura del diritto all'oblio: d'ora in poi, le domande dei singoli cittadini verranno accolte, d'intesa con la Camera dei deputati, nei casi in cui siano presenti esigenze di sicurezza della persona.
      Infine, conformemente a quanto già prevede la normativa della Camera, è stato deciso che le istanze non potranno essere presentate prima che siano trascorsi almeno tre anni dalla pubblicazione degli atti parlamentari ai quali si riferiscono.
      Tutte le regole in materia di diritto all'oblio saranno pubblicate nel sito del Senato.

      Open House Roma 2015. Il Senato aperto al pubblico sabato 9 maggio

      Il Senato della Repubblica aderisce all'iniziativa "Open House Roma 2015".

      Palazzo Madama e Palazzo Giustiniani potranno essere visitati dai cittadini dalle ore 14 alle ore 18 di sabato 9 maggio, con visite guidate che si alterneranno ogni 20 minuti.

      Per chiedere e ritirare i biglietti di ingresso, non più di due a persona, bisognerà rivolgersi a Palazzo Giustiniani, Via della Dogana Vecchia 29, dalle ore 11 di sabato.

      Le visite gratuite saranno curate dal personale del Senato.

      Vitalizi, dichiarazione congiunta dei Presidenti Grasso e Boldrini

      "Mezzo milione. Tanti sono ad oggi i cittadini che chiedono la revoca dei vitalizi agli ex parlamentari condannati in via definitiva per reati gravi, come mafia e corruzione, e che per questo hanno sottoscritto la petizione lanciata da "Riparte il futuro". Meritano dunque un sentito "grazie" i promotori che questa mattina ci hanno simbolicamente consegnato, a Palazzo Madama e a Montecitorio, il risultato di questa bella azione di cittadinanza attiva. Una battaglia civile che dà forza alla buona politica e risponde al bisogno di trasparenza e moralizzazione. Il tanto atteso provvedimento delle Camere, infatti, è alla stretta finale: domani sarà formalmente sottoposto, in contemporanea, agli organi competenti dei due rami del Parlamento. Per arrivare a questo risultato ci sono voluti dei mesi di lavoro, durante i quali sia la Camera che il Senato hanno chiesto pareri ad esperti costituzionalisti e hanno approfondito i complessi aspetti giuridici e amministrativi della questione. Adesso è tempo di decidere."

      Senato. Libia: l'ora delle scelte. Seminario internazionale domani alle 14 in Commissione Difesa.

      Libia: l'ora delle scelte. Questo il titolo del seminario internazionale, organizzato dalla Commissione Difesa del Senato in collaborazione con l'ISPI (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale). L'incontro si terrà domani, giovedì 7 maggio, con inizio alle ore 14, nell'Aula della 4a Commissione, a Palazzo Carpegna.

      I lavori saranno aperti da Pier Ferdinando Casini, Presidente della Commissione Esteri di Palazzo Madama e da Gian Carlo Aragona, Presidente ISPI. Le conclusioni saranno invece affidate al Presidente della Commissione Difesa della Camera Alta Nicola Latorre e al Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni. Parteciperà Marco Minniti, Sottosegretario di Stato per la Sicurezza della Repubblica.

      Il seminario si articolerà su due sessioni di lavoro: 'Quali chance per la riconciliazione politica' e 'Quale strategia verso lo Stato Islamico in Libia?'.

      All'incontro interverranno rappresentanti del mondo politico e culturale libico.

      La stampa potrà incontrare i relatori a margine del Seminario nella zona adiacente la Commissione Difesa.

      Vitalizi, dichiarazione congiunta dei Presidenti Grasso e Boldrini

      "Mezzo milione. Tanti sono ad oggi i cittadini che chiedono la revoca dei vitalizi agli ex parlamentari condannati in via definitiva per reati gravi, come mafia e corruzione, e che per questo hanno sottoscritto la petizione lanciata da "Riparte il futuro". Meritano dunque un sentito "grazie" i promotori che questa mattina ci hanno simbolicamente consegnato, a Palazzo Madama e a Montecitorio, il risultato di questa bella azione di cittadinanza attiva. Una battaglia civile che dà forza alla buona politica e risponde al bisogno di trasparenza e moralizzazione. Il tanto atteso provvedimento delle Camere, infatti, è alla stretta finale: domani sarà formalmente sottoposto, in contemporanea, agli organi competenti dei due rami del Parlamento. Per arrivare a questo risultato ci sono voluti dei mesi di lavoro, durante i quali sia la Camera che il Senato hanno chiesto pareri ad esperti costituzionalisti e hanno approfondito i complessi aspetti giuridici e amministrativi della questione. Adesso è tempo di decidere."

      Giornalisti dell'Unità condannati a risarcimenti. Grasso: situazione grave per la libera informazione

      Individuare idonei strumenti legislativi

      "La crisi del quotidiano l'Unità ha privato l'informazione del nostro Paese di una voce importante, rispettata anche da chi non ne condivideva idee e battaglie. A questa crisi si aggiunge ora l'allarme per quei giornalisti del quotidiano che, senza più retribuzione da quasi un anno, sono stati raggiunti da sentenze con la condanna al risarcimento. Si tratta di una situazione grave per le persone che si trovano ad affrontare difficoltà economiche molto maggiori del previsto e senza alcun sostegno da parte dell'editore, ma ancora più grave dal punto di vista della libera informazione, poiché può agire da deterrente per i cronisti, di tutte le testate, che intendono percorrere la difficile strada del giornalismo d'inchiesta". E' quanto dichiara il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in risposta all'iniziativa della Fnsi che questa mattina ha tenuto una conferenza stampa sul tema "L'Unità e querele per diffamazione".

      "Sono d'accordo con la Presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini - aggiunge il Presidente Grasso - e faccio mio l'appello per l'individuazione di idonei strumenti legislativi, a tutela della libera informazione. Auguro a l'Unità di tornare al più presto nelle edicole e ai suoi giornalisti di regalarci ancora molte belle pagine di impegno civile".

      Giornalismo d'inchiesta: venerdì 8 in Senato presentazione del Premio Franco Giustolisi. Interviene il Presidente Grasso

      Venerdì 8 maggio, alle ore 10, la Sala Koch di Palazzo Madama ospiterà la presentazione della prima edizione del Premio "Giustizia e Verità - Franco Giustolisi". L'incontro sarà aperto dall'indirizzo di saluto del Presidente del Senato, Pietro Grasso. Interverranno Pier Vittorio Buffa, Giancarlo Caselli, Marco De Paolis, Bruno Manfellotto, Roberto Martinelli, Virginia Piccolillo, Sergio Zavoli.

      Il Premio è dedicato al giornalismo d'inchiesta e rende omaggio a Franco Giustolisi, scomparso nel novembre del 2014, autore di inchieste per oltre 50 anni sui temi più importanti della storia italiana: dal banditismo sardo ai sequestri in Calabria, dal caso Mattei allo scandalo del Banco Ambrosiano, dalle stragi di mafia alla P2, dal terrorismo alla malasanità.

      L'obiettivo del Premio è promuovere la cultura del giornalismo d'inchiesta tra i giovani cronisti. Il regolamento è stato approvato dal Comune di Stazzema, Medaglia d'oro al Valore Militare. Il termine ultimo per la presentazione delle candidature è il prossimo 12 agosto, 71mo anniversario della strage nazifascista di Sant'Anna. Quest'ultima vicenda fu al centro dell'inchiesta di Franco Giustolisi, pubblicata dal settimanale l'Espresso nel 1996 con il titolo "L'Armadio della Vergogna" (titolo anche del libro edito nel 2004), che portò all'attenzione dell'opinione pubblica una storia ormai caduta nell'oblio e grazie alla quale ebbe inizio la nuova stagione dei processi sulle stragi nazifasciste. Maggiori informazioni sono disponibili nel sito http://premiogiustolisi.it.

      La Sala Koch di Palazzo Madama ospitò l'ultima uscita pubblica di Franco Giustolisi, il 24 aprile 2014, in occasione del convegno "70 anni dalle stragi nazifasciste".

      L'incontro di venerdì 8 sarà trasmesso in diretta dal canale satellitare e dalla webtv del Senato.

      Giornata per il 750° anniversario della nascita di Dante Alighieri
      Lunedì 4 maggio ore 11 - Aula di Palazzo Madama

      Nota per le segreterie di redazione
      Modalità di accredito e ingresso per la stampa

      Le richieste di accredito di giornalisti, fotografi e operatori televisivi devono essere inviate al Senato - Ufficio stampa (fax 06.6706.2947 oppure e-mail accrediti.stampa@senato.it) e devono contenere l'indicazione della testata di riferimento, il numero di tessera dell'Ordine per i giornalisti, i dati anagrafici completi e gli estremi del documento di identità per fotografi e operatori.

      L'ingresso in Senato sarà consentito dalle 8.30 sino alle ore 10.30 da via degli Staderari per accedere alla Tribuna stampa (Aula).

      Sarà possibile effettuare riprese televisive della mostra allestita nella Sala Garibaldi dalle ore 9 alle ore 9.30. Richiesta da specificare nell'accredito.

      Il punto stampa sarà allestito nella Sala Postergali.

      Vitalizi ex parlamentari condannati. Grasso e Boldrini: Uffici di Presidenza di Senato e Camera convocati per giovedì 7 maggio

      Il Consiglio di Presidenza del Senato della Repubblica e l'Ufficio di Presidenza della Camera dei deputati saranno convocati dai Presidenti - Pietro Grasso e Laura Boldrini - per giovedì 7 maggio, alle ore 14, nelle rispettive sedi di Palazzo Madama e di Montecitorio.

      All'ordine del giorno le proposte in merito alla cessazione degli "assegni vitalizi" corrisposti agli ex parlamentari condannati in via definitiva per reati di particolare gravità.

      Rai. Il Presidente del Senato riceve delegazione Usigrai

      Illustrata la piattaforma RaiPIU'

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama una delegazione dell'Usigrai, guidata dal Segretario Vittorio di Trapani e composta da Daniela de Robert, Renato Orso e Ilaria Sotis, componenti dell'esecutivo.

      La delegazione ha illustrato al Presidente Grasso i contenuti di "RaiPIU'", la piattaforma proposta dall'Usigrai per la riforma dell'informazione del servizio pubblico radiotelevisivo.

      La piattaforma è stata sottoposta a referendum interno tra i giornalisti Rai - ha affermato la delegazione dell'Unione Sindacale Giornalisti Rai - registrando una affluenza del 73 per cento degli aventi diritto e l'82 per cento di "sì".

      Accogliendo il documento per una lettura approfondita, il Presidente Grasso si è complimentato "per le modalità di consultazione adoperate: un metodo innovativo di partecipazione e di proposta in vista di cambiamenti delicati nel servizio pubblico".

      Il Presidente Grasso riceve il Presidente della Romania Iohannis

      Il Presidente del Senato Pietro Grasso ha ricevuto oggi, a Palazzo Giustiniani, il Presidente della Repubblica di Romania, Klaus Werner Iohannis.

      Usura. Il Presidente Grasso riceve delegazione del progetto "Niente per niente"

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama il Presidente della Fondazione Adventum, pastore Franco Evangelisti, e il Presidente dell'Ambulatorio Antiusura, Luigi Ciatti, accompagnati dal Direttore della rivista Coscienza e Libertà, Davide Romano, e dal responsabile della comunicazione e dei rapporti istituzionali della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia (FCEI), Gian Mario Gillio, in occasione del lancio del progetto contro l'usura e il sovraindebitamento dal titolo "Niente per niente". L'iniziativa vedrà coinvolte in un primo momento le scuole romane per poi estendersi a livello nazionale; l'obiettivo è la formazione dei più giovani all'uso corretto del denaro.

      Senato: la Vice Presidente Fedeli domani a Milano per il 70mo anniversario della Liberazione

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica alla celebrazione del 70mo anniversario della Liberazione in programma domani a Milano, alle ore 12, al Piccolo Teatro Grassi, alla presenza del Capo dello Stato, Sergio Mattarella

      Senato. Giornata per il 750° anniversario della nascita di Dante Con Roberto Benigni, Nicola Piovani e la soprano Rosa Feola. Presidente Grasso apre cerimonia alla presenza del Capo dello Stato. Lunedì 4 maggio ore 11 - Aula di Palazzo Madama - Diretta

      Il Senato della Repubblica celebra Dante Alighieri. Sarà l'Aula di Palazzo Madama, lunedì 4 maggio, con inizio alle ore 11, ad ospitare la 'Celebrazione per il 750° della nascita di Dante', promossa in collaborazione con il "Centro Pio Rajna - Centro studi per la ricerca letteraria, linguistica e filologica" e con la Casa di Dante in Roma. L'iniziativa darà il via alle manifestazioni nazionali previste per la ricorrenza (1265-2015).

      Il saluto del Presidente del Senato, Pietro Grasso, aprirà la cerimonia che si terrà alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, con la partecipazione straordinaria di Roberto Benigni. L'attore premio Oscar darà 'voce al Poeta' con la lettura e l'illustrazione del Canto XXXIII del Paradiso. Il Maestro Nicola Piovani al pianoforte, Rossano Baldini alle tastiere e la soprano Rosa Feola eseguiranno, per la prima volta, il Canto dalla 'Vita nuova', composizione originale del Maestro Piovani per l'anniversario della nascita di Dante, realizzato in collaborazione con il Ravenna Festival ed il Festival dei Due Mondi di Spoleto.

      Interverranno il Cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, il ministro per i Beni e le Attività culturali, Dario Franceschini, e il professor Enrico Malato, presidente del Centro Pio Rajna.

      Per l'occasione nella Sala Garibaldi di Palazzo Madama saranno esposti importanti documenti sull'opera di Dante, con moderne edizioni di opere e preziose riproduzioni in facsimile di antichi codici miniati, nonché un contributo originale dell'artista trentino Domenico Ferrari, che per la prima volta espone L'Inferno di Dante illustrato da 36 incisioni.

      Il Presidente Grasso ringrazia gli Artisti che con la loro gratuita partecipazione hanno reso possibile una straordinaria iniziativa, insieme al professor Malato e al Cardinale Ravasi, Presidente della 'Casa di Dante in Roma'.

      'Lunedì 4 maggio - afferma il Presidente Grasso - il Senato della Repubblica sarà la "Camera Alta" della cultura italiana, inaugurando le celebrazioni previste per il 750mo anniversario della nascita di Dante Alighieri. Ringrazio gli Artisti che hanno aderito alla nostra iniziativa e che, per un giorno, nell'Aula di Palazzo Madama, ci restituiranno l'orgoglio di una straordinaria eredità artistica e culturale. E' un fatto di grande rilievo che sia proprio un'Aula parlamentare ad ospitare questa cerimonia. Il mio augurio è che questo sia di buon auspicio per il successo delle manifestazioni programmate in Italia e all'estero in occasione della ricorrenza'.

      La celebrazione sarà trasmessa in diretta televisiva da RaiUno, a cura di Rai Parlamento, dal canale satellitare e dalla webtv del Senato.

      Il Presidente Grasso riceve Larcher, Presidente Senato francese

      Il Presidente del Senato Pietro Grasso ha ricevuto oggi, a Palazzo Giustiniani, Gerard Larcher, Presidente del Senato della Repubblica francese.

      Il Presidente Grasso riceve Presidente del Parlamento albanese Meta

      Il Presidente del Senato Pietro Grasso ha ricevuto questa mattina, a Palazzo Giustiniani, il Presidente del Parlamento della Repubblica di Albania, Ilir Meta.

      Il Presidente Grasso riceve la coordinatrice Anti-Tratta dell'Unione europea

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi pomeriggio a Palazzo Madama la coordinatrice Anti-Tratta dell'Unione europea, Myria Vassiliadou.
      Nel corso del cordiale colloquio si è approfondito il tema delle possibili azioni a livello europeo per contrastare la tratta di esseri umani.

      Il Presidente Grasso incontra il Presidente del Bundesrat

      La tragedia nel Canale di Sicilia al centro del colloquio

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Giustiniani il Presidente del Bundesrat della Repubblica Federale tedesca, Volker Bouffier.

      La tragedia di ieri nel Canale di Sicilia è stata al centro del cordiale colloquio. Il Presidente Grasso ha ribadito la necessità di un maggiore impegno europeo per affrontare il dramma dei migranti e colpire i trafficanti responsabili delle stragi nel Mediterraneo.

      Nel corso dell'incontro sono stati anche approfonditi i temi della riforma costituzionale in Italia e del funzionamento del sistema parlamentare tedesco ed è stata stabilita una base rafforzata per la cooperazione fra le due camere alte.

      Scomparsa di Elio Toaff. Il cordoglio del Presidente del Senato

      "Di Elio Toaff vogliamo ricordare in questo momento soprattutto la grande umanità e la costante fiducia nel dialogo per superare le incomprensioni e avvicinare gli uomini di religioni e convinzioni diverse". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ricorda l'ex Rabbino Capo di Roma, scomparso ieri. "Guida spirituale nei momenti più difficili del dopoguerra, ha attraversato la storia del nostro Paese lasciando una eredità ideale cui oggi rendiamo, con gratitudine, il dovuto omaggio.

      Resteranno per sempre nel nostro ricordo le immagini dell'incontro con Papa Giovanni Paolo II nella Sinagoga di Roma e le parole importanti che furono pronunciate in quell'occasione. Ai suoi familiari e alla comunità ebraica - conclude il Presidente Grasso - invio, anche a nome dell'Assemblea del Senato, i sentimenti della più sincera vicinanza e del nostro profondo cordoglio".

      Senato: la Vice Presidente Lanzillotta domani a Udine interviene al "Meeting di pace nelle trincee della Grande Guerra"

      La Vice Presidente Linda Lanzillotta interverrà, in rappresentanza del Senato, al "Meeting di pace nelle trincee della Grande Guerra", in programma domani venerdì 17 aprile, a Udine, a partire dalle ore 15.

      Messaggio del Presidente Grasso agli organizzatori del convegno su Giuseppe Saragat

      "Giuseppe Saragat è stato un protagonista della vita politica e istituzionale del nostro Paese. Riformista, atlantista e fondatore della dottrina socialdemocratica italiana, fu assertore convinto degli inscindibili ideali di libertà e giustizia sociale e punto di riferimento fondamentale per la costruzione e lo sviluppo dello Stato democratico". E' quanto si legge nel messaggio che il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha inviato al Presidente della Fondazione Giacomo Matteotti, Angelo Sabatini, in occasione del convegno che si è tenuto oggi in Sala Zuccari, organizzato dalla stessa Fondazione per ricordare Saragat a 50 anni dalla sua elezione a Capo dello Stato.

      "Di straordinaria attualità - aggiunge il Presidente Grasso - è ancora oggi la sua visione dell'Europa, illustrata nel suo discorso di insediamento al Parlamento in seduta comune: 'La costruzione di un'Europa democratica, economicamente e politicamente integrata, è un potente fattore di pace'".

      "Egli interpretò in modo rigoroso e sensibile il ruolo della più alta magistratura della Repubblica e caratterizzò il settennato per la difesa dei valori dell'antifascismo e della Resistenza, ma soprattutto - conclude il messaggio del Presidente del Senato - per lo sforzo di consolidamento delle istituzioni democratiche, attraverso l'allargamento della base di consenso in Parlamento e nel Paese, e la salvaguardia della funzione parlamentare, che definì 'salvaguardia della democrazia e condizione prima per lo sviluppo della giustizia sociale'".

      Senato: la Vice Presidente Fedeli interviene alla conferenza sul contributo degli agricoltori italiani a Expo 2015

      Domani, mercoledì 15 aprile, la Vice Presidente Valeria Fedeli interverrà, in rappresentanza del Senato, alla conferenza "Il territorio come destino: un percorso italiano di sviluppo. Il contributo degli agricoltori italiani alla dichiarazione finale di Expo 2015". La conferenza, organizzata dalla Confederazione Italiana Agricoltori (Cia), si svolgerà nella Sala Atti parlamentari della Biblioteca del Senato (Palazzo della Minerva), a partire dalle ore 10,30.

      Tribunale di Milano. Il Presidente Grasso: enorme sconcerto. Cordoglio per i familiari delle vittime

      "Seguiamo tutti con grande apprensione le notizie in arrivo da Milano per i fatti gravissimi accaduti nel Palazzo di Giustizia. Fatti che destano enorme sconcerto. Sarà il Governo ad informare il Senato non appena il quadro sarà più chiaro e sarà stata approfondita la dinamica dell'accaduto. Desidero esprimere ai familiari delle vittime, in questi momenti drammatici, il più sentito cordoglio da parte mia personale e dell'intera Assemblea che, nella seduta antimeridiana, ha osservato un minuto di silenzio. Invio infine la mia più forte solidarietà a tutti gli operatori della giustizia del capoluogo lombardo, alle forze dell'ordine e a quanti sono stati impegnati nei soccorsi".

      Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, sui fatti del Tribunale di Milano.

      Senato: sabato 11 aprile 2015 aperto al pubblico

      Sabato 11 aprile 2015 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso sarà possibile conoscere non solo la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, ma soprattutto apprezzare il suo valore storico-artistico e comprenderne le sue trasformazioni. Per i diversamente abili sarà disponibile un apposito servizio di accompagnamento. Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18 con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, verrà proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Senato. La Vice Presidente Lanzillotta rappresenterà il Senato domani alla giornata sugli ordigni inesplosi

      Sarà la Vice Presidente Linda Lanzillotta a rappresentare il Senato della Repubblica alla "Giornata Mondiale per l'azione contro le mine e gli ordigni inesplosi. Conoscere per riconoscere. Viaggio nelle scuole d'Italia e di Gaza".
      Il convegno si terrà domani, alle ore 10, presso l'Auditorium della "Casa madre dei mutilati d'Italia dell'Associazione mutilati ed invalidi di guerra", in Piazza Adriana 3, a Roma.

      Scomparsa Giovanni Berlinguer: il cordoglio del Presidente Grasso

      "Giovanni Berlinguer ha portato in politica e nelle aule parlamentari il rigore etico dell'uomo di scienza. Seppe coniugare una intensa carriera politica - fu dirigente di partito, senatore nella IX e X Legislatura, deputato e parlamentare europeo - ad una importante vita accademica che gli fruttò diversi riconoscimenti". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ricorda l'ex parlamentare e docente universitario scomparso nella notte a Roma.
      "Uomo di grande dignità, lascia in chi lo ha conosciuto un sentimento di profonda ammirazione, soprattutto per l'impegno, mai venuto meno negli anni, a portare nel dibattito politico la serietà, la tensione ideale e le conoscenze che gli venivano dall'approfondita frequentazione del mondo degli studi.
      A nome mio personale e dell'intera Assemblea del Senato - conclude il Presidente Grasso - invio ai familiari i sentimenti del più profondo cordoglio".

      Il Senato aderisce a "Open House Roma 2015"

      Sabato 9 maggio

      Il Senato della Repubblica aderisce all'iniziativa "Open House Roma 2015". Tutti i cittadini, sabato 9 maggio, potranno visitare, come sempre gratuitamente, Palazzo Madama e Palazzo Giustiniani dalle ore 14 alle ore 18.
      I due edifici storici, rispettivamente sede dell'Aula Legislativa della Camera Alta e Palazzo dove venne firmata la Costituzione repubblicana, potranno essere accessibili a tutti, con visite guidate che si alterneranno ogni venti minuti.
      Sarà possibile chiedere e ritirare i biglietti d'ingresso, non più di due a persona, presso Palazzo Giustiniani, Via della Dogana Vecchia 29, dalle ore 11 di sabato.
      "Open House Roma 2015" si inserisce in "Open House Worldwide".
      L'iniziativa culturale internazionale interessa venti grandi città e quattro continenti.

      Giornata dell'autismo: luce blu sulla facciata di Palazzo Madama. Il Presidente Grasso: dal Senato un passo avanti concreto con l'approvazione unanime del ddl

      Il Senato della Repubblica aderisce all'iniziativa internazionale in occasione della "Giornata mondiale della consapevolezza dell'autismo". Oggi a partire dalle ore 21.15 e fino all'alba, la facciata di Palazzo Madama sarà illuminata da una luce blu, analogamente a quanto avviene per molti altri palazzi e monumenti, in Italia e all'estero.

      "Quest'anno il Senato arriva alla Giornata mondiale - ricorda il Presidente del Senato, Pietro Grasso - avendo al proprio attivo un importante risultato raggiunto proprio due settimane fa, il 18 marzo, con l'approvazione in Commissione Sanità - riunita in sede deliberante e quindi con i poteri legislativi dell'Assemblea - del disegno di legge che prevede 'interventi finalizzati a garantire la tutela della salute, il miglioramento delle condizioni di vita e l'inserimento nella vita sociale delle persone con disturbi dello spettro autistico'. Un passo avanti concreto - aggiunge il Presidente Grasso - soprattutto nella direzione di quella 'consapevolezza' auspicata fin dal 2007 dalle Nazioni Unite con l'istituzione della Giornata mondiale. Il voto unanime della dodicesima Commissione è qualcosa di più di una semplice solidarietà alle tante famiglie che si confrontano quotidianamente con l'autismo. E proprio alle famiglie va innanzitutto il nostro pensiero, con l'auspicio che le nuove norme, a conclusione dell'iter parlamentare, si traducano presto in realtà e sostegni concreti".

      "Antropologia del professore universitario": incontro domani nella Biblioteca del Senato. Interviene Ministro Giannini

      La Biblioteca del Senato ospiterà domani, giovedì 2 aprile, la presentazione del libro di Stefano Pivato "Al limite della docenza. Piccola antropologia del professore universitario".

      Ne discutono con l'Autore, Massimo Carlo Giannini, Andrea Lenzi e il sen. Lucio Romano.

      E' previsto l'intervento del Ministro dell'istruzione, dell'università e della ricerca, senatrice Stefania Giannini.

      L'incontro avrà inizio alle ore 16, nella Sala degli Atti parlamentari.

      Il Vice Presidente Gasparri rappresenterà domani il Senato al convegno "Perché la politica"

      Sarà il Vice Presidente Maurizio Gasparri a rappresentare il Senato della Repubblica al convegno "Perché la politica" organizzato nell'occasione dei cento anni di Pietro Ingrao.
      L'iniziativa si terrà domani, alle ore 11, presso l'Aula dei Gruppi Parlamentari di Palazzo Montecitorio.

      Senato: il Presidente Grasso riceve la Presidente dell'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama la Presidente dell'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa, Anne Brasseur. Al centro del cordiale colloquio: la minaccia del terrorismo, la lotta alla corruzione, le tematiche dei diritti umani e dell'immigrazione, con particolare riguardo al problema dei richiedenti asilo.

      Senato: la Vice Presidente Fedeli riceve domani delegazione di Agrinsieme

      Martedì 31 marzo, alle ore 12, la Vice Presidente Valeria Fedeli, in rappresentanza del Senato, riceverà in visita una delegazione delle Associazioni riunite in Agrinsieme (Confagricoltura, Cia, Legacoop Agroalimentare, AGCI Agrital).

      Superamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari: il 1° aprile in Sala Zuccari proiezione del film "Il viaggio di Marco Cavallo" su iniziativa della Commissione Sanità. Interviene il Presidente Grasso

      Il 31 marzo 2015 è il termine ultimo per il superamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari, così come stabilito dal decreto-legge n. 52 del 2014 (legge 81/2014). La Commissione Sanità del Senato ha deciso di sottolineare l'importanza di questa data organizzando per mercoledì 1° aprile la proiezione del film "Il viaggio di Marco Cavallo" di Giuseppe Tedeschi ed Erika Rossi, nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani.

      La proiezione sarà preceduta, alle ore 14.15, dall'indirizzo di saluto del Presidente del Senato, Pietro Grasso, e dall'intervento della senatrice Emilia Grazia De Biasi, Presidente della Commissione Sanità.

      Dopo il film, prenderanno la parola il Vice Ministro per la Giustizia Enrico Costa e il Sottosegretario di Stato per la Salute Vito De Filippo.

      Vitalizi: gli Uffici di Presidenza di Camera e Senato si riuniranno in contemporanea il 15 aprile

      Si è tenuta nel pomeriggio a Montecitorio la riunione congiunta dei Collegi dei Questori di Senato e Camera con i Presidenti Grasso e Boldrini, dedicata alla questione dei vitalizi per gli ex parlamentari condannati in via definitiva per reati gravi.

      Con l'incontro odierno, nel quale si è preso atto dei pareri forniti da numerosi giuristi, si è chiusa la fase istruttoria dell'attività dei Questori. Su questa base proseguiranno nei prossimi giorni i necessari approfondimenti, per arrivare ad una proposta, auspicabilmente condivisa, da portare alla valutazione e alla deliberazione dell'Ufficio di Presidenza della Camera e del Consiglio di Presidenza del Senato.

      I due organi si riuniranno in contemporanea il 15 aprile prossimo.

      Senato. "Vorrei una legge che..." Giovanissimi presentano loro proposte
      Presidente Grasso premia scuole primarie italiane

      Venerdì 27 marzo ore 11.30 - Aula di Palazzo Madama

      I bambini delle scuole primarie italiane saranno i protagonisti a Palazzo Madama per la settima edizione del progetto ''Vorrei una legge che...'', un'iniziativa promossa dal Senato della Repubblica in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

      Venerdì 27 marzo alle 11.30 si svolgerà la cerimonia di premiazione. Sarà il Presidente del Senato Pietro Grasso a consegnare nell'Aula di Palazzo Madama, che per l'occasione ospiterà più di duecento bambini accompagnati dai loro docenti, i riconoscimenti ai primi classificati.

      Lasciati liberi di esprimersi i giovanissimi hanno avanzato proposte di legge attraverso filmati, disegni, poesie, canti e cartelloni corredati da un 'diario delle discussioni' che testimonia il percorso di approfondimento e le modalità di decisione adottati dagli studenti nelle varie fasi di realizzazione.

      Otto i lavori selezionati, che otterranno il riconoscimento per questa settima edizione. Gli elaborati saranno esposti il 26 e il 27 marzo nella Sala Garibaldi di Palazzo Madama.

      Riceveranno i riconoscimenti le scuole primarie provenienti da Massa Lombarda (Ravenna); Sulmona (L'Aquila); Cormons (Gorizia); Roma; La Martella (Matera); Battipaglia (Salerno).

      Tutti i lavori selezionati sono consultabili dal sito www.senatoperiragazzi.it. Ma non è tutto. Il progetto 'Vorrei una legge che...'' proseguirà nei prossimi mesi quando saranno i senatori ad incontrare i giovanissimi nelle loro scuole.

      La cerimonia di premiazione verrà trasmessa in diretta televisiva sul canale satellitare e webtv del Senato.

      La senatrice Mussini e l'onorevole Locatelli alla WIP 2015

      La senatrice Maria Mussini e la deputata Pia Locatelli hanno partecipato, in rappresentanza del Parlamento italiano, al Summit annuale del 'Women in Parliaments', forum globale che riunisce le parlamentari donne di tutto il mondo, tenutosi ad Addis Abeba, in Etiopia. I lavori si sono aperti il 23 marzo e si chiuderanno oggi.

      Il Summit si è svolto presso la sede dell'Unione africana, nella Nelson Mandela Hall, in collaborazione con istituzioni internazionali come l'Unione Europea, OCSE, Nazioni Unite e la Banca Mondiale, con la partecipazione di oltre 400 rappresentanti di circa 150 Paesi.

      La senatrice Maria Mussini è intervenuta nel Panel 'Media training for Female Politicians', mentre l'onorevole Pia Locatelli ha svolto un intervento nel Panel 'The Female political Career'.

      Nel corso dell'evento, le partecipanti hanno lanciato un 'call to action' finalizzato a promuovere un incremento dell'uguaglianza di genere e all'Italia è stato conferito uno speciale premio a riconoscimento degli sforzi compiuti dal Governo italiano per l'equilibrio di genere nelle posizioni ministeriali, consegnato all'On. Paola De Micheli, sottosegretaria al Ministero dell' Economia e delle finanze.

      La delegazione italiana ha inoltre incontrato la Vice Presidente della Camera dei Rappresentanti dell'Etiopia, Shitaye Minale, il Vice Presidente della Commissione dell'Unione Africana (AUC), Erastus Mwencha, e il Commissario europeo per la cooperazione e lo sviluppo, Neven Mimica.

      Senato: Vice Presidente Gasparri riceve Associazione Regina Elena

      Domani, martedì 24 marzo, alle ore 10, il Vice Presidente Maurizio Gasparri riceverà a Palazzo Madama, in rappresentanza del Senato, una delegazione dell'Associazione Internazionale Regina Elena, in occasione del centenario della Prima Guerra Mondiale.

      Delitti contro l'ambiente: prospettive di una riforma attesa. Lunedì 23 convegno in Sala Zuccari organizzato dalla Commissione d'inchiesta sui rifiuti. Apre il Presidente Grasso

      Sarà l'intervento del Presidente del Senato, Pietro Grasso, ad aprire il convegno "Delitti contro l'ambiente. Prospettive di una riforma attesa", organizzato dalla Commissione parlamentare d'inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti, per fare il punto della situazione dopo l'approvazione in Senato, il 4 marzo, del ddl 1345 recante "Disposizioni in materia di delitti contro l'ambiente", ora di nuovo all'esame della Camera dei deputati.

      L'appuntamento è per lunedì 23 marzo, alle ore 10.30, nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani. Interverranno il Presidente della Commissione d'inchiesta, on. Alessandro Bratti, il Ministro della Giustizia Andrea Orlando, il Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti, rappresentanti delle associazioni imprenditoriali, della Polizia di Stato, dei Carabinieri, delle Capitanerie di Porto e della Forestale.

      Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15, avrà luogo il dibattito. Sono previsti gli interventi, tra gli altri, dei Presidenti delle Commissioni Ambiente del Senato e della Camera, sen. Giuseppe Marinello e on. Ermete Realacci, e della Presidente della Commissione Giustizia della Camera, on. Donatella Ferranti.

      Tunisia. Il Presidente Grasso: la barbarie non fermerà il nostro impegno per la democrazia

      "Ho accolto con dolore e orrore le notizie sull'attentato terroristico di oggi a Tunisi nel quale sono stati coinvolti anche cittadini italiani.
      In attesa che si chiariscano i fatti, il pensiero è rivolto alle vittime e ai loro familiari, nella ferma convinzione che la barbarie non fermerà e anzi rafforzerà il nostro impegno per la democrazia e i diritti fondamentali delle persone".
      Così il presidente del Senato, Pietro Grasso, in relazione alle tragiche vicende di Tunisi.

      Donne, violenza, legalità: la Vice Presidente Fedeli apre il convegno di martedì 17 in Sala Capitolare

      Martedì 17 marzo, alle ore 14, la Biblioteca del Senato ospiterà il convegno sul tema "donne, violenza, legalità", con un "reading di testi" degli studenti della Scuola di Istruzione Secondaria Superiore "E. Corbino" di Contursi Terme (Salerno).

      L'incontro sarà aperto dall'indirizzo di saluto della Vice Presidente del Senato Valeria Fedeli.

      Sono previsti gli interventi delle senatrici Angelica Saggese e Annamaria Parente, del senatore Andrea Marcucci, della dirigente scolastica Mariarosaria Cascio e della docente Rosaria Zizzo

      Il convegno ha il patrocinio del Senato della Repubblica e si svolgerà nella Sala Capitolare presso il Chiostro del Convento di Santa Maria Sopra Minerva.

      Relazione sulla giurisprudenza della Corte Costituzionale: la Vice Presidente Fedeli rappresenterà il Senato a Palazzo della Consulta

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica alla presentazione della Relazione sulla giurisprudenza della Corte Costituzionale del 2014, in programma domani, giovedì 12 marzo, alle ore 11, a Palazzo della Consulta, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

      La Vice Presidente Fedeli domani a Montecitorio per la presentazione dei volumi "Lucio Magri - Attività parlamentare"

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica alla presentazione dei volumi "Lucio Magri - Attività parlamentare", in programma domani, mercoledì 11 marzo, alle ore 11, a Palazzo Montecitorio, alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

      "Populismo. Un carattere originale nella storia d'Italia": il 12 marzo convegno in Biblioteca

      "Populismo. Un carattere originale nella storia d'Italia" è il titolo di un libro dello storico Nicola Tranfaglia che sarà al centro del convegno di giovedì 12 marzo, a partire dalle ore 17, nella Sala degli Atti parlamentari della Biblioteca del Senato.

      L'incontro è promosso dal sen. Sergio Zavoli, presidente della Commissione per la Biblioteca e per l'Archivio storico. Interverranno: Paolo Corsini, Giuseppe De Rita, Emilio Franzina, Yves Mény, Nicola Tranfaglia. Coordina: Stefano Folli.

      Da lunedì 9 marzo consultabili le dichiarazioni patrimoniali dei Senatori, dei Ministri non parlamentari e dei tesorieri dei partiti

      I Bollettini delle dichiarazioni patrimoniali, dei redditi e delle spese elettorali di tutti i Senatori della XVII legislatura, di tutti i Ministri, Vice Ministri e Sottosegretari di Stato non parlamentari del Governo Renzi, nonché dei tesorieri e dei dirigenti non parlamentari di associazioni, movimenti o partiti politici, presentate in relazione alla legge del 5 luglio 1982, n. 441, e alla legge del 6 luglio 2012, n. 96, sono consultabili secondo le modalità tradizionali da lunedì 9 marzo 2015, oltre ad essere già diffusi online nel sito www.parlamento.it e nel sito www.senato.it (art. 5, comma 2, del decreto-legge n. 149 del 2013, convertito nella legge n. 13 del 2014).

      E' possibile consultare anche le dichiarazioni patrimoniali dei Ministri, Vice Ministri e Sottosegretari di Stato non parlamentari del precedente Governo Letta.

      La documentazione è a disposizione di tutti i cittadini iscritti nelle liste elettorali per le elezioni della Camera dei deputati.

      La consultazione potrà essere effettuata dalle ore 10 alle 19, nel corso della settimana lavorativa, presso il Servizio delle prerogative, delle immunità parlamentari e del contenzioso, situato al Palazzo della Sapienza, Corso Rinascimento n. 40.

      Il Presidente Grasso incontra il Direttore dell'FBI

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama il Direttore dell'FBI, James B. Comey.

      Al centro del colloquio, la minaccia del terrorismo internazionale e la lotta alla criminalità organizzata.

      Il Presidente Grasso aveva già incontrato Comey nel corso della sua visita negli Stati Uniti, nell'ottobre del 2013.

      Senato: sabato 7 marzo 2015 aperto al pubblico

      Sabato 7 marzo 2015 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso sarà possibile conoscere non solo la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, ma soprattutto apprezzare il suo valore storico-artistico e comprenderne le sue trasformazioni. Per i diversamente abili sarà disponibile un apposito servizio di accompagnamento. Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18 con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, verrà proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Il Presidente Grasso riceve i promotori del "Manifesto delle seconde generazioni"

      "Idee e proposte in grado di creare valore e ricchezza per il Paese"

      "Ho apprezzato profondamente il Manifesto redatto dalle Associazioni della rete 'Filo diretto con le seconde generazioni' coordinate dal Ministero del Lavoro. E' pieno di idee e buone pratiche utili non solo per la loro integrazione ma per tutta la società italiana. Sono quasi un milione i giovani di seconda generazione che frequentano le nostre scuole e che si sentono e sono a tutti gli effetti parte della nostra comunità nazionale. Le loro proposte puntano a una piena integrazione nel rispetto delle culture d'origine, e sono in grado di creare valore e ricchezza, culturale ed economica, per il futuro del nostro Paese". E' quanto ha dichiarato il Presidente del Senato, Pietro Grasso, al termine dell'incontro con una delegazione della rete "Filo diretto con le seconde generazioni", ricevuta oggi a Palazzo Madama.

      La delegazione ha consegnato al Presidente del Senato il "Manifesto delle seconde generazioni", elaborato da oltre trenta associazioni di giovani, attive su tutto il territorio nazionale.

      L'iniziativa "Filo diretto con le seconde generazioni" è promossa dalla Direzione generale dell'immigrazione e delle politiche di integrazione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con l'obiettivo di favorire il dialogo tra la Pubblica Amministrazione e i giovani di seconda generazione. Il Manifesto affronta i temi della scuola, del lavoro, della cultura, dello sport, della partecipazione e della cittadinanza attiva.

      Tradotto in dieci lingue, il documento è disponibile nel Portale Integrazione Migranti (www.integrazionemigranti.gov.it).

      Cuba, ottobre 1962: i sei giorni che sconvolsero il mondo. Martedì 3 marzo incontro nella Biblioteca del Senato

      La sala degli Atti parlamentari della Biblioteca del Senato ospiterà martedì 3 marzo, alle ore 17, la presentazione del libro di Leonardo Campus "I sei giorni che sconvolsero il mondo" sulla crisi di Cuba dell'ottobre 1962, uno degli eventi più studiati dalla storiografia internazionale, punto di svolta della Guerra fredda.

      Ne discuteranno, insieme all'Autore, tre storici contemporaneisti: Elena Aga Rossi, John Harper e Carlo Pinzani.

      Il Presidente Grasso riceve il Segretario Generale della NATO

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama il Segretario Generale della NATO, Jens Stoltenberg.

      Al centro del colloquio: la lotta al terrorismo, la situazione nel Mediterraneo con particolare riguardo alla Libia e il conflitto in Ucraina.

      Camera-Senato: Collegi Questori, in tempi brevi integrazione delle attività delle Amministrazioni per risparmi e sinergie

      I Collegi congiunti dei Questori di Camera e Senato hanno preso in esame lo stato delle attività già intraprese per la definizione di nuove forme di integrazione tra le attività delle Amministrazioni con l'obiettivo di ottimizzare l'utilizzo delle risorse e di realizzare sinergie e risparmi di bilancio. Hanno quindi incaricato i Segretari Generali delle due Amministrazioni di completare l'attività istruttoria già avviata nei mesi scorsi, sulla base degli indirizzi espressi dagli organi di direzione politica delle due Camere, al fine di predisporre, entro il 31 marzo prossimo, un progetto operativo per l'avvio di una nuova fase di integrazione funzionale di alcune attività - in continuità con l'esperienza già proficuamente sperimentata con il Polo bibliotecario parlamentare - nei settori della documentazione, del supporto agli organismi bicamerali e delle attività amministrative dei due rami del Parlamento.

      Venerdì 27 febbraio il Presidente Grasso consegna i premi agli studenti vincitori del concorso "Immagini per la Terra"

      Cerimonia nell'Aula del Senato

      Sarà il Presidente del Senato, Pietro Grasso, a consegnare il premio agli studenti vincitori del concorso nazionale "Immagini per la Terra", alle ore 11 di venerdì 27 febbraio, nell'Aula di Palazzo Madama.
      L'iniziativa - promossa dall'Ong "Green Cross Italia", con l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica e in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione -
      è aperta a studenti e insegnanti di tutte le scuole italiane, di ogni ordine e grado. I partecipanti approfondiscono uno specifico tema ambientale e seguono un percorso formativo e didattico che si conclude con la realizzazione di un'opera.
      La ventiduesima edizione di "Immagini per la Terra" - dedicata alla strategia "zero rifiuti", con il titolo "da cosa (ri)nasce cosa" - ha coinvolto più di 32 mila studenti di oltre 1.300 scuole, nell'anno scolastico 2013/2014.
      Le opere vincitrici saranno esposte e illustrate venerdì mattina nella Sala Garibaldi, a Palazzo Madama.
      In Aula, alle 11, oltre 300 studenti e insegnanti incontreranno il Presidente Grasso, i Ministri dell'Istruzione Stefania Giannini e dell'Ambiente Gian Luca Galletti, e il Presidente di Green Cross Italia Elio Pacilio. L'incontro sarà presentato dalla conduttrice Camila Raznovich in compagnia dell'attrice Geppi Cucciari. In apertura il Coro del Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II eseguirà l'Inno "Fratelli d'Italia".

      Parità di genere: un convegno in Senato per fare il punto della situazione

      Martedì 3 marzo, a partire dalle ore 10,30, la Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani ospiterà il convegno "A vent'anni da Pechino: a che punto siamo con la parità di genere?", un'occasione per discutere dei cambiamenti prodotti dalla Dichiarazione di Pechino e la Piattaforma d'Azione che hanno ispirato il lavoro dei governi e della società civile per l'avanzamento dei diritti delle donne.

      Programma

      Indirizzo di saluto

      Pietro Grasso, Presidente del Senato della Repubblica

      Introduce

      Valeria Fedeli, Vice Presidente del Senato della Repubblica

      Ne parlano

      Mara Carfagna, Deputata, già Ministra delle Pari Opportunità

      Elke Ferner, Sottosegretaria di Stato parlamentare presso il Ministero federale tedesco della famiglia, degli anziani, della donna e della gioventù

      Zita Gurmai, Componente del Parlamento Europeo e Presidente delle donne del PES

      Antonella Mansi, Vice Presidente per l'Organizzazione Confindustria

      Gianni Pittella, Presidente del Gruppo S&D in Parlamento Europeo

      Intervento finale

      Maria Elena Boschi, Ministra delle Riforme Costituzionali e Relazioni con il Parlamento

      Conferenza stampa presentazione Studio Anmil per le Donne

      Illustrazione Ddl su tutela vittime del lavoro e superstiti caduti sul lavoro

      Sarà presentato giovedì 26 febbraio alle 10, nella Sala Caduti di Nassirya di Palazzo Madama, lo Studio 'Prendersi cura di chi ci cura. La sicurezza e la tutela sul lavoro delle donne che operano nel campo dell'assistenza', realizzato dall'Anmil, l'Associazione nazionale lavoratori mutilati e invalidi del lavoro.

      Alla presentazione, patrocinata dal Senato della Repubblica, interverranno Silvana Amati, segretario del Consiglio di presidenza di Palazzo Madama; Franco Bettoni, presidente nazionale Anmil; Maurizio Sacconi, presidente della Commissione Lavoro del Senato; Cesare Damiano, presidente della Commissione Lavoro della Camera; Camilla Fabbri, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali del Senato; Massimo De Felice, presidente Inail, Francesco Rampi, presidente Civ Inail e gli autori dello studio Franco D'Amico, Maria Giovannone e Domenico della Porta.

      Nel corso della conferenza stampa verranno illustrati, inoltre, i contenuti del Disegno di legge sulla tutela delle vittime del lavoro e dei superstiti dei caduti sul lavoro.

      La conferenza stampa sarà trasmessa in diretta sul canale YouTube del Senato.

      Nota per le redazioni

      Le richieste di accredito per giornalisti, fotografi e telecineoperatori devono essere inviate all'Ufficio stampa del Senato tramite fax (06.6706.2947) o e-mail (accrediti.stampa@senato.it) e devono contenere i dati anagrafici completi, gli estremi del documento di identità dei fotografi e degli operatori o del numero del tesserino dell'Ordine per i giornalisti, e l'indicazione della testata di riferimento.

      Caso Stamina: mercoledì presentazione dei risultati dell'indagine conoscitiva

      I risultati e le conclusioni dell'indagine conoscitiva sull'origine e sugli sviluppi del cosiddetto 'caso Stamina', condotta dalla Commissione Igiene e Sanità del Senato, saranno illustrati domani, mercoledì 18 Febbraio, alle ore 15, presso la Sala Caduti di Nassiryia di Palazzo Madama.

      Saranno presenti la Presidente della Commissione, Emilia Grazia De Biasi e i due relatori, Luigi D'Ambrosio Lettieri ed Elena Cattaneo.

      Nota per le redazioni

      Le richieste di accredito per giornalisti, fotografi e telecineoperatori devono essere inviate al Senato - Ufficio stampa - al fax 06.6706.2947 o all'indirizzo e-mail accrediti.stampa@senato.it e devono contenere l'indicazione della testata di riferimento, il numero della tessera dell'Ordine per i giornalisti, i dati anagrafici completi e gli estremi del documento di identità per fotografi e operatori.
      Si ricorda che per gli uomini c'è l'obbligo di indossare giacca e cravatta.

      Il Presidente Grasso a Zagabria in rappresentanza del Capo dello Stato

      Per l'insediamento del nuovo Presidente della Repubblica di Croazia

      Il Presidente del Senato Pietro Grasso rappresenterà il Capo dello Stato Sergio Mattarella alla cerimonia di insediamento del Presidente della Repubblica di Croazia, Kolinda Grabar-Kitarovic, che avrà luogo alle 12 di domenica 15 febbraio, a Zagabria, in Piazza San Marco.

      Dopo la cerimonia, Palazzo Dverce ospiterà il ricevimento ufficiale, al termine del quale è previsto un colloquio tra il Presidente Grasso e la Presidente Grabar-Kitarovic.

      Lunedì mattina, alle ore 12, è in programma la visita al Palazzo del Parlamento croato e l'incontro con il Presidente del Parlamento, Josip Leko.

      Vice Presidente Lanzillotta incontra delegazioni "Donne e diritti" e "Colombe blanche"

      In occasione della Giornata internazionale del bambino

      La Vice Presidente del Senato Linda Lanzillotta ha ricevuto una delegazione dell'Associazione "Donne e Diritti" e dell'Organizzazione "Colombe Blanche" in occasione della Giornata internazionale del Bambino Soldato. Durante l'incontro i responsabili delle due organizzazioni hanno consegnato una lettera in cui si denuncia la piaga dello sfruttamento di migliaia di bambini usati come soldati nei conflitti armati, un fenomeno che persiste in 23 paesi e coinvolge non meno di 230mila bambini. Nell'occasione è stato ricordato come il gruppo terroristico nigeriano Boko Haram abbia utilizzato una bambina kamikaze di 10 anni che si è fatta esplodere assassinando adulti e bambini e come il maltrattamento dei minori sia purtroppo una prassi quotidiana perseguita dai gruppi terroristici armati dello Stato islamico, Isis. La Vice Presidente Lanzillotta, a nome del Senato, ha sottolineato la necessità di sensibilizzare l'opinione pubblica e intervenire nei confronti di tutti quei paesi che non rispettano i diritti dei bambini. Occorre farlo nell'interesse della legalità internazionale, per sradicare i gruppi armati che minacciano la sicurezza del mondo, ma in primo luogo per debellare un fenomeno che rappresenta una violenza irreparabile per i bambini, per le loro mamme e per le loro famiglie.

      Progetto di recupero dei bambini soldato in Sierra Leone: la Vice Presidente Lanzillotta rappresenta il Senato alla conferenza stampa di domani in Sala Nassirya

      La Vice Presidente Linda Lanzillotta rappresenterà il Senato della Repubblica alla conferenza stampa di presentazione del progetto di recupero psico-sociale di ex-bambini soldato in Sierra Leone, che avrà luogo domani, giovedì 12 febbraio, alle ore 11.30, nella Sala Caduti di Nassirya di Palazzo Madama.

      Reato di negazionismo, il Presidente Grasso a Gattegna: "Testo condiviso ed equilibrato, frutto di lavoro meticoloso del Senato. Giorno importante per il nostro Paese"

      "L'approvazione del disegno di legge sul reato di negazionismo ad amplissima maggioranza, quasi all'unanimità, conferma l'intenzione, da parte delle Istituzioni repubblicane, di compiere un ulteriore e decisivo passo nel contrasto a tutte le forme di offesa alle vittime e di negazione di quella terribile pagina della nostra storia che è stata la Shoah".

      E' quanto scrive il Presidente del Senato, Pietro Grasso, nella lettera inviata oggi al Presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Renzo Gattegna, subito dopo il via libera dell'Aula al ddl n. 54, "Modifica all'articolo 3 della legge 13 ottobre 1975, n. 654, in materia di contrasto e repressione dei crimini di genocidio, crimini contro l'umanità e crimini di guerra, come definiti dagli articoli 6, 7 e 8 dello statuto della Corte penale internazionale", testo che è stato allegato alla lettera.

      Il Presidente Grasso si definisce "sinceramente orgoglioso" per la votazione avvenuta questa mattina nell'Aula di Palazzo Madama e aggiunge: "Come Presidente del Senato ho più volte espresso la necessità di dotarci di una legge che introducesse il reato di negazionismo: l'Italia finalmente esprime in maniera chiara l'adesione agli orientamenti normativi presenti in altri Paesi e già in vigore a livello europeo".

      "Se da un lato - scrive il Presidente del Senato - era unanimemente riconosciuta l'esigenza di introdurre una norma in grado di sanzionare ogni condotta lesiva della dignità umana, era altrettanto sentita l'importanza di mantenere intatta la libera espressione delle opinioni e della ricerca storica: in questo senso, il Senato ha svolto un lavoro meticoloso, esplorando e approfondendo tutti gli aspetti connessi alla trattazione di una materia così complessa e giungendo infine alla stesura di un testo condiviso ed equilibrato. Sono certo che la Camera dei Deputati saprà affrontare con uguale sensibilità questa materia per approvare definitivamente, e in tempi brevi, la Legge contro il negazionismo".

      "In questo giorno importante per le Istituzioni del nostro Paese - conclude il messaggio del Presidente Grasso - desidero rinnovare i sentimenti di amicizia che mi legano a Lei e alle Comunità ebraiche italiane".

      Giornata internazionale del risparmio energetico. Il Senato aderisce a "M'illumino di meno" con risultati concreti. Presidente Grasso: "Ecoreati, risparmi e auto "green" invece che blu"

      Il Senato della Repubblica aderisce alla campagna "M'illumino di meno", organizzata dalla trasmissione radiofonica di Radio 2 Rai, Caterpillar.

      È l'ottava volta consecutiva che Palazzo Madama partecipa concretamente alla "Giornata Internazionale del risparmio energetico".

      Venerdì 13 febbraio, dunque, la facciata di Palazzo Madama sarà completamente "oscurata".

      Le luci saranno spente dalle 18 alle 19,30. L'illuminazione interna sarà fortemente ridotta sia nel Salone Garibaldi che in tutti i corridoi degli edifici.

      Si tratta di un gesto simbolico che vuole rendere tangibile l'adesione della Camera Alta all'iniziativa e il suo impegno per il risparmio di energia.

      Il Senato, infatti, già da anni sta portando avanti una politica di forte contenimento dei consumi energetici.

      All'interno dei palazzi è ormai diffuso l'utilizzo di illuminazioni a basso consumo elettrico.

      Inoltre, l'installazione di un impianto di pannelli solari per la produzione di energia al deposito del "Trullo", consente di coprire tutte le spese del fabbisogno di quella struttura e di vendere l'energia "pulita" prodotta in eccesso.

      L'impianto, installato in collaborazione con il Gestore Servizi Energetici (GSE), produce 220mila kW/h all'anno e ha una potenza di picco di 200 kW.

      Un ulteriore risparmio dei consumi elettrici è previsto dal nuovo affidamento in esito alla gara pubblica in fase di svolgimento per il rinnovo delle infrastrutture informatiche di elaborazione (server e postazioni lavoro) basata sul principio di acquisto della potenza di calcolo per le sole postazioni simultaneamente usate. Un risparmio stimato in 310 mila kW/h per annuo con conseguenti benefici in termini di minor impatto ambientale con minori emissioni stimate in circa 230 tonnellate/anno di CO2.

      Inoltre, entro la fine del mese di marzo un terzo delle autovetture del Senato (4 su un totale di 12) saranno sostituite con autovetture completamente elettriche. Anche in questo modo il Senato sta contribuendo a ridurre l'impatto sull'ambiente.

      "Nei giorni in cui in Aula si discuterà dell'introduzione nel codice penale dei reati ambientali il Senato partecipa, come ogni anno, a M'illumino di meno", così il presidente Grasso, che prosegue: "Tra i gesti concreti di attenzione per l'ambiente particolarmente positivo il segnale della sostituzione di parte delle auto blu con auto elettriche".

      Senato: il Presidente Grasso riceve il Presidente del Parlamento regionale del Kurdistan

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi nel suo studio a Palazzo Madama il Presidente del Parlamento regionale del Kurdistan iracheno, Youssef Mohammad Sadiq.

      Al centro del colloquio, la drammatica situazione nell'area siro-irachena e il contrasto internazionale alle minacce dell' ISIS e del terrorismo.

      Senato. Caso Stamina: mercoledì presentazione dei risultati dell'indagine conoscitiva

      I risultati dell'Indagine conoscitiva sull'origine e sugli sviluppi del cosiddetto 'caso Stamina', condotta dalla Commissione Igiene e Sanità del Senato, saranno presentati mercoledì 11 Febbraio, alle ore 15, presso la Sala Caduti di Nassiryia di Palazzo Madama.

      Nota per le redazioni

      Le richieste di accredito per giornalisti, fotografi e telecineoperatori devono essere inviate all'Ufficio stampa del Senato tramite fax (06.6706.2947) o e-mail (accrediti.stampa@senato.it) e devono contenere, oltre all'indicazione dell'evento al quale si intende partecipare, i dati anagrafici completi, l'indicazione della testata di riferimento, gli estremi del documento di identità per fotografi e operatori, ed il numero del tesserino dell'Ordine per i giornalisti

      Senato: sabato 7 febbraio 2015 aperto al pubblico

      Sabato 7 febbraio 2015, Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle ore 10.00 alle ore 18.00. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso sarà possibile conoscere non solo la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, ma soprattutto apprezzare il suo valore storico-artistico e comprenderne le sue trasformazioni.

      Per i diversamente abili sarà disponibile un apposito servizio di accompagnamento.

      Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18 con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, verrà proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Giorno della Memoria: il Vice Presidente Gasparri rappresenta il Senato alla celebrazione in programma domani a Montecitorio

      Il Vice Presidente Maurizio Gasparri rappresenterà il Senato della Repubblica alla celebrazione del Giorno della Memoria in programma domani, martedì 27 gennaio, a partire dalle ore 10, alla Camera dei deputati.

      Il Vice Presidente Gasparri rappresenta il Senato all'inaugurazione dell'anno giudiziario presso la Corte Suprema di Cassazione

      Il Vice Presidente Maurizio Gasparri rappresenterà il Senato della Repubblica all'Assemblea Generale della Corte Suprema di Cassazione per l'inaugurazione dell'anno giudiziario 2015, in programma oggi, a partire dalle ore 11, presso il Palazzo di Giustizia.

      Soddisfazione per la liberazione delle volontarie italiane rapite in Siria

      Il Presidente del Senato nell'esercizio delle funzioni del Presidente della Repubblica, Pietro Grasso, ha accolto con grande soddisfazione e sollievo la notizia della liberazione di Greta Ramelli e Vanessa Marzullo, le due volontarie italiane rapite in Siria il 31 luglio scorso. Il Presidente Grasso ha altresì espresso vivissimo apprezzamento per il costante e decisivo impegno che il Governo, l'Unità di Crisi della Farnesina e i Servizi di Informazione e Sicurezza hanno profuso al fine di ottenere questo importante risultato.

      La Presidente Fedeli accoglie il senatore Napolitano a Palazzo Giustiniani

      La Presidente Valeria Fedeli ha accolto oggi a Palazzo Giustiniani il senatore di diritto e a vita Giorgio Napolitano che si è recato nel suo studio, al quarto piano dell'edificio.

      Il Presidente Grasso assume le funzioni di Capo dello Stato

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama, alle ore 11, il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, Donato Marra. Il Consigliere Marra ha consegnato al Presidente Grasso l'atto di dimissioni firmato da Giorgio Napolitano.

      Il Presidente Grasso ha pertanto assunto temporaneamente le funzioni di Presidente della Repubblica, ai sensi dell'art. 86, primo comma, della Costituzione.

      Il Presidente si è recato negli uffici di Palazzo Giustiniani dove eserciterà le proprie funzioni fino all'elezione del nuovo Presidente della Repubblica.

      Le funzioni di Presidente del Senato saranno ricoperte dalla Vice Presidente Valeria Fedeli, ai sensi dell'art. 9, secondo comma, del Regolamento del Senato.

      Quirinale, Fedeli: da Napolitano grande eredità politica

      "Al Presidente Napolitano la classe dirigente e i cittadini devono grande rispetto e gratitudine, perché ha esercitato il suo ruolo perseguendo i necessari e non sempre facili equilibri tra il Parlamento e i governi che si sono succeduti negli anni della sua presidenza, e lo ha fatto in un periodo molto complesso per il nostro Paese, alle prese, da un lato, con una profonda crisi economica, che dura da anni e, dall'altro, con l'ascesa dell'antipolitica".

      E' quanto dichiara la Vice Presidente del Senato Valeria Fedeli in merito alle dimissioni del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

      "Il nucleo della sua eredità politica - aggiunge la Vice Presidente Fedeli - è nei forti richiami alla coesione sociale, all'unità nazionale e allo spirito europeista, senza i quali sarà impossibile far approdare il nostro Paese a un compiuto percorso di riforme istituzionali e di matura dialettica democratica. Il Parlamento dovrà scegliere per il Quirinale una persona all'altezza di questa grande eredità politica, costruita su un indiscutibile senso delle istituzioni e un responsabile esercizio delle funzioni che la Costituzione assegna al Presidente della Repubblica".

      Il Presidente Grasso domani al Convegno "Le scuole per la storia"

      Sarà l'intervento del Presidente del Senato, Pietro Grasso, ad aprire i lavori del Convegno 'Le scuole per la storia' che si terrà domani, alle ore 11, nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani.

      L'incontro, che fa parte del ciclo 'La memoria e l'immagine', vedrà gli interventi anche del Ministro dell'Istruzione Stefania Giannini, del Professor Roberto Sani, coordinatore del Comitato scientifico del MIUR, del professor Carlo Bugatti, direttore dell'Osservatorio fotografico, di Federico Luciano, studente dell'Ipsia Cine Tv Rossellini e della dottoressa Sandra Gesualdi, direttore del Comitato scientifico della Fondazione Don Milani. Presiederà l'iniziativa la senatrice Silvana Amati.

      I relatori presenteranno i lavori del Comitato scientifico MIUR relativo alla storia della scuola, il Dizionario Biografico degli Educatori e Pedagogisti, annunciando il concorso 'FotografiAMO la scuola'.

      All'ingresso della Sala Zuccari sarà allestita un'anteprima delle mostre sulla storia della scuola e su Don Milani, iniziative organizzate dal MIUR. L'incontro offrirà anche l'occasione per costituire una rete di scuole per il recupero della memoria.

      Grasso: "Francesco Rosi ci lascia ma le mani sono ancora sulle città"

      "Addolorato per la notizia, un grande interprete della cultura del nostro Paese"

      Questo il messaggio pubblicato dal presidente del Senato, Pietro Grasso, su Facebook:

      Mi addolora la notizia della scomparsa di Francesco Rosi, un grande interprete della cultura e dell'arte del nostro Paese. L'ultima volta che l'ho incontrato, a Palazzo Giustiniani, ci eravamo fermati a parlare qualche minuto dei suoi film, soprattutto di quello a cui sono più legato, "Le mani sulla città", e del fatto che nonostante fossero passati oltre 50 anni dalla sua prima proiezione rimaneva drammaticamente attuale. Quella pellicola all'epoca provocò molto scalpore denunciando un groviglio di intrighi tra politica, affari e mafie che, purtroppo, attanaglia ancora le nostre città.

      E' stato tra i registi e gli sceneggiatori più influenti e apprezzati del nostro cinema: a lui dobbiamo altri film-inchiesta unanimemente considerati dei veri e propri capolavori, come "Cadaveri eccellenti", "Salvatore Giuliano" e "Il caso Mattei".

      Senato. Palazzo Madama apre al pubblico. Sabato 10 gennaio - dalle 10 alle 18

      Primo appuntamento del 2015. Oltre 15 mila i visitatori nel 2014

      Sabato 10 gennaio Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. E' il primo appuntamento del 2014 con l'iniziativa promossa ogni primo sabato del mese. Il 2014 ha fatto registrare un'alta affluenza di visitatori, con più di 15 mila accessi.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso è possibile conoscere non solo la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, ma soprattutto apprezzare il suo valore storico-artistico e comprenderne le sue trasformazioni. Per i diversamente abili è disponibile un apposito servizio di accompagnamento. Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18 con intervalli di venti minuti.

      L'ingresso è in Piazza Madama.

      Superato l'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, viene proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Parigi. Il Presidente Grasso: "Attacco allo spirito democratico e ai valori fondanti dell'integrazione europea"

      "L'attentato di oggi contro la sede del settimanale Charlie Hebdo ci ha lasciati attoniti e increduli. Qualsiasi attacco rivolto a minare la libertà di manifestazione del pensiero e di stampa attenta a quello spirito democratico che è il valore fondante dei nostri ordinamenti costituzionali e la premessa stessa dell'integrazione europea". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, nel messaggio inviato al Presidente del Senato francese, Gérard Larcher, e al Presidente dell'Assemblea nazionale, Claude Bartolone.
      "Le atrocità come quella di oggi a Parigi - aggiunge Grasso - devono indurci a rafforzare ancora di più il comune impegno a livello europeo ed internazionale per la difesa dei diritti umani contro ogni tentativo di prevaricazione fondato sulla violenza e l'offesa alla dignità umana, per proteggere ogni individuo, ovunque nel mondo e a prescindere dall'appartenenza nazionale, etnica e religiosa, dall'intolleranza, dal terrorismo e dalla barbarie"."Stringendomi in un abbraccio ideale al popolo francese, a nome mio personale e dell'intera Assemblea che rappresento - conclude il messaggio - le rivolgo le mie più sincere e profonde condoglianze".

      Discorso Napolitano. Grasso: "Fare tesoro delle parole del Capo dello Stato per affrontare sfide del 2015"

      "Ancora una volta il Presidente Napolitano ha saputo interpretare le aspettative e le esigenze più profonde del Paese. Dall'alto di una esperienza politica e istituzionale che non ha confronti nel mondo attuale, il Capo dello Stato ci invita a guardare al futuro con fiducia, a recuperare energia e ottimismo, lasciando alle spalle i sentimenti negativi che hanno dominato troppi anni della nostra storia recente". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, commenta il messaggio di fine anno del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano.

      "E' un appello di straordinaria efficacia, quello che abbiamo ascoltato questa sera, e ne siamo profondamente grati al Presidente della Repubblica. Ci ricorda, senza nascondere le difficoltà che abbiamo attraversato e quelle che ci aspettano, che siamo una Nazione di grandi risorse e una comunità che sa chiamare a raccolta le energie migliori nelle situazioni più difficili, come è avvenuto anche nei giorni scorsi al largo del mare Adriatico. Da fedele interprete della Costituzione e supremo garante dell'Unità nazionale ha richiamato, come più volte in passato, tutte le forze politiche ad uno sforzo unitario per portare a compimento quelle riforme che il Paese aspetta da anni."

      "Durissime le parole del Presidente contro gli 'italiani indegni', i corrotti, e quel 'sottosuolo marcio e corrosivo della società' che ci chiede di 'bonificare': parole forti alle quali il Parlamento dovrà dare seguito con azioni e scelte legislative di pari livello. Dobbiamo fare tesoro di queste parole - conclude il Presidente Grasso - e ricordarcene per le sfide che ci attendono nel 2015".

      Concerto di Natale 2014. Presidente Grasso: "Preziosa occasione per avvicinare i giovani non solo alla musica ma anche alle Istituzioni"

      "E' stata una meravigliosa mattinata di musica e solidarietà, i ragazzi de "Il Volo" sono stati straordinari. I bambini del coro delle mani bianche, con la loro melodia di gesti, hanno commosso profondamente tutti i presenti. L'anteprima di ieri per le scuole delle periferie e il concerto di oggi sono stati due momenti entusiasmanti: due piccoli ma significativi messaggi di come le Istituzioni possano avvicinarsi ai giovani e incoraggiarli a coltivare il proprio talento" così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, al termine del Concerto di Natale che si è svolto oggi nell'Aula del Senato alla presenza del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, della Presidente della Camera, Laura Boldrini e del Presidente della Corte Costituzionale, Alessandro Criscuolo.

      Dopo l'esecuzione ormai tradizionale dell'Inno nazionale, i tre giovani tenori de "Il Volo", Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble, hanno eseguito magistralmente brani natalizi e non, accompagnati dall'Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, diretta dal maestro Diego Basso. Particolarmente apprezzati, sono stati salutati dal pubblico con applausi scroscianti.

      Emozionante l'esecuzione del Piccolo Coro delle Mani bianche del 173° Circolo Didattito ISISS di Roma, diretto da Lucrezia Di Gregorio e da Enza Campana, composto da bambini con disabilità acustiche, che hanno accompagnato le canzoni, con il loro linguaggio gestuale.

      Nell'emiciclo erano presenti, tra gli altri, i Vice presidenti del Senato Linda Lanzillotta, Valeria Fedeli e Maurizio Gasparri, il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Luigi Binelli Mantelli, il Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, Claudio Graziano, il Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri, Leonardo Gallitelli, il Comandante Generale della Guardia di Finanza, Saverio Capolupo, il Direttore Generale della Rai, Luigi Gubitosi, e il Direttore di Rai Uno, Giancarlo Leone.

      Al termine dell'esibizione il Presidente della Repubblica, il Presidente del Senato e le altre cariche istituzionali hanno salutato i protagonisti del XVIII Concerto di Natale nella Sala Pannini. Al termine della cerimonia il brindisi di Auguri.

      Il ricavato della vendita dei biglietti sarà interamente donato a realtà didattiche delle periferie di Roma e di Napoli che ieri pomeriggio hanno assistito nell'Aula del Senato all'anteprima del Concerto: l'I.C. Antonio Gramsci (Corviale), le scuole Salvo D'acquisto (Tor Sapienza) e Carlo Pisacane (Tor Pignattara). Inoltre il contributo andrà anche al 173° Circolo Didattico di Roma, che ha partecipato attivamente al concerto con il Piccolo Coro delle Mani Bianche e all'Associazione Foqus che opera con i ragazzi dei quartieri "spagnoli" di Napoli.

      Il Concerto di Natale è stato trasmesso da Rai Uno. La diretta è stata condotta da Francesca Fialdini.

      Lunedì 22 e martedì 23 il Presidente Grasso in Libano. Antivigilia di Natale con i militari italiani

      Lunedì 22 e martedì 23 dicembre il Presidente del Senato, Pietro Grasso, sarà in visita ufficiale in Libano. Nel primo giorno sono in programma una serie di colloqui con le autorità politiche e religiose del Paese: il Presidente del Parlamento, Nabih Berri, il Presidente del Consiglio dei Ministri, Tammam Salaam, il Ministro della Cultura, Raymond "Rony" Arayje, il Patriarca Maronita, Cardinale Mar Bechara Boutros El Rai.

      La giornata di martedì sarà invece interamente dedicata agli incontri con i militari italiani. Si inizia con il Comandante della forza multinazionale Unifil, Generale di Divisione Luciano Portolano, e gli alti ufficiali alla base di Naqoura. Il Presidente Grasso si rivolgerà poi al personale italiano di stanza al Comando Unifil. Subito dopo, è previsto l'incontro con il Comandante del Settore Ovest, Generale di Brigata Stefano Del Col. La visita si concluderà alla base di Shama, con il saluto e gli auguri di Natale alle truppe schierate.

      Il Vice Presidente Gasparri rappresenta il Senato al Concerto di Natale dell'Associazione Semi di Pace

      Il Vice Presidente Maurizio Gasparri rappresenterà il Senato della Repubblica al Concerto di Natale dell'Associazione Semi di Pace onlus, che avrà luogo oggi pomeriggio a Roma, a partire dalle ore 18, alla Parrocchia S. Gregorio VII, in via del Cottolengo.

      Pakistan, messaggio del Presidente Grasso: "Combattere uniti il terrorismo, la barbarie e l'intolleranza"

      "Qualsiasi forma di violenza, qualsiasi atrocità che colpisca i più deboli, i bambini, nei quali riponiamo tutte le nostre speranze per il futuro, offende l'intero genere umano, senza confini". E' quanto si legge nel messaggio che il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha inviato al Presidente del Senato del Pakistan, Syed Nayyer Hussain Bokhari, e al Presidente dell'Assemblea Nazionale Pakistana, Sardar Ayaz Sadiq, per esprimere "le più sincere e profonde condoglianze a nome mio personale e dell'intera Assemblea che rappresento".

      "La strage di innocenti a Peshawar ci ha lasciati attoniti, increduli. In questo momento così drammatico - afferma il Presidente Grasso - condividiamo il dolore e la disperazione dei superstiti e dei familiari e ci stringiamo con un abbraccio ideale al popolo pakistano. Le assicuro, Signor Presidente, che questo evento rafforzerà la nostra ferma determinazione a combattere uniti il terrorismo, la barbarie e l'intolleranza e a promuovere - conclude il messaggio - la dignità umana e i diritti fondamentali delle persone, ovunque essi si trovino".

      Venerdì 19 il Presidente Grasso incontra la Stampa Parlamentare

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, incontrerà i giornalisti della Stampa Parlamentare venerdì 19 dicembre alle ore 12 a Palazzo Giustiniani per il tradizionale scambio di auguri in occasione delle festività di fine anno.

      Nota per le segreterie di redazione

      Le richieste di accredito di giornalisti non iscritti all'Associazione Stampa Parlamentare devono essere inviate al fax 06.6706.3494, o all'indirizzo e-mail accrediti.stampa@senato.it, e devono contenere gli estremi del tesserino dell'Ordine dei Giornalisti. Le richieste di accredito di fotografi e operatori televisivi devono essere inviate al fax 06.6706.2947 o all'indirizzo e-mail accrediti.stampa@senato.it, con i dati anagrafici completi, gli estremi del documento di identità, l'indicazione della testata di riferimento e un numero telefonico o di cellulare. L'ingresso a Palazzo Giustiniani avverrà da via della Dogana Vecchia 29.

      CONCERTO DI NATALE 2014 APERTO A TUTTI I CITTADINI. INDICAZIONI PER LE MODALITA' DI PRENOTAZIONE DEI BIGLIETTI

      Anche quest'anno sarà possibile per tutti i cittadini assistere al Concerto di Natale del Senato che si svolgerà nell'Aula di Palazzo Madama domenica, 21 dicembre, alle ore 12.

      Si esibiranno i tre tenori Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble de "Il Volo", accompagnati dall'Orchestra Regionale Filarmonia Veneta e dal Piccolo Coro delle Mani Bianche del 173° Circolo Didattico ISISS di Roma.

      Per prenotare ed avere informazioni sulle modalità di acquisto e ritiro dei biglietti è possibile contattare i numeri 06/67065618 o 06/67065619, nei giorni di mercoledì 17, giovedì 18 e venerdì 19 dicembre, dalle ore 10,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 17,00. Il costo del biglietto è di 120 euro per i posti nell'Emiciclo e di 80 euro per la tribuna. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza.

      CONCERTO DI NATALE 2014:

      250 ragazzi delle periferie di Roma e Napoli assisteranno all'anteprima del Concerto

      Il Concerto di Natale del Senato si svolgerà domenica, 21 dicembre, alle ore 12, nell'Aula di Palazzo Madama alla presenza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e delle massime cariche istituzionali.

      La diretta su Rai Uno sarà condotta da Francesca Fialdini.

      Per la prima volta poi, sabato 20 dicembre, 250 ragazzi provenienti dalle periferie di Roma e Napoli entreranno al Senato e potranno assistere all'anteprima del Concerto. Proprio a quelle realtà saranno devoluti i proventi del Concerto di Natale, al fine di realizzare progetti destinati ai ragazzi delle periferie.

      "La novità dell'anteprima del concerto destinata ai ragazzi delle periferie e la collaborazione tra Il Volo e il Coro delle Mani bianche sono due piccoli ma significativi messaggi per restituire centralità, questa volta in modo positivo, alle tematiche delle periferie e delle diverse abilità." Così il presidente del Senato, Pietro Grasso.

      L'anteprima inizierà alle ore 15 quando i tre tenori de 'Il Volo', Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble, intoneranno i loro brani. Saranno accompagnati dall'Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, diretta dal maestro Diego Basso.

      I brani saranno 'eseguiti' anche dal Piccolo Coro della Mani Bianche del 173° Circolo Didattico ISISS di Roma, composto da bambini con disabilità acustiche.

      Le testate giornalistiche e televisive che lo richiederanno, potranno effettuare le riprese dei lavori, dalle ore 16.30 alle ore 16.45 di sabato pomeriggio.

      Nota per le segreterie di redazione

      Modalità di accreditamento e ingresso per la stampa

      Sabato 20 dicembre:

      Le testate giornalistiche e televisive interessate ad assistere all'anteprima, dalle 16,30, alle 16,45, dovranno accreditarsi presso l'Ufficio Stampa del Senato (fax 0667062947 oppure indirizzo e-mail accrediti.stampa@senato.it). Le richieste devono contenere l'indicazione della testata di riferimento, i dati anagrafici completi, il numero di tessera dell'Ordine per i giornalisti e gli estremi di un documento di identità per fotografi e operatori. Si potrà accedere solo alla tribuna stampa dall'ingresso di San Luigi dei Francesi. Le richieste dovranno pervenire entro le 20 di venerdì 19 dicembre.

      Domenica 21 dicembre:

      Le richieste di accredito di giornalisti, fotografi e operatori televisivi devono essere inviate all'Ufficio Stampa del Senato (fax 0667062947 oppure e-mail accrediti.stampa@senato.it) e devono contenere l'indicazione della testata di riferimento, i dati anagrafici completi, il numero di tessera dell'Ordine per i giornalisti e gli estremi di un documento di identità per fotografi e operatori. Le richieste di accredito dovranno pervenire entro le ore 16 di sabato 20 dicembre. L'ingresso in Senato sarà consentito sino alle ore 11,30 di domenica 21. Nella richiesta dovrà essere indicato anche l'eventuale interesse ad assistere allo scambio di auguri presso la Sala Pannini.

      L'accesso alla Tribuna Stampa (Aula) avverrà dall'ingresso di via del Salvatore 11 a partire dalle ore 10.45. I giornalisti, fotografi e operatori televisivi che intendono recarsi in Tribuna dovranno indicarlo nell'accredito. I giornalisti iscritti alla Stampa parlamentare sono pregati di segnalare all'Ufficio stampa la loro presenza se intendono seguire il Concerto dalla Tribuna stampa.

      L'accesso alla Sala Stampa e per il punto stampa allestito in Sala Postergali, avverrà dall'ingresso di Piazza Madama 11.

      Concerto di Natale 2014

      Saranno i tre giovani tenori italiani de "Il Volo" i protagonisti del XVIII Concerto di Natale del Senato.
      Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble eseguiranno, nell'Aula di Palazzo Madama, famosi brani natalizi e grandi classici del panorama musicale internazionale.
      Saranno accompagnati dall'Orchestra Regionale Filarmonia Veneta diretta dal Maestro Diego Basso.
      Il concerto vedrà anche la partecipazione del Piccolo Coro delle Mani Bianche del 173° Circolo Didattico ISISS di Roma, una realtà composta da bambini con disabilità acustiche che interpreteranno i brani con un linguaggio gestuale. Le loro mani indosseranno guanti bianchi.

      L'appuntamento è per domenica 21 dicembre, alle ore 12.
      Dopo l'esecuzione dell'Inno nazionale, verranno eseguiti grandi classici come "Adeste Fideles", "Astro del Ciel", "Bianco Natale", ma anche brani non strettamente natalizi come "Smile", "Caruso", "O Sole mio".

      Nel pomeriggio di sabato 20 dicembre, oltre 250 ragazzi delle periferie di Roma e Napoli, assisteranno ad una anteprima del Concerto di Natale con la possibilità di incontrare tutti gli artisti.
      Sarà possibile, per giornalisti e troupe televisive, seguire e riprendere una breve sessione dell'anteprima soltanto dalle ore 16.30 alle 16.45.

      Il concerto sarà trasmesso in diretta su Rai Uno con la conduzione di Francesca Fialdini.

      Come di consueto, al termine del concerto, nella Sala Pannini di Palazzo Madama, si terrà il tradizionale scambio di auguri tra le alte cariche dello Stato.

      Tutti gli artisti si esibiranno gratuitamente. Il ricavato della vendita dei biglietti sarà, come sempre, interamente devoluto in beneficenza.

      Nota per le segreterie di redazione
      Modalità di accreditamento e ingresso per la stampa

      Sabato 20 dicembre:

      Le testate giornalistiche e televisive interessate ad assistere all'anteprima, dalle 16,30, alle 16,45, dovranno accreditarsi presso l'Ufficio Stampa del Senato (fax 0667062947 oppure indirizzo e-mail accrediti.stampa@senato.it). Le richieste devono contenere l'indicazione della testata di riferimento, i dati anagrafici completi, il numero di tessera dell'Ordine per i giornalisti e gli estremi di un documento di identità per fotografi e operatori. Si potrà accedere solo alla tribuna stampa dall'ingresso di San Luigi dei Francesi. Le richieste dovranno pervenire entro le 20 di venerdì 19 dicembre.

      Domenica 21 dicembre:

      Le richieste di accredito di giornalisti, fotografi e operatori televisivi devono essere inviate all'Ufficio Stampa del Senato (fax 0667062947 oppure e-mail accrediti.stampa@senato.it) e devono contenere l'indicazione della testata di riferimento, i dati anagrafici completi, il numero di tessera dell'Ordine per i giornalisti e gli estremi di un documento di identità per fotografi e operatori. Le richieste di accredito dovranno pervenire entro le ore 16 di sabato 20 dicembre. L'ingresso in Senato sarà consentito sino alle ore 11,30 di domenica 21. Nella richiesta dovrà essere indicato anche l'eventuale interesse ad assistere allo scambio di auguri presso la Sala Pannini.

      L'accesso alla Tribuna Stampa (Aula) avverrà dall'ingresso di via del Salvatore 11 a partire dalle ore 10.45. I giornalisti, fotografi e operatori televisivi che intendono recarsi in Tribuna dovranno indicarlo nell'accredito. I giornalisti iscritti alla Stampa parlamentare sono pregati di segnalare all'Ufficio stampa la loro presenza se intendono seguire il Concerto dalla Tribuna stampa.

      L'accesso alla Sala Stampa e per il punto stampa allestito in Sala Postergali, avverrà dall'ingresso di Piazza Madama 11.

      Senato: il presidente Grasso riceve delegazione dei "Patronati d'Italia"

      Il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama una delegazione di "Patronati d'Italia", organizzazione che riunisce e rappresenta alcuni tra i principali Patronati del nostro Paese: Inas, Inca, Italuil e Patronati Acli. La delegazione ha consegnato al Presidente del Senato il primo milione di firme raccolte in calce alla petizione "No ai tagli ai Patronati", che chiede di rivedere le norme sul settore contenute nella Legge di Stabilità. Il presidente Grasso ha assicurato che trasmetterà il testo della petizione alla Quinta Commissione, impegnata in queste ore nella discussione dei documenti di bilancio.

      Giornata dei diritti umani: la Vice Presidente Linda Lanzillotta domani a Montecitorio per l'iniziativa "In silenzio contro la tortura"

      La Vice Presidente Linda Lanzillotta rappresenterà il Senato della Repubblica all'iniziativa di Amnesty International "In silenzio contro la tortura", in programma domani, mercoledì 10 dicembre, Giornata internazionale dei diritti umani, presso la sala stampa della Camera dei deputati, alle ore 10.

      Compleanno del Senatore Ciampi: gli auguri del Presidente Grasso

      "Caro Presidente, desidero inviarti, nella lieta occasione del tuo compleanno, anche a nome dei colleghi Senatori, i miei più sinceri auguri". E' quanto si legge nel telegramma che il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha inviato oggi al Senatore di diritto e a vita Carlo Azeglio Ciampi, Presidente emerito della Repubblica.

      "Il tuo costante impegno civile, politico e istituzionale a tutela dei valori fondanti della Repubblica e a presidio delle sue istituzioni democratiche - conclude il telegramma del Presidente Grasso - ha costituito e costituirà sempre un esempio prezioso per il nostro lavoro quotidiano. Con affetto e gratitudine".

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenta il Senato alla presentazione della Relazione annuale del Cnel

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica alla presentazione della Relazione annuale del Cnel al Parlamento e al Governo sui livelli e la qualità dei servizi offerti dalle pubbliche amministrazioni centrali e locali alle imprese e ai cittadini. L'appuntamento è per domani, mercoledì 10 dicembre, alle ore 10, nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani.

      Fascicolo iter: nuovo servizio nel sito del Senato. In un e-book tutti i testi e i resoconti relativi ad un disegno di legge

      Tutti i testi relativi all'iter di un disegno di legge in un unico e-book. E' questo l'obiettivo del progetto "Fascicolo iter" che, a partire da questa settimana, va ad arricchire l'offerta informativa del sito del Senato. Il nuovo servizio appare nella scheda di ogni disegno di legge, nel box collocato a destra della relativa pagina web. L'utente può scaricare nel formato ePub (che è il formato standard degli e-book), ma anche in pdf o zip, tutti gli atti parlamentari relativi all'iter in Senato di un disegno di legge. Vale a dire: i testi stampati del progetto di legge (testo iniziale, eventuale relazione o "testo-A", testo approvato), i resoconti sommari di Commissione, i resoconti stenografici di Assemblea delle sedute in cui il disegno di legge è stato trattato. Negli allegati ai resoconti è anche possibile trovare gli emendamenti esaminati nel corso delle sedute.

      Il fascicolo contiene le informazioni disponibili alla data di composizione (riportata in copertina) ed è ottenuto automaticamente, grazie a software open source sviluppato in Senato e messo a disposizione della comunità di sviluppatori. In particolare, il software "Scriba" che consente la composizione di e-book a partire da pagine web e altri contenuti e che nell'ultimo anno è stato scaricato oltre 10 mila volte dal sito che lo ospita (SourceForge).

      Il formato ePub è ottimale per la lettura (anche offline) di testi lunghi e complessi su dispositivi mobili: tablet e smartphone. Grazie alle numerose applicazioni preinstallate o presenti negli "appstore", si possono cercare parole e frasi all'interno del testo e quest'ultimo può essere arricchito di segnalibri, appunti, commenti, eccetera. Anche il formato pdf offre interessanti possibilità a seconda delle "app" utilizzate, oltre ad essere particolarmente utile nel caso in cui sia necessario stampare il testo.

      Senato: sabato 6 dicembre aperto al pubblico

      Sabato 6 dicembre 2014, Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle ore 10.00 alle ore 18.00. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso sarà possibile conoscere non solo la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, ma soprattutto apprezzare il suo valore storico-artistico e comprenderne le sue trasformazioni.

      Per i diversamente abili sarà disponibile un apposito servizio di accompagnamento.

      Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18 con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, verrà proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Semestre Ue: escludere dal deficit le spese per progetti cofinanziati dai Fondi strutturali europei. Le conclusioni della 52ma riunione Cosac

      La spesa pubblica destinata alla realizzazione dei progetti cofinanziati dai Fondi strutturali europei deve essere "completamente esclusa" dal calcolo del deficit statale e dai conseguenti obblighi del Patto di stabilità, "poiché si tratta di una spesa volta a realizzare gli obiettivi del progetto 'Strategia Europa 2020', al sostegno della competitività, della crescita e della creazione di posti di lavoro, soprattutto per i giovani". E' quanto si legge nel Contributo approvato oggi al termine della 52ma riunione della Cosac, Conferenza degli organi parlamentari specializzati negli affari dell'Unione dei Parlamenti dell'Unione europea, che si è riunita a Roma, nell'Aula del Senato.

      La Cosac esprime "pieno sostegno" al piano della Commissione europea per mobilitare 300 miliardi di euro aggiuntivi di investimenti pubblici e privati nel periodo 2015-2017. Piano che però - si afferma nel Contributo - "potrebbe non essere sufficiente per il raggiungimento degli obiettivi contenuti nella Strategia Europa 2020". Di conseguenza, i parlamentari riuniti a Roma chiedono che venga esaminata l'ipotesi di un aumento delle risorse destinate alla realizzazione degli obiettivi della Strategia in occasione dell'esame di metà percorso del quadro finanziario pluriennale 2014-2020.

      La Cosac sollecita "misure concrete" e giudica con favore l'istituzione della Task Force della Commissione di Bruxelles e della Banca europea per gli investimenti (Bei) con l'obiettivo di identificare le azioni necessarie alla crescita.

      E' essenziale - si legge nel Contributo - sostenere la domanda globale anche con l'utilizzazione effettiva - da parte degli Stati che sono nelle condizioni di poterlo fare - delle clausole di flessibilità previste nel Patto di stabilità.

      Un capitolo importante del Contributo approvato oggi è dedicato al "ruolo dell'Unione europea nel Mediterraneo e nell'Europa orientale". Negli ultimi venti anni, ricorda la Cosac, è stata data priorità, "in modo legittimo e necessario", all'allargamento della Ue a Nord e ad Est. Ora, però, "è essenziale ristabilire la priorità strategica per i confini meridionali dell'Unione", attraverso una maggiore visibilità delle istituzioni Ue e maggiore assistenza ai partner dell'area mediterranea, nel quadro di una politica di buon vicinato, mettendo l'accento sul sostegno alla riforme interne, al rafforzamento delle istituzioni democratiche, alla promozione di una crescita durevole e inclusiva e alla partecipazione della società civile.

      La Cosac è l'unica sede di cooperazione interparlamentare espressamente prevista dai Trattati Ue. La 52ma riunione, da poco conclusa, si era aperta ieri, lunedì 1° dicembre, con l'indirizzo di saluto ai partecipanti del presidente del Senato, Pietro Grasso. I lavori sono stati presieduti dai presidenti delle Commissioni Politiche Ue del Senato, Vannino Chiti, e della Camera, Michele Bordo. Sono intervenuti il presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, il sottosegretario con delega agli affari europei, Sandro Gozi, e il primo vicepresidente della Commissione europea, Frans Timmermans.

      Il presidente Grasso riceve il segretario generale del Consiglio per i diritti umani dell'Iran

      Il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi pomeriggio a Palazzo Madama il segretario generale del Consiglio per i diritti umani della Repubblica Islamica dell'Iran, Mohammad Javad A. Larijani.

      L'alto magistrato iraniano era accompagnato dall'ambasciatore di Teheran a Roma, Jahanbakhsh Mozaffari, e dal giudice della Corte suprema iraniana Hossein Babaei.

      Il presidente Grasso riceve la presidente del Senato del Belgio

      Il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto questa mattina la presidente del Senato del Belgio, Christine Defraigne, oggi a Palazzo Madama per partecipare alla 52ma riunione plenaria della Cosac, Conferenza degli organi parlamentari specializzati negli affari Ue dei Parlamenti dell'Unione.

      La cooperazione interparlamentare e i temi della riunione Cosac sono stati al centro del cordiale colloquio.

      Semestre Ue: Grasso e Renzi aprono lunedì la riunione plenaria della Cosac

      Il presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, interverrà lunedì 1 dicembre, alle ore 9.30, alla 52ma riunione plenaria della COSAC, Conferenza degli organi parlamentari specializzati negli affari dell'Unione dei Parlamenti dell'Unione europea. La riunione si terrà nell'Aula del Senato, a partire dalle ore 9 e sarà aperta dall'indirizzo di saluto del presidente del Senato, Pietro Grasso.

      I lavori saranno presieduti dai presidenti delle Commissioni Politiche Ue del Senato, Vannino Chiti, e della Camera, Michele Bordo.

      Il presidente del Consiglio riferirà sullo stato dei lavori della Presidenza italiana del Consiglio dell'Unione europea. Nella mattina è previsto anche l'intervento del primo vicepresidente della Commissione europea, Frans Timmermans. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15, avrà luogo il dibattito sul tema "La revisione della Strategia Europa 2020: crescita, occupazione, competitività", nel corso del quale è previsto l'intervento del ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan.

      Nota per le redazioni

      Le richieste di accredito per giornalisti, fotografi e telecineoperatori devono essere inviate al fax 06.6706.2947 o all'indirizzo e-mail accrediti.stampa@senato.it e devono contenere l'indicazione della testata di riferimento, il numero della tessera dell'Ordine (o dell'Associazione Stampa Estera) per i giornalisti, i dati anagrafici completi e gli estremi del documento di identità per fotografi e operatori.

      Semestre Ue. Lunedì 1 e martedì 2 dicembre nell'Aula del Senato riunione delle Commissioni specializzate negli affari dell'Unione

      Apre il presidente Grasso
      Intervengono il ministro Padoan e il sottosegretario Gozi

      Il presidente del Senato, Pietro Grasso, aprirà lunedì 1° dicembre la 52ma riunione plenaria della COSAC, Conferenza degli organi parlamentari specializzati negli affari dell'Unione dei Parlamenti dell'Unione europea. La riunione si terrà nell'Aula del Senato, a partire dalle ore 9.

      La Conferenza è l'unica sede di cooperazione interparlamentare espressamente prevista dai Trattati Ue ed è dotata di un proprio Regolamento interno; il suo compito è quello di garantire un regolare scambio di informazioni, buone prassi e opinioni sulle materie attinenti all'Unione europea tra le Commissioni per gli Affari europei dei Parlamenti nazionali e il Parlamento europeo.

      Si tratta del settimo incontro che si svolge a Roma - il quarto ospitato in Senato - nell'ambito della dimensione parlamentare del semestre di presidenza italiana del Consiglio dell'Unione europea.

      Lunedì mattina, dopo l'indirizzo di saluto del presidente del Senato, prenderanno la parola i presidenti delle Commissioni Politiche Ue del Senato, Vannino Chiti, e della Camera, Michele Bordo. Subito dopo, sono previsti gli interventi del sottosegretario con delega agli affari europei Sandro Gozi e di Frans Timmermans, primo vicepresidente della Commissione europea. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 15, avrà luogo un dibattito sul tema "La revisione della Strategia Europa 2020: crescita, occupazione, competitività", nel corso del quale è previsto l'intervento del ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan.

      Martedì mattina, a partire dalle ore 9,30, si parlerà del ruolo dell'Unione europea nello scenario globale e del controllo democratico sulle Agenzie europee. Sono previsti gli interventi, tra gli altri, del senatore Claudio Martini e del sottosegretario Gozi.

      La Conferenza si concluderà con l'adozione delle Conclusioni e del Contributo della LII COSAC. Il Contributo sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea.

      I lavori saranno trasmessi in diretta dal canale satellitare, dalla webtv e dal canale YouTube del Senato. Il programma dettagliato e altre informazioni sono disponibili nel sito ue2014.parlamento.it

      Presentazione Primo Rapporto Annuale "Periferie" Realizzato dal Gruppo G124 del senatore a vita Renzo Piano

      Giovedì 27 novembre - Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani

      Sarà presentato domani alle 16, nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, il Primo Rapporto annuale dedicato dalle "Periferie", realizzato dal Gruppo di lavoro G124 guidato dal senatore a vita Renzo Piano.
      Sarà il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ad aprire i lavori che vedranno al centro l'attività svolta dai giovani architetti e dai loro tutors del gruppo G124 impegnati in questo primo anno ai progetti di "rammendo" delle periferie di Roma, Catania e Torino.
      Alla presentazione interverrà il Ministro per i Beni e le Attività culturali Dario Franceschini. Parteciperanno, inoltre, i rappresentanti delle amministrazioni locali che hanno dato un notevole contributo per il progetto delle periferie delle città individuate dalla squadra dei giovani architetti, Susanna Eloisa, Francesco Lorenzi, Federica Ravazzi, Michele Bondanelli, Roberta Pastore, Roberto Corbia e dai loro tutors Massimo Alvisi, Maurizio Milan e Mario Cucinella. (E' prevista la presenza del Presidente del Senato)

      Nota per le redazioni

      Le richieste di accredito per giornalisti, fotografi e telecineoperatori devono essere inviate all'Ufficio stampa del Senato tramite fax (06.6706.2947) o e-mail (accrediti.stampa@senato.it) e devono contenere i dati anagrafici completi, gli estremi del documento di identità dei fotografi e degli operatori o del numero del tesserino dell'Ordine per i giornalisti, e l'indicazione della testata di riferimento.

      Elezioni regionali: gli auguri del presidente Grasso a Bonaccini e Oliverio

      Auguri di buon lavoro con l'auspicio di un rinnovato slancio, per cinque anni di buona politica e risultati concreti. E' quanto ha espresso il presidente del Senato, Pietro Grasso, nelle conversazioni telefoniche che ha avuto oggi con i neopresidenti della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, e della Regione Calabria, Mario Oliverio. Il presidente Grasso ha fatto i propri complimenti ai due candidati vincitori, con i quali ci sarà sicuramente modo, nei prossimi mesi, di approfondire il dialogo e la necessaria collaborazione tra Istituzioni.

      SENATO. IL PRESIDENTE GRASSO INCONTRA IL PRESIDENTE EGIZIANO AL-SISI.

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha incontrato oggi a Palazzo Giustiniani il Presidente della Repubblica Araba d'Egitto, Abd Al Fattah Al- Sisi.
      Durante l'incontro, durato circa trenta minuti, sono stati discussi temi relativi alla cooperazione bilaterale fra i due paesi e lo scenario regionale in relazione ai conflitti in corso nell'area mediorientale.
      Il Presidente Grasso ha inoltre ribadito la viva aspettativa che si tengano al più presto elezioni parlamentari per la ricostruzione di un'assemblea legislativa.

      Legge elettorale: Grasso riceve promotori campagna "Iovotofuorisede". Grasso: "Mi auguro che la vostra richiesta venga accolta"

      Il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto stamattina i promotori della campagna "Iovotofuorisede" Stefano La Barbera, presidente del Comitato Iovotofuorisede, e Francesco Bertolino, fondatore del Comitato Partecipalermo, in ordine all'introduzione del meccanismo di voto anticipato per i cittadini che si trovano lontani dalla propria residenza durante i periodi elettorali.

      Durante l'incontro é stato rappresentato al presidente Grasso il percorso fin qui compiuto dal Comitato.

      "Mi auguro che il lavoro parlamentare attualmente in corso sulla legge elettorale accolga la vostra richiesta, individuando con i ministeri dell'Economia e dell'Interno la strategia migliore per sanare il ritardo del nostro Paese rispetto alle altre democrazie europee, che garantiscono forme diverse di voto per i propri cittadini in mobilità", ha commentato Pietro Grasso.

      Il presidente del Senato riceve il Re e la Regina di Spagna

      Il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi pomeriggio a Palazzo Giustiniani il Re Felipe VI e la Regina Letizia di Spagna in visita ufficiale in Italia.

      Al termine del cordiale colloquio, il Presidente Grasso ha accompagnato il Re e la Regina in una breve visita fuori programma alla Sala della Costituzione, dove il 27 dicembre 1947 fu firmata la Carta Costituzionale, e in Sala Zuccari che prende il nome dall'artista Federico Zuccari (1539-1609) che ne ha affrescato la volta.

      Senato: la Vice Presidente Valeria Fedeli domani al Quirinale per la cerimonia di consegna dei Premi Balzan 2014

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica alla cerimonia di consegna dei Premi Balzan 2014 che avrà luogo domani, giovedì 20 novembre, alle ore 11, al Palazzo del Quirinale.

      Il Presidente del Senato incontra il Primo Vice Presidente della Commissione europea

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi nel suo studio di Palazzo Madama il Primo Vice Presidente della Commissione europea e Commissario europeo per la migliore legislazione, le relazioni interistituzionali, lo stato di diritto e la carta dei diritti fondamentali, Frans Timmermans. Al termine della visita, che è durata circa 40 minuti, Grasso e Timmermans si sono dati appuntamento per l'ultimo incontro parlamentare del Semestre italiano di presidenza, la COSAC plenaria che si terrà il 1 dicembre in Senato.

      Senato: parte il processo di semplificazione e razionalizzazione dell'Amministrazione

      In vista dell'unificazione di Servizi e Uffici delle Amministrazioni del Senato e della Camera dei deputati e la costituzione del Ruolo Unico dei dipendenti, deliberati dai rispettivi Uffici di Presidenza lo scorso 30 settembre, il Consiglio di Presidenza del Senato ha approvato all'unanimità un limitato numero di nomine rispetto a posizioni vacanti da anni, strettamente collegate alle esigenze prioritarie di funzionalità dell'attività legislativa e amministrativa. Oltre ai Vice Segretari Generali, sono stati nominati alcuni Direttori di Servizio, stabilendo che non sarà erogata alcuna indennità di funzione aggiuntiva per nessun incarico. Un'operazione pertanto a costo zero. Rispetto alle posizioni dirigenziali previste dall'organigramma, il quaranta per cento resterà vacante. Tali incarichi, infatti, saranno assorbiti dall'unificazione e integrazione delle strutture comuni del Parlamento.

      Nella stessa riunione si è provveduto alla proroga per tutto il 2015 della riduzione delle competenze accessorie per i senatori pari a Euro 1000 al mese per un risparmio complessivo di oltre 3.800.000 € l'anno.

      Consulta: telefonata Grasso-Criscuolo

      "Ho espresso telefonicamente le mie congratulazioni al nuovo presidente della Corte Costituzionale, Alessandro Criscuolo" così il presidente del Senato, Pietro Grasso.

      "Sono certo che il presidente Criscuolo saprà svolgere, con alta professionalità, serietà e competenza l'Alto ruolo a cui è stato chiamato. A nome mio e di tutti i senatori invio al neo Presidente - conclude il Presidente del Senato - i più cordiali e sinceri auguri di buon lavoro".

      Il presidente Grasso ricorda Franco Giustolisi

      "Con Franco Giustolisi avevamo dato vita quest'anno all'iniziativa '70 anni dalle stragi nazifasciste', un incontro pubblico per rinnovare la memoria sulle atrocità commesse dalle truppe nazifasciste in Italia, con la partecipazione di testimoni diretti delle stragi. L'incontro è stato ospitato, il 24 aprile, nella Sala Koch di Palazzo Madama. Giustolisi era intervenuto come autore del libro 'L'armadio della vergogna' e con la passione del cronista sempre alla ricerca dei fatti, una passione che ha contraddistinto tutta la sua lunga carriera e che rappresenta una bella pagina nella storia del giornalismo italiano. Lo ricordiamo oggi con grande affetto e riconoscenza. Alla famiglia rivolgo le mie più profonde condoglianze".

      Così il presidente del Senato, Pietro Grasso, dopo aver appreso la notizia della scomparsa del giornalista Franco Giustolisi.

      Salute mentale, OPG e diritti umani: martedì 11 convegno organizzato dalla Commissione Sanità del Senato. Interviene il presidente Grasso

      "Salute mentale, OPG e diritti umani": è il titolo del convegno organizzato dalla Commissione Igiene e Sanità del Senato che sarà ospitato martedì 11 novembre dalla Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, a partire dalle ore 10. Interverrà, in apertura, il presidente del Senato, Pietro Grasso. I lavori saranno introdotti e coordinati dalla senatrice Emilia Grazia De Biasi, presidente della Commissione Sanità. Sono previsti gli interventi del sottosegretario di Stato per la Salute Vito De Filippo, del vice ministro della Giustizia Enrico Costa, dei vice presidenti della Commissione Sanità, Maria Rizzotti e Maurizio Romani, di rappresentanti delle Associazioni per la salute mentale e della Società Italiana di Psichiatria.

      "Il Muro di Berlino": la storia nei giornali dell'epoca

      Mostra alla Biblioteca del Senato

      Una mostra, "Il Muro di Berlino", e un convegno, "Ripensare l'89". Sono i due appuntamenti ospitati dalla Biblioteca del Senato in occasione del venticinquesimo anniversario della caduta del Muro che ha diviso il mondo dal 1961 al 1989.

      La mostra ricostruisce, attraverso le immagini dei giornali dell'epoca, le tappe fondamentali e i principali momenti nella storia del Muro di Berlino, in particolare il Trattato di Mosca del 1970 e l'accordo delle quattro potenze (Usa, Urss, Gran Bretagna e Francia) del 1971 che modificarono la situazione nel cuore dell'Europa. Una intera sezione è dedicata a scene di vita quotidiana di Berlino Est. La mostra (ingresso libero) potrà essere visitata dall'11 novembre al 10 gennaio 2015 (lunedì-venerdì, dalle 9 alle 19,30).

      Il convegno "Ripensare l'89" avrà luogo alle ore 17,30 di martedì 11 novembre, nella sala degli Atti parlamentari, e coinciderà con l'inaugurazione della mostra. E' organizzato dalla Fondazione Istituto Gramsci e dalla Fondazione Friedrich Ebert Stiftung; sono previsti gli interventi di Silvio Pons, Michael Kreile, Wlodek Goldkorn e Vanna Vannuccini.

      Semestre Ue. Le conclusioni della Conferenza interparlamentare di politica estera, sicurezza e difesa comune riunita in Senato

      "Mosca ritiri le truppe dall'Ucraina e riprenda il ruolo di partner strategico dell'Unione". "Profonda preoccupazione" per la situazione dei due marò italiani detenuti in India: il caso venga risolto nel pieno rispetto del diritto internazionale

      Pieno appoggio all'Alto Rappresentante per la politica estera Federica Mogherini e all'obiettivo di un consolidamento della politica estera e di sicurezza comune. I nuovi scenari della politica internazionale, dall'Ucraina al Medio Oriente e all'Africa, richiedono una presenza credibile dell'Unione europea, basata su azioni concrete e una voce forte e unitaria, a partire dal rafforzamento del ruolo dell'Alto Rappresentante.

      E' quanto si legge nelle "Conclusioni" della Conferenza interparlamentare di politica estera, sicurezza e difesa comune, che si è tenuta in Senato giovedì 6 e venerdì 7 novembre, nell'ambito della dimensione parlamentare del semestre di presidenza italiana del Consiglio dell'Unione europea.

      I lavori sono stati aperti giovedì mattina dagli interventi dei presidenti delle Camere, Pietro Grasso e Laura Boldrini. Nel dibattito sono intervenuti, tra gli altri, l'Alto Rappresentante per la politica estera, Federica Mogherini, il ministro degli Affari esteri Paolo Gentiloni, il ministro della Difesa Roberta Pinotti, il sottosegretario alla Difesa Domenico Rossi, i presidenti delle Commissioni Affari esteri e Difesa del Senato e della Camera - sen. Pier Ferdinando Casini, on. Fabrizio Cicchitto, sen. Nicola Latorre e on. Elio Vito - che hanno anche presieduto i lavori.

      Palazzo Madama ha ospitato in questi due giorni le delegazioni di 26 Paesi Ue, di 6 Paesi candidati e del Parlamento europeo, per un totale di circa 260 persone. I lavori sono stati trasmessi in diretta dal canale satellitare, dalla webtv e dal canale YouTube del Senato.

      Il documento approvato oggi, al termine della Conferenza, sottolinea la necessità di un forte sostegno all'iniziativa europea "Operazione Tritone", destinata a prendere il posto di "Mare Nostrum" nella lotta all'immigrazione clandestina e al traffico di esseri umani.

      Per quanto riguarda la situazione in Medio Oriente, la Conferenza interparlamentare chiede che riprendano i negoziati per un accordo finale basato sulla soluzione dei "due Stati" - Israele e Palestina - definita "l'unica via per la pace, la stabilità e la riconciliazione".

      Esprimendosi sul conflitto ai confini tra Siria e Iraq, la Conferenza esprime la più ferma "condanna delle pratiche orrende di inseminazione forzata, traffico di esseri umani, esecuzioni pubbliche e schiavitù sessuale" e sottolinea la necessità di un forte impegno Ue nel contrastare le milizie dell'Isis, in particolare la propaganda ideologica degli integralisti islamici. Per fare questo, si afferma, occorre incoraggiare le autorità religiose del mondo musulmano a prendere nettamente le distanze dai responsabili delle stragi e degli orrori che si consumano nei territori sotto il controllo delle milizie.

      Sulla situazione in Ucraina, viene ribadita la condanna dell'intervento militare russo e dell'"annessione illegale" della Crimea. La Conferenza chiede alla Russia di procedere immediatamente ad un raffreddamento delle tensioni con Kiev, ritirando le sue truppe dal territorio ucraino e rispettandone la piena integrità territoriale. A Mosca viene anche chiesto di "riprendere il ruolo di partner strategico della Ue", in un contesto di pacificazione dell'area.

      Una sessione della Conferenza è stata dedicata, questa mattina, alla situazione in Libia. Era prevista la presenza del Capo della missione delle Nazioni Unite, Bernardino León, che però proprio oggi si è dovuto recare con urgenza nel paese

      nordafricano a seguito della sentenza della Corte suprema che ha annullato il risultato delle ultime elezioni. A questo proposito, la Conferenza sottolinea la necessità che tutti gli sforzi e le risorse siano concentrati a sostenere la ricerca di una soluzione politica, in appoggio al tentativo di mediazione delle Nazioni Unite.

      Le delegazioni Ue riunite a Palazzo Madama ribadiscono infine la loro "profonda preoccupazione" per la situazione dei "due militari italiani, cittadini della Ue" detenuti in India da febbraio 2012, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, anche in considerazione delle preoccupanti condizioni di salute di Latorre, e sottolinea la necessità che il caso venga risolto nel pieno rispetto del diritto internazionale, a partire dalla Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare (Unclos).

      Il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi nel suo studio di Palazzo Madama la presidente dell’Associazione delle Nonne di Plaza de Mayo. Questo il messaggio del presidente pubblicato su Facebook

      Laura, la figlia di Estela Carlotto, nel 1978 era una giovane ragazza, incinta e piena di ideali. Fu rapita dal regime militare, torturata, fatta partorire e subito dopo uccisa: del bimbo che aveva dato alla luce, uno degli oltre 500 che andò incontro a questo triste destino, si persero le tracce. Nonna Estela non si è lasciata fermare dal dolore e ha continuato a cercare suo nipote con il desiderio di poterlo abbracciare e di riunire la sua famiglia. Ad agosto, dopo 36 anni, la speranza è diventata realtà: a 83 anni ha finalmente potuto ritrovare il sorriso di Laura nel volto di Guido, suo nipote. Come lei più di cento nonne hanno ritrovato i figli dei loro figli scomparsi.

      Qualche settimana fa, in Argentina, ho incontrato molte mamme e nonne di Plaza de Mayo, in occasione della consegna al governo argentino dell'ultima tranche di documenti che raccolgono le denunce e le testimonianze dei familiari dei "desaparecidos" contenute negli archivi del Ministero degli Affari Esteri italiano. In quella occasione non ho avuto modo di conoscere Estela Carlotto, la Presidente dell'associazione "Abuelas de Plaza de Mayo". Estela è venuta in Italia in visita da Papa Francesco e stamattina ci siamo incontrati a Palazzo Madama.

      L'Italia è l'unico Paese che ha aperto i propri archivi e speriamo che il suo esempio sia seguito da altri. E' anche l'unico Paese che ha instaurato dei processi e condannato chi si è reso responsabile di queste atrocità. Siamo, insieme all'Argentina, contro il totalitarismo, contro la tortura e contro la violenza e saremo sempre accanto alle nonne di Plaza de Mayo. Siamo orgogliosi di far parte di un Paese che ha fatto prevalere, rispetto alla segretezza degli archivi, la ricerca della verità e dell'identità personale di tanti desaparecidos, sia italiani sia italoargentini.

      Il Presidente Grasso riceve domani il presidente dell'organizzazione "Abuelas de Plaza de Mayo", Estela Carlotto

      Il presidente del Senato, Pietro Grasso, riceverà domani, venerdì 7 novembre, Estela Carlotto, presidente dell'organizzazione "Abuelas de Plaza de Mayo". L'appuntamento è alle ore 10,30 a Palazzo Madama.

      Il presidente Grasso nel suo recente viaggio in Argentina ha visitato la sede dell'Associazione "Casa por la identidad de abuelas de Plaza de Mayo" e consegnato al governo argentino l'ultima tranche di documenti che raccolgono le denunce e le testimonianze dei familiari dei "desaparecidos" contenute negli archivi del Ministero degli esteri italiano.

      "Sono particolarmente orgoglioso che l'Italia sia il primo, e finora l'unico, Paese che ha messo a disposizione del governo argentino questa importante documentazione" ha detto, in quell'occasione, il presidente Grasso.

      "Prima di consegnarli, ho voluto sfogliare i faldoni ingialliti e vi ho letto le storie di tante famiglie, di madri e di padri, di fratelli e amici che non si sono arresi alla scomparsa dei propri cari. Storie di famiglie che potevano essere felici, e che sono state condannate da una dittatura feroce ad un dolore straziante" ha concluso il presidente.

      Senato. Il Presidente Grasso incontra il Vice Presidente del Comitato Permanente dell'Assemblea Nazionale Cinese.

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha incontrato a Palazzo Madama il Vice Presidente del Comitato Permanente dell'Assemblea Nazionale del Popolo Cinese, Di Zhang Ping.

      Durante l'incontro, durato più di 30 minuti, sono state definite le modalità operative per la cooperazione tecnica tra il Senato della Repubblica e l'Assemblea Nazionale del Popolo Cinese.

      La Vice Presidente Fedeli rappresenta il Senato al Convegno "Fare impresa sociale e buona economia con i beni confiscati alle mafie"

      La Vice Presidente, Valeria Fedeli, rappresenterà il Senato della Repubblica all'apertura del Convegno "Fare impresa sociale e buona economia con i beni confiscati alle mafie: si può!", promosso dalla Unicredit Foudation.

      L'incontro si terrà a Milano, venerdì 7 novembre, presso l'Unicredit Tower Hall, (Via Fratelli Castiglioni).
      L'inizio dei lavori è previsto per le ore 10.

      Senato: sabato 8 novembre 2014 aperto al pubblico

      Sabato 8 novembre 2014 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso sarà possibile conoscere non solo la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, ma soprattutto apprezzare il suo valore storico-artistico e comprenderne le sue trasformazioni. Per i diversamente abili sarà disponibile un apposito servizio di accompagnamento. Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18 con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, verrà proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Semestre europeo. Mercoledì 5, giovedì 6 e venerdì 7 novembre in Senato la Conferenza interparlamentare di politica estera, sicurezza e difesa comune

      Aprono i presidenti Grasso e Boldrini

      Il presidente del Senato Pietro Grasso e la presidente della Camera Laura Boldrini apriranno giovedì 6 novembre la Conferenza interparlamentare sulla Politica estera e di Sicurezza comune (Pesc) e la Politica di Sicurezza e Difesa comune (Psdc). La riunione si terrà nell'Aula di Palazzo Madama, a partire dalle ore 10,30.

      Parteciperanno l'Alto Rappresentante per la politica estera, Federica Mogherini, il ministro degli Affari esteri Paolo Gentiloni, il ministro della Difesa Roberta Pinotti, le delegazioni parlamentari dei Paesi membri della UE, del Parlamento europeo, dei Paesi candidati alla UE e dei Paesi europei della Nato. Si tratta del quinto incontro che si svolge a Roma - il terzo ospitato in Senato - nell'ambito della dimensione parlamentare del semestre di presidenza italiana del Consiglio dell'Unione europea.

      La Conferenza per la PESC e la PSDC ha la responsabilità di esercitare il controllo parlamentare nell'ambito della politica estera, di sicurezza e di difesa comune.

      I lavori, articolati in quattro sessioni divise tra giovedì e venerdì, sono preceduti, nel pomeriggio di mercoledì 5, con inizio alle ore 17, da una riunione dei Parlamenti del sud dell'Unione europea e dei paesi candidati sul tema "La politica di vicinato come fattore di stabilizzazione: il caso della Libia". Alla riunione - presieduta dal presidente della Commissione Affari esteri del Senato, Pier Ferdinando Casini - interverrà il presidente della Commissione Difesa del Senato, Nicola Latorre.

      Giovedì mattina, dopo gli interventi di benvenuto dei presidenti delle Camere, prenderanno la parola i presidenti delle Commissioni Affari esteri del Senato, Pier Ferdinando Casini, della Camera, Fabrizio Cicchitto, e del Parlamento europeo, Elmar Brok. Alle ore 11,30 circa è previsto l'intervento del ministro della Difesa, Roberta Pinotti, sul tema "La difesa, pilastro dell'integrazione europea".

      Subito dopo avrà inizio la prima sessione - "Il Mediterraneo e le crisi alle frontiere dell'Unione europea. Sfide regionali e globali: dal Medio Oriente all'Ucraina" - con l'intervento del ministro degli Affari esteri, Paolo Gentiloni.

      Alle 15 di giovedì avrà luogo la seconda sessione, dedicata alla "crisi libica", con gli interventi del presidente della Commissione Difesa del Senato, Nicola Latorre, e del capo della missione di sostegno delle Nazioni Unite in Libia, Bernardino León.

      La terza sessione, a partire dalle ore 16,30, sarà dedicata al tema "L'Unione europea come attore globale: priorità e strategie nell'ambito della PESC e della PSDC"; interverrà l'Alto Rappresentante dell'Unione per gli Affari esteri e la Politica di Sicurezza, Federica Mogherini.

      Nella mattina di venerdì 7 i partecipanti si divideranno in tre Gruppi di lavoro: "Prospettive parlamentari sul futuro dei Battlegroups europei", "Rafforzare le relazioni UE-Africa", "Stabilità regionale e allargamento ai Balcani occidentali".

      Alle 11 inizierà la quarta sessione, dedicata alle "prospettive della difesa europea", con particolare riguardo al rafforzamento dell'approccio cooperativo con i partner strategici. Interverranno il presidente della Commissione difesa della Camera, Elio Vito, e il sottosegretario alla Difesa, Domenico Rossi.

      L'ordine del giorno della sessione conclusiva della Conferenza, con inizio alle ore 12,30 di venerdì 7, prevede la presentazione dei risultati dei Gruppi di lavoro, l'adozione del Regolamento e delle Conclusioni della Conferenza.

      I lavori saranno trasmessi in diretta dal canale satellitare, dalla webtv e dal canale YouTube del Senato. Il programma dettagliato e altre informazioni sono disponibili nel sito ue2014.parlamento.it

      Nota per le redazioni

      Le richieste di accredito per giornalisti, fotografi e telecineoperatori devono essere inviate al fax 06.6706.2947 o all'indirizzo e-mail accrediti.stampa@senato.it e devono contenere l'indicazione della testata di riferimento, il numero della tessera dell'Ordine (o dell'Associazione Stampa Estera) per i giornalisti, i dati anagrafici completi e gli estremi del documento di identità per fotografi e operatori.

      La Vice Presidente Fedeli rappresenta il Senato alla consegna delle insegne dell'Ordine Militare d'Italia.

      Sarà la Vice Presidente, Valeria Fedeli, a rappresentare il Senato della Repubblica alla consegna delle insegne dell'Ordine Militare d'Italia.

      La cerimonia si terrà al Palazzo del Quirinale, domani, martedì 4 Novembre, alle ore 11 e sarà trasmessa in diretta Rai.

      GOVERNO. GRASSO: "GENTILONI SAPRA' AFFRONTARE CON DETERMINAZIONE LE SFIDE DEL PAESE"

      Auguri di buon lavoro ai sottosegretari Faraone e De Micheli

      Il presidente del Senato, Pietro Grasso, si congratula con l'onorevole Paolo Gentiloni, appena nominato Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

      Il Presidente, nel ringraziare per l'operato svolto Federica Mogherini, rivolge al Ministro Gentiloni affettuosi auguri di buon lavoro, certo che saprà interpretare al meglio l'incarico di alto prestigio e di responsabilità e affrontare con determinazione e competenza le sfide internazionali che attendono il nostro Paese e l'Europa in questo difficile momento.

      Il presidente Grasso desidera infine estendere gli auguri di buon lavoro anche all' on. Davide Faraone, nuovo sottosegretario all'Istruzione, Università e Ricerca, e all' on. Paola De Micheli, nuovo sottosegretario all'Economia e Finanze.

      Senato. La testimonianza del Premio Nobel Dario Fo in occasione della 'Cantata delle parole chiare. Voci dal teatro di Eduardo in Senato'

      E' disponibile sul canale Youtube del Senato al link http://youtu.be/kU8bxTTm1OE la testimonianza del Premio Nobel Dario Fo, che con un contributo video, ha voluto partecipare alla cerimonia svoltasi nell'Aula di Palazzo Madama in ricordo di Eduardo De Filippo a trent'anni dalla sua scomparsa.

      La sua sentita testimonianza, aggiuntasi a sorpresa alle tante già previste nella 'Cantata delle parole chiare. Voci dal teatro di Eduardo in Senato', è ora accessibile nella sua versione integrale.

      Il Senato della Repubblica ringrazia la Rai e la TGR Lombardia che ha raccolto il contributo.

      Palazzo Madama ricorda Eduardo De Filippo - ''La Cantata delle parole chiare. Voci dal teatro di Eduardo in Senato'' - Aula ore 11

      A sorpresa si aggiunge un videomessaggio del premio Nobel Dario Fo La diretta televisiva diventa mondiale grazie ai canali di Rai Italia

      Avrà inizio alle ore 11 nell'Aula di palazzo Madama, con l'intervento del Presidente del Senato Pietro Grasso, ''La Cantata delle parole chiare. Voci dal teatro di Eduardo in Senato'', la cerimonia dedicata a Eduardo De Filippo a trent'anni dalla sua scomparsa.

      A ricordarlo ci sarà anche il Premio Nobel Dario Fo. La sua sentita testimonianza, affidata ad un video, si è aggiunta a sorpresa alle tante già previste.

      L'opera del grande artista, mai disgiunta dall'impegno politico e civile, rivivrà nell'emiciclo attraverso le voci di grandi interpreti: Anna Bonaiuto, Mariangela D'Abbraccio, Luca De Filippo, Carlo Giuffrè, Gianfelice Imparato, Silvio Orlando, Umberto Orsini, Angela Pagano, Massimo Ranieri, Mariano Rigillo, Fausto Russo Alesi, Lina Sastri e Toni Servillo, che interpreteranno brani tratti dalle opere, poesie e lettere di Eduardo.

      Il Maestro Nicola Piovani eseguirà un estratto riarrangiato della sua opera tratta dal poemetto scritto da Eduardo De Filippo dal titolo "Padre Cicogna".

      La cerimonia sarà trasmessa in diretta televisiva, realizzata da Rai Parlamento, da RaiTre, Rai5 e dai tre canali di Rai Italia (Rai Italia1: New York e Toronto ore 9.30 locale, Buenos Aires ore 10.30 locale; Rai Italia2: Pechino ore 11.30 locale, Sidney il 1 novembre ore 01,30 locale; Rai Italia3: Johannesburg 15.30), dal canale satellitare, webtv e canale Youtube del Senato.

      Senato. Aula di Palazzo Madama ricorda Eduardo De Filippo. Venerdì 31 ottobre ore 11. Interviene il Presidente Pietro Grasso

      Il Senato della Repubblica ricorda Eduardo De Filippo a trenta anni dalla sua scomparsa. Venerdì 31 ottobre, alle ore 11, nell'Aula di Palazzo Madama, il Presidente Pietro Grasso aprirà, con il suo intervento, la "Cantata delle parole chiare. Voci dal teatro di Eduardo in Senato''.

      ''Il ricordo di Eduardo, scrittore, regista, attore, uomo di teatro e di cultura, senatore a vita, rappresenta - afferma il Presidente del Senato - un'occasione importante per rievocare la sua grande arte e le sue battaglie civili e politiche, soprattutto a favore dei più giovani e dei più disagiati. Ringrazio gli artisti e quanti si sono adoperati, con grande generosità, per rendere possibile questa iniziativa.''

      Sarà Luca De Filippo a ricordare la figura del padre. Lo farà leggendo alcuni passaggi dell' intervento in Aula svolto da Eduardo il 23 marzo 1982 quando il senatore a vita affrontò, in un'interpellanza all'allora ministro di Grazia e Giustizia, la condizione dei giovani detenuti nell'Istituto "Filangieri" di Napoli, i ragazzi di Nisida, che saranno presenti con una delegazione di allievi del loro laboratorio teatrale.

      L'opera del grande artista, mai disgiunta dall'impegno politico e civile, rivivrà nell'emiciclo attraverso le voci di Anna Bonaiuto, Mariangela D'Abbraccio, Luca De Filippo, Carlo Giuffrè, Gianfelice Imparato, Silvio Orlando, Umberto Orsini, Angela Pagano, Massimo Ranieri, Mariano Rigillo, Fausto Russo Alesi, Lina Sastri e Toni Servillo, che interpreteranno brani tratti da Filomena Marturano, Gli esami non finiscono mai, La paura numero uno, Napoli milionaria, Natale in casa Cupiello, Figlio di Pulcinella, l'Arte della Commedia, insieme alle poesie e alle lettere scritte da Eduardo De Filippo, che fu nominato nel 1981 senatore a vita dall'allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini.

      Il Maestro Nicola Piovani eseguirà un estratto riarrangiato della sua opera tratta dal poemetto scritto da Eduardo De Filippo dal titolo "Padre Cicogna", presentato per l'occasione nella versione per pianoforte insieme al contrabbasso, Marco Loddo, al flauto, Alessio Mancini, al violoncello, Luca Pincini, alla tastiera Aidan Zammit, alla chitarra, Nando di Modugno e alle voci: soprano, Valentina Varriale, mezzosoprano, Susy Sebastiano, tenore Pino Ingrosso, basso Mauro Utzeri.

      Antonio Audino raccoglierà le testimonianze di Francesco Rosi, Raffaele La Capria e Luigi di Filippo. La manifestazione è stata curata da Luca De Filippo e Francesco Tavassi in collaborazione con Sapienza-Università di Roma, impegnata a sua volta nel ricordare a trent'anni dalla sua scomparsa Eduardo de Filippo, che negli ultimi anni di vita affiancava alla sua attività senatoriale quella di maestro e pedagogo presso il teatro Ateneo.

      La cerimonia, con inizio alle ore 11, sarà trasmessa in diretta televisiva, realizzata da Rai Parlamento, da RaiTre e Rai5 e dal canale satellitare e webtv del Senato.

      Nota per le segreterie di redazione

      Modalità di accredito e ingresso per la stampa

      Le richieste di accredito di giornalisti (non iscritti all'Asp), fotografi e operatori televisivi devono essere inviate al Senato - Ufficio stampa (fax 06.6706.2947 oppure e-mail accrediti.stampa@senato.it) e devono contenere l'indicazione della testata di riferimento, il numero di tessera dell'Ordine per i giornalisti, i dati anagrafici completi e gli estremi del documento di identità per fotografi e operatori.

      L'accesso al Senato avverrà dall'ingresso di Via degli Staderari.

      I fotografi e operatori televisivi che intendono recarsi in Tribuna Stampa (Aula) dovranno cortesemente indicarlo nell'accredito. L'accesso alla Tribuna Stampa (Aula) avverrà dall'ingresso di San Luigi dei Francesi dalle ore 10 alle 10.50, fino ad esaurimento dei posti.

      I fotografi e operatori televisivi che intendono recarsi al punto stampa allestito per l'occasione nella Sala Postergali potranno ugualmente entrare dall'ingresso di Via degli Staderari. E' rigorosamente vietato effettuare riprese e foto nei luoghi diversi da quelli indicati.

      Il Presidente del Senato incontra i vertici dell'Unione Camere Penali

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi nel suo studio di Palazzo Madama il Presidente dell'Unione Camere Penali, Beniamino Migliucci, il Vicepresidente Domenico Ciruzzi e il Segretario Francesco Petrelli, che gli hanno rappresentato le loro posizioni sui temi della riforma della giustizia penale.

      Senato. Aula di Palazzo Madama ricorda Eduardo De Filippo

      Venerdì 31 ottobre ore 11
      Interviene il Presidente Pietro Grasso

      Il Senato della Repubblica ricorda Eduardo De Filippo a trenta anni dalla sua scomparsa. Venerdì 31 ottobre l'Aula di Palazzo Madama ospiterà "Cantata delle parole chiare. Voci dal teatro di Eduardo in Senato''.

      Per il Presidente del Senato Pietro Grasso, che con il suo intervento aprirà la celebrazione, ''il ricordo di Eduardo - scrittore, regista, attore, uomo di teatro e di cultura, senatore a vita - rappresenta un'occasione importante per ricordare la sua grande arte e le sue battaglie civili e politiche, soprattutto a favore dei più giovani e dei più disagiati. Ringrazio gli artisti e quanti si sono adoperati, con grande generosità, per rendere possibile questa iniziativa.''

      Sarà Luca De Filippo a ricordare la figura del padre. Lo farà leggendo alcuni passaggi dell'intervento in Aula svolto da Eduardo il 23 marzo 1982 quando il senatore a vita affrontò, in un'interpellanza all'allora ministro di Grazia e Giustizia, la condizione dei giovani detenuti nell'Istituto "Filangieri" di Napoli, i ragazzi di Nisida.

      L'opera del grande artista, mai disgiunta dall'impegno politico e civile, rivivrà nell'emiciclo attraverso le voci di Giorgio Albertazzi, Anna Bonaiuto, Mariangela D'Abbraccio, Luca De Filippo, Carlo Giuffrè, Gianfelice Imparato, Silvio Orlando, Umberto Orsini, Angela Pagano, Massimo Ranieri, Mariano Rigillo, Fausto Russo Alesi, Lina Sastri e Toni Servillo, che interpreteranno brani tratti da Filomena Marturano, Gli esami non finiscono mai, La paura numero uno, Napoli milionaria, Natale in casa Cupiello, Figlio di Pulcinella, l'Arte della Commedia, insieme alle poesie e alle lettere scritte da Eduardo De Filippo, che fu nominato nel 1981 senatore a vita dall'allora Presidente della Repubblica Sandro Pertini.

      Il Maestro Nicola Piovani eseguirà un estratto riarrangiato della sua opera tratta dal poemetto di De Filippo dal titolo "Padre Cicogna", poemetto scritto da Eduardo, presentato per l'occasione nella versione per pianoforte insieme al contrabbasso, Marco Loddo, al flauto, Alessio Mancini, al violoncello, Luca Pincini, alla tastiera Aidan Zammit, alla chitarra, Nando di Modugno e alle voci: soprano, Valentina Varriale, mezzosoprano, Susy Sebastiano, tenore Pino Ingrosso, basso Mauro Utzeri.

      Antonio Audino raccoglierà le testimonianze di Francesco Rosi, Raffaele La Capria, Luigi di Filippo, Angelica Ippolito, Paola Quarenghi e Andrée Ruth Shammah. La manifestazione è stata curata da Luca De Filippo e Francesco Tavassi.

      La cerimonia, con inizio alle ore 11, sarà trasmessa in diretta televisiva, realizzata da Rai Parlamento, da RaiTre e Rai5 e dal canale satellitare e webtv del Senato.

      Grasso a Bottici: "Tema stop ai vitalizi nel prossimo Consiglio di Presidenza del Senato"

      "Come la senatrice Bottici sa ho portato io stesso la proposta di delibera sulla cessazione dei vitalizi in Consiglio di Presidenza.

      Al termine della discussione il Consiglio di Presidenza del Senato ha deliberato di proseguire d'intesa con la Camera per alcuni motivi, primo tra tutti il fatto che molti parlamentari sono stati sia deputati che senatori e che questo avrebbe comportato complicazioni per la cessazione del vitalizio da un solo ramo del Parlamento.

      Avendo proposto tale delibera personalmente voglio tranquillizzare la senatrice Bottici: metterò comunque all'ordine del giorno del prossimo Consiglio di Presidenza, anche in mancanza di segnali dalla Camera, il tema della cessazione dei vitalizi ai condannati per mafia, corruzione e reati gravi. Come ho avuto modo dire più volte l'azione contro la corruzione deve anche comprendere misure per restituire alla politica la sua profonda dimensione etica".

      Così in una nota il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in risposta alla lettera del Questore del Senato Laura Bottici.

      Semestre europeo. Lunedì 27 ottobre in Senato la riunione su agricoltura, sviluppo industriale e PMI.
      Aprono i presidenti Grasso e Boldrini

      Il presidente del Senato Pietro Grasso e la presidente della Camera Laura Boldrini apriranno lunedì 27 ottobre l'incontro dei presidenti delle Commissioni parlamentari dei Paesi Ue competenti in materia di agricoltura, sviluppo industriale, piccole e medie imprese (PMI).
      La riunione si terrà nell'Aula di Palazzo Madama, a partire dalle ore 9, e vi prenderanno parte i rappresentanti dei Parlamenti nazionali degli Stati membri e del Parlamento europeo, nonché dei Paesi candidati. I lavori, articolati in tre sessioni, saranno introdotti dai presidenti delle Commissioni agricoltura e delle Commissioni industria e attività produttive del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati, i senatori Roberto Formigoni e Massimo Mucchetti e i deputati Luca Sani e Guglielmo Epifani.
      Si tratta del quarto incontro che si svolge a Roma - il secondo ospitato in Senato - nell'ambito della dimensione parlamentare del semestre di presidenza italiana del Consiglio dell'Unione europea.
      Nella prima sessione - dal titolo "La via europea ad un'alimentazione di qualità: presidio dei territori, agricoltura ecocompatibile e biologica, tutela delle produzioni tipiche" - sono previsti gli interventi del ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Maurizio Martina, del presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo rurale del Parlamento europeo, Czesław Adam Siekierski, del vice presidente di Confindustria e presidente del Comitato tecnico per la tutela del Made in Italy, Lisa Ferrarini, e del presidente del Gruppo di lavoro "Agricoltura biologica" di COPA COGECA (European Farmers e European Agri-Cooperatives), Edouard Rousseau.
      La seconda sessione, con inizio previsto alle 11,45, sarà dedicata al tema dell'internazionalizzazione delle PMI. Interverranno il Vice Ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, l'onorevole Paolo De Castro, membro della Commissione Agricoltura e Sviluppo rurale del Parlamento europeo, e Marta Marti Carrera, presidente della Commissione Impresa e PMI di BusinessEurope.
      Nel pomeriggio, a partire dalle 15, si terrà la terza sessione - dal titolo "Il rinascimento industriale e le PMI: come raggiungere l'obiettivo del 20% del PIL entro il 2020?" - che sarà aperta da un indirizzo di saluto del vice presidente del Parlamento europeo ed ex commissario europeo all'industria, Antonio Tajani, promotore della comunicazione "Per una rinascita industriale europea", adottata dalla Commissione Ue il 22 gennaio 2014. E' previsto l'intervento del Vice Ministro dello Sviluppo economico, Claudio De Vincenti, e del direttore emerito dell'Ufficio Studi di Mediobanca, Fulvio Coltorti.
      L'incontro sarà trasmesso in diretta dal canale satellitare, dalla webtv e dal canale YouTube del Senato. Il programma dettagliato e altre informazioni sono disponibili nel sito ue2014.parlamento.it.

      Attacco al Parlamento canadese: messaggio del presidente Grasso

      In seguito al drammatico attacco al Parlamento canadese, costato la vita ad un militare, il presidente Pietro Grasso ha inviato un messaggio allo Speaker del Senato, Noël A. Kinsella, e allo Speaker della Camera dei Comuni, Andrew Scheer, per "esprimere la più piena solidarietà e vicinanza mia personale e di tutto il Senato della Repubblica". "Resto profondamente convinto - si legge nel messaggio del presidente Grasso - che i valori e le ragioni della democrazia, di cui l'istituzione parlamentare è il massimo simbolo, si rafforzeranno e prevarranno contro ogni forma di intolleranza e di violenza".

      Senato: la Vice Presidente Valeria Fedeli domani al Quirinale per la cerimonia di consegna delle insegne ai Cavalieri del Lavoro

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica alla cerimonia di consegna, da parte del Capo dello Stato, delle insegne di Cavaliere dell'Ordine "Al Merito del Lavoro" ai Cavalieri del Lavoro nominati il 2 giugno. La cerimonia avrà luogo domani, giovedì 23 ottobre, alle ore 11, al Palazzo del Quirinale.

      Senato: la Vice Presidente Valeria Fedeli riceve i nuovi Alfieri del Lavoro

      Domani, mercoledì 22 ottobre, alle ore 15.00, la Vice Presidente Valeria Fedeli riceverà in visita nella Sala Pannini di Palazzo Madama, in rappresentanza del Senato, i 25 studenti di Istituti Superiori che il 23 ottobre riceveranno dal Presidente della Repubblica il titolo di Alfieri del Lavoro

      La Vice Presidente Lanzillotta rappresenta il Senato alla inaugurazione laboratori ricerca del Bambin Gesù

      Sarà la Vice Presidente, Linda Lanzillotta, a rappresentare il Senato della Repubblica all'inaugurazione dei nuovi laboratori di ricerca di San Paolo, all'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.

      La cerimonia si terrà domani, 21 ottobre, alle ore 11.

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato alla Marcia della Pace Perugia-Assisi

      La Vice Presidente Valeria Fedeli parteciperà alla ventesima edizione della Marcia della Pace Perugia-Assisi che avrà luogo domani, domenica 19 ottobre, in rappresentanza del Senato della Repubblica. La Vice Presidente Fedeli interverrà inoltre alla cerimonia conclusiva, prevista alle ore 15 circa nel piazzale antistante la Rocca Maggiore di Assisi.

      Da oggi il presidente Grasso in visita istituzionale in Argentina

      E' cominciata oggi la visita istituzionale del presidente del Senato, Pietro Grasso, in Argentina, che prevede incontri con i massimi esponenti politici, istituzionali e giudiziari del Paese e con la collettività italiana, profondamente radicata nell'imprenditoria, nella cultura e nella vita sociale.

      La visita del presidente Grasso si propone di rafforzare ulteriormente i rapporti e i legami politici, istituzionali, economici e sociali con un paese nel quale oltre metà della popolazione ha origine italiana.

      Nel corso della visita il Presidente lancerà inoltre alcune tra le iniziative di cooperazione culturale e accademica portate avanti dall'ambasciatore d'Italia a Buenos Aires, Teresa Castaldo, e consegnerà al governo argentino l'ultima tranche dei documenti conservati negli archivi del Ministero degli esteri italiano relativi a casi di desaparecidos di origine italiana.

      Il presidente Grasso incontra il premier cinese Li Keqiang

      Il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto questa mattina a Palazzo Giustiniani il primo ministro della Repubblica Popolare Cinese, Li Keqiang. Al centro del cordiale colloquio, i rapporti Italia-Cina. Erano presenti il ministro degli affari esteri cinese, Wang Yi, l'ambasciatore cinese in Italia, Li Ruiyu, e l'ambasciatore d'Italia a Pechino, Alberto Bradanini.

      Al termine dell'incontro, il primo ministro Li Keqiang ha salutato il presidente dell'Associazione parlamentare "Amici della Cina", onorevole Vinicio Peluffo, la vice presidente, senatrice Maria Rizzotti, e il segretario dell'Associazione, Aldo Nicoletti.

      Senato. La Vice Presidente Valeria Fedeli: verificare la fattibilità della cerimonia conclusiva delle celebrazioni colombiane

      La Vice Presidente del Senato Valeria Fedeli, questa mattina alle 7.40, subito dopo aver appreso la notizia dei tragici fatti avvenuti nella notte a Genova, ha chiesto alle autorità competenti di verificare - anche in segno di rispetto per le vittime - la fattibilità della cerimonia conclusiva delle celebrazioni colombiane, in programma domenica 12 ottobre a Palazzo Ducale, alla quale era prevista la partecipazione della stessa Vice Presidente in rappresentanza del Senato.

      Senato: sabato 4 ottobre 2014 aperto al pubblico

      Sabato 4 ottobre 2014 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso sarà possibile conoscere non solo la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, ma soprattutto apprezzare il suo valore storico-artistico e comprenderne le sue trasformazioni. Per i diversamente abili sarà disponibile un apposito servizio di accompagnamento. Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18 con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, verrà proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Parlamentari NATO. Presidente Grasso apre i lavori al Seminario sul Mediterraneo e il Medio Oriente

      Sarà il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ad aprire i lavori del Seminario organizzato dal Gruppo speciale sul Mediterraneo e il Medio Oriente dell'Assemblea parlamentare della NATO.

      L'incontro si terrà a Catania, domani giovedì 2 ottobre, nella Sala Bellini del Palazzo degli Elefanti, in Piazza Duomo 3.

      I lavori, articolati in quattro sessioni, si apriranno alle 9, con il saluto del Presidente Grasso.

      I discorsi di apertura saranno tenuti da Hugh Bayley, Presidente dell'Assemblea parlamentare della NATO; Andrea Manciulli, Capo della Delegazione italiana presso l'Assemblea parlamentare della NATO; Ali' Riza Alabyun, Presidente del Gruppo speciale sul Mediterraneo e Medio Oriente.

      Alle 9.30 seguirà la relazione del Ministro degli Esteri Federica Mogherini.

      La prima sessione dei lavori inizierà alle 10.30. Interverranno sul tema "Il consolidamento dello Stato libico", Arturo Varvelli dell'Istituto italiano di studi politici e internazionali e Florence Gaub, analista dell'Istituto dell'Unione europea per gli studi sulla sicurezza.

      Alle 12 si aprirà la seconda sessione dove verrà trattato e approfondito il tema dell'"Evoluzione del Movimento Jihadista nella Regione Mena".

      Saranno relatori Marco Minniti, Sottosegretario di Stato per la sicurezza nazionale, e Riccardo Radaelli, docente dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

      Nel pomeriggio, alle 15, riprenderanno i lavori della terza sessione, "La sfida delle migrazioni trans mediterranee: la prospettiva italiana".

      Interverranno Laura Boldrini, Presidente della Camera dei deputati, Angelino Alfano, Ministro dell'Interno, e Giuseppe De Giorgi, Capo di Stato Maggiore della Marina militare italiana.Alle 16,30 inizierà la quarta ed ultima sessione di lavori della prima giornata: "La sfida delle migrazioni trans mediterranee". I relatori saranno: Philippe Fargues, Direttore del Centro di politica delle migrazioni di Parigi e Maria Assuncao Altrade Esteves, Presidente della Repubblica del Portogallo e Presidente dell'Assemblea parlamentare dell'Unione per il Mediterraneo.

      Giovanni Legnini Vice Presidente del CSM: gli auguri di buon lavoro del Presidente del Senato

      "Ho appreso con grande soddisfazione la notizia dell'elezione, avvenuta con un ampio consenso, di Giovanni Legnini come nuovo Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura".

      Così il Presidente del Senato Pietro Grasso, che ha così concluso: "Desidero inviargli i miei migliori auguri di buon lavoro, certo che saprà, con competenza e autorevolezza, dare un importante contributo alle attività che l'organo di autogoverno della Magistratura è chiamato a svolgere.

      "L'eredità di un italiano. Giovanni Spadolini a 20 anni dalla scomparsa". Martedì 30 convegno in Sala Zuccari. Interviene presidente Grasso

      Il presidente del Senato, Pietro Grasso, interverrà martedì 30 settembre al convegno "L'eredità di un italiano. Giovanni Spadolini a 20 anni dalla scomparsa", in programma alle ore 17 presso la Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani. Le idee di Giovanni Spadolini, la sua attività politica, giornalistica e di storico saranno ricordati da Giuliano Amato, Cosimo Ceccuti, Stefano Folli e Andrea Manzella. L'incontro sarà coordinato da Giorgio Giovannetti.

      La spending review del Senato: in tre anni spese di funzionamento diminuite del 13,88 per cento; 75,5 milioni di risparmi nel biennio 2013-2014

      Discusso in Aula il bilancio interno di Palazzo Madama

      Tra il 2009 e il 2013 i bilanci consuntivi del Senato hanno registrato una diminuzione della spesa effettiva del 15 per cento, in linea con l'impostazione adottata dal Commissario straordinario per la revisione della spesa nel cosiddetto "Piano Cottarelli".

      Nel biennio 2013-2014 i risparmi di Palazzo Madama ammontano a 75,5 milioni di euro. Nei prossimi tre anni si confermerà il trend in atto, con una riduzione delle spese di funzionamento dell'Amministrazione e una riduzione reale degli stanziamenti di tutte le macro-aree di spesa. Lo ha affermato oggi in Aula il Senatore Questore Antonio De Poli illustrando i documenti del bilancio interno del Senato (Rendiconto 2013 e Progetto di bilancio 2014). Per la prima volta, è stata evidenziata una netta distinzione tra oneri di funzionamento e quelli di natura strettamente previdenziale. Si scopre così che le spese di funzionamento del Senato nel triennio 2011-2013 registrano una diminuzione del 13,88%.

      Il bilancio interno dell'Istituzione rappresenta lo 0,066% del Bilancio dello Stato ed è in costante diminuzione: solo nel 2011 era infatti pari allo 0,081%. Nel 2013 gli italiani hanno speso meno di 1 euro al mese per Palazzo Madama. Spenderanno ancora meno nel 2014 e nel triennio 2014-2016.

      La "dotazione", ovvero quanto costa il Senato allo Stato, si riduce di 21,6 milioni di euro all'anno e nel 2014 Palazzo Madama procederà alla restituzione al Bilancio dello Stato di altri 14,6 milioni di euro.

      In base ad una lettura comparata dei bilanci - si legge nella relazione dei Senatori Questori Antonio De Poli, Laura Bottici e Lucio Malan - nel 2014 il risparmio del Senato rappresenta quasi il 30% del risparmio totale realizzato dagli organi costituzionali.

      A fronte di una rigidità del bilancio (il 90% di spesa obbligatoria) gli interventi per la riduzione dei costi si sono concentrati in tre aree: senatori, personale dipendente, spese per beni e servizi.

      Per quanto riguarda i senatori, il taglio del 30% delle indennità ai titolari di cariche istituzionali ha prodotto un risparmio di 4.277.000 euro all'anno. La riduzione delle indennità parlamentari ha prodotto un risparmio di 1.231.257 euro all'anno, mentre il taglio della diaria e dei rimborsi spesa ha prodotto una ulteriore riduzione di 3.840.000 euro.

      Per i dipendenti, il mancato turn-over ha comportato una riduzione superiore ad un terzo del personale in servizio. Il blocco degli adeguamenti automatici delle retribuzioni dei dipendenti - deciso nel 2010 e già prorogato fino al 2015 - permetterà di risparmiare 13 milioni di euro nel biennio 2014-2015. E' inoltre in corso un complesso processo di riorganizzazione per la definizione di strutture uniche Camera-Senato, nell'ottica di una gestione ottimale delle competenze presenti nelle due Amministrazioni.

      Infine, il risparmio nel settore dei beni e servizi è di oltre 3 milioni di euro all'anno, derivante da nuove procedure di gara e da provvedimenti già adottati o in fase di avvio.

      SENATO. INCONTRO DEL PRESIDENTE GRASSO CON IL COMITATO ESODATI A PALAZZO MADAMA. GRASSO: "APPROVARE AL PIU' PRESTO SESTA SALVAGUARDIA"

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto questa mattina a Palazzo Madama una delegazione del Comitato Esodati e Precoci d'Italia, ai quali ha espresso comprensione rispetto ai temi sollevati dalle rappresentanze dei lavoratori e ha ribadito, come già aveva avuto modo di fare in precedenti occasioni, la propria solidarietà a coloro che ancora oggi vivono la grave e difficile condizione di esodati.
      Il Presidente Grasso, ricordando che oggi verrà incardinata nella 11a Commissione del Senato (Lavoro, Previdenza Sociale) la sesta salvaguardia, si è infine impegnato "a rivolgere un appello alla conferenza dei capigruppo prevista per oggi alle 15 per una calendarizzazione urgente del provvedimento". Il Presidente ha concluso: "Spero che le forze politiche sentano l'urgenza di approvare provvedimenti in grado di tutelare gli esodati e le loro famiglie".

      Burundi: Grasso, sgomento e orrore. Unico conforto le parole di Papa Francesco

      Il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha condiviso il suo dolore per quanto successo in Burundi con un messaggio su Facebook che si riporta integralmente:

      Non ho parole per descrivere lo sgomento che provo per l'orrendo assassinio di tre missionarie Saveriane in Burundi. Olga Raschietti, Lucia Pulici e Bernardetta Boggian hanno consacrato e dedicato la loro intera vita al servizio degli altri in un contesto difficile come quello africano. In questo momento così triste possiamo trovare conforto nelle parole di speranza pronunciate da Papa Francesco: "il sangue versato diventi seme di speranza per costruire l'autentica fraternità tra i popoli".

      La Vice Presidente Lanzillotta rappresenterà il Senato al convegno "Italia ti voglio bene"

      La Vice Presidente Linda Lanzillotta rappresenterà il Senato della Repubblica al convegno che avrà luogo domani, martedì 9 settembre, presso l'Istituto di Santa Maria in Aquiro in piazza Capranica, a partire dalle ore 9.30, dal titolo "Italia ti voglio bene: per il rilancio del capitale sociale in Italia", organizzato e promosso dal Centro studi "Antartide" con il patrocinio del Senato.

      La Vice Presidente Fedeli rappresenterà il Senato alla cerimonia per il 71mo anniversario della difesa di Roma

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica alla cerimonia per il 71mo anniversario della difesa di Roma che avrà luogo lunedì 8 settembre alle ore 10 a Porta San Paolo, alla presenza del Capo dello Stato.

      Nel pomeriggio di lunedì, la Vice Presidente Fedeli interverrà alla cerimonia di commemorazione del 71mo anniversario del bombardamento di Frascati, prevista alle ore 18 in piazza Guglielmo Marconi.

      Senato: sabato 6 settembre 2014 aperto al pubblico

      Sabato 6 settembre 2014 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.
      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso sarà possibile conoscere non solo la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, ma soprattutto apprezzare il suo valore storico-artistico e comprenderne le sue trasformazioni. Per i diversamente abili sarà disponibile un apposito servizio di accompagnamento. Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18 con intervalli di venti minuti.
      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, verrà proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Senato: il Presidente Pietro Grasso incontra il Ministro degli Affari esteri della Repubblica Islamica dell'Iran

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Giustiniani il Ministro degli Affari esteri della Repubblica Islamica dell'Iran, Mohammad Javad Zarif, nell'ambito della sua visita ufficiale in Italia.
      Nel corso dell'incontro sono stati discussi temi di politica internazionale, in particolare la stabilità geopolitica della regione medio-orientale e del grande Mediterraneo, e i progressi conseguiti a proposito della questione nucleare.
      Il Presidente del Senato ha espresso apprezzamento per gli sforzi compiuti dalle autorità iraniane nel contrasto all'avanzata dell'ISIS sottolineando la propria preoccupazione per l'evoluzione della crisi irachena.
      Il Presidente Grasso ed il Ministro Zarif hanno convenuto che sul cruciale tema delle azioni di tutela dei diritti e delle libertà e della lotta alla criminalità organizzata e al narcotraffico è auspicabile la promozione di una piattaforma di dialogo e di collaborazione tra le autorità italiane ed iraniane.
      Il Presidente del Senato, nel confermare i sentimenti di amicizia che legano i due Paesi, ha ribadito infine il ruolo centrale dell'Iran nella stabilizzazione della regione medio-orientale e confermato la disponibilità dell'Italia a favorire i rapporti tra l'Iran e la Comunità Internazionale.

      Trasmessa ai Capigruppo di Senato e Camera la lettera di Napolitano: dai Presidenti Grasso e Boldrini "totale condivisione del suo richiamo"

      E' stata trasmessa ai Presidenti dei gruppi parlamentari di Senato e Camera la lettera con la quale il Presidente Napolitano sollecita il Parlamento a provvedere - nella seduta comune già convocata per il prossimo 10 settembre - all'elezione di due giudici della Corte Costituzionale e di otto componenti del Consiglio Superiore della Magistratura.

      I Presidenti Grasso e Boldrini hanno espresso totale condivisione per il richiamo del Capo dello Stato, che rafforza ulteriormente le sollecitazioni già rivolte nelle scorse settimane dai Presidenti dei due rami del Parlamento ai gruppi dopo l'esito negativo delle prime votazioni.
      I Presidenti delle Camere hanno chiesto ai capigruppo di tenere le parole del Presidente Napolitano nella massima considerazione e si sono detti fiduciosi che tutte le forze politiche manifesteranno la necessaria collaborazione.

      La lettera del Capo dello Stato nel sito del Quirinale »

      Messaggio del Presidente del Senato a don Luigi Ciotti

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha pubblicato sulla sua pagina Facebook un messaggio di solidarietà a don Luigi Ciotti in riferimento alle minacce di Riina emerse dagli organi di informazione.

      Questo il testo della lettera:

      Caro Luigi, sono più di venti anni che sfidi la mafia con coraggio e passione. Le minacce di Riina emerse oggi sono l'ennesimo attacco ad una storia di impegno e di memoria che coinvolge ogni anno migliaia di cittadini e che ha contribuito a rendere il nostro Paese più libero e più giusto.Ti conosco da anni e so che non ti sei lasciato intimorire nemmeno per un attimo: continuerai sulla strada della lotta alla criminalità, e tutti noi saremo al tuo fianco.Un abbraccio, Piero.

      Link al post:

      https://www.facebook.com/PietroGrasso/photos/a.552161088135485.124130.535381589813435/824654504219474/?type=1

      Voto di scambio: Grasso, strumentale polemica contro di me. La mia posizione è nel mio Ddl

      "Trovo strumentale la polemica che i senatori Crimi e Giarrusso stanno cercando di scatenare contro di me", dice il presidente del Senato, Pietro Grasso, in riferimento a quanto pubblicato on line. "La mia posizione sul 416 ter era chiaramente espressa nel mio Disegno di legge che prevedeva solamente l'aggiunta delle parole 'altra utilità' alla formulazione preesistente", prosegue il presidente, che conclude: "Come sanno tutti, e in particolar modo dovrebbero saperlo i senatori, il presidente del Senato non può intervenire sui testi in discussione né tantomeno li può votare. Nei post dei due senatori vengono infatti riferite, come se fossero mie, frasi che non ho mai pronunciato".

      Sfidato nel pomeriggio di ieri per l’Ice Bucket Challenge il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha raccolto la sfida a suo modo e ha pubblicato su Facebook un messaggio ed un video.

      Qui il testo del messaggio:

      "Ieri pomeriggio sono stato sfidato da Sasà Salvaggio (che ringrazio) a fare l'#Icebucketchallenge. Ho raccolto la sfida a modo mio, decidendo di far visita al Centro SLA dell'ospedale di Palermo, da anni in prima linea nella sensibilizzazione e l'assistenza ai malati. Questa della "doccia gelata" è stata una bellissima iniziativa che in tutto il mondo ha avuto il merito di sensibilizzare molte persone sulla SLA e di ricordare a tutti quanto siano importanti la ricerca e l'assistenza ai malati. Mi auguro che l'attenzione mediatica di questi giorni non sia passeggera e soprattutto che sia Governo che Parlamento colgano questa occasione per un'azione incisiva sui temi della ricerca e della tutela della salute.
      Io ho fatto la mia donazione, e nomino tutti coloro che vedranno questo video a fare lo stesso. La cifra non conta perché ognuno dona secondo le proprie possibilità. L'importante è contribuire, anche con poco: ogni centesimo è importante! Ora tocca a voi, avete 24 ore!
      Il 21 settembre sarà la Giornata per la lotta alla Sclerosi Laterale Amiotrofica: ci rivediamo il 21 per fare un bilancio di questa iniziativa!

      Link al video:

      https://www.facebook.com/photo.php?v=821587154526209

      INCIDENTE TORNADO: IL CORDOGLIO DEL PRESIDENTE DEL SENATO

      "In questi giorni ho seguito in silenzio l'evolvere degli eventi legati all'incidente aereo tra due Tornado della nostra aviazione. Oggi, purtroppo, è stato recuperato l'ultimo corpo dei militari che erano a bordo: il capitano pilota Alessandro Dotto, il capitano navigatore Giuseppe Palminteri, il capitano pilota Mariangela Valentini, e il capitano navigatore Paolo Piero Franzese." E' quanto si legge sulla pagina Facebook del presidente del Senato Pietro Grasso che aggiunge: " In questo momento di profondo sconforto desidero porgere le mie personali condoglianze e quelle del Senato della Repubblica alle famiglie delle vittime e all'intero corpo dell'aviazione militare. Sono sicuro che il lavoro della magistratura ordinaria, coadiuvato da quella militare, saprà accertare fino in fondo la dinamica dell'incidente, tuttavia il nostro pensiero è oggi interamente rivolto ai nostri ragazzi e al dolore per la loro scomparsa."

      Il Presidente del Senato Pietro Grasso ricorda Palmiro Togliatti

      Il Presidente del Senato Pietro Grasso ha ricordato Palmiro Togliatti a cinquant'anni dalla sua morte. Così il Presidente in un messaggio sulla sua pagina Facebook:

      "In occasione del 50° anniversario della sua morte voglio ricordare il grande statista che è stato Palmiro Togliatti. Il suo impegno nella lotta antifascista, il lungo periodo di esilio all'estero, la capacità di elaborare proposte politiche concrete in vista del perseguimento di obiettivi comuni testimoniano la sua statura politica. Ebbe un ruolo di altissimo rilievo nei lavori della Costituente, favorendo il dialogo e la conciliazione tra laici e cattolici e ispirando la stesura di alcuni fondamentali articoli della nostra Costituzione. Grazie ad una lunga elaborazione politica e intellettuale, condusse il PCI alla piena e convinta partecipazione alle istituzioni rappresentative abbandonando ogni ipotesi rivoluzionaria e prefigurando una trasformazione di lungo periodo della società verso una democrazia progressiva, attraverso la conquista pacifica del consenso elettorale. Ebbe la capacità di capire tempestivamente le trasformazioni sociali e politiche globali, assumendo come obiettivo prioritario della "coesistenza pacifica" la cooperazione tra Stati, popoli e religioni per promuovere il disarmo e la cooperazione politica ed economica internazionale. Palmiro Togliatti è stato assoluto protagonista della sua epoca: dal suo percorso intellettuale, morale, umano e politico è ancora possibile attingere importanti lezioni che possono ispirare ancora oggi le scelte istituzionali."

      Il presidente Grasso ricorda De Gasperi: "Grande statista, insegnamento ancora attuale"

      "In occasione del 60mo anniversario della morte di Alcide De Gasperi desidero ricordare questo grande statista che, con saggezza e lungimiranza, contribuì a fondare lo Stato democratico italiano dopo la tragedia della Seconda Guerra mondiale". E' quanto si legge nel messaggio che il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha inviato a Maria Romana De Gasperi, presidente onorario della Fondazione De Gasperi.

      "In quegli anni, grazie all'impegno di uomini come lui - aggiunge il presidente Grasso - si riuscì a garantire la libertà e la sicurezza, la ricostruzione economica, la rinascita delle istituzioni e il recupero del prestigio e della dignità dell'Italia nella comunità internazionale".

      "Oggi più che mai il suo insegnamento è ancora attuale: 'Per salvare la libertà bisogna salvare la pace, ma il regime di libertà non si salva se non si attua la ricostruzione economica che è premessa di giustizia sociale'. Riflessioni come questa - conclude il presidente del Senato - ci ricordano che la democrazia non è un bene acquisito una volta per sempre, ma va rafforzata e difesa ogni giorno".

      Scomparsa Capotosti: cordoglio del Presidente del Senato

      "È con grande dolore che ho appreso la notizia della scomparsa di Piero Alberto Capotosti. Desidero esprimere i sentimenti del mio più profondo cordoglio personale e di tutto il Senato".

      Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in un telegramma alla famiglia.

      "Ci lascia uno dei giuristi più insigni che la nostra nazione abbia avuto, una delle menti più lucide, una delle personalità più indipendenti. Gli incarichi di Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura e, successivamente, di Presidente della Corte Costituzionale hanno rappresentato il dovuto riconoscimento di una lunga e brillante carriera accademica e civile. Ci mancheranno i suoi preziosi contributi di Costituzionalista che, anche una volta terminate quelle esperienze, non ha mai smesso di offrire in momenti cruciali per le Istituzioni del nostro Paese".

      Sant'Anna di Stazzema. Grasso: "Punire i colpevoli e mantenere vivo il ricordo"

      "Mi unisco oggi nel ricordo delle 560 vittime innocenti barbaramente trucidate nell'eccidio di Sant'Anna di Stazzema il 12 agosto di settant'anni fa, una delle pagine più buie della storia d'Italia", così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in una nota.

      "Donne, vecchi e bambini rimasti nelle proprie case, certi che nulla sarebbe potuto accadere a civili inermi. Il loro sacrificio, come emerso dalle indagini della Procura militare di La Spezia, non fu l'esito di rappresaglia, bensì di un atto premeditato e curato in ogni dettaglio per sterminare la popolazione ed interrompere i collegamenti fra le popolazioni civili e le formazioni partigiane presenti in zona", prosegue il Presidente Grasso.

      "La strage di Sant'Anna di Stazzema, quelle che la precedettero e quelle che la seguirono, hanno lasciato nel nostro Paese cicatrici indelebili. In attesa che la Corte federale di Karlsruhe concluda le proprie indagini e renda giustizia a questo tragico episodio della nostra storia, mi rivolgo soprattutto alle nuove generazioni affinché mantengano vivo il ricordo di questi eventi. In un momento in cui nel mondo assistiamo a simili, terribili stragi, solo la memoria storica, la cultura della tolleranza, della democrazia, della libertà e della giustizia, può preservarci dal ripetersi di tali atrocità", conclude il Presidente Grasso.

      Tragedia di Marcinelle, il ricordo del presidente Grasso "Garantire a tutti condizioni di lavoro più sicure"

      "L'8 agosto di 58 anni fa il Belgio venne scosso da una delle più grandi tragedie minerarie della storia, la tragedia di Marcinelle, in cui morirono 262 minatori, di cui 136 italiani". Lo ricorda il presidente del Senato, Pietro Grasso, in una dichiarazione. "Tra il 1946 e il 1956 - aggiunge il presidente Grasso - oltre 600 connazionali persero la vita nelle miniere belghe e in altri incidenti sul lavoro. A questi e a tutti gli altri italiani che, spinti ad emigrare alla ricerca di un futuro migliore per sé e per le proprie famiglie, hanno subito sfruttamento, discriminazioni e razzismo, talvolta a rischio della propria stessa esistenza, rivolgo il mio commosso pensiero. Ricordo con grande emozione la mia visita a Marcinelle, l'incontro con i minatori di origine italiana e conservo con cura nel mio studio di Palazzo Madama la lampada che hanno voluto donarmi come monito per la tutela della sicurezza del lavoro".

      "Oltre al ricordo - afferma il presidente del Senato - è però doveroso operare concretamente affinché siano garantite a tutti condizioni di lavoro più sicure e rispettose della dignità umana e affinché lo stillicidio delle morti bianche possa trovare fine".

      "Mantenere viva la memoria dei nostri concittadini caduti sul lavoro, in Italia e all'estero - conclude il presidente del Senato -, ci sprona ad agire con ancora maggiore determinazione per la tutela dei diritti inalienabili della persona, primi fra tutti il diritto alla dignità, alla sicurezza, alla vita".

      Italicus, il presidente Grasso: "La nostra storia deve essere rischiarata dalle zone d'ombra che ancora la offuscano"

      "Ricorre il 40mo anniversario della strage dell'espresso 'Italicus', uno dei tanti atti eversivi rientranti nella cosiddetta 'strategia della tensione' che ancora oggi non trovano risposte. Non possiamo rassegnarci all'idea che questo crimine efferato rimanga senza risposte e senza colpevoli". Così il presidente del Senato, Pietro Grasso, in una dichiarazione. "Per questo - aggiunge il presidente Grasso - è necessario proseguire nella ricerca della verità avvalendoci delle nuove opportunità di indagine che la recente declassificazione degli atti relativi alle stragi ci offre".

      "La nostra storia deve essere rischiarata dalle zone d'ombra che ancora la offuscano. Lo dobbiamo alle famiglie delle persone che nella strage persero la propria vita e a coloro che nell'attentato subirono gravi ferite. Ad essi - conclude il Presidente del Senato - rinnovo la mia vicinanza e formulo l'augurio che possa essere soddisfatta la loro sete di verità e giustizia".

      XX Anniversario morte Spadolini

      Grasso: "Da uomo di Stato contribuì al rinnovamento istituzionale"

      "Ricordare il percorso istituzionale di Giovanni Spadolini - afferma il presidente del Senato, Pietro Grasso - significa ricostruire una fase della storia politica italiana profondamente segnata dalla trasformazione del ruolo dei partiti e dalla propensione alla revisione dei meccanismi istituzionali."

      "In occasione del ventennale della sua scomparsa - prosegue Grasso - mi preme ricordare il fondamentale contributo che, da uomo di Stato, Spadolini seppe offrire a questo percorso di rinnovamento istituzionale. Il suo insegnamento sull'importanza del coinvolgimento di tutti i partiti nei processi di aggiornamento delle norme costituzionali si rivela oggi straordinariamente attuale."

      Conclude il presidente: "Il suo ricordo ci induce a riflettere sull'importanza del contributo che le istituzioni parlamentari possono e devono offrire al confronto democratico, non solo nella materia costituzionale, ma anche nelle scelte di politica economica che più direttamente condizionano la vita dei cittadini."

      Il Senato ricorda Giovanni Spadolini

      Giovanissimo "iniziò a frequentare la Biblioteca del Senato". Più tardi, nel ruolo di docente universitario, "fu più volte membro di commissioni di concorso per la selezione dei funzionari" di Palazzo Madama. Quindi, eletto Senatore a 47 anni, iniziò la sua lunga e importante carriera nelle Istituzioni, fino a diventare Senatore a vita e Presidente del Senato. Insomma, "un uomo di Stato che come pochi altri ha legato la sua vita e la sua esperienza al Senato della Repubblica". Con queste parole Giovanni Spadolini è stato ricordato oggi, a vent'anni dalla scomparsa, nell'Aula di Palazzo Madama, dal Vice Presidente Maurizio Gasparri.

      Fu proprio Spadolini, è stato ricordato, a promuovere la revisione del Regolamento del Senato del 1988. E sotto la sua Presidenza, nel 1990, fu approvata una riforma del bicameralismo che tuttavia non riuscì a concludere il suo iter nell'altro ramo del Parlamento. "La prima forma di autogiudizio e di autocorrezione che il Parlamento ha dato di se stesso in oltre 40 anni", scrisse Spadolini a proposito di quel tentativo di riforma costituzionale.

      L'Assemblea ha tributato il proprio omaggio all'ex Presidente osservando un minuto di silenzio.

      100 anni Prima Guerra mondiale. Il Presidente Grasso parteciperà alla cerimonia a Liegi

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, parteciperà in rappresentanza del Presidente della Repubblica alla cerimonia in occasione del centesimo anniversario dello scoppio della Prima Guerra mondiale, che avrà luogo il prossimo 4 agosto a Liegi.

      La cerimonia ricorda l'invasione del Belgio da parte dell'esercito tedesco, avvenuta il 4 agosto 1914, senza una preventiva dichiarazione di guerra ed in violazione della neutralità dichiarata dal paese. In Vallonia si verificò allora il primo grande eccidio del XX secolo, con il massacro di oltre 5.500 civili.

      L'evento, promosso da Re Filippo I dei Belgi, prevede la partecipazione dei tre Paesi che hanno combattuto sul suolo belga (Inghilterra, Germania e Francia) e degli altri Paesi coinvolti nel conflitto mondiale, rappresentati dai rispettivi Capi di Stato o esponenti del Governo. Il Presidente Grasso renderà omaggio alle vittime italiane della Grande Guerra al monumento degli Interalleati a Cointe.

      Anniversario strage di Bologna. Il Presidente Grasso: "Non si fermi mai la ricerca della verità"

      In occasione del XXXIV anniversario della strage di Bologna il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha scritto al Presidente del Comitato di Solidarietà alle vittime delle stragi per esprimere, anche a nome del Senato la "commossa vicinanza e il profondo cordoglio ai familiari delle vittime e alla città di Bologna per quella pagina buia della storia del nostro Paese".

      "Nonostante il passaggio inesorabile del tempo - aggiunge il Presidente Grasso - costituisce un nostro preciso imperativo morale mantenere vivo il ricordo di questo giorno, non solo per rendere omaggio a persone innocenti che, per mano di una violenza cieca ed insensata, sono state strappate alla vita e agli affetti, ma, soprattutto, per alimentare la memoria della nostra storia specialmente tra le nuove generazioni, per ribadire quanto sia necessario l'impegno costante di tutti, nella lotta contro ogni forma destabilizzante le basi democratiche e rappresentative del nostro essere uno Stato di diritto."

      "Con la speranza e l'impegno che non ci si fermi mai nella ricerca della verità - conclude Grasso - e che simili e terrificanti eventi non abbiano più a verificarsi, esprimo a tutti i partecipanti la mia sentita partecipazione alla cerimonia commemorativa."

      Senato, la Vice Presidente Fedeli: conferma della imparzialità, correttezza e dedizione dei dipendenti del Senato

      "Le affermazioni comparse oggi su QN e ieri su Il Foglio sono palesemente false e anche ridicole, come ha già precisato la Presidente del Gruppo Misto Loredana De Petris. Falso e gravemente diffamatorio anche solo adombrare il sospetto di una collaborazione impropria degli Uffici del Senato con i Gruppi, che dispongono di propri qualificati Uffici legislativi. Ridicolo pensare che dipendenti già da settimane impegnati in turni anche di 18 ore consecutive, sabato e domenica compresi, senza recuperi, possano anche essere così masochisti da appaltarsi altri lavori in conto terzi".

      Lo dichiara la Vice Presidente Vicaria del Senato Valeria Fedeli, che presiede altresì l'organismo preposto alle relazioni sindacali.

      "I funzionari e i dipendenti del Senato di tutte le carriere - prosegue la senatrice Fedeli -hanno un altissimo senso delle istituzioni e una correttezza esemplari, oltre a dedizione e imparzialità che non possono essere messe in dubbio, tanto meno da chi si trincera vigliaccamente dietro l'anonimato. Altro che sabotaggio dei mandarini! Grazie alla professionalità e disponibilità oraria illimitata dei dipendenti é stato possibile iniziare l'iter della riforma costituzionale senza alcun ritardo, pur in presenza di una mole di emendamenti e di questioni procedurali senza precedenti. Queste persone, che meritano il massimo rispetto nella loro dignità professionale e umana, invece di essere insultate, dovrebbero essere ringraziate - come faccio io - anche perché sanno tenere separate le rivendicazioni sul piano sindacale dalla loro sempre pronta disponibilità a lavorare con fedeltà e onore per l"istituzione parlamentare".

      Senato: sui funzionari affermazioni gravissime e destituite di ogni fondamento

      L'Amministrazione del Senato, ringraziando la vice presidente Fedeli per il riconoscimento che ha voluto esprimere della dedizione e dell'imparzialità dei dipendenti del Senato, precisa che quanto affermato in recenti articoli di stampa in cui si lascia intendere che i funzionari del Senato sarebbero impegnati a bloccare con ogni mezzo la riforma costituzionale in discussione nell'Aula di Palazzo Madama, arrivando persino a suggerire o scrivere direttamente gli emendamenti di alcuni Senatori, è completamente destituito di ogni fondamento. Tali illazioni nel loro stesso contenuto manifestano spesso una inesistente conoscenza delle regole che sovrintendono ai lavori parlamentari e al funzionamento della complessa macchina legislativa. Ancora più grave: l'intento diffamatorio è spesso attribuito a soggetti anonimi, con virgolettati all'interno dei quali si leggono affermazioni gravissime. Una "tattica" che non può però nascondere la realtà di una diffamazione grave e costante ai danni dell'onorabilità, della dignità e della professionalità dei funzionari e dell'intera Amministrazione.

      Il Senato si riserva di adire le vie legali a tutela dell'immagine e dell'onorabilità dell'Amministrazione del Senato.

      Il presidente Grasso incontra "Ossigeno per l'informazione"

      Il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha incontrato oggi, al termine della cerimonia del Ventaglio, i responsabili dell'osservatorio "Ossigeno per l'informazione". Il presidente e il segretario dell'osservatorio, Alberto Spampinato e Giuseppe Federico Mennella, hanno illustrato al presidente Grasso il volume curato dall'associazione dal titolo "Le nuove lenti contro la censura. Istruzioni per applicare il 'Metodo Ossigeno' che in Italia ha rivelato duemila intimidazioni invisibili a occhio nudo", nelle librerie in questi giorni.

      All'incontro erano presenti il presidente dell'Ordine dei Giornalisti, Enzo Iacopino, la presidente dell'Ordine dei giornalisti del Lazio, Paola Spadari, e il segretario dell'Associazione Stampa Romana, Paolo Butturini.

      Bilancio interno del Senato: dall'inizio della legislatura 75,5 milioni di euro di minori spese per lo Stato. Nel 2014 restituiti all'Erario 19,8 milioni

      Le misure adottate in questa Legislatura hanno consentito di ridurre di oltre 75,5 milioni di euro l'onere del Senato sul bilancio dello Stato nel 2013 e 2014. Questa cifra è il risultato del taglio della dotazione di 21,6 milioni di euro all'anno (in vigore dal 2012 e confermata fino al 2016), della restituzione alle casse statali di 14,6 milioni di euro nel 2014 e 12,5 milioni nel 2013, e dei 5,2 milioni di euro di minori spese nell'anno in corso per effetto dell'applicazione del contributo di solidarietà previsto dalla legge di stabilità 2014 ai trattamenti previdenziali di ex senatori e dipendenti in quiescenza.

      La dotazione, cioè la somma che lo Stato versa al Senato per il suo funzionamento, resterà bloccata nel triennio 2014-2016 alla stessa cifra del 2012, cioè 505 milioni di euro all'anno. In termini reali, cioè tenendo conto dell'inflazione, questo significa che, rispetto al 2008, l'incidenza del Senato sulle casse dello Stato è ridotta dell'8,21%.

      Il rendiconto del 2013 registra infine minori spese per oltre 7,6 milioni di euro rispetto al 2012, al netto dei versamenti allo Stato.

      E' quanto emerge dalla lettura dei documenti del bilancio interno del Senato (bilancio di previsione 2014 e rendiconto delle spese e delle entrate 2013) presentato dai Senatori Questori Antonio De Poli, Laura Bottici e Lucio Malan, approvato oggi dal Consiglio di Presidenza. La discussione in Aula è in calendario per i prossimi giorni, prima della pausa estiva.

      La relazione dei Senatori Questori pone a confronto la dinamica della spesa del Senato e delle Amministrazioni centrali, seguendo l'impostazione adottata dal Commissario straordinario per la revisione della spesa. Da questa analisi emerge che il Senato, per effetto della spending review interna, ha ridotto la propria spesa con una dinamica migliore rispetto a quella registrata dalle Amministrazioni centrali, arrivando a registrare una contrazione di oltre 15 punti percentuali delle uscite nel 2013 rispetto al 2009.

      Uffici Presidenza Camera e Senato approvano documento su introduzione tetti retribuzioni dipendenti

      Il Consiglio di Presidenza del Senato della Repubblica e l'Ufficio di Presidenza della Camera dei deputati hanno approvato, nella riunione odierna, un identico documento in tema di introduzione di tetti massimi alle retribuzioni dei dipendenti delle due Istituzioni in analogia con quanto disposto dal decreto-legge n. 66 del 2014 per il personale delle altre pubbliche amministrazioni.

      Anche attraverso tale misura, Camera e Senato intendono contribuire allo sforzo di risanamento delle finanze pubbliche, proseguendo con decisione sul terreno del contenimento dei propri costi di funzionamento.

      Sulla base degli indirizzi oggi approvati si avvierà immediatamente la fase di contrattazione con le relative organizzazioni sindacali al fine di giungere alle conclusive deliberazioni finali.

      Il documento, in sintesi, prevede l'adesione ai princìpi dettati dal suddetto decreto-legge, adeguandoli alle specifiche caratteristiche del lavoro presso le istituzioni parlamentari che richiedono, tra l'altro, di salvaguardare i rapporti retributivi attualmente esistenti tra le diverse categorie professionali, stabilendo così un tetto alle retribuzioni per ciascuna di esse. Il documento oggi approvato prevede, inoltre, di incidere gradualmente anche sui trattamenti retributivi in essere attraverso una loro effettiva e strutturale riduzione, mediante l'applicazione di un contributo straordinario fino al raggiungimento dei tetti stabiliti.

      Tali indirizzi si collocano nell'ambito di un contestuale e più generale processo di riforma delle amministrazioni parlamentari, volto ad omogeneizzare le condizioni giuridiche ed economiche del personale delle Camere nella prospettiva del ruolo unico dei dipendenti del Parlamento e di una complessiva riorganizzazione delle strutture.

      Aereo precipitato: minuto di silenzio dei rappresentanti Ue riuniti nell'Aula del Senato

      I Presidenti delle Commissioni Politiche dell'Unione europea di Senato e Camera, Vannino Chiti e Michele Bordo, a nome della COSAC, hanno espresso oggi le più profonde condoglianze ai parenti delle vittime della sciagura dell'aereo della Malaysian Airlines precipitato ieri in Ucraina.

      Chiti e Bordo hanno presieduto questa mattina nell'Aula del Senato l'incontro dei Presidenti delle Commissioni competenti in materia di affari europei dei Parlamenti nazionali dell'Unione europea (COSAC). Durante la riunione è stato osservato un minuto di silenzio in onore delle vittime.

      Venerdì 25 il Presidente Grasso incontra la Stampa Parlamentare

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, incontrerà i giornalisti della Stampa Parlamentare venerdì 25 luglio alle ore 12,30, a Palazzo Giustiniani, per la tradizionale cerimonia del "Ventaglio".

      Nota per le segreterie di redazione

      Le richieste di accredito di giornalisti non iscritti all'Associazione Stampa Parlamentare devono essere inviate al fax 06.6706.3494, o all'indirizzo e-mail accrediti.stampa@senato.it, e devono contenere gli estremi del tesserino dell'Ordine dei Giornalisti. Le richieste di accredito di fotografi e operatori televisivi devono essere inviate al fax 06.6706.2947 o all'indirizzo e-mail accrediti.stampa@senato.it, con i dati anagrafici completi, gli estremi del documento di identità, l'indicazione della testata di riferimento e un numero telefonico o di cellulare. L'ingresso a Palazzo Giustiniani avverrà da via della Dogana Vecchia 29.

      Semestre Ue: venerdì 18 l'Aula di Palazzo Madama ospita il primo incontro interparlamentare. Il Presidente Grasso apre la riunione dei presidenti delle Commissioni affari europei

      Il presidente del Senato Pietro Grasso aprirà venerdì 18 luglio l'incontro tra i Presidenti delle Commissioni competenti in materia di affari europei dei Parlamenti nazionali dell'Ue.
      La riunione si terrà nell'Aula di Palazzo Madama, a partire dalle ore 9. I lavori saranno introdotti dai presidenti delle Commissioni Politiche Ue di Senato e Camera, Vannino Chiti e Michele Bordo.
      Sono previsti gli interventi dei sottosegretari Sandro Gozi e Graziano Delrio, del vice presidente della Commissione europea responsabile per le relazioni interistituzionali, Maroš Šefčovič, e del commissario europeo alla Politica regionale, Johannes Hahn.
      Si tratta del primo incontro in calendario nell'ambito della dimensione parlamentare del semestre di presidenza italiana del Consiglio dell'Unione europea.
      Argomenti all'ordine del giorno: le priorità della presidenza italiana e le prospettive dell'Unione dopo le elezioni di maggio, i fondi strutturali e di investimento dell'Ue nel periodo 2014-2020.
      L'incontro sarà trasmesso in diretta dal canale satellitare e dalla webtv del Senato e dal canale YouTube del Parlamento.
      La riunione svolge anche una funzione preparatoria dell'assemblea plenaria della Cosac (Conferenza degli organi parlamentari specializzati negli affari Ue dei Parlamenti dell'Unione europea), che si svolgerà a Roma, sempre in Senato, dal 30 novembre al 2 dicembre.
      L'incontro di venerdì 18 sarà preceduto, nel pomeriggio di giovedì 17 luglio, da una riunione della troika presidenziale della Cosac, ovvero dei presidenti delle Commissioni competenti in materia di affari europei delle Camere di Grecia, Italia e Lettonia e i rappresentanti del Parlamento europeo. Nel pomeriggio di giovedì, a partire dalle ore 15, si riuniranno anche i presidenti delle Commissioni competenti in materia di affari europei delle Camere dei Paesi dell'Europa del Sud, per discutere di "politiche mediterranee dell'Ue per un'Europa orientata alla crescita e alla piena occupazione".
      Informazioni dettagliate sono disponibili nel sito http://ue2014.parlamento.it.

      Nota per le redazioni

      Le richieste di accredito per giornalisti, fotografi e telecineoperatori devono essere inviate al fax 06.6706.2947 o all'indirizzo e-mail accrediti.stampa@senato.it e devono contenere l'indicazione della testata di riferimento, il numero della tessera dell'Ordine (o dell'Associazione Stampa Estera) per i giornalisti, i dati anagrafici completi e gli estremi del documento di identità per fotografi e operatori.

      Roma, 14 luglio 2014

      Senato, il portavoce del Presidente Grasso scrive a Repubblica: "Nessun incontro con il Capo dello Stato"

      "Nella giornata di mercoledì 9 luglio non c'è stato alcun incontro tra il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, e il Presidente del Senato, Pietro Grasso. Non corrisponde dunque alla realtà dei fatti quanto riportato nelle ultime righe dell'articolo 'Berlusconi ci riprova', a pagina 9 dell'edizione di giovedì 10 luglio". E' quanto scrive il portavoce del Presidente Grasso, Alessio Pasquini, in una lettera inviata oggi al quotidiano "La Repubblica".

      L'Italia e la questione adriatica: mercoledì 9 luglio presentazione del volume "Dibattiti parlamentari"

      Mercoledì 9 luglio, con inizio alle ore 17, avrà luogo a Palazzo Giustiniani la presentazione del volume "L'Italia e la questione adriatica: 1918-1926. Dibattiti parlamentari e panorama internazionale", di Marina Cattaruzza.

      Il libro fa parte della collana "Dibattiti parlamentari" curata dall'Archivio Storico del Senato.

      L'incontro sarà ospitato nella Sala dei Presidenti di Palazzo Giustiniani e moderato da Ugo Berti Arnoaldi Veli. Sono previsti gli interventi degli storici Piero Craveri, Emilio Gentile e Giovanni Sabbatucci. Sarà presente l'Autrice.

      Senato, Grasso: "Lo ripeto per i distratti: dimezzati emolumento e spese di staff del Presidente"

      "Non so quante volte abbia ripetuto le cifre in discorsi, comunicati stampa, infografiche on-line, tweet e post di Facebook, a partire dal 21 marzo scorso. A un certo punto ho smesso per paura di annoiare. Comunque le ripeto senza alcun problema, a fronte della distrazione di Laura Bottici e Riccardo Fraccaro. Ho tagliato del 50% il mio emolumento, passando dai 18.600 euro netti previsti a circa 9.000 euro netti al mese. Su base annua questo significa un risparmio complessivo di euro 111.960 su 223.169,76 euro".

      E' quanto dichiara il presidente del Senato, Pietro Grasso, rispondendo alle affermazioni della senatrice questore Laura Bottici e dell'onorevole Riccardo Fraccaro, diffuse oggi dalle agenzie di stampa.

      "Inoltre - aggiunge il presidente Grasso - riguardo il costo complessivo lordo del Gabinetto del Presidente e del fondo consulenza, che ammontava a quasi un milione e mezzo di euro l'anno, ho applicato anche qui un taglio del 50%, con un risparmio annuo di circa 750 mila euro. Il risparmio complessivo è quindi di circa 861.960 euro l'anno. Tutto questo - conclude Pietro Grasso - è frutto di una mia scelta personale; il prossimo Presidente deciderà in piena autonomia sul suo emolumento".

      Senato: sabato 5 luglio 2014 aperto al pubblico

      Sabato 5 luglio 2014 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso sarà possibile conoscere non solo la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, ma soprattutto apprezzare il suo valore storico-artistico e comprenderne le sue trasformazioni. Per i diversamente abili sarà disponibile un apposito servizio di accompagnamento. Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18 con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, verrà proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      "Insieme vogliamo rendere l'Europa migliore". Messaggio di Grasso e Boldrini per il sito "ue2014.parlamento.it"

      "Ai colleghi parlamentari dell'Unione e al Governo italiano auguriamo buon lavoro per il semestre di presidenza italiana del Consiglio dell'Unione europea cominciato il primo luglio 2014. Insieme vogliamo rendere l'Europa migliore, rilanciare la crescita e rafforzare la fiducia dei cittadini nel grande sogno europeo, soprattutto in questo difficile momento". E' quanto scrivono i presidenti del Senato della Repubblica, Pietro Grasso, e della Camera dei deputati, Laura Boldrini, nel messaggio pubblicato nel sito "ue2014.parlamento.it", da oggi consultabile in Rete, dedicato alla dimensione parlamentare del semestre di presidenza italiana del Consiglio dell'Unione europea.

      "Ogni sei mesi lo Stato membro che presiede le riunioni periodiche dei vari ministri dei paesi dell'UE - si legge ancora nel messaggio di Grasso e Boldrini - è incaricato di portare avanti l'agenda di lavoro dell'Unione. E' il governo dello Stato membro di turno che assume la Presidenza del Consiglio, ma oggi anche la dimensione parlamentare del semestre gioca un ruolo di rilievo. E ciò grazie al rafforzamento del ruolo dei Parlamenti nazionali e del Parlamento europeo messo in atto dal Trattato di Lisbona. Per questo il Parlamento italiano ospiterà, oltre alle tradizionali Conferenze della cooperazione interparlamentare (le riunioni sulla politica estera e di sicurezza, sulla governance economica e fiscale, quelle delle Commissioni specializzate in affari europei e la conferenza dei Presidenti dei Parlamenti europei), incontri su temi specifici sui quali - concludono i Presidenti delle Camere - contiamo di dare il nostro apporto: i diritti fondamentali; l'agricoltura, lo sviluppo industriale e le piccole e medie imprese; l'occupazione, la ricerca e l'innovazione".

      Il sito "ue2014.parlamento.it" ha due obiettivi: illustrare nel dettaglio la dimensione parlamentare del semestre e pubblicare notizie aggiornate sulle iniziative e gli incontri organizzati nel quadro della collaborazione interparlamentare.

      Il primo appuntamento è già fissato per il 18 luglio a Palazzo Madama: la riunione dei Presidenti della Conferenza degli organismi parlamentari competenti per gli Affari dell'Unione (Cosac). L'incontro successivo, dopo la pausa estiva, si svolgerà a Montecitorio.

      All'indirizzo "ue2014.parlamento.it" (senza il "www" iniziale) saranno disponibili i comunicati, i documenti e tutte le informazioni relative ad ogni iniziativa. Per alcuni incontri è anche prevista la diretta streaming.

      Il sito si inserisce nel solco delle analoghe iniziative in Rete dei parlamenti dei paesi che, negli ultimi anni, si sono alternati alla presidenza del Consiglio Ue. E' raggiungibile dalla homepage del Parlamento, oltre che, naturalmente, dai siti di Montecitorio e Palazzo Madama.

      L'aggiornamento è curato, in maniera congiunta, dalle amministrazioni del Senato e della Camera.

      Le congratulazioni del presidente Grasso a Martin Schulz: "Nel Senato italiano troverai sempre un interlocutore attento e sensibile"

      "Caro Martin, ho appreso con grande soddisfazione la notizia della tua rielezione a Presidente del Parlamento europeo e desidero farti pervenire le mie più sincere congratulazioni". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in un messaggio inviato oggi a Martin Schulz.

      "Sono certo che questo secondo mandato - aggiunge il presidente del Senato - ti consentirà di proseguire, con ancora maggiore determinazione e con la competenza e imparzialità di sempre, l'impegno per l'affermazione del ruolo del Parlamento europeo quale protagonista, insieme ai Parlamenti nazionali, del controllo democratico sulla governance dell'Unione".

      "Nel Senato italiano - conclude il presidente Grasso - troverai sempre un interlocutore attento e sensibile ai temi e alle sfide che dovremo insieme affrontare per il futuro dell'integrazione europea e dei nostri Paesi. Nell'assicurarti il mio personale sostegno e confermarti la mia considerazione e amicizia, ti auguro buon lavoro".

      Messaggio del presidente Grasso ai familiari dei tre ragazzi israeliani uccisi: "La vostra straordinaria speranza e fede invitano tutti noi a non arrenderci"

      "Nel triste momento del ritrovamento dei corpi di Naftali, Gilad e Eyal, vi sono particolarmente vicino. La notizia della morte di questi tre figli del popolo israeliano ci ha lasciati attoniti e smarriti". E' quanto si legge nel messaggio che il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha inviato ai genitori e familiari dei tre ragazzi israeliani uccisi dopo essere stati rapiti il 12 giugno scorso.

      "Ricordo con commozione - aggiunge il presidente Grasso - il dolore composto di Ori Yifrach e di nonna Mazal, che ho avuto modo di incontrare ad Elad la scorsa settimana insieme a mia moglie. La vostra straordinaria speranza e fede nei confronti dell'umanità invitano tutti noi a non arrenderci di fronte al dolore e alla rassegnazione".

      Come ha avuto occasione di ribadire a tutti gli interlocutori israeliani e palestinesi il presidente Grasso ritiene che entrambe le parti debbano evitare azioni unilaterali che possano pregiudicare un accordo di pace e che l'esigenza prioritaria sia quella di proteggere la popolazione civile israeliana e palestinese dalle conseguenze di questo conflitto.

      Israele. Grasso: "Erano solo adolescenti, vittime di una guerra insensata. Nella disperazione va rilanciata l'idea della pace"

      Messaggio integrale del Presidente Grasso su Facebook

      Il ritrovamento dei corpi di Eyal, Gilad e Naftali è la notizia che nessuno di noi avrebbe voluto ricevere. In questo momento drammatico il mio pensiero va alle loro famiglie a cui va la mia personale solidarietà e la vicinanza del nostro Paese. Sono tornato ieri dalla visita di Stato in Israele e Palestina dove avevo incontrato anche la famiglia di Eyal. Speravo in un epilogo diverso: erano solo adolescenti, sono vittime di una guerra insensata. Nessuna differenza culturale o politica può giustificare episodi come questo.
      E' però nel momento di maggiore disperazione che dobbiamo rilanciare l'idea della pace come unica alternativa alla guerra in Medio-Oriente: dobbiamo spezzare questa catena di odio e violenza ed impedire, a tutti i costi, che altre famiglie, israeliane o palestinesi, debbano ancora soffrire.

      Il Presidente del Senato, in visita ufficiale in Israele e Palestina, ha incontrato ieri il Primo Ministro israeliano Netanyahu e oggi il Primo Ministro palestinese Hadmallah.

      Testo pubblicato dal Presidente su Facebook

      Il mio viaggio in Medio Oriente prosegue in Palestina, dove ho incontrato il Primo Ministro Hadmallah. Come ho detto alle autorità israeliane, e ieri anche al Primo Ministro Netanyahu, non esiste altra alternativa al dialogo e alla responsabilità nel perseguimento del comune obiettivo della pace. Ho raccomandato a tutti gli interlocutori israeliani e palestinesi di evitare azioni unilaterali che possano compromettere le prospettive di un accordo.

      Ho chiesto alle autorità palestinesi di continuare a collaborare nella ricerca dei tre studenti rapiti e ribadito alle istituzioni israeliane che le ricerche da parte dell'esercito devono essere impostate alla moderazione e non colpire la popolazione civile. Non possiamo permettere una nuova escalation di violenza e tensione.

      I tempi sono maturi per poter vedere finalmente due stati liberi per due popoli, in grado non solo di coesistere ma di poter prosperare insieme uno accanto all'altro, avendo come principale riferimento la tutela e la promozione dei diritti delle persone. Questo conflitto è troppo lungo e doloroso: la pace è a portata di mano ma è necessario uno straordinario impegno da parte di tutte le parti in causa, ognuna delle quali deve concedere qualcosa all'altra senza precondizioni.

      Per usare le parole di Papa Francesco, per fare la pace ci vuole più coraggio che per fare la guerra. L'Italia durante il semestre di presidenza del Consiglio dell'Unione Europea intende impegnare l'Unione ad una presenza forte e autorevole nel Grande Mediterraneo e in questa terra.

      La Vice Presidente Lanzillotta rappresenterà il Senato all'adunanza dell'Accademia Nazionale dei Lincei

      La Vice Presidente Linda Lanzillotta rappresenterà il Senato della Repubblica all'adunanza solenne dell'Accademia Nazionale dei Lincei a chiusura dell'anno accademico 2013/2014, che avrà luogo domani, giovedì 26 giugno, a partire dalle ore 11, nella sede dell'Accademia, a Palazzo Corsini.

      La Vice Presidente Fedeli rappresenta il Senato all'udienza della Corte dei Conti su Rendiconto Generale dello Stato 2013

      Sarà la Vice Presidente del Senato, Valeria Fedeli, a rappresentare il Senato della Repubblica all'udienza delle Sezioni riunite della Corte dei Conti per il Giudizio di Parificazione del Rendiconto Generale dello Stato relativo all'esercizio finanziario 2013.

      L'udienza, che si terrà domani 26 giugno, al Palazzo della Corte dei Conti, avrà inizio alle 11.

      Il Presidente del Senato, in visita ufficiale in Israele e Palestina, ha incontrato oggi i familiari di uno dei tre ragazzi israeliani rapiti.

      Testo pubblicato dal Presidente su Facebook

      Naftali, Gilad e Eyal sono tre ragazzi. Sono stati rapiti mentre tornavano a casa per il fine settimana e da giorni non si sa nulla delle loro condizioni. Sono qui in visita ufficiale e ho voluto incontrare la famiglia di Eyal per portare loro la vicinanza mia e del nostro Paese.

      Questo terribile episodio può rappresentare un ostacolo alla pace. La tensione di queste settimane rischia di condurre ad una escalation e compromettere l'unica strada percorribile: quella del dialogo e della responsabilità. Non possiamo perseguire l'obiettivo della pace in Medio Oriente fin quando non prevarranno la ragione, il rispetto per la vita e i diritti di tutti.

      Mi auguro con tutto il cuore che questi ragazzi possano essere restituiti presto alle loro famiglie, e ho invitato le autorità che li stanno cercando alla moderazione per non innescare la spirale della violenza. Il nostro comune dovere è tutelare la vita di tutte le persone innocenti, bambini, ragazzi, donne e uomini che vogliono solo vivere con serenità le loro vite in Israele e in Palestina. Dobbiamo fare in modo che questa vicenda dolorosa serva ad avvicinare tutte le persone che hanno a cuore il futuro dei propri figli e la pace.

      La Vice Presidente Fedeli rappresenterà il Senato domani al Quirinale alla cerimonia di consegna dei Premi "Presidente della Repubblica"

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato alla cerimonia di consegna dei Premi "Presidente della Repubblica" per l'anno 2013 dell'Accademia Nazionale dei Lincei, dell'Accademia Nazionale di San Luca e dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

      La cerimonia si svolgerà domani a Palazzo del Quirinale, a partire dalle ore 11.

      Lunedì 23 i Presidenti di Senato e Camera incontrano i Capigruppo del Parlamento europeo

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, e la Presidente della Camera, Laura Boldrini, incontreranno lunedì 23 giugno i Presidenti dei Gruppi politici del Parlamento europeo. L'incontro si inserisce nell'ambito della tradizionale visita che la Conferenza dei Capigruppo del Parlamento europeo compie nel Paese che si accinge ad esercitare la Presidenza del Consiglio dell'Unione europea, alla vigilia del semestre.

      La delegazione sarà composta da Gianni Pittella, Presidente pro-tempore del Parlamento europeo, dai Presidenti e dai Segretari generali dei Gruppi politici.
      Sono stati invitati a partecipare i Vice Presidenti, i Capigruppo e i Presidenti delle Commissioni Affari esteri e Politiche dell'Unione europea di Camera e Senato.

      L'incontro avrà luogo in Senato a partire dalle ore 13.15.

      Precisazione sulle parole del Presidente Grasso riportate da alcune agenzie di stampa

      La frase "sapete benissimo che non è così" pronunciata oggi dal presidente del Senato, Pietro Grasso, non ha alcun riferimento con l'esame in corso delle proposte in materia costituzionale e, in particolare, della riforma del Senato. La frase riportata tra virgolette da alcune agenzie di stampa, la cui dicitura corretta è "sapete benissimo che non si fa così", è stata pronunciata dal presidente Grasso solo per ribadire di non avere alcuna dichiarazione da fare in risposta alle domande insistenti di alcuni giornalisti al termine dell'incontro all'Hotel Rome Cavalieri di Roma, in occasione della XXXI Edizione dell'International Drug Enforcement Conference. E' quanto precisa Alessio Pasquini, portavoce del presidente del Senato.

      La Vice Presidente Lanzillotta rappresenta il Senato alla Relazione dell'Autorità energia elettrica, gas e sistema idrico.

      Sarà la vice Presidente del Senato, Linda Lanzillotta, a rappresentare il Senato della Repubblica alla Presentazione della Relazione dell'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico.

      Il convegno si terrà domani, alle ore 11, alla Camera dei Deputati, nella Sala della Regina.

      Il presidente Grasso riceve il Maestro Abreu. Grasso: "Un grande uomo, ha fatto dell'arte uno strumento di recupero sociale"

      Il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama il Maestro venezuelano José Antonio Abreu, fondatore di "El Sistema", il modello educativo venezuelano che, dal 1975, offre a bambini e giovani la possibilità di accedere gratuitamente a una formazione musicale. Una realtà che conta ormai più di quattrocentomila giovani e giovanissimi musicisti, sottratti alla povertà e alla criminalità locale.

      Si tratta dello stesso progetto che in Italia, nel 2010, ha dato vita al "Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili e Infantili Onlus", protagonista, con il Maestro Nicola Piovani, del Concerto di Natale nell'Aula del Senato del 15 dicembre 2013.

      Oggi a Palazzo Madama era presente anche Roberto Grossi, presidente del Sistema dei Cori Giovanili e Infantili in Italia Onlus.

      "Tenevo particolarmente a conoscere personalmente il Maestro Abreu - ha sottolineato il presidente Grasso - un grande uomo che ha fatto dell'arte uno strumento di recupero sociale per i bambini che vivono nelle favelas del Venezuela e nelle nostre periferie disagiate, un impegno che condivideva con il Maestro e senatore a vita Claudio Abbado. Sottrarre i ragazzi al degrado e alla criminalità con la musica è una grande idea. Battersi per la legalità - ha concluso il presidente del Senato - è una missione nobile che deve essere sempre sostenuta come assoluto dovere civico e morale".

      Il presidente Grasso ha poi consegnato simbolicamente al Maestro Abreu un violino acquistato con i fondi raccolti al Concerto di Natale. Gli altri strumenti acquistati con l'incasso dei biglietti saranno consegnati ai giovani del Sistema dei Cori Giovanili ed Infantili in Italia Onlus.

      Al termine dell'incontro è stata poi conferita al Maestro Abreu, dal sindaco Anna Bulgaresi, la cittadinanza onoraria del Comune di Marciana (Isola d'Elba). José Antonio Abreu è infatti di origini italiane. Il nonno materno Antonio Anselmi Berti, direttore della banda musicale di Marciana, emigrò in Venezuela alla fine dell'800.

      Il Maestro Abreu ha ringraziato il presidente del Senato e il sindaco di Marciana. "Il presidente Grasso ed io abbiamo molte affinità - ha detto - tutti e due ci rivolgiamo ai giovani per la difesa e la tutela della legalità. L'obiettivo di 'El Sistema' è quello di crescere ulteriormente e di arrivare ad offrire la formazione musicale ad un milione di bambini".

      Stop ai vitalizi per i senatori condannati. Il presidente Grasso su Facebook: passare dalle parole ai fatti nel minor tempo possibile

      "Lo avevo detto in Sicilia sabato scorso: stop ai vitalizi per i senatori condannati per i reati che secondo la Legge Severino comportano l'incandidabilità e la decadenza (ad esempio corruzione, mafia, reati contro la pubblica amministrazione). Già mercoledì scorso, durante il primo Ufficio di Presidenza del Senato, ho dato seguito a quell'annuncio chiedendo ufficialmente ai Questori di istituire le necessarie pratiche per ottenere questo risultato". E' quanto scrive il presidente del Senato, Pietro Grasso, nel suo account Facebook.

      "Nella prossima riunione - aggiunge il presidente Grasso - approfondiremo tutti gli aspetti della proposta: spero di potervi presto comunicare l'approvazione di questo provvedimento che ritengo essere ineludibile. Dobbiamo, nel minor tempo possibile, passare dalle parole ai fatti".

      "La tua idea per l'Italia": studenti universitari in Senato per presentare le proprie proposte sulle riforme istituzionali

      Il tema delle riforme istituzionali sarà domani al centro dell'incontro ospitato dalla Sala Koch di Palazzo Madama, nell'ambito del progetto formativo "La tua idea per l'Italia".

      A partire dalle ore 10, i giovani laureati e laureandi dell'Associazione Cultura Democratica saranno in Senato per illustrare e consegnare le proprie proposte, elaborate nell'ambito di numerosi workshop con docenti ed esperti presso i più prestigiosi atenei italiani.

      La Vice Presidente del Senato Valeria Fedeli rivolgerà un indirizzo di saluto ai partecipanti. Subito dopo si svolgerà l'incontro con i rappresentanti della Commissione Affari Costituzionali. Saranno presenti la Presidente Anna Finocchiaro e il Vice Presidente Nicola Morra. Sono all'ordine del giorno anche l'intervento di un consigliere parlamentare sulla "traduzione di un'idea in un provvedimento di legge" e un approfondimento degli strumenti a disposizione nel sito web del Senato.

      Il progetto "La tua idea per l'Italia" è nato su iniziativa dell'Associazione Cultura Democratica e la collaborazione del Senato della Repubblica, con l'obiettivo di promuovere la partecipazione dei giovani al dibattito pubblico e il dialogo con le Istituzioni democratiche.

      L'Associazione Cultura Democratica è un think tank di giovani laureandi e laureati dell'Università "Luiss Guido Carli" di Roma e di altre Università italiane (Bocconi, Siena, Roma Tre, Sapienza, etc.) che si ispira ai valori di indipendenza, trasparenza e merito. Alle attività dell'Associazione partecipano anche studenti stranieri che frequentano temporaneamente le Università italiane per programmi europei di scambio culturale e giovani italiani che a loro volta si trovano per qualche tempo all'estero, ad esempio nell'ambito del programma "Erasmus".

      Due volte all'anno, uno dei temi di maggiore attualità politico-parlamentare viene dibattuto dai giovani con i massimi rappresentanti delle Istituzioni, in una sede parlamentare. I temi scelti per le due sessioni del 2014 riguardano le riforme istituzionali e la Presidenza italiana del Semestre europeo.

      Giovedì 12 seduta comune per l'elezione di due giudici costituzionali

      Il Parlamento è convocato domani, giovedì 12 giugno, alle ore 12, in seduta comune, per procedere alla votazione per l'elezione di due giudici della Corte Costituzionale.

      I giudici nominati dal Parlamento in seduta comune sono eletti a scrutinio segreto e con la maggioranza di due terzi dei componenti nei primi tre scrutini. Per gli scrutini successivi è sufficiente la maggioranza di tre quinti dei componenti (art. 3 della legge costituzionale 22 novembre 1967, n. 2).

      Il Consiglio di Presidenza delibera nuovi risparmi per 7 milioni di euro all'anno

      Il contributo di solidarietà previsto dalla Legge di Stabilità 2014 verrà applicato ai trattamenti previdenziali degli ex senatori e dei dipendenti in pensione di Palazzo Madama. Lo ha deciso oggi il Consiglio di Presidenza del Senato. Le somme trattenute, per un totale di 5,2 milioni di euro all'anno, saranno versate al bilancio dello Stato.

      Il Consiglio di Presidenza ha poi autorizzato due gare d'appalto per conseguire ulteriori, significativi risparmi. La prima gara riguarda il nuovo Centro elaborazione dati (Ced), la manutenzione di tutte le apparecchiature informatiche e la convergenza dei sistemi informatici di Senato e Camera. La nuova architettura informatica delineata dalla gara d'appalto comporterà minori spese per circa 880 mila euro all'anno. La seconda gara riguarda i servizi di mensa self-service che verranno unificati per senatori e dipendenti, con un risparmio nell'ordine di 1 milione di euro all'anno.

      Il Consiglio di Presidenza ha anche affrontato la questione dell'accesso agli atti della Commissione d'inchiesta sul "dossier Mitrokhin" (XIV Legislatura). Nell'Archivio della Commissione sono conservati 388 documenti, 156 dei quali già di libero accesso e disponibili in banche dati online. Per i 232 documenti "classificati", cioè tuttora non accessibili, si seguiranno le procedure di declassificazione disciplinate dal Regolamento dell'Archivio Storico. Nella quasi totalità, i documenti classificati provengono da istituzioni, organismi o enti che li hanno trasmessi alla Commissione con vincoli che ne impediscono la pubblicazione. Il Presidente del Senato è stato delegato a richiedere agli enti che hanno generato gli atti il consenso alla divulgazione.

      Infine, il Presidente del Senato Pietro Grasso ha comunicato al Consiglio di Presidenza di avere nominato i componenti del Gruppo di lavoro sul "diritto all'oblio": la Vice Presidente Linda Lanzillotta (SCpI), con funzioni di Presidente, i Questori Antonio De Poli (Per l'Italia), Laura Bottici (M5S) e Lucio Malan (FI-PdL) e i Senatori Segretari Rosa Maria Di Giorgi (PD), Raffaele Volpi (LN-Aut), Lucio Barani (GAL), Alessia Petraglia (Misto-Sinistra Ecologia e Libertà), Antonio Gentile (NCD) e Hans Berger (Aut). Il Gruppo di lavoro dovrà esaminare le istanze presentate dai cittadini che chiedono di rendere non rintracciabili dai motori di ricerca (ad esempio Google) gli atti parlamentari che contengono dati personali. Il Gruppo di lavoro presenterà le proprie proposte al Consiglio di Presidenza, competente per la decisione definitiva.

      Il presidente Grasso incontra Shimon Peres

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha incontrato oggi per un colloquio privato il Presidente israeliano Shimon Peres, che non sarà presente in Israele nel corso dell'imminente missione in Medio Oriente del Presidente Grasso.
      Nel corso dell'incontro sono stati discussi temi di cooperazione bilaterale, le prospettive di stabilizzazione della regione e l'impegno per la pace, rinnovato domenica in Vaticano alla presenza di Papa Francesco.

      La Vice Presidente Fedeli rappresenterà il Senato alla cerimonia per i 70 anni dell'ANPI

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica alla cerimonia che avrà luogo domani, venerdì 6 giugno, in occasione del 70mo anniversario della fondazione dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia.

      L'inizio della cerimonia è previsto alle ore 17 al Centro Congressi Frentani di Roma.

      Senato. Il Presidente Grasso apre i lavori di presentazione del rapporto 2014 della Corte dei Conti.

      Sarà il saluto del Presidente del Senato, Pietro Grasso, ad aprire i lavori di presentazione del 'Rapporto 2014 sul coordinamento della finanza pubblica della Corte dei Conti'.

      Il convegno si terrà domani, mercoledì 4 giugno, alle ore 11, nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani.

      Presiederà e concluderà i lavori Raffaele Squitieri, Presidente della Corte dei Conti.

      E' prevista l'introduzione di Enrica Laterza, Presidente di coordinamento delle Sezioni riunite in sede di controllo. Presenterà il Rapporto il Consigliere Enrico Flaccadoro.

      Sono previsti gli interventi di Pier Carlo Padoan, Ministro dell'Economia e Finanze; di Graziano Delrio, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri; Gaetano Quagliariello, Coordinatore Nazionale del Nuovo Centro Destra; Debora Serracchiani, Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia; Enrico Rossi, Presidente della Regione Toscana; Attilio Fontana, Sindaco di Varese.

      Il presidente Grasso su Facebook: "Corruzione, procedere con convinzione e senza mediazioni al ribasso"

      "Oggi sono stato all'Assemblea di Banca d'Italia. Mi hanno colpito - afferma il presidente del Senato Pietro Grasso nel suo spazio su Facebook - queste parole del Governatore Visco: 'L'elenco delle aree in cui sono necessari interventi è lungo; tra i più urgenti vi sono quelli che riguardano la tutela della legalità e l'efficienza della pubblica amministrazione. Corruzione, criminalità, evasione fiscale, oltre a minare alla radice la convivenza civile, distorcono il comportamento degli attori economici e i prezzi di mercato, riducono l'efficacia dell'azione pubblica, inaspriscono il livello della tassazione per coloro che adempiono ai propri doveri, comprimono gli investimenti produttivi e la generazione di nuove occasioni di lavoro. Il buon funzionamento della pubblica amministrazione migliora l'operare dei mercati e la concorrenza, riduce i costi delle imprese, si riflette favorevolmente sulla qualità e sul costo dei servizi pubblici e, per questa via, sul carico fiscale. Da esso dipende l'efficacia delle riforme'".
      "La Commissione Giustizia del Senato - aggiunge il presidente Grasso - sta lavorando su questi temi, discutendo su un testo che nasce anche da alcune proposte contenute nel DDL che ho presentato nel mio primo giorno da senatore. Sono convinto si debba procedere con convinzione, senza indugi e senza mediazioni al ribasso: stavolta non possiamo davvero permetterci di sbagliare, ne va del futuro del nostro Paese".

      2 giugno. "Cittadini in Senato" per la Festa della Repubblica

      Apertura straordinaria dalle 10 alle 18 Palazzo Madama, Palazzo Giustiniani e Centro in-form@zione. Il Presidente Grasso accoglierà i visitatori

      Apertura straordinaria di Palazzo Madama e Palazzo Giustiniani lunedì 2 giugno in occasione della Festa della Repubblica. L'iniziativa "Cittadini in Senato" prevede accesso libero, dalle ore 10 alle 18.

      Sarà il Presidente del Senato, Pietro Grasso, a salutare i cittadini presso il Centro inform@zione e a guidare i visitatori nel percorso di Palazzo Madama e di Palazzo Giustiniani. Appuntamento alle ore 11,30 a Palazzo Madama.

      A Palazzo Madama (ingresso da Piazza Madama 1), i visitatori, lungo il percorso, dal Cortile d'onore, alle Sale Maccari, Garibaldi e Postergali passando per la Sala dello Struzzo, troveranno postazioni multimediali che illustreranno, i luoghi, la storia e le attività svolte per il pubblico, soprattutto per le scuole e gli studenti, e gli strumenti messi a disposizione dei cittadini per conoscere i lavori parlamentari.

      Durante la visita sarà anche possibile assistere all'esibizione musicale di un gruppo di studenti del Liceo scientifico ad indirizzo musicale Farnesina di Roma come testimonianza delle numerose attività di accoglienza e formazione che il Senato rivolge al mondo della scuola.

      Inoltre, in occasione dei 90 anni dell'Istituto CinecittàLuce, saranno istallati dei 'Punti Luce' con la proiezione di filmati d'epoca riguardanti la storia di questo ramo del Parlamento.

      A Palazzo Giustiniani (ingresso da Via della Dogana Vecchia 29) saranno aperti al pubblico la Sala Zuccari, la Sala della Costituzione dove venne firmata la Carta Costituzionale della Repubblica Italiana e il Salone degli Specchi.

      Il Centro in-forma@zione (via della Maddalena 27), come di consueto resterà aperto e trasmetterà sui propri schermi le manifestazioni del 2 giugno e i filmati sui Palazzi del Senato. Ai visitatori sarà donata una copia della Costituzione italiana, nel testo vigente e nella forma di copia anastatica dell'originale del 1947.

      Le visite non prenotabili sono curate da personale del Senato.

      Verso la Liberazione. Due giornate di studio dedicate a Roma "città aperta". Interviene il Presidente Grasso

      Convegno organizzato dall'Archivio storico del Senato
      5-6 giugno in Sala Zuccari

      Sarà il presidente del Senato, Pietro Grasso, ad aprire il convegno "Verso la Liberazione. Roma in guerra tra occupazione, antifascismo e Resistenza armata 1943-44", che si svolgerà in Sala Zuccari (Palazzo Giustiniani) giovedì 5 e venerdì 6 giugno.

      Le due giornate di studio sono dedicate al 70mo anniversario della Liberazione di Roma, per ricordare la vita quotidiana di chi abitava nella "città aperta" e per rievocare - attraverso il vissuto individuale e sociale - la scelta di chi si impegnò nella Resistenza.

      Il convegno è organizzato dall'Archivio storico del Senato, che possiede, a seguito di donazione, i fondi archivistici di alcuni tra i più noti militanti dei Gruppi di Azione Patriottica, i cosiddetti "Gappisti": Franco Calamandrei, Maria Teresa Regard, Rosario Bentivegna e Carla Capponi. Ai quali si sta per aggiungere, sempre per donazione, il fondo Mario Fiorentini.

      I fondi dei "Gappisti" contengono, tra l'altro, 365 fascicoli di documenti, 127 tra diari, agende e quaderni, 16 interviste audio e video. Tutto il materiale è stato digitalizzato ed è consultabile in Rete nella sezione "Archivi on-line" dell'Archivio storico del Senato.

      L'inizio del convegno è previsto alle ore 9,30 di giovedì 5 giugno. Dopo il saluto del Presidente del Senato, si parlerà, tra l'altro, della prima resistenza a Porta S. Paolo, della deportazione degli ebrei del Ghetto, dei rapporti tra forze militari e popolazione civile, dei bombardamenti alleati e del ruolo dei luoghi di culto, chiese e conventi romani nel 1943-44.

      Le due giornate di studio si divideranno in quattro sessioni: la mattina dalle 9,30 alle 13 e, nel pomeriggio, dalle 15 alle 18. Interverranno storici, docenti delle Università di Roma, Milano, Firenze, Pisa, Venezia, Catania, Urbino, Liverpool, della Columbia University, rappresentanti dell'Archivio di Stato, dell'Istituto storico germanico, della Fondazione Lelio e Lisli Basso e della Biblioteca Piero Calamandrei. Venerdì pomeriggio sono in programma gli interventi di Gianna Radiconcini e Marisa Rodano sul tema "Memoria e testimonianza. La Resistenza delle donne a Roma nei ricordi di due protagoniste".

      I lavori del convegno saranno trasmessi integralmente, in diretta, dal canale YouTube del Senato.

      "Politiche per il territorio priorità assoluta". Messaggio del presidente Grasso ai promotori del Manifesto "Italia Paradiso" e delle iniziative "Sardegna chi_ama"

      "Gentili Direttori, vi ringrazio per l'invito ad aderire al Manifesto 'Italia Paradiso' per la tutela e la promozione del territorio italiano". E' quanto si legge nel messaggio che il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha inviato a Paolo Fresu e Alessandro Delpiano, rispettivamente direttore artistico e direttore scientifico del progetto "Sardegna chi_ama - Musica e cultura per ri_costruire il futuro", in occasione degli eventi previsti a Cagliari il 30 e 31 maggio in favore delle popolazioni colpite dall'alluvione dello scorso novembre.

      "La frase del grande scrittore e poeta argentino Jorge Luis Borges 'La terra è un paradiso e l'inferno è non accorgersene', da cui è tratto il titolo del Manifesto, nasconde una saggezza profonda. Ci fa capire - aggiunge il presidente Grasso - cosa dobbiamo e possiamo fare, istante per istante, dovunque ci troviamo. Ciascuno di noi, secondo le proprie possibilità, capacità e competenze, si deve impegnare quotidianamente per promuovere, riqualificare, tutelare e valorizzare la meravigliosa bellezza del nostro paesaggio e delle nostre città: troppo spesso sembra quasi non sia compito nostro tutelare la nostra terra, tra abusi edilizi e dissesto idrogeologico, mentre averne cura significa soprattutto difenderla. Anche alla luce dei recenti e tragici eventi catastrofici che hanno colpito molte zone del nostro straordinario Paese, il mio auspicio è che le politiche per il governo del territorio possano diventare una priorità assoluta e imprescindibile per uno sviluppo sostenibile, perché da questo dipende il destino dell'uomo".

      "Certo che il convegno 'Riflessioni e politiche per il governo del territorio' e il concerto in favore delle popolazioni sarde colpite dall'alluvione, che si terranno a Cagliari rispettivamente il 30 e il 31 maggio prossimi, otterranno il meritato successo - conclude il Presidente del Senato - colgo l'occasione per porgere a tutti gli intervenuti i miei più cordiali saluti".

      Comunicato congiunto - Uffici Stampa Senato e Camera

      Lezioni di Costituzione. Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Domani alle ore 12 cerimonia conclusiva a Montecitorio - Intervengono Grasso, Boldrini, Giannini. Diretta Rai, webtv e canali satellitari Camera e Senato

      Si terrà domani, venerdì 30 maggio, alle ore 12, alla presenza del Presidente del Senato, Pietro Grasso, e della Presidente della Camera, Laura Boldrini, la cerimonia conclusiva della settima edizione del progetto "Lezioni di Costituzione. Dalle aule parlamentari alle aule di scuola". Nell'Aula di Palazzo Montecitorio avrà luogo la premiazione dei migliori lavori presentati dalle scuole, con la partecipazione di circa 500 fra studenti, insegnanti e dirigenti scolastici di 61 Istituti di istruzione superiore delle diverse Regioni italiane.

      All'iniziativa, organizzata dalla Camera dei deputati e dal Senato della Repubblica in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e avviata nel 2007/2008 in occasione del 60° anniversario dell'entrata in vigore della Costituzione, interverrà il Ministro Stefania Giannini. L'appuntamento sarà trasmesso in diretta dalla Rai, dalla webtv e dai canali satellitari di Camera e Senato.

      Oggi pomeriggio, gli studenti e i docenti si divideranno tra Senato e Camera, per una visita di studio, incontrando parlamentari ed esperti su questioni di interesse costituzionale.

      Nel corso della cerimonia conclusiva di domani, la Presidente Boldrini proclamerà le scuole vincitrici nelle quattro categorie previste dal concorso (Pertinenza del tema e rielaborazione culturale, Ricchezza di contenuti e documentazione, Originalità della ricerca ed efficacia della presentazione, Coinvolgimento del territorio). Verrà assegnato, inoltre, il premio speciale "Genoviè De Vita" per l'uso da parte delle scuole delle tecnologie informatiche. Quest'ultimo premio è intitolato alla memoria dell'ispettrice del Ministero dell'Istruzione che ha svolto un ruolo determinante nell'avvio delle prime edizioni del progetto. Infine, saranno menzionati altri Istituti scolastici che hanno presentato elaborati di qualità particolarmente elevata.

      Dopo la proclamazione dei vincitori, prenderanno la parola gli studenti in rappresentanza delle scuole premiate. Seguirà l'intervento del Ministro Giannini. Concluderà la manifestazione l'intervento del Presidente del Senato, Pietro Grasso.

      Agli studenti vincitori verranno consegnate targhe di riconoscimento dai Presidenti delle Camere. Al termine della cerimonia, Grasso e Boldrini incontreranno studenti e docenti in Transatlantico.

      Le "Lezioni di Costituzione" costituiscono il più avanzato progetto di formazione civile rivolto alle scuole, realizzato in collaborazione fra i due rami del Parlamento. Il progetto si affianca alle altre numerose iniziative organizzate dalle Camere per gli studenti delle scuole italiane. Ad esempio, le "Giornate di formazione" e "Un Giorno in Senato" che si svolgono regolarmente presso le sedi parlamentari (tutte le informazioni in merito si possono reperire presso i siti di Camera e Senato). Si tratta di iniziative che intendono fornire un supporto concreto ai docenti impegnati nell'approfondimento dei contenuti della nostra Carta fondamentale nell'ambito dell'insegnamento multidisciplinare "Cittadinanza e Costituzione" previsto dagli attuali programmi scolastici per tutti gli ordini di studio.

      Le 61 scuole partecipanti al progetto "Lezioni di Costituzione" sono state selezionate sulla base di un concorso nazionale e hanno svolto, nel corso dell'anno scolastico, percorsi di studio su particolari aspetti della Costituzione.

      Per preparare l'iniziativa, il 12 e 13 dicembre 2013 si è svolta presso la Camera e il Senato, come nelle precedenti edizioni, una sessione di avvio del progetto insieme ai docenti delle scuole selezionate. Le scuole hanno lavorato anche avvalendosi degli strumenti didattici posti a disposizione dalle Camere (piattaforma didattica sulla Costituzione sul sito di Camera e Senato, forum interattivo con studenti e docenti).

      Un Comitato formato da deputati e senatori e da rappresentanti del Ministero dell'Istruzione ha individuato le scuole vincitrici. Fanno parte del Comitato, per la Camera il Vicepresidente Luigi Di Maio, la segretaria di Presidenza Caterina Pes e il deputato Giuseppe Pisicchio; per il Senato, il questore Lucio Malan, la segretaria di Presidenza Silvana Amati, e il senatore Lucio Romano.

      Strage di Piazza della Loggia. Messaggio del presidente Grasso: "Non deve mai venire meno la fiducia nella ricerca della verità"

      "Nel quarantesimo anniversario della strage di Piazza della Loggia mi preme rivolgere un sincero e commosso pensiero per le otto vittime e le centinaia di feriti di questa buia pagina della storia del nostro paese, per le loro famiglie e per tutta la comunità bresciana". Così il presidente del Senato, Pietro Grasso, in un messaggio al sindaco di Brescia, Emilio Del Bono. "La vostra città è stata ferita e ancora aspetta la verità, storica se non giudiziaria. Ma, nonostante il passaggio inesorabile del tempo, non deve mai venire meno la fiducia nella ricerca della verità, né deve interrompersi la battaglia civile per ottenerla, come quella che continuano a portare avanti i familiari delle vittime".

      "Tenere vivo il ricordo collettivo di questa data è fondamentale, specialmente per i giovani, perché consente di continuare con più forza, tutti insieme, la lotta contro ogni manifestazione di violenza e contro l'oblio. Con questa convinzione - conclude il Presidente del Senato - rivolgo un cordiale saluto a lei, all'associazione dei familiari delle vittime e a tutta la cittadinanza bresciana".

      2 giugno. "Cittadini in Senato" per la Festa della Repubblica

      Apertura straordinaria dalle 10 alle 18 Palazzo Madama, Palazzo Giustiniani e Centro in-form@zione-Libreria multimediale

      Apertura straordinaria di Palazzo Madama e Palazzo Giustiniani lunedì 2 giugno in occasione della Festa della Repubblica. L'iniziativa "Cittadini in Senato" prevede accesso libero, dalle ore 10 alle 18.

      A Palazzo Madama (ingresso da Piazza Madama 1), i visitatori, lungo il percorso, dal Cortile d'onore, alle Sale Maccari, Garibaldi e Postergali passando per la Sala dello Struzzo, troveranno postazioni multimediali che illustreranno i luoghi, la storia e le attività del Senato svolte per il pubblico, soprattutto per le scuole e gli studenti, e gli strumenti messi a disposizione dei cittadini per conoscere i lavori parlamentari.

      Inoltre, in occasione dei 90 anni dell'Istituto CinecittàLuce, saranno istallati dei 'Punti Luce' con la proiezione di filmati d'epoca riguardanti la storia di questo ramo del Parlamento.

      A Palazzo Giustiniani (ingresso da Via della Dogana Vecchia 29) saranno aperti al pubblico la Sala Zuccari, la Sala della Costituzione dove venne firmata la Carta costituzionale della Repubblica Italiana e il Salone degli Specchi.

      Il Centro inform@zione-Libreria multimediale del Senato (via della Maddalena 27), come di consueto resterà aperto e trasmetterà sui propri schermi le manifestazioni del 2 giugno e i filmati sui Palazzi del Senato. Ai visitatori sarà donata una copia della Costituzione italiana, nel testo vigente e nella forma di copia anastatica dell'originale del 1947.

      Le visite non prenotabili sono curate da personale del Senato.

      Dalle aule parlamentari alle aule di scuola - Lezioni di Costituzione. Cerimonia con i Presidenti Grasso e Boldrini e il Ministro Giannini

      Diretta Rai, webtv e canale satellitare Camera e Senato

      Si terrà venerdì 30 maggio alle ore 12, nell'Aula di Palazzo Montecitorio, alla presenza del Presidente del Senato Pietro Grasso e della Presidente della Camera Laura Boldrini, la cerimonia conclusiva, con la premiazione dei migliori lavori presentati dalle scuole, della settima edizione del progetto, rivolto agli studenti italiani, "Lezioni di Costituzione. Dalle aule parlamentari alle aule di scuola" a cui hanno partecipato circa 500 fra studenti, insegnanti e dirigenti scolastici di 61 Istituti di istruzione superiore delle diverse Regioni italiane.

      All'iniziativa, organizzata dalla Camera dei deputati e dal Senato in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e avviata nel 2007/2008 in occasione del 60° anniversario dell'entrata in vigore della Costituzione, interverrà il Ministro Stefania Giannini. L'appuntamento sarà trasmesso in diretta dalla Rai, dalla webtv e dal canale satellitare di Camera e Senato.

      Nel pomeriggio di giovedì 29 maggio, gli studenti e i docenti si divideranno tra Senato e Camera, per una visita di studio, con incontri con parlamentari ed esperti su questioni di interesse costituzionale.

      Nel corso della cerimonia conclusiva, venerdì 30 maggio in Aula, la Presidente Boldrini proclamerà le scuole vincitrici nelle quattro categorie previste dal concorso (Pertinenza del tema e rielaborazione culturale, Ricchezza di contenuti e documentazione, Originalità della ricerca ed efficacia della presentazione, Coinvolgimento del territorio). Si assegnerà, inoltre, il premio speciale "Genoviè De Vita" per l'uso da parte delle scuole delle tecnologie informatiche. Quest'ultimo premio è intitolato alla memoria dell'ispettrice del Ministero dell'Istruzione che ha svolto un ruolo determinante nell'avvio delle prime edizioni del progetto. Inoltre, saranno menzionati anche altri istituti scolastici che hanno presentato elaborati di qualità particolarmente elevata.

      Dopo la proclamazione dei vincitori, prenderanno la parola gli studenti in rappresentanza delle scuole premiate, seguirà l'intervento del Ministro Giannini. Concluderà la manifestazione l'intervento del Presidente del Senato, Pietro Grasso. Agli studenti vincitori verranno consegnate dai Presidenti delle Camere delle targhe di riconoscimento. Al termine della cerimonia, Grasso e Boldrini incontreranno in Transatlantico gli studenti e i docenti.

      Le "Lezioni di Costituzione" costituiscono il più avanzato progetto di formazione civile rivolto alle scuole, realizzato in collaborazione fra i due rami del Parlamento. Il progetto si affianca alle altre numerose iniziative organizzate dalle Camere per gli studenti delle scuole italiane. Ad esempio, le "Giornate di formazione" e "Un Giorno in Senato" che si svolgono regolarmente presso le sedi parlamentari (tutte le informazioni in merito si possono reperire presso i siti di Camera e Senato). Si tratta di iniziative che intendono fornire un supporto concreto agli insegnanti e ai docenti impegnati nell'approfondimento dei contenuti della nostra Carta fondamentale nell'ambito dell'insegnamento multidisciplinare "Cittadinanza e Costituzione" previsto dagli attuali programmi scolastici per tutti gli ordini di studio.

      Le 61 scuole partecipanti al progetto "Lezioni di Costituzione" sono state selezionate sulla base di un concorso nazionale e hanno svolto nel corso dell'anno scolastico dei percorsi di studio su particolari aspetti della Costituzione. Fra i temi oggetto di approfondimento, il bando di quest'anno proponeva in particolare l'articolo 10 della Costituzione, riguardante la condizione giuridica dello straniero e il diritto di asilo politico.

      Per preparare l'iniziativa, il 12 e 13 dicembre 2013 si è svolta presso la Camera e il Senato, come nelle precedenti edizioni, una sessione di avvio del progetto insieme ai docenti delle scuole selezionate. Le scuole hanno lavorato anche avvalendosi degli strumenti didattici posti a disposizione dalle Camere (piattaforma didattica sulla Costituzione sul sito di Camera e Senato, forum interattivo con studenti e docenti).

      Un Comitato formato da deputati e senatori e da rappresentanti del Ministero dell'Istruzione ha individuato le scuole vincitrici. Fanno parte del Comitato, per la Camera il Vicepresidente Luigi Di Maio, la segretaria di Presidenza Caterina Pes e il deputato Giuseppe Pisicchio; per il Senato, il questore Lucio Malan, la segretaria di Presidenza Silvana Amati, e il senatore Lucio Romano.

      Elenco delle scuole »

      Greganti in Senato: la risposta del Procuratore della Repubblica di Milano

      A seguito della richiesta del presidente del Senato, Pietro Grasso, di informazioni più circostanziate in merito all'asserita presenza del signor Primo Greganti in Senato, il Procuratore della Repubblica di Milano, Edmondo Bruti Liberati, ha risposto oggi specificando che agli atti risulta un'intercettazione del 19 febbraio scorso in cui Greganti riferisce a Cattozzo "adesso ho finito una riunione al Senato", e che la posizione dell'utenza di Greganti risulta nei pressi di Palazzo Madama.

      Viene inoltre precisato nella lettera che nel corso delle indagini "non è mai stato svolto alcun servizio di osservazione di polizia giudiziaria al fine di accertare l'eventuale ingresso o uscita dell'indagato Primo Greganti in Senato ovvero in Palazzi del Senato".

      Omicidio D'Antona, messaggio del presidente Grasso: "Punto di riferimento e coraggioso riformista"

      "Era il 20 maggio del 1999 quando un commando terrorista ferì mortalmente uno tra i più stimati giuslavoristi del nostro Paese. Le nuove brigate rosse uccisero Massimo D'Antona nel giorno dell'anniversario dello Statuto dei lavoratori, una conquista di civiltà che aveva ridefinito l'assetto dei rapporti sindacali e politici nel nostro Paese". Così il presidente del Senato, Pietro Grasso, nel messaggio inviato alla famiglia D'Antona nel quindicesimo anniversario dell'omicidio del giurista.

      "Il suo impegno di studioso - aggiunge il presidente Grasso - ha segnato i momenti più significativi dell'evoluzione del diritto del lavoro degli ultimi vent'anni. Nella sua intensa attività ha sempre avuto un unico punto di riferimento: la tutela del lavoratore inteso come persona, i cui diritti devono essere salvaguardati dentro e fuori i luoghi di lavoro".

      "A noi il compito - conclude il presidente del Senato - non solo di ricordare e di onorare la sua memoria, ma di fare dei valori di Massimo D'Antona un punto di riferimento, perché l'insegnamento di questo coraggioso riformista ci sostenga nel portare avanti le riforme di cui il nostro Paese ha bisogno. Alla signora Olga e alla figlia Valentina, ai suoi amici, collaboratori e studenti, rivolgo oggi tutto il mio affetto e la mia stima".

      COMUNICATO DEL PRESIDENTE DEL SENATO

      A seguito degli articoli di stampa secondo i quali gli investigatori avrebbero accertato, nel corso di pedinamenti, che il Signor Primo Greganti avrebbe fatto ingresso in più occasioni in Senato, il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha scritto oggi al Procuratore della Repubblica di Milano richiedendo con urgenza informazioni più circostanziate in proposito.

      In particolare, si legge nella lettera, il presidente Grasso ha richiesto "ogni utile elemento di dettaglio riguardante le date e gli orari in cui il Signor Greganti sia stato eventualmente osservato fare ingresso o uscire da palazzi del Senato e indicazioni precise di quali specifici palazzi e ingressi si tratti".

      Il presidente ha comunque ritenuto utile convocare il Comitato per la Sicurezza del Senato al fine di valutare il sistema di accessi, le sue eventuali criticità e le possibili proposte di miglioramento.

      Sull'interruzione del sistema informativo del Senato nella giornata di martedì 13 maggio

      Tra le ore 6,40 e le ore 9,40 di martedì 13 maggio, mentre erano in corso controlli manutentivi periodici, si sono verificati guasti agli interruttori generali degli impianti elettrici di Palazzo Giustiniani.

      Per garantire la sicurezza degli operatori, si è reso necessario interrompere immediatamente l'erogazione di energia elettrica che alimenta anche la centrale di raffreddamento del Centro Elaborazione Dati. Ciò ha provocato il surriscaldamento degli apparati informatici del CED principale, al quale è seguito lo spegnimento automatico degli stessi e l'impossibilità di attivare il CED di riserva.

      Sempre al fine di consentire agli elettricisti di lavorare in sicurezza, non è stato possibile utilizzare il gruppo elettrogeno.

      Il prolungato fuori servizio del sistema informativo, ripristinato integralmente intorno alle ore 16,30, non ha consentito di accedere per diverse ore alla posta elettronica e alle banche dati.

      Tuttavia nessuna conseguenza si è verificata sulla corrispondenza in ingresso, né sulla conservazione di tutti i dati contenuti nei server, ivi compresi quelli relativi alla registrazione degli accessi ai Palazzi. Infatti il sistema è progettato in modo da assicurare automaticamente il costante funzionamento dei sistemi di backup e di replica sincrona delle informazioni tra i due CED.

      Quanto ad articoli di stampa relativi alla presenza del signor Greganti in Senato, non risultano accrediti a suo nome.

      "Quintino Sella Ministro delle Finanze". Domani presentazione del libro nella Biblioteca del Senato alla presenza del Capo dello Stato. Interviene il Presidente Grasso

      Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, sarà presente all'incontro che avrà luogo domani, giovedì 15 maggio, nella Biblioteca del Senato, per la presentazione del libro "Quintino Sella Ministro delle Finanze. Le politiche per lo sviluppo e i costi dell'Unità d'Italia" di Fernando Salsano.

      Il convegno sarà aperto dal Presidente del Senato, Pietro Grasso. Interverranno il Presidente del Gruppo Banca Sella, Maurizio Sella, il prof. Gianni Toniolo e il prof. Franco Gallo. Sarà presente l'Autore.

      L'appuntamento è alle ore 17,30, nella Sala Capitolare presso il Chiostro del Convento di Santa Maria sopra Minerva (piazza della Minerva).

      IL SENATO ADERISCE A 'LA NOTTE DEI MUSEI'. APERTURA STRAORDINARIA SABATO 17 MAGGIO

      Anche il Senato aderisce all'iniziativa 'La notte dei Musei'.

      Sabato 17 maggio sarà possibile visitare Palazzo Madama, dalle ore 20 alle ore 02,00.

      L'apertura straordinaria del Senato della Repubblica prevede l'ingresso dalla portineria di Piazza Madama a partire dalle ore 19,30.

      I gruppi di visitatori potranno entrare ad intervalli di 20 minuti.

      L'ultimo ingresso è previsto per le ore 01,00.

      Senato. "Vorrei una legge che..." Giovanissimi presentano loro proposte. Presidente Grasso premia scuole primarie italiane

      Venerdì 16 maggio ore 11.30 - Aula di Palazzo Madama

      I bambini delle scuole primarie italiane saranno i protagonisti a Palazzo Madama per la sesta edizione del progetto ''Vorrei una legge che...'', un'iniziativa promossa dal Senato della Repubblica in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

      Venerdì 16 maggio alle 11.30 si svolgerà la cerimonia di premiazione. Sarà il Presidente del Senato Pietro Grasso a consegnare nell'Aula di Palazzo Madama, che per l'occasione ospiterà più di duecento bambini accompagnati dai loro docenti, i riconoscimenti ai primi classificati.

      Lasciati liberi di esprimersi i giovanissimi hanno avanzato proposte di legge attraverso filmati, disegni, poesie, canti e cartelloni corredati da un 'diario delle discussioni' che testimonia il percorso di approfondimento e le modalità di decisione adottati dagli studenti nelle varie fasi di realizzazione.

      Dieci i lavori selezionati, che otterranno il riconoscimento per questa sesta edizione. Gli elaborati saranno esposti dal 13 al 16 maggio nella Sala Koch di Palazzo Madama.

      Riceveranno i riconoscimenti le scuole primarie provenienti da Molinella (Bologna); Falerone (Fermo); Marcianise (Caserta); Voghera (Pavia); San Salvo (Chieti); Miggiano (Lecce); 'Plesso Novello' di Cuneo; Barga (Lucca); Santa Margherita di Belice (Agrigento); 'Cosma e Damiano' di Latina; 'Belluno 3' di Belluno; Poggibonsi (Siena); Portella della Ginestra (Ragusa).

      Tutti i lavori selezionati sono stati raccolti in una pubblicazione curata dal Senato e sono consultabili dal sito www.senatoperiragazzi.it. Ma non è tutto. Il progetto 'Vorrei una legge che...'' proseguirà nei prossimi mesi quando saranno i senatori ad incontrare i giovanissimi nelle loro scuole.

      Il Presidente del Senato Pietro Grasso chiama Calderoli e Gasparri: no alla querela

      Non bisogna travalicare i limiti della contesa politica e rispettare le istituzioni, questo il senso della telefonata del presidente Grasso ai vice presidenti Gasparri e Calderoli.

      "Come ieri, sono intervenuto con forza a difesa della serietà e della competenza degli uffici del Senato e delle prerogative dei senatori, perché ritengo che la difesa delle Istituzioni sia irrinunciabile. Oggi ho chiamato i vicepresidenti Gasparri e Calderoli per chiedere loro di fare un passo indietro rispetto all'idea della querela al Presidente del Consiglio. Il dibattito tra maggioranza e opposizione, anche in campagna elettorale, non può e non deve arrivare al conflitto e alla delegittimazione tra le Istituzioni fino al punto di pensare di rimettere all'autorità giudiziaria temi che possono essere mantenuti all'interno di un dibattito pre-elettorale".

      Il Vice Presidente Gasparri rappresenta il Senato all'87ma adunata nazionale degli alpini

      Il Vice Presidente del Senato, Maurizio Gasparri, rappresenterà il Senato della Repubblica, domani 10 maggio e domenica 11, alle iniziative relative all'87ma adunata nazionale degli alpini che si terrà a Pordenone.

      Senato. Presentazione volume 'L'Informatica giuridica in Italia'
      Mercoledì 14 maggio ore 10.30

      Sala Atti Parlamentari, Biblioteca 'Spadolini' Piazza della Minerva
      Promosso da Commissione Istruzione di Palazzo Madama e Cnr

      Sarà presentato mercoledì 14 maggio alle ore 10.30, nella Sala Atti Parlamentari della Biblioteca del Senato, il volume 'L'Informatica giuridica in Italia. Cinquant'anni di studi, ricerche ed esperienze' curato da Ginevra Peruginelli e Mario Ragona dell'Istituto di Teoria e Tecniche dell'Informazione giuridica del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

      All'iniziativa promossa dalla Commissione Istruzione del Senato e dal Cnr, interverranno Andrea Marcucci, presidente dell'organismo parlamentare di palazzo Madama e Luigi Nicolais, presidente del Cnr, insieme a Rosa Maria Di Giorgi, segretaria del Consiglio di Presidenza del Senato e Riccardo Pozzo, direttore del Dipartimento Scienze umane e Sociali, Patrimonio culturale del Cnr.

      Seguirà una tavola rotonda, moderata da Giulio De Petra della Fondazione Astrid, alla quale prenderanno parte Bruno Tabacci, presidente della Commissione parlamentare per la Semplificazione; Giovanni Legnini, sottosegretario all'Economia; Angelo Rughetti, sottosegretario alla Semplificazione e Pubblica amministrazione; Daniela Intravaia, direttore generale Sistemi informativi automatizzati del Ministero della Giustizia; Flavia Marzano, presidente di Stati generali dell'Innovazione; Giuliano Salberini, direttore Ufficio affari istituzionali e giuridici del Cnr e Daniela Tiscornia, direttore Istituto di Teoria e Tecniche dell'Informazione giuridica del Cnr.

      Presidenti di Senato e Camera: nomina dei componenti dell'Ufficio Parlamentare di Bilancio

      Non appena completata la selezione da parte delle Commissioni Bilancio, il Presidente del Senato Pietro Grasso e la Presidente della Camera Laura Boldrini si sono incontrati a Montecitorio per procedere, secondo quanto previsto dall'articolo 16 della Legge 24 dicembre 2012, n. 43, alla nomina dei tre membri dell'Ufficio Parlamentare di Bilancio.

      L'eccellente lavoro delle Commissioni di Camera e Senato, che hanno selezionato dieci nominativi di altissimo profilo secondo i criteri di riconosciuta indipendenza e comprovate competenza ed esperienza in materia di economia e finanza pubblica sia a livello nazionale che internazionale previsti dalla legge, ha reso molto difficile la scelta ai due Presidenti.

      Tra i nominativi inseriti nella rosa delle Commissioni i Presidenti Pietro Grasso e Laura Boldrini hanno deciso di nominare Giuseppe Pisauro - con funzioni di presidente - Chiara Goretti e Alberto Zanardi.

      A loro vanno i più sentiti auguri di buon lavoro.

      Senato. Palazzo Madama aderisce a 'Open House Roma 2014'

      Il Senato della Repubblica aderisce all'iniziativa 'Open House Roma 2014'. Sabato 10 maggio sarà possibile per i cittadini, dalle ore 10 alle 18, visitare Palazzo Madama e Palazzo Giustiniani, rispettivamente sede dell'Aula legislativa e Palazzo in cui fu firmata la Costituzione italiana. Gli edifici, di altissimo livello storico, artistico, architettonico e culturale, saranno accessibili con visite guidate gratuite, ogni venti minuti.

      'Open House Roma 2014', fa parte dell'evento internazionale 'Open House Worlwide', articolato su quattro Continenti e venti grandi città che permette, nell'ambito di un solo fine settimana, di visitare gratuitamente centinaia di edifici importanti dal punto di vista storico e culturale.

      Senato: sabato 3 maggio 2014 aperto al pubblico

      Sabato 3 maggio 2014 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso sarà possibile conoscere non solo la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, ma soprattutto apprezzare il suo valore storico-artistico e comprenderne le sue trasformazioni. Per i diversamente abili sarà disponibile un apposito servizio di accompagnamento. Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18 con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, verrà proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      G20. Tre giovani Senatori allo Youth Forum

      Anche tre Senatori della Repubblica italiana parteciperanno al G20 Youth Forum, l'evento internazionale che si terrà a Garmisch-Partenkirken, a Monaco di Baviera, dal 7 all'11 maggio prossimi. Un summit che riunirà i giovani leader di domani nella politica, nel mondo economico, accademico, culturale, delle organizzazioni internazionali.

      Stefano Candiani (Lega Nord), Michela Montevecchi (Movimento 5 Stelle) e Francesco Verducci (Partito Democratico) sono i Senatori che prenderanno parte al G20 dei giovani Parlamentari, nell'ambito del G20 Youth Forum. Un evento internazionale che raggruppa oltre 1200 giovani in un confronto diretto e costruttivo. Cinque giorni di lavoro intenso per le classi dirigenti del futuro.

      Festa del Lavoro: la Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato al Palazzo del Quirinale

      La Vice Presidente del Senato, Valeria Fedeli, rappresenterà il Senato della Repubblica alla celebrazione della Festa del Lavoro che si terrà domani, primo maggio, al Palazzo del Quirinale.

      L'evento avrà inizio alle ore 11. Sarà trasmesso in diretta televisiva Rai.

      Expo 2015: domani il Presidente Grasso interviene alla presentazione del Padiglione dedicato alla società civile

      L'Expo di Milano sarà la prima Esposizione Universale ad ospitare un Padiglione dedicato alle organizzazioni nazionali e internazionali della società civile. Domani, martedì 29 aprile, il Presidente del Senato, Pietro Grasso, aprirà con il suo intervento l'incontro in programma alle ore 11 in Sala Zuccari (Palazzo Giustiniani), dedicato alla presentazione del "Padiglione della Società Civile Expo Milano 2015 - Cascina Triulza".

      Dopo il Presidente Grasso, interverranno il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, Maurizio Martina, il Presidente della Fondazione Triulza, Sergio Silvotti, il Direttore Affari Istituzionali Expo 2015, Roberto Arditti, e il Direttore del "Padiglione Società Civile - Cascina Triulza", Chiara Pennasi.

      Senato. Il presidente Grasso apre, domani, il Convegno: "70 anni dalle stragi nazifasciste"

      Sarà l'intervento del Presidente del Senato, Pietro Grasso, ad aprire i lavori del convegno "70 anni dalle stragi nazifasciste". L'evento che vuole rinnovare la memoria sulle atrocità commesse dalla truppe nazifasciste in Italia, si terrà giovedì 24 aprile, nella sala Koch di Palazzo Madama. Dopo l'intervento del Presidente del Senato, seguirà quello dello storico Franco Giustolisi, autore del volume 'L'armadio della vergogna' e di Marco De Paolis, procuratore militare che si è occupato delle indagini sulle stragi. L'attrice Pamela Villoresi leggerà quindi alcuni brani tratti dal libro 'Io ho visto', di Pier Vittorio Buffa, dove sono raccolte testimonianze sulle stragi. L'autore sarà presente ai lavori. Parteciperanno al convegno numerosi testimoni diretti delle stragi e Marcella De Negri, figlia di un soldato italiano trucidato a Cefalonia dai nazisti. Rappresenterà i militari italiani uccisi nell'isola greca dopo l'8 settembre 1943. Assisteranno all'evento anche i sindaci di Boves, Marzabotto, Fivizzano, Roccaraso, Saonara e di Sant'Anna di Stazzema paesi che furono teatro delle stragi più atroci. I lavori inizieranno alle ore 15.

      Il messaggio dei Presidenti Grasso e Boldrini al Presidente della Repubblica

      I Presidenti di Senato e Camera Pietro Grasso e Laura Boldrini hanno inviato al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il seguente messaggio in occasione del primo anno della Sua rielezione:

      "Ad un anno dalla seduta comune delle Camere che portò alla Sua rielezione, intendiamo rinnovarLe i sensi della più alta gratitudine, nostra e del Parlamento che rappresentiamo. La disponibilità da Lei offerta a continuare il servizio al Paese in una fase tanto delicata della vita politica e istituzionale è stata ed è una risorsa preziosa, sulla quale anche le Camere hanno potuto far leva per avviare l'elaborazione delle riforme che al nostro sistema sono necessarie.

      Non solo il Parlamento, ma il Paese intero sa di poter contare su di Lei, e per questo continua ad avere nella Sua Presidenza il più solido e condiviso punto di riferimento."

      Le comunicazioni del Senato: on-line e attraverso posta elettronica certificata. Posta ordinaria solo per chi non ha la PEC

      Il senatore Sergio Divina ha lamentato ieri - secondo quanto riportato dalle agenzie di stampa - l'uso della posta ordinaria invece della posta elettronica certificata per l'invio da parte del Senato delle attestazioni fiscali per i compensi corrisposti ai consulenti dei Senatori, con conseguenti maggiori spese a carico del bilancio di Palazzo Madama.

      Va precisato, a tale riguardo, che l'Amministrazione del Senato si avvale da tempo della posta elettronica certificata (PEC) per le comunicazioni obbligatorie per legge nei rapporti con le altre pubbliche amministrazioni e con talune categorie di soggetti privati. Per quanti invece hanno accesso al portale informatico, le certificazioni sono consultabili gratuitamente direttamente on-line. Sempre ed esclusivamente on-line viene da anni prestata l'attività di consulenza fiscale e di acquisizione dei modelli 730.

      In ogni altro caso, chi risulti in possesso di un indirizzo PEC e abbia avuto cura di notificarlo per tempo ai fini certificativi, riceve le certificazioni, di qualsiasi natura, anche fiscale, direttamente e gratuitamente al proprio indirizzo di posta.

      In mancanza dell'indirizzo PEC o della richiesta di avvalersene, non potendosene imporre l'uso, le certificazioni - in particolare quelle fiscali emesse dal sostituto d'imposta Senato ai soggetti in questione - vengono consegnate o a mano direttamente presso gli uffici, in caso di dichiarata disponibilità dell'interessato, ovvero per raccomandata semplice.

      Si segnala infine che nel corso dell'anno sono state emesse 155 attestazioni fiscali il cui costo di invio per posta raccomandata semplice è stato di 720 euro.

      Senato. Il Presidente Grasso ha incontrato il Presidente del Parlamento somalo Jawari

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi, a Palazzo Giustiniani, il Presidente del Parlamento della Repubblica Federale della Somalia, Mohamed Sheik Osman Jawari.

      Presidente Grasso interviene oggi alla presentazione dell'Osservatorio mediterraneo sulla criminalità organizzata e le mafie

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, interverrà oggi alla presentazione dell'Osservatorio mediterraneo sulla criminalità organizzata e le mafie (Omcom), promosso dalla Fondazione Caponnetto e dalla Fondazione Mediterraneo.

      "Omcom: un Osservatorio per una visione geopolitica della lotta alla criminalità organizzata": questo il titolo dell'incontro che avrà luogo in Sala Zuccari (Palazzo Giustiniani) a partire dalle ore 15.

      Sono previsti gli interventi del Presidente della "Fondazione Caponnetto" Salvatore Calleri, del Presidente della "Fondazione Mediterraneo" Michele Capasso, di Elisabetta Caponnetto e Enrico Granara.

      Il convegno sarà trasmesso in diretta dal canale satellitare e dalla webtv del Senato.

      Martedì 15 il Presidente Grasso interviene al convegno: "Le applicazioni delle cellule staminali in medicina rigenerativa"

      Sarà l'intervento del Presidente del Senato, Pietro Grasso, ad aprire i lavori del convegno "Le applicazioni delle cellule staminali in medicina rigenerativa".

      L'evento, organizzato dalla Commissione Igiene e Sanità di Palazzo Madama, si terrà a Palazzo Giustiniani, in Sala Zuccari, martedì 15 aprile. I lavori inizieranno alle ore 9.45.

      Il terzo incontro del ciclo "Scienza, Innovazione e Salute" prevede gli interventi della Presidente della Commissione Sanità del Senato Emilia Grazia De Biasi, di Elisabetta Cerbai (Università degli studi di Firenze), di Sebastiano Maione e Francesca Rossi (Seconda Università di Napoli), Gianvito Martino (Ospedale San Raffaele, Milano), Paolo Bianco (Università La Sapienza di Roma), Luigi Naldini e Alessandra Biffi (Istituto San Raffaele Telethon, Milano), Michele De Luca e Grazia Pellegrini (Università di Modena e Reggio Emilia), Gilberto Corbellini (Università La Sapienza di Roma) e Luca Pani (Agenzie del Farmaco, Roma).

      I lavori saranno coordinati da Marco Cattaneo, direttore della rivista 'Le Scienze' e da Armando Massarenti, responsabile dell'edizione domenicale de Il Sole 24 Ore.

      L'evento è suddiviso in tre sessioni: 'Sperimentazione preclinica'; 'Staminali che curano'; 'Fonti, regole e comunicazione a tutela del malato'.

      Il convegno sarà trasmesso sul canale satellitare e sulla web tv del Senato.

      Senato: da lunedì 14 aprile consultabili le dichiarazioni patrimoniali dei Senatori e dei Ministri non parlamentari

      I Bollettini delle dichiarazioni patrimoniali e delle dichiarazioni dei redditi di tutti i Senatori della XVII legislatura, nonché di tutti i Ministri, Viceministri e Sottosegretari di Stato non parlamentari del Governo Letta, presentate in relazione alla legge del 5 luglio 1982, n. 441, sono consultabili da lunedì 14 aprile 2014. Saranno consultabili anche le dichiarazioni patrimoniali dei Senatori della XVI legislatura non rieletti, dei Ministri, Viceministri e Sottosegretari di Stato non parlamentari del Governo Monti.

      La documentazione è a disposizione di tutti i cittadini iscritti nelle liste elettorali per le elezioni della Camera dei deputati.

      La consultazione potrà essere effettuata dalle ore 10 alle 19, nel corso della settimana lavorativa, presso il Servizio delle prerogative, delle immunità parlamentari e del contenzioso, situato al Palazzo della Sapienza, Corso Rinascimento n. 40.

      Anniversario disastro Moby Prince. Il Presidente Grasso: "Accertare tutta la verità"

      "Desidero rinnovare la mia vicinanza e il mio affetto alle famiglie colpite ed esprimere il mio più profondo cordoglio per le vittime di quel terribile incidente." Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in un messaggio inviato ai familiari delle vittime, in occasione del ventitreesimo anniversario del disastro della Moby Prince.
      "Non potremo mai dimenticare quella notte del 10 aprile 1991 - prosegue il Presidente Grasso - nella quale 66 membri dell'equipaggio e 75 passeggeri persero la vita inghiottiti dalle fiamme a largo del porto di Livorno, nel corso della più grave tragedia che abbia colpito la Marina mercantile italiana dal secondo dopoguerra. Le istituzioni e la società civile hanno il dovere di rimanere al fianco dei famigliari delle vittime, facendo chiarezza su quanto avvenuto."
      " Mi auguro che anche il Parlamento - conclude il Presidente del Senato - sappia dare il proprio contributo, utilizzando tutti gli strumenti a sua disposizione per poter accertare tutta la verità su una strage che per molti aspetti resta avvolta nel mistero."

      Il Presidente Grasso a Praga. Oggi l'incontro con il Presidente della Repubblica Ceca. Lotta alla corruzione, intervento al "World Forum on Governance"

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, incontrerà alle 15,30 di oggi il Presidente della Repubblica Ceca, Miloš Zeman, al Castello di Praga. Successivamente, alle 16,15 è previsto il colloquio con il Presidente del Senato, Milan Stěch. Sono questi i due appuntamenti centrali della giornata odierna, nell'ambito della visita del Presidente Grasso nella capitale della Repubblica Ceca.

      Oggi, prima dell'incontro con il Presidente della Repubblica, Pietro Grasso interverrà alla Seconda Sessione Plenaria del "World Forum on Governance" sulla corruzione, organizzato dalla Brookings Institution. Il Forum si svolge presso l'Hotel Augustine, con inizio previsto alle ore 13,30. Al termine del suo intervento, il Presidente Grasso risponderà alle domande del moderatore Norm Ornestein e del pubblico.

      Nella giornata di domani, venerdì 11 aprile, alle ore 10, il Presidente Grasso sarà di nuovo al Castello di Praga per partecipare alla Sessione inaugurale della Conferenza celebrativa del decimo anniversario di adesione della Repubblica Ceca all'Unione europea.

      Alle ore 12 circa, il Presidente del Senato assisterà alla Sessione conclusiva del "World Forum on Governance" sulla corruzione.

      La giornata si concluderà alle 19,15, nella sede dell'Ambasciata d'Italia a Praga, dove il Presidente Grasso avrà modo di visitare l'allestimento della mostra dedicata a Tiziano Vecellio.

      Delegazione di Senato e Camera visita ex centrale nucleare di Latina

      Comunicato congiunto Senato e Camera

      Una delegazione delle Commissioni Parlamentari Ambiente e Attività Produttive di Senato e Camera visiterà, lunedì 14 aprile, alle ore 11, l'ex centrale nucleare di Latina. La struttura ha sede in via Macchia Grande 6, Borgo Sabotino (Latina). I lavori di gestione in sicurezza, smantellamento e decontaminazione dell'impianto sono affidati alla società pubblica Sogin. L'incontro ha come obiettivo quello di acquisire elementi conoscitivi sulle modalità operative e sulle tempistiche, con una attenzione particolare alla tutela dell'ambiente.

      Al termine della visita è previsto un incontro con la stampa.

      Senato. Disegno di legge di riforma costituzionale presentato e assegnato alla 1a Commissione Affari costituzionali del Senato

      E' stato presentato al Senato, questa sera, il disegno di legge costituzionale di riforma del bicameralismo e del Titolo V della Costituzione.

      Il presidente Pietro Grasso ha immediatamente assegnato il disegno di legge alla 1a Commissione permanente del Senato.

      APM. Amoruso: "Medio Oriente e Siria, la diplomazia parlamentare a Mosca"

      "Gli ultimi sviluppi del processo di pace in Medio Oriente e del conflitto siriano saranno i temi principali nell'agenda della missione di alto livello che l'Assemblea Parlamentare del Mediterraneo comincia oggi a Mosca". Lo afferma in una nota il senatore Francesco Amoruso, presidente dell'Assemblea Parlamentare del Mediterraneo, alla guida della missione di una delegazione che vede la presenza, al suo fianco, di parlamentari provenienti dal Marocco, dalla Palestina, dal Principato di Monaco e dalla Siria.

      "La missione, nel corso della quale incontreremo il vicepresidente della Duma, il Parlamento russo, e i vertici del Ministero degli Esteri, si inserisce all'interno del programma strategico di incontri dopo quelli con il Segretario generale delle Nazioni Unite e con l'inviato speciale dell'ONU per il Medio Oriente e la Siria, e dopo le riunioni svolte a Quito, Damasco, Beirut, Amman, Ramallah, Gerusalemme e al Cairo. La situazione di stallo in cui riversano i negoziati israelo-palestinesi - aggiunge Amoruso - è motivo di preoccupazione per l'APM. Analogamente, la nostra attenzione è rivolta alle condizioni umanitarie causate dalle continue ostilità in Siria. In tal senso l'APM è impegnata a sviluppare un'ampia rete di relazioni con i maggiori attori internazionali, al fine di ridimensionare le divergenze in Medio Oriente e garantire ulteriore assistenza e protezione umanitaria alla popolazione civile siriana e dei paesi vicini. Nella convinzione che la diplomazia parlamentare contribuisca a facilitare il dialogo e i negoziati a livello internazionale, gli obiettivi dell'APM sono la promozione e il sostegno di soluzioni durevoli".

      Conferenza Presidenti Parlamenti Unione Europea. Il presidente Grasso e la presidente Boldrini: "L'Europa può cambiare in meglio la vita di ciascuno di noi"

      "In vista delle prossime elezioni, mentre soffia così forte il vento dell'antieuropeismo, dobbiamo saper indicare ai cittadini, soprattutto ai più giovani, le ragioni concrete per le quali votare è importante: l'Europa può cambiare in meglio la vita di ciascuno di noi."

      Durante i lavori della Conferenza dei Presidenti dei Parlamenti dell'Unione europea, che si sta tenendo in questi giorni a Vilnius in Lituania, il presidente del Senato, Pietro Grasso, e la presidente della Camera, Laura Boldrini, sono intervenuti a favore di un maggior coinvolgimento dei parlamenti nazionali nelle decisioni del Parlamento europeo.

      I presidenti hanno sottolineato, nei loro interventi e negli incontri bilaterali, che nei prossimi mesi, durante la delicata fase di transizione delle istituzioni europee, l'Italia assumerà la guida del Consiglio europeo per dare il via ad una nuova legislatura incentrata su crescita, occupazione giovanile, sviluppo sostenibile, diritti, integrazione, politiche comuni per l'immigrazione e la giustizia.

      "Alla logica del rigore di bilancio, che pure è stata necessaria, occorre affiancare un fortissimo impulso per dare risposte ai bisogni quotidiani dei cittadini promuovendo la crescita economica e l'occupazione, soprattutto per i giovani che sono fuori dal mondo del lavoro e dello studio. Non chiudiamo il dibattito nel recinto tra più o meno Europa, ma cerchiamo di costruire un'Europa migliore", dice il presidente Grasso.

      "In risposta ai fenomeni di concentrazione della ricchezza e di aumento delle disuguaglianze, è importante introdurre indicatori degli squilibri sociali che abbiano la stessa rilevanza dei parametri economico-finanziari. Per recuperare la fiducia dei cittadini verso le istituzioni nazionali e europee l'Unione deve saper monitorare e contrastare la crescita del divario sociale tra gli Stati e dentro gli Stati", conclude la presidente Boldrini.

      Diritti Umani. Domani seduta straordinaria nell'Aula del Senato

      Protagonisti gli studenti delle scuole secondarie di primo grado - La Vice Presidente Fedeli presiede i lavori. Diretta Rai

      Seduta straordinaria, domani, venerdì 4 aprile alle 13, nell'Aula del Senato dedicata ai Diritti umani. Protagonisti oltre 230 studenti provenienti dagli istituti scolastici italiani, che nel corso dell'anno hanno approfondito, con particolare attenzione alla attuazione nel loro ambiente di vita, quanto contenuto nella Dichiarazione universale sottoscritta a New York il 10 dicembre del 1948.

      Sarà la Vice Presidente del Senato Valeria Fedeli a guidare i lavori della giovane assemblea. All'iniziativa, promossa dal Senato della Repubblica in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, interverranno, Luigi Manconi, presidente della Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani di Palazzo Madama e i senatori Lucio Romano, Elena Ferrara, Miguel Gotor, Riccardo Mazzoni, Manuela Serra, componenti del medesimo organismo parlamentare.

      Il concorso, ormai giunto alla VI edizione, ha come obiettivo la promozione nelle nuove generazioni dei principi legati ai diritti umani stimolando, attraverso la conoscenza di quanto contenuto della Dichiarazione Universale, la verifica del loro stato di attuazione nella realtà quotidiana vissuta dagli studenti.

      Otto gli istituti di istruzione secondaria di I grado vincitori del concorso: ICS "Antonio de Curtis" di Aversa (Ce); IC "G. B. Toschi" di Viano (Re); Scuola Secondaria di I grado di San Bartolomeo al Mare (Im); ICS "Dante Alighieri" di Calcinato (Bs); SMS "Andrea Capozzi" di Valenzano (Ba); I C "Orani", classi 1^ A delle SS di I grado dei plessi di Sarule e Oniferi; Scuola Secondaria di I grado "Giacomo Leopardi" di Castel Mella (Bs) e l'istituto di primo grado "Paolo Soprani" di Castelfidardo (An).

      Gli studenti che prenderanno la parola in Aula illustreranno le riflessioni svolte nelle loro scuole su diversi articoli contenuti nella Dichiarazione universale.

      I lavori degli alunni delle scuole italiane che hanno partecipato al progetto sono consultabili sul sito senatoragazzi.it e saranno, inoltre, esposti dalle ore 10.30 nella Sala Garibaldi di Palazzo Madama.

      La seduta straordinaria dall'Aula del Senato sarà trasmessa in diretta televisiva a cura di Rai Parlamento, dalle ore 13 su RaiTre. Sarà possibile seguire, infine, la seduta straordinaria anche dal canale satellitare del Senato e dalla web tv del sito www.senato.it.

      Senato: sabato 5 aprile 2014 aperto al pubblico

      Sabato 5 aprile 2014 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso sarà possibile conoscere non solo la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, ma soprattutto apprezzare il suo valore storico-artistico e comprenderne le sue trasformazioni. Per i diversamente abili sarà disponibile un apposito servizio di accompagnamento. Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18 con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, verrà proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      "I Solimena di Palazzo Madama" Un Convegno sulle opere del maestro napoletano conservate al Senato

      "I Solimena di Palazzo Madama". Questo il titolo del volume, curato da Nicola Spinosa e Tiziana Ferrari, che getta luce sulla scoperta di due importanti dipinti collocati nelle sale del Senato della Repubblica.
      L
      a pubblicazione verrà presentata nel corso di un Convegno che si terrà domani, venerdì 4 aprile, alle ore 17.30, alla Sala Capitolare presso il Chiostro di Santa Maria sopra Minerva, nel cuore di Roma.
      L'iniziativa è mirata all'approfondimento del tema della valorizzazione e tutela del nostro patrimonio artistico.
      La scoperta delle due importanti opere tardo-barocche del maestro Francesco Solimena, avvenuta nel corso della scorsa legislatura, nell'ambito di un progetto di rivisitazione delle opere appartenenti alla quadreria di Palazzo Madama, rappresenta un evento culturale significativo nel panorama storico e artistico nazionale.
      Parteciperanno all'evento, tra gli altri, Nicola Spinosa, già Soprintendente del polo museale napoletano; il Soprintendente del polo museale romano, Daniela Porro; il Colonnello Luigi Cortellessa del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale e il Direttore Generale per la valorizzazione del Patrimonio Culturale del MIBAC, Anna Maria Buzzi.

      Gabriella Muscolo nominata componente dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato. Comunicato congiunto Camera e Senato

      Il Presidente del Senato della Repubblica, Pietro Grasso, e la Presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini, con determinazione in data odierna, adottata d'intesa tra loro, hanno nominato componente dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato la dottoressa Gabriella Muscolo, magistrato presso il Tribunale di Roma ove svolge le funzioni di giudice del Tribunale dell'impresa e giudice presso la sezione specializzata per la proprietà industriale, con competenza interna in materia di diritto della proprietà industriale e intellettuale, diritto della concorrenza e diritto degli appalti comunitari.

      I componenti dell'Autorità sono scelti, secondo quanto previsto dalla legge istitutiva (legge n. 287/1990), tra persone di notoria indipendenza tra i magistrati del Consiglio di Stato, della Corte dei Conti o della Corte di Cassazione, i professori universitari ordinari di materie economiche o giuridiche, e le personalità provenienti da settori economici dotate di alta e riconosciuta professionalità.

      La dott.ssa Muscolo, in magistratura dal 1985, nominata nel 2005 magistrato di Cassazione, sin dall'inizio della sua carriera ha trattato questioni relative alla materia commerciale, bancaria, societaria e contrattuale, nonché al diritto dei consumatori, alla proprietà industriale e intellettuale e all'antitrust. Ha preso parte a commissioni ministeriali e ha più volte rappresentato l'Italia, in sede europea e in sede internazionale, con riferimento alle materie del mercato e della libera circolazione delle persone e delle società.

      Nel 2009 è stata nominata, per due successivi mandati triennali, membro della Camera allargata dell'Ufficio europeo dei Brevetti. Nel corso degli anni ha svolto in modo costante attività di formazione per i magistrati anche nel quadro di progetti della Commissione europea.

      È autrice di numerose pubblicazioni di diritto societario, industriale e della concorrenza, di antitrust.

      De Gasperi e l'Europa: la Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato al convegno dell'Accademia dei Lincei

      La Vice Presidente Valeria Fedeli rappresenterà il Senato della Repubblica al convegno in programma nella mattina di domani, mercoledì 2 aprile, presso la sede dell'Accademia dei Lincei (Palazzo Corsini), alla presenza del Capo dello Stato, dal titolo "L'eredità di De Gasperi: l'Italia nell'Unione europea a sessant'anni dalla sua scomparsa".

      Gerardo D'Ambrosio. Grasso: dolore per la scomparsa di un servitore dello Stato, protagonista della vita civile e istituzionale del Paese.

      E' con vero dolore che apprendo della scomparsa di Gerardo D'Ambrosio: un servitore dello Stato, protagonista della vita civile e istituzionale del Paese.
      Magistrato capace, autorevole, universalmente apprezzato, è stato in prima linea in inchieste e processi che hanno segnato la vita della Repubblica: dalle inchieste sulla strage di piazza Fontana a quella sul caso Pinelli, dai primi processi di terrorismo all'istruttoria sulla bancarotta del Banco Ambrosiano, sino alle inchieste su Tangentopoli.
      La sua riconosciuta competenza e professionalità lo hanno portato fino ai vertici della Procura della Repubblica di Milano, che ha guidato con indiscusso prestigio. Chiusa la sua carriera di magistrato nel 2002 per raggiunti limiti di età, ha proseguito il suo impegno al servizio delle Istituzioni come Senatore della Repubblica dal 2006 al 2013.
      Componente della Commissione Giustizia, apprezzato da colleghi di partito e avversari, nonostante i suoi problemi di salute, sino all'ultimo, senza risparmiarsi, si è impegnato da legislatore a difesa dei valori costituzionali con dedizione e passione.
      Il Senato ne ricorderà in modo adeguato la figura e il ruolo.

      Biblioteca del Senato. Presentazione del volume "Il pensiero lungo: Franco Basaglia e Costituzione"

      Lunedì 31 marzo ore 17 - Sala Atti Parlamentari con Dell'Acqua, Folli, Piccione e Zavoli letture di Fabrizio Gifuni

      Sarà presentato lunedì 31 marzo, alle 17, nella Sala Atti Parlamentari della Biblioteca del Senato, il volume 'Il pensiero lungo: Franco Basaglia e la Costituzione' di Daniele Piccione, edito da Alpha&Beta.

      Con l'autore ne discuteranno Sergio Zavoli, presidente della Commissione per la biblioteca e per l'archivio storico del Senato, lo psichiatra Peppe Dell'Acqua e il giornalista Stefano Folli.

      La presentazione sarà accompagnata dalle letture di Fabrizio Gifuni.

      "Nuove frontiere della tutela del consumatore": incontro domani in Sala Zuccari. Interviene il Presidente Grasso

      Dal 26 marzo sono in vigore nel nostro Paese le disposizioni della direttiva europea sui diritti dei consumatori. L'argomento sarà al centro dell'incontro che avrà luogo domani, venerdì 28 marzo, nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, con inizio alle ore 10,30, su iniziativa dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm) e con il patrocinio del Senato della Repubblica.

      Le "nuove frontiere della tutela del consumatore dopo il recepimento della direttiva consumer rights" è il titolo del convegno che sarà aperto dall'indirizzo di saluto del Presidente del Senato, Pietro Grasso. Interverranno la Vice Presidente del Senato Valeria Fedeli, il Presidente dell'Agcm Giovanni Pitruzzella, esponenti delle Associazioni dei consumatori, rappresentanti di Confindustria e grandi aziende. Le conclusioni saranno affidate al Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico, senatrice Simona Vicari.

      Tutti gli interventi saranno trasmessi in diretta dal canale satellitare e dalla webtv del Senato.

      "Impegni per il superamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari": incontro domani in Sala Zuccari organizzato dalla Commissione Sanità del Senato. Interviene il Presidente Grasso

      Sarà il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ad aprire i lavori del convegno in programma domani, giovedì 27 marzo, in Sala Zuccari, organizzato dalla Commissione Sanità del Senato con il titolo "Impegni per il superamento degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari. Per non sprecare una occasione di crescita civile del Paese".
      L'apertura dei lavori è prevista alle ore 14. Dopo l'indirizzo di saluto del Presidente Grasso, interverranno il Sindaco di Roma Ignazio Marino, Presidente nella scorsa Legislatura della Commissione d'inchiesta sull'efficacia e l'efficienza del Servizio Sanitario Nazionale, e la senatrice Emilia Grazia De Biasi, Presidente della Commissione Sanità.
      Il programma dell'incontro prevede la proiezione di un breve filmato estratto dal documento video realizzato nella XVI Legislatura dalla Commissione d'inchiesta sul Servizio sanitario nazionale. Peppe Dell'Acqua, del Forum Salute Mentale, interverrà sul tema "Chiudere gli OPG, aprire i servizi di salute mentale". L'attore Marco Foschi leggerà "Il dialogo di Marco Cavallo e il Drago". Alle 17.30 circa avrà luogo una tavola rotonda sul tema "Affinché la proroga sia un'occasione di crescita del sistema" con gli interventi, tra gli altri, del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin e del Ministro della Giustizia Andrea Orlando. Parteciperanno i componenti della Commissione Igiene e Sanità del Senato. Si alterneranno al coordinamento dei lavori la Presidente della Commissione De Biasi e i Vice Presidenti Maria Rizzotti e Maurizio Romani.

      Per la prima volta il Senato celebra la Giornata Mondiale del Teatro. Appuntamento giovedì 27, in Aula, con il Presidente Grasso e i protagonisti dei teatri italiani.

      Con la partecipazione di Aldo Cazzullo, Gigi Proietti, Luca Ronconi, Alessio Boni, Alessandro Benvenuti, Pamela Villoresi, Lina Sastri, Giulio Scarpati, Manuela Kustermann, Petra Magoni, Ferruccio Spinetti e i giovani talenti delle Accademie

      "L'Aula di Palazzo Madama apre ancora una volta le sue porte alla cultura, facendosi palcoscenico di un percorso lungo il pensiero teatrale italiano che è insieme un cammino nella nostra storia". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, presenta l'iniziativa "Le anime del Teatro, l'anima del Paese" in programma a Palazzo Madama giovedì 27 marzo, in occasione della Giornata Mondiale del Teatro.

      L'inizio è fissato alle ore 11, in Aula, quando l'intervento del Presidente Grasso darà il via all'evento, in diretta Rai, con la partecipazione di Aldo Cazzullo, Gigi Proietti, Luca Ronconi, Alessio Boni, Alessandro Benvenuti, Pamela Villoresi, Lina Sastri, Giulio Scarpati, Manuela Kustermann e i giovani talenti delle Accademie d'Italia, con la musica di Petra Magoni e Ferruccio Spinetti. "Attraverso l'interpretazione di grandi attori e giovani promesse, accompagnati da un duo musicale unico nel suo genere e guidati da una importante firma del nostro giornalismo, percorreremo un viaggio straordinario, rifletteremo sul nostro passato e avremo l'opportunità di meditare, insieme, su un domani possibile" si legge nella presentazione dell'iniziativa, firmata dal Presidente Grasso.

      Nell'Aula di Palazzo Madama, i protagonisti del teatro italiano si alterneranno nella lettura di riflessioni e appunti teatrali di Luigi Pirandello, Aroldo Tieri, Silvio D'Amico, Paolo Grassi, Giorgio Strehler, Orazio Costa, Leo De Berardinis, Luigi Squarzina, Nicola De Pirro, Carmelo Bene, Eduardo De Filippo, Eugenio Barba.

      E' prevista la partecipazione, tra gli altri, del Ministro per i beni Culturali Dario Franceschini e del Ministro dell'Istruzione Stefania Giannini. L'iniziativa sarà trasmessa in diretta anche dal canale satellitare e dalla webtv del Senato. I testi che saranno letti in Aula saranno disponibili nel sito del Senato la mattina di giovedì.

      Riforma del bicameralismo: i dossier del Servizio Studi del Senato sulle "Camere alte"

      Il Senato giapponese si chiama "Camera dei Consiglieri" (Sangiin), è composto di 242 membri elettivi che durano in carica 6 anni e rinnova la metà dei seggi ogni 3 anni. In Australia, dove vige un bicameralismo sostanzialmente paritario, in caso di perdurante contrasto tra Camera dei Rappresentanti e Senato a proposito di una proposta di legge, il Primo Ministro può rivolgersi al Governatore Generale affinché quest'ultimo sciolga entrambe le Camere. In Brasile il "Senado federal" ha poteri legislativi quasi pari a quelli della "Câmara dos Deputados", ma esercita poteri esclusivi di supervisione in materia finanziaria ed è titolare del potere di impeachment nei confronti del Presidente della Repubblica. Ampie competenze legislative e di controllo sono attribuite anche alle Camere alte dell'India e del Messico, mentre negli Stati Uniti solo il Senato ha il potere di vagliare le nomine presidenziali, compresi i membri del Gabinetto del Presidente, e di ratificare i trattati internazionali.
      Sono informazioni tratte dall'ultimo dossier del Servizio Studi del Senato dedicato al tema delle "Camere alte".
      Il Servizio Studi ha avviato nel 2013 gli approfondimenti sull'argomento, in vista del dibattito parlamentare sulla riforma del bicameralismo. Il primo dossier (settembre 2013) è dedicato alle "Camere alte in Europa e negli Stati Uniti", il secondo, uscito nei giorni scorsi, alle "Camere alte nei Paesi extraeuropei". Entrambi i documenti dedicano ampio spazio agli aspetti generali, istituzionali e politici dei Paesi presi in esame, ai sistemi elettorali in vigore, alle funzioni e ai poteri delle due Camere.
      A dicembre, inoltre, due "Note brevi" hanno affrontato rispettivamente i temi delle "leggi bicamerali nei Paesi a bicameralismo differenziato" e delle "procedure di conciliazione nei sistemi legislativi bicamerali", mentre a febbraio è stato pubblicato il "Testo a fronte" su "I Senati nelle Costituzioni di Belgio, Francia, Germania e Spagna".
      Tutti i documenti sono disponibili nel sito del Senato, nella sezione dedicata ai dossier di documentazione (www.senato.it/dossier). Un contributo al dibattito - non solo parlamentare - fondato su importanti approfondimenti comparativi, che ha già attirato l'attenzione degli "addetti ai lavori", ma di cui possono giovarsi tutti i cittadini interessati al tema delle riforme istituzionali.

      Le Camere alte nei Paesi extraeuropei »
      Le Camere alte in Europa e negli Stati Uniti (n. 54, settembre 2013, formato pdf: 2,8 MB) »
      Le leggi bicamerali nei Paesi a bicameralismo differenziato (n. 17, dicembre 2013, formato pdf: 191 KB »

      Le procedure di conciliazione nei sistemi legislativi bicamerali (n. 18, dicembre 2013, formato pdf: 207 KB) »

      I Senati nelle Costituzioni di Belgio, Francia, Germania e Spagna »

      Il Presidente Grasso nomina i componenti della Commissione d'inchiesta sulle intimidazioni nei confronti degli amministratori locali

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, a seguito delle designazioni comunicate dai Gruppi parlamentari, ha proceduto oggi alla nomina dei componenti della Commissione d'inchiesta sul fenomeno delle intimidazioni nei confronti degli amministratori locali, che sarà convocata la prossima settimana per procedere all'elezione dell'Ufficio di Presidenza.

      Doc. XXII n. 10 - "Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle intimidazioni nei confronti degli amministratori locali" »

      Presidente Grasso apre lavori a convegno su Macaluso.
      Sarà presente il Presidente della Repubblica.

      Sarà l'intervento del Presidente del Senato, Pietro Grasso, ad aprire i lavori del Convegno " Emanuele Macaluso, 90 anni di impegno politico e passione civile" che avrà luogo domani, venerdì 21 marzo, nella Sala Koch di Palazzo Madama, alla presenza del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e dell'Onorevole Emanuele Macaluso.

      Interverranno: Massimo Salvadori, professore Emerito dell'Università degli Studi di Torino; Giovanni Fiandaca, Ordinario di Diritto penale all'Università di Palermo, Giuseppe Galasso, Accademico dei Lincei; Antonio Polito, giornalista.

      L'incontro avrà inizio alle ore 11.

      Presentazione XXII Edizione Premio 'Ercole Olivario' Sala Caduti di Nassirya, Pal. Madama - Domani 20 marzo ore 11.30 Interviene il Presidente Grasso

      Si terra' domani alle 11.30 nella Sala Caduti di Nassirya di Palazzo Madama la conferenza stampa di presentazione del Premio nazionale Ercole Olivario per la valorizzazione delle eccellenze olearie territoriali italiane, alla quale interverra' il Presidente del Senato, Pietro Grasso.

      L'iniziativa, patrocinata dal Senato della Repubblica, è promossa dalla Vice Presidente di Palazzo Madama Linda Lanzillotta.

      Prenderanno, inoltre, la parola Ferruccio Dardanello, presidente dell'Unioncamere e Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di Commercio di Perugia e del comitato di coordinamento del concorso 'Ercole Olivario'.

      Il Premio, che ha accompagnato nel tempo il processo di crescita del settore olivicolo italiano promuovendo insieme alla qualità dei prodotti territori e cultura, è patrocinato dai Ministeri delle Politiche agricole e dello Sviluppo Economico e coordinato da Unioncamere, Camera di Commercio di Perugia con la collaborazione di Unaprol - Consorzio Olivicolo Italiano.

      Nota per le Redazioni

      Gli accrediti per giornalisti, fotografi e cineoperatori possono essere chiesti all'ufficio stampa del Senato (fax 0667062947 oppure mail accrediti.stampa@senato.it) specificando nome e cognome, luogo e data di nascita, estremi del documento di riconoscimento (per i giornalisti il numero del tesserino dell'Ordine), indirizzo e numero telefonico per eventuali comunicazioni, testata giornalistica di riferimento. Si ricorda l'obbligo di giacca e cravatta per gli uomini.

      Anniversario eccidio Via Fani: il Vice Presidente Gasparri rappresenterà il Senato alla cerimonia di domenica 16 marzo

      Il Vice Presidente Maurizio Gasparri rappresenterà il Senato della Repubblica alla cerimonia che avrà luogo domani, domenica 16 marzo alle ore 9,30, in Via Mario Fani, dove sarà deposta una corona d'alloro davanti alla lapide in memoria di Aldo Moro, nel 36mo anniversario del sequestro dello statista democristiano e dell'eccidio dei cinque agenti di scorta.

      Presentazione XXII Edizione Premio 'Ercole Olivario' Sala Caduti di Nassirya, Pal. Madama - Giovedì 20 marzo ore 11 Interviene il Presidente Grasso

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, interverrà giovedì 20 marzo alle 11, nella Sala Caduti di Nassirya di Palazzo Madama, alla conferenza stampa di presentazione Premio nazionale Ercole Olivario per la valorizzazione delle eccellenze olearie territoriali italiane 'Ercole Olivario'.

      L'iniziativa, patrocinata dal Senato della Repubblica è promossa dalla Vice Presidente di Palazzo Madama Linda Lanzillotta.

      Prenderanno, inoltre, la parola Ferruccio Dardanello, presidente dell'Unioncamere e Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di Commercio di Perugia e del comitato di coordinamento del concorso 'Ercole Olivario'.

      Il Premio, che ha accompagnato nel tempo il processo di crescita del settore olivicolo italiano promuovendo insieme alla qualità dei prodotti territori e cultura, è patrocinato dai Ministeri delle Politiche agricole e dello Sviluppo Economico e coordinato da Unioncamere, Camera di Commercio di Perugia con la collaborazione di Unaprol - Consorzio Olivicolo Italiano.

      Nota per le Redazioni

      Gli accrediti per giornalisti, fotografi e cineoperatori possono essere chiesti all'ufficio stampa del Senato (fax 0667062947 oppure mail accrediti.stampa@senato.it) specificando nome e cognome, luogo e data di nascita, estremi del documento di riconoscimento (per i giornalisti il numero del tesserino dell'Ordine), indirizzo e numero telefonico per eventuali comunicazioni, testata giornalistica di riferimento. Si ricorda l'obbligo di giacca e cravatta per gli uomini.

      La Vice Presidente Fedeli rappresenterà il Senato alla cerimonia per il 70° anniversario della distruzione di Cassino

      La Vice Presidente, Valeria Fedeli, rappresenterà il Senato della Repubblica alla cerimonia ufficiale per il 70° anniversario della distruzione della Città di Cassino. L'evento si terrà domani, 15 marzo, alle ore 10.45, in Piazza De Gasperi.

      Senato. Il Presidente Grasso incontra il Presidente del Parlamento ellenico Meimarakis e il Presidente della Camera rumena Zgonea

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha incontrato questa mattina a Palazzo Giustiniani il Presidente del Parlamento della Repubblica Ellenica, Evangelos Meimarakis.

      Sempre nel corso della mattinata di oggi, si è tenuto inoltre l'incontro tra il Presidente del Senato Grasso e il Presidente della Camera dei Deputati della Romania, Valeriu Zgonea.

      Le Fosse Ardeatine 70 anni dopo: martedì 18 marzo incontro in Sala Zuccari. Partecipa il Presidente Grasso

      "1944-2014: le Fosse Ardeatine 70 anni dopo" è il titolo dell'incontro che sarà ospitato in Sala Zuccari martedì 18 marzo, con il patrocinio del Senato della Repubblica e alla presenza del Presidente Pietro Grasso, con inizio alle ore 10.

      Il convegno è organizzato dall'associazione culturale "Arte in memoria" e dall'"Istituto romano per la storia d'Italia dal fascismo alla resistenza" (Irsifar). Sono previsti gli interventi - tra gli altri - del Sindaco Ignazio Marino, del Presidente della Comunità ebraica di Roma Riccardo Pacifici, del Presidente dell'Associazione familiari delle vittime delle Fosse Ardeatine Rosetta Stame, del Presidente Nazionale ANPI Carlo Smuraglia, del Presidente della Commissione Difesa del Senato Nicola Latorre e del Sottosegretario del Ministero per i Beni e le Attività Culturali Francesca Barracciu. L'incontro sarà presieduto dalla senatrice Silvana Amati, componente del Consiglio di Presidenza del Senato.

      E' previsto l'intervento della testimone Giulia Spizzichino. L'attore Giulio Scarpati leggerà lettere e testimonianze dell'epoca. Verranno infine proiettati documentari sui fatti di 70 anni fa, in gran parte provenienti dagli archivi dell'Istituto Luce.

      PAM. VERTICE AL CAIRO. AMORUSO: "EVENTO IMPORTANTE PER L'AREA DEL MEDITERRANEO"

      L'Assemblea Parlamentare del Mediterraneo (P.A.M.), presieduta dal senatore della Repubblica italiana, Francesco Maria Amoruso, ha organizzato nella capitale egiziana de Il Cairo un ciclo di incontri internazionali che termineranno giovedì 13 marzo.

      L'evento prevede summit di alto livello diplomatico in cui si affronteranno tutte le tematiche oggetto della azione dell'Assemblea Parlamentare del Mediterraneo. Temi delicati ed importanti per i rapporti politici ed economici tra i Paesi appartenenti all'Assemblea.

      "Si tratta di un appuntamento importante per l'intero bacino del Mediterraneo - ha precisato il senatore Amoruso - anche perché abbiamo affrontato, con maggiore attenzione, i temi relativi alla transizione e normalizzazione nei Paesi interessati dalla cosiddetta 'Primavera araba'. Inoltre - conclude il senatore Amoruso - si sono analizzati a fondo i rapporti tra Israele e Palestina, la situazione siriana e quella libica".

      All'evento, sono previsti meeting con Nabil El Arabi, segretario generale della Lega degli Stati Arabi, con Nabyl Fahmy, Ministro degli Affari Esteri egiziano, con Abdel Nasser Al Ganahy, segretario generale del Parlamento Arabo e con Amr Moussa, già segretario generale della Lega degli Stati Arabi e già Ministro degli Affari Esteri dell'Egitto.

      58a Sessione della Commissione ONU sullo stato delle donne Delegazione parlamentare partecipa ai lavori New York 10 marzo 2014

      La delegazione composta dalle senatrici Valeria Fedeli e Paola Pelino e dalle deputate Valeria Valente e Pia Locatelli, in rappresentanza del Parlamento italiano, parteciperà ai lavori della 58a Sessione della Commissione Onu sullo stato delle donne, che si svolgerà a New York, nella sede delle Nazioni Unite, dal 10 marzo.
      Tra i temi al centro dei lavori: "Analisi dei progressi e delle sfide nel raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo del Millennio per donne e ragazze"; "Accesso delle donne alle risorse produttive" e "Accesso e la partecipazione di donne e bambine all'istruzione, alla formazione, alla scienza e alla tecnologia e la promozione dell'accesso al pieno impiego e ad un lavoro dignitoso".

      Ufficio parlamentare di bilancio: Grasso e Boldrini scrivono ai Presidenti delle Commissioni Bilancio - Comunicato stampa congiunto

      I Presidenti del Senato e della Camera hanno scritto una lettera ai Presidenti delle Commissioni Bilancio dei due rami del Parlamento, sen. Antonio Azzollini e on. Francesco Boccia, in merito alle procedure per l'istituzione dell'Ufficio parlamentare di bilancio. Di seguito il testo:
      "Signori Presidenti, come è noto la legge 24 dicembre 2012, n. 243, prevede l'istituzione a decorrere dal 1° gennaio 2014 dell'Ufficio parlamentare di bilancio, organismo indipendente al quale sono attribuiti compiti di analisi e verifica degli andamenti di finanza pubblica e di valutazione dell'osservanza delle regole di bilancio.
      Tale organismo, che si caratterizza per la piena autonomia ed indipendenza di giudizio e di valutazione e per la competenza ed esperienza in materia di economia e di finanza pubblica a livello nazionale e internazionale dei componenti, è stato introdotto nell'ordinamento dalla legge costituzionale 20 aprile 2012, n.l, che ha recepito la normativa europea in tema di procedure di bilancio. La richiamata legge n. 243 del 2012 affida al Presidente del Senato della Repubblica ed al Presidente della Camera dei deputati la designazione dei tre membri del Consiglio dell'Ufficio parlamentare di bilancio, di cui uno con funzioni di Presidente, nell'ambito di una lista di dieci nominativi votati dalle Commissioni bilancio a maggioranza di due terzi.
      A seguito della costituzione lo scorso 13 febbraio del Comitato congiunto paritetico composto da senatori e deputati delle Commissioni competenti preposto, ai sensi del Protocollo attuativo della legge n. 243 del 2012, all'esame delle manifestazioni di interesse pervenute entro il 20 gennaio 2014, assume particolare urgenza che le procedure di valutazione delle candidature e la successiva votazione della lista dei dieci nominativi, adempimenti rimessi alla esclusiva attività delle competenti Commissioni parlamentari, siano avviate e concluse in tempi solleciti.
      Tale urgenza è dettata, oltre che per la rilevanza delle funzioni che deve svolgere l'Ufficio in relazione alla ormai prossima presentazione da parte del Governo dei documenti di programmazione economica finanziaria per l'anno 2015, anche in ragione del dibattito che si è articolato in materia a livello politico-istituzionale, in ambito nazionale ed europeo, e del crescente interesse che il tema delle valutazioni indipendenti per la finanza pubblica ha assunto presso l'opinione pubblica ed i mezzi di informazione.
      I Presidenti delle Commissioni bilancio dei due rami del Parlamento sono pertanto invitati ad assumere tempestive iniziative per il sollecito completamento degli adempimenti di propria competenza al fine di consentire ai Presidenti del Senato e della Camera dei deputati di procedere in tempi brevi alla costituzione dell'Ufficio Parlamentare di Bilancio".

      Senato: sabato 1 marzo 2014 aperto al pubblico

      Sabato 1 marzo 2014 Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica, sarà aperto al pubblico dalle 10 alle 18. L'ingresso è in Piazza Madama.

      Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato. Durante il percorso sarà possibile conoscere non solo la storia del Palazzo risalente alla fine del XV secolo, ma soprattutto apprezzare il suo valore storico-artistico e comprenderne le sue trasformazioni. Per i diversamente abili sarà disponibile un apposito servizio di accompagnamento. Per poter accedere a Palazzo Madama è necessario ritirare il biglietto presentandosi all'ingresso il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi (non è possibile riservare i biglietti anticipatamente). Ciascun visitatore può richiedere al massimo quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18 con intervalli di venti minuti.

      Superata la soglia dell'ingresso principale di Palazzo Madama, i visitatori raggiungono la Sala Caduti di Nassirya. In questo spazio, prima dell'inizio della visita, verrà proiettato un filmato che illustra composizione, articolazione e compiti del Senato della Repubblica nella sua funzione di Assemblea legislativa.

      Comunicato congiunto Camera e Senato

      I presidenti del Senato e della Camera, Pietro Grasso e Laura Boldrini, unitamente alle vice presidenti responsabili degli affari del personale, Valeria Fedeli e Marina Sereni, si sono incontrati oggi pomeriggio a Palazzo Madama per esaminare i diversi aspetti del processo di integrazione delle attività svolte dalle due amministrazioni e di armonizzazione delle normative concernenti il personale.

      E' stato definito un calendario fino al mese di giugno per i relativi adempimenti.

      Martedì 25 febbraio il Presidente Grasso interviene alla presentazione del libro "Giovanni Spadolini: la questione ebraica e lo Stato d'Israele"

      Sarà il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ad aprire l'incontro dedicato alla presentazione del libro di Valentino Baldacci "Giovanni Spadolini: la questione ebraica e lo Stato d'Israele - Una lunga coerenza", in programma martedì 25 febbraio, alle ore 17, presso la Biblioteca del Senato che prende il nome proprio dall'ex Presidente di Palazzo Madama.

      Interverranno l'Autore, il senatore Luigi Compagna, Stefano Folli, il Presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Renzo Gattegna, il Presidente dell'ABI Antonio Patuelli, il Consigliere dell'Ambasciata di Israele Amit Zarouk. L'incontro sarà coordinato da Cosimo Ceccuti, Presidente della Fondazione Spadolini Nuova Antologia.

      Colloquio telefonico tra Presidente Grasso e Matteo Renzi

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha augurato buon lavoro a Matteo Renzi nel corso di un cordiale colloquio telefonico.

      Il Presidente Grasso ha quindi confermato l'appuntamento di lunedì 24 febbraio alle ore 14 nell'Aula del Senato per il dibattito sulla fiducia al nuovo Governo.

      Seduta di lunedì 24 febbraio: modalità di accredito e di ingresso per la stampa

      In occasione della seduta di lunedì 24 febbraio l'accesso dei giornalisti verrà disciplinato secondo le seguenti modalità, definite d'intesa tra l'Associazione stampa parlamentare (Asp) e l'Ufficio stampa di Palazzo Madama.

      Oltre agli iscritti all'Asp, il rilascio di un permesso temporaneo di accesso per colleghi con rapporto di lavoro ex articolo 1 Cnlg, praticanti e