Assemblea - Comunicato di seduta (Resoconto sommario)

Giovedì 13 Febbraio 2020 - 191ª Seduta pubblica

(La seduta ha inizio alle ore 13:32)

La seduta è dedicata al sindacato ispettivo.

Il Sottosegretario di Stato per l'ambiente la tutela del territorio e del mare Morassut ha risposto all'interrogazione 3-01080, della sen. Floridia (M5S) e altri sull'impatto ambientale della raffineria di Milazzo: i limiti emissivi saranno ridefiniti a conclusione dell'istruttoria in corso e in sede di Conferenza i soggetti territoriali interessati potranno proporre nuove prescrizioni da inserire nel piano di recupero. L'interrogante si è dichiarata soddisfatta: il riesame dell'AIA e la diffida non erano atti scontati.

Il Sottosegretario di Stato per il lavoro e le politiche sociali Piazza ha risposto congiuntamente all'interrogazione 3-00768, presentata dalla sen. Iori (PD) e altri, 2 3-00987, del sen. Patriarca (IV-PSI) e altri, sull'attuazione della legge n. 112 del 2016 concernente l'assistenza ai disabili privi di sostegno familiare. La sen. Iori si è dichiarata soddisfatta dei fondi stanziati dal Governo e del numero elevato dei beneficiari dell'assistenza. Il sen. Alfieri (Pd) ha invitato il Governo a vigilare sulle disparità regionali. Il Sottosegretario di Stato Piazza ha poi risposto all'interrogazione 3-01039, della sen. Drago (M5S) e altri, sui casi di anomali nell'uso dei bonus per i docenti. Il Ministero ha adottato misure per correggere l'uso distorto della carta della docente. L'interrogante si è dichiarata soddisfatta, ma ha auspicato la sostituzione del bonus con l'aggiornamento permanente della formazione dei docenti da inserire nel contratto.

Il Sottosegretario di Stato per le politiche agricole L'Abbate ha risposto all'interrogazione 3-00881, della sen. Giammanco (FI), sulle disposizioni riguardanti la campagna di pesca del tonno rosso per l'anno 2019. L'interrogante si è dichiarata insoddisfatta e ha chiesto che il prossimo decreto assegni quote maggiori (almeno 80 tonnellate) alla tonnara di Favignana.

Il Ministro per la pubblica amministrazione Fabiana Dadone ha risposto all'interrogazione 3-01373 del sen. Iannone (FdI) sulle criticità emerse nei concorsi pubblici del comune di Sant'Anastasia (Napoli). L'interrogante si è dichiarato insoddisfatto e ha ringraziato la procura di Nola. Il Ministro ha poi risposto all'interrogazione 3-01374, della sen. Mantovani (M5S) e altri, sulle presunte irregolarità nello svolgimento di un concorso per dirigenti pubblici nel 2019. L'interrogante si è dichiarata soddisfatta.

E' seguito lo svolgimento di interrogazioni a risposta immediata.

Il Ministro per lo sviluppo economico Patuanelli ha risposto all'interrogazione 3-01379, illustrata dal sen. Anastasi (M5S), sugli investimenti in ricerca e sviluppo: la mancanza di un quadro organico è stata colmata con l'istituzione di un fondo nazionale per l'innovazione per il quale è stato stanziato un miliardo di euro di capitale pubblico. Il Governo ha poi ampliato il credito d'imposta nell'ambito di Industria 4.0 e ha istituito Atlante 4.0 che raccoglie tutti i centri di ricerca.

Il Ministro per l'autonomia Boccia ha risposto all'interrogazione 3-01382, illustrata dal sen. Errani (Misto-LeU), sulla garanzia dei livelli essenziali delle prestazioni nell'ambito del regionalismo differenziato: autonomia differenziata non significa autonomia speciale, la legge quadro sul tavolo del Consiglio richiama i principi di sussidiarietà e collaborazione quale condizione per firmare le intese, che saranno comunque sottoposte al Parlamento. Potrà essere adottato un provvedimento ad hoc per chiarire l'ambito della potestà legislativa regionale.

Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti De Micheli ha risposto all'interrogazione 3-01378 del sen. Laniece (Aut) e altri sulla messa in sicurezza del tratto autostradale della A5 nei pressi di Quincinetto (Torino); ha poi risposto all'interrogazione 3-01385 sulle gestioni commissariali e le semplificazioni procedurali nell'ambito delle opere infrastrutturali strategiche, illustrata dalla sen. Vono (IV-PSI), che si è dichiarata parzialmente soddisfatta. Il sen. Calandrini (FdI) si è invece dichiarato insoddisfatto della risposta del Ministro all'interrogazione 3-01384 sulle persistenti chiusure di tratti dell'autostrada A14 e sulle problematiche infrastrutturali del corridoio adriatico. Il Ministro delle infrastrutture ha poi risposto all'interrogazione 3-01381, illustrata dal sen. D'Arienzo (PD), sull'andamento e le priorità degli investimenti infrastrutturali del Governo: a seguito di una ricognizione, sono state sbloccate opere per il valore di 9,6 miliardi. L'elenco è consultabile sul sito del Ministero. La legge di bilancio ha aggiunto 30 miliardi ai 50 già stanziati per i prossimi quindici anni. Passaggi molto importanti sono l'approvazione del regolamento unico e l'aggiornamento dei contratti di programma. Il Ministro De Micheli ha risposto all'interrogazione 3-01380, illustrata dal sen. Corti (L-SP), sull'aggiornamento dei piani economico-finanziari delle società concessionarie autostradali: nelle more dell'aggiornamento dei PEF è stato chiesto ai concessionari di provvedere agli investimenti e alla messa in sicurezza; per le concessioni scadute è stata avviata la fase di gara. La sen. Pergreffi (L-SP) ha replicato che l'incertezza e la mancanza di chiarezza del Governo sulla revisione delle concessioni bloccano gli investimenti. Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti ha risposto infine all'interrogazione 3-01383 illustrata dalla sen. Giammanco (FI) sugli investimenti necessari a ridurre il divario infrastrutturale tra nord e sud del Paese. Secondo l'interrogante occorre superare il codice degli appalti e varare una legge speciale per rendere effettivi gli investimenti.

(La seduta è terminata alle ore 16:03 )

FINE PAGINA

vai a inizio pagina